Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

FIR E FONDAZIONE TELETHON INSIEME PER LA RICERCA

Roma Sostegno alla ricerca sulle malattie genetiche rare. Poche parole per r...

FIR E FONDAZIONE TELETHON INSIEME PER LA RICERCA


 
 

Fonte Banca Macerata rugby

La Banca Macerata Rugby si impone d'autorità a Castel San Pietro, battendo i padroni di casa con un netto 45 a 22.

...

Spazio Club
   
  **** ACCEDI A FLICKR E VISUALIZZA LE FOTO, LE Società POSSONO INVIARE LE PROPRIE FOTO AL CR **** AGGIORNATI NELLA SEZIONE "CAMPIONATI E CLASSIFICHE" LE CLASSIFICHE UFFICIALI A SEGUITO COMUNICATI GSN e GSR **** NELLA SEZIONE COMMISSIONE ORGANIZZAZIONE GARE PUBBLICATI TUTTI I CALENDARI **** *****    
 
   
 
   
 
   
  il comunicato GST U.18 dell'ultima domenica.
scarica allegato >>
 
  il calendario incontri U.16 seconda fase.
scarica allegato >>
 
il calendario incontri U.16 seconda fase.
scarica allegato >>
 
l'allenamento SENIORES FEMMINILE "le rose senza spine".
vai >>


News

FIR E FONDAZIONE TELETHON INSIEME PER LA RICERCA
20/02/2019

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

FIR E FONDAZIONE TELETHON INSIEME PER LA RICERCA

Roma Sostegno alla ricerca sulle malattie genetiche rare. Poche parole per riassumere un accordo destinato a caratterizzare in modo forte, nel futuro, le iniziative di responsabilità sociale della FIR.

Oggi, allo Stadio Olimpico di Roma, il Presidente della Federazione Italiana Rugby Alfredo Gavazzi ha sottoscritto, alla presenza del Responsabile Relazioni Istituzionali di Fondazione Telethon Carlo Fornario, il protocollo – già precedentemente siglato dal Presidente della Fondazione Luca di Montezemolo – che ufficializza l’organizzazione no-profit dedita alla ricerca sulle malattie genetiche rare quale Main Charity Partner del rugby italiano per la gara odierna contro il Galles. 

A seguito della firma del protocollo, FIR e gli atleti delle Squadre Nazionali saranno coinvolti direttamente e attivamente nelle campagne di raccolta pubblica occasionale di fondi organizzate da Telethon, la Campagna Maratona e la Campagna di Primavera, dando seguito così alla recente partecipazione di Mattia Bellini e Marcello Violi alla Maratona 2018 sulle reti Rai.

Inoltre, FIR e Fondazione Telethon opereranno insieme a livello periferico al fine di organizzare, in modo congiunto e sinergico, attività di sensibilizzazione e, ove possibile, azioni concrete volte ad incrementare le risorse finanziarie di Telethon attraverso il coinvolgimento della comunità rugbistica italiana.

Per veicolare l’inizio della partnership tra le due organizzazioni è stato inoltre realizzato nei giorni scorsi, nel ritiro azzurro di Roma, un filmato di sostegno alla ricerca realizzato dal capitano azzurro Sergio Parisse insieme a Daniele e Patrizio Fasciolo. Il filmato verrà diffuso oggi sugli schermi dell’Olimpico e sulle piattaforme social di FIR e di Telethon. 

Inoltre, la maglia di Sergio Parisse utilizzata oggi nella seconda giornata del Guinness Sei Nazioni Italia v Galles verrà messa all’asta da Fondazione Telethon, insieme ad una maglietta e ad un pallone firmati da tutta la Nazionale e due palloni firmati dalla nazionale gallese, a favore della ricerca sulle malattie genetiche rare tramite la piattaforma Charity Stars (www.charitystars.com).

Anche la nazionale del Galles oggi sostiene Telethon, donando 2 palloni autografati da tutta la squadra per l’asta benefica.

“Fondazione Telethon è un esempio di sostegno, una delle parole chiave del nostro sport – ha dichiarato il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi – e siamo particolarmente orgogliosi di poter scendere virtualmente in campo al fianco di un’organizzazione prestigiosa, all’avanguardia e impegnata a garantire un futuro migliore a moltissimi giovani. L’operato di FIR e quello di Telethon sono coerenti tra loro e non vediamo l’ora di poter partecipare attivamente, come Federazione e con i nostri atleti, alle campagne di supporto alla ricerca” ha dichiarato il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi. 

“Fondazione Telethon è una realtà d’eccellenza della ricerca in Italia a sostegno delle malattie genetiche rare. Per andare in meta, tuttavia, è necessario mettere in campo i migliori giocatori possibili e fare sempre ‘gioco’ di squadra. Ecco perché la Fondazione non smette di tessere ogni giorno nuove alleanze in tanti campi: abbiamo bisogno del sostegno di tutti. Perché l’impegno di ognuno di noi è la più grande speranza che possiamo regalare ai nostri pazienti. Oggi siamo orgogliosi di poter schierare per la ricerca anche la nazionale di rugby, a cui va il nostro sincero grazie e un grande in bocca al lupo per la partita” ha aggiunto il Presidente della Fondazione, Luca di Montezemolo



Spazio Club
19/02/2019

Fonte Banca Macerata rugby

La Banca Macerata Rugby si impone d'autorità a Castel San Pietro, battendo i padroni di casa con un netto 45 a 22.

Dopo un primo tempo equilibrato tra i tentativi alla mano dei locali e una mischia ferrea degli ospiti, nel secondo tempo, grazie anche ai cambi effettuati dal coach Jepson, la Banca Macerata dilaga dimostrando superiorità pure nel gioco aperto. Ben sette le mete realizzate

dall'ARM: tre del fenomenale Romagnoli-Poloni, due del granitico Svampa, una ciascuno per il giovanissimo guerriero Belli (ottima la prova anche degli altri esordienti) e il sempre più affidabile Andalò.

Piccola battuta d'arresto invece per le Armadille, che nel raggruppamento di Coppa Italia a Jesi giungono terze solo per un ridottissimo scarto di mete, dopo essersi battute alla pari in tutte le partite nonostante uno schieramento quasi inedito (diverse titolari erano impegnate con le Belve Neroverdi de L'Aquila nel campionato di serie A).

Infine i nostri ragazzi impiegati nell'Under16 della Legio San Benedetto hanno giocato per la prima volta al Longarini di Villa Potenza, disputando un match coraggioso contro i pari età di Orvieto, che hanno fatto valere una maggiore velocità ed efficacia sia al largo che nei punti d'incontro: 55 a 24 il finale per gli umbri, al termine di una sfida comunque corretta e divertente.

Link Video: https://we.tl/t-B0O0Jqf8M4

 

Fonte Unione Rugbistica Anconitana

RAVENNA- Sconfitta dai mille rimpianti per l'Unione Rugbistica Anconitana. I dorici sono tornati a casa a mani vuote dalla trasferta sul campo del Ravenna Rugby sconfitti con il punteggio di 30-20 in favore dei padroni di casa. Un match giocando con grande spirito combattivo da Ricci e compagni bravi a rispondere colpo su colpo dimostrandosi in forte crescita. Molto bene la fase difensiva e il gioco nella trequarti offensiva, che ha portato una meta in conseguenza di una touche con maul avanzate, con il vantaggio maturato ad inizio ripresa ampiamente meritato. Sul finire della gara sono emersi però i limiti degli anconetani, soprattutto per quel che riguarda la gestione del risultato. Scelte tecniche da parte dei giocatori discutibili, un metodo arbitrale a cui è stato difficile adeguarsi e la crescita degli ospiti hanno poi determinato il 30-20 definitivo in favore della compagine ravennate. L'aspetto più positivo della trasferta riguarda l'apporto dei tanti giocatori impiegati dell'Under18. Trattasi di Ariola, Gambelli, Martedì, Martini e Pirani che hanno portato velocità e fluidità nel gioco. Da segnalare anche la presenza in campo di Franco Cimino, subentrato nel secondo tempo che ha messo a disposizione tutto il suo carattere e la sua esperienza in una fase molto concitata dell'incontro.

Sala Stampa

Luigi Ricci: "Ci siamo presentati a Ravenna con un bell'organico, consapevoli che si poteva fare molto bene. Il primo tempo lo abbiamo giocato praticamente alla pari con l'unico errore di non adeguarci al metodo arbitrale che ha penalizzato troppo la nostra aggressività. Nel secondo tempo, dopo la seconda meta realizzata a venti minuti dalla fine, sembravamo in totale controllo visto che avevamo concesso molto poco all'avversario. E invece ci siamo innervositi, abbiamo perso la concentrazione e di conseguenza la lucidità regalando la partita all'avversario. Siamo arrabbiati e delusi perchè in queste settimane abbiamo lavorato bene e duramente e sopra di quattro punti a venti minuti dalla fine non possiamo buttar via tutto. Un bravo ai ragazzi dell'Under18 che hanno sfoggiato una grande prestazione".

RAVENNA RUGBY - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA 30-20

UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA: Pirani, Sabbatini, Martedì, Zanoli, Martini, Lucchetti, Bartolini, Ricci L., Brusca, Ariola, Ricci F., Calcinaro, Giandomenico, Lucamarini, Bonanni

A disp: Basile, Malatini, Carella, Cimino, Garzetti, Gambelli, Franceschetti

Coach: Marco Gallifuoco

Ufficio Stampa Unione Rugbistica Anconitana

 

Fonte Fabriano Rugby

Il cuore non basta a Spoleto, con i ragazzi di Coach Morichelli fermati in trasferta per 30 a 5.

Un risultato severo nonostante l’impegno, la determinazione e la costante “coperta corta” dei tanti indisponibili ed infortunati. Nonostante le difficoltà però i ragazzi in rosso hanno venduto cara la pelle mettendo in mostra una positiva attitudine difensiva, attenzione e sacrificio.

Una squadra che nonostante le difficoltà ha saputo reggere l’urto dei padroni di casa, combattendo in mischia, lottando nelle ruck e cercando di rompere placcaggi per andare verso la linea di meta. A pagare per il Rugby Spoleto una maggiore organizzazione e lucida nei momenti decisivi rispetto ai cartari.

Primo tempo a zero per Fabriano, costretta a rincorrere il vantaggio accumulato dai padroni di casa (16 a 0 due mete e due calci piazzati) nonostante qualche buona fase nei ventidue avversari. Secondi quaranta minuti partiti con la terza meta dello Spoleto ma poi l’orgoglio dei fabrianesi è stato premiato con una meta del Capitano Santini, che ha schiacciato l’ovale in meta dopo aver sfruttato una maul avanzante partita da oltre le linea dei 5 metri dei padroni i casa.

Poi, superata la metà della ripresa, doppia superiorità numerica per i fabrianesi, purtroppo non concretizzata anche a causa della stanchezza. Ultimi minuti poi di marca Spoleto con il risultato finale che ha toccato i 30 a 5 per la squadra in maglia nera.

Prossimo appuntamento per il Fabriano Rugby in casa, campo sportivo Cristian Alterio in via Romagnoli, contro l’Aquila, il 3 marzo alle 14.30.



Spazio Club
18/02/2019

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970

Una domenica di grande rugby in casa dello Jesi 1970: negli impianti di via Mazzangrugno, il 17 febbraio, si inizia alle 11 con la formazione Under 16. La squadra capitanata da Faccenda vince contro i pari età di Falconara, 27-17 il finale.
In contemporanea la formazione Under 14 va in scena a San Benedetto del Tronto, contro la formazione locale e quella di Falconara. Ecco i risultati: S. Benedetto - Jesi vinto 5-47 Jesi Falconara 42-17.
Domenica mattina, sempre a Jesi, scende in campo anche la femminile, che accoglie il raggruppamento di Coppa Italia. Ottime prestazioni delle Leonesse che vincono contro Urbino e Macerata, ma vengono bloccate da Teramo.
Alle 14.30 riprende il campionato di Serie B: al Latini si affrontano Jesi e Reno Bologna. Obiettivo dei ragazzi di coach Fagioli, tornare a vincere. Missione compiuta, il match termina 29-14 in virtù di un'ottima prestazione.

Bilancio più che positivo per il club, cui si aggiunge il raggruppamento del Minirugby a Fabriano (sabato 16 febbraio) che ha visto i leoncini vincere e divertirsi!

 

Fonte Fano Rugby

Play out C1: Il Fano Rugby regala un tempo e perde a Faenza 

La seconda giornata della poule salvezza finisce 55-24 per i padroni di casa.

I rossoblù pagano un approccio alla gara totalmente sbagliato

 Fano, 18 febbraio 2019 – Alla vigilia del match il tecnico aveva assicurato che non ci sarebbe stata ruggine nei muscoli dei suoi ragazzi nonostante i 21 giorni dall’ultima partita ufficiale. Walter Colaiacomo però, timoniere del Fano Rugby, probabilmente non è riuscito a comunicare bene ai ragazzi che tipo di approccio serve per certe partite e nel rugby, come del resto nello sport in generale, la concentrazione conta allo stesso modo se non di più della forza fisica e se non c’è quella è difficile fare risultato.

Faenza-Fano Rugby, gara valida per la seconda giornata dei play out salvezza di C1, finisce 55-24 per i padroni di casae, cercando di salvare il salvabile, la nota positiva è rappresentata dal punto di bonus conquistato grazie alle 4 mete messe a segno.

A 24 ore dal fischio finale della gara, l’allenatore di Segni Walter Colaiacomo prova ad analizzare la partita non nascondendo ancora una forte delusione: “Perdere ci sta – ammette – ma quello che non deve mai mancare è la voglia di lottare e di non mollare nemmeno un centimetro, cosa che invece non ho visto ieri, specialmente nella prima parte di gara. Avevamo diversi giocatori indisponibili (cosa che non deve assolutamente essere un alibi) e quando ci si trova in queste situazioni quelli che scendono in campo devono dare il 110%, questo invece non è successo e il Faenza ne ha approfittato”.

Il 40-7 con cui i padroni di casa hanno chiuso il primo tempoè lo specchio di quanto detto dal coach che ancora stenta a credere come sia stato possibile che i suoi siano riusciti a prendere ben 3 mete in dieci minuti.

“Basta che un solo giocatore non svolga i compiti assegnati e la partita può compromettersi – continua Colaiacomo – figuriamoci se non lo fanno in diversi. La cosa positiva è che al rientro dagli spogliatoi la squadra si è ricompattata e nel secondo tempo ho visto un atteggiamento completamente diverso e sono certo che se avessimo giocato così dall’inizio ora staremmo a raccontare un’altra partita. Faenza si è dimostrato un avversario sicuramente forte ma alla nostra portata e perdere con oltre 30 punti di distacco non è ammissibile. Resto comunque convinto che i ragazzi hanno capito la lezione e già dalla prossima sfida entreranno in campo subito combattivi”.

Per la cronaca, i 24 punti del Fano Rugby sono frutto di due mete di Nicola Cadeddu e di una a testa di Tommaso Magi e Stefano Rossolini, quest’ultimo uscito anzitempo dal terreno di gioco a causa di una frattura al naso che probabilmente lo terrà lontano dai campi per un po’.

Il punto portato a casa fa salire il Fano a quota sei, con un discreto margine di vantaggio dall’Anconitana attualmente ultima e principale indiziata a scendere di categoria. Domenica prossima terza trasferta consecutiva per i rossoblù in questa strana appendice stagionale: i ragazzi del presidente Giorgio Brunacci sono attesi dal Macerata che comanda il raggruppamento con 10 punti.

Trionfo invece per l’Under 16 che inizia la seconda fase travolgendo l’Ascoli a domicilio per 0-65. Sottotono invece l’Under 14 che perde in casa il triangolare contro Falchi Urbino e Fermo.



tutti i risultati delle marchigiane nel fine settimana
18/02/2019

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 3 R
ASD PESARO RUGBY - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : 11 / 11
PRIMAVERA RUGBY ASD - IVPC RUGBY BENEVENTO , Ris. : 24 / 21
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD - UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL , Ris. : 34 / 11
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD , Ris. : 28 / 18
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL , Ris. : 23 / 22
 
Serie A, Girone 3 / Classifica:
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD (-1P) : 43
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA (-1P) : 38
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL : 38
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD : 38
PRIMAVERA RUGBY ASD : 28
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 27
ASD PESARO RUGBY : 27
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL : 23
IVPC RUGBY BENEVENTO : 21
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL : 18
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 2 R
ROMAGNA R.F.C. - ARIETI RUGBY RIETI 2014  , Ris. : 57 / 24
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - LIVORNO RUGBY , Ris. : 26 / 22
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - C.U.S. SIENA , Ris. : 38 / 24
FLORENTIA RUGBY - AMATORI PARMA RUGBY CLUB , Ris. : 31 / 0
RUGBY JESI 1970 - RENO RUGBY BOLOGNA , Ris. : 29 / 14
VASARI RUGBY AREZZO - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. , Ris. : 7 / 27
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
FLORENTIA RUGBY : 57
ROMAGNA R.F.C. : 55
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)    : 55
LIVORNO RUGBY : 42
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 38
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 34
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 33
RUGBY JESI 1970 : 22
C.U.S. SIENA  (-1P) : 20
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 14
RENO RUGBY BOLOGNA : 10
VASARI RUGBY AREZZO (**) : -7
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
(**) penalizzata -8 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PROMOZIONE G. 2 A
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - RUGBY BOLOGNA 1928 SSD S.R.L. , Ris. : 20 / 0
IMOLA RUGBY ASD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD , Ris. : 73 / 7
HIGHLANDERS FORMIGINE RUGBY A.S.D. - ER-LUX RUGBY FORLI 1979 , Ris. : 35 / 26
 
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PROMOZIONE / Classifica:
IMOLA RUGBY ASD : 10
HIGHLANDERS FORMIGGINE : 10
U.R. S.BENEDETTO V REGIO PICENA : 7
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 5
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 0
RUGBY BOLOGNA 1928 : -4
 
Risultati:
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PASSAGGIO G. 2 A
RAVENNA RUGBY F.C. - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA , Ris. : 30 / 20
FAENZA RUGBY F.C. - FANO RUGBY ASD , Ris. : 55 / 24
R. CASTEL SAN PIETRO TERME - BANCA MACERATA RUGBY , Ris. : 22 / 45
 
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PASSAGGIO / Classifica:
BANCA MACERATA RUGBY : 10
FANO RUGBY ASD : 6
RAVENNA RUGBY F.C. : 9
FAENZA RUGBY F.C. : 6
R. CASTEL SAN PIETRO TERME : 1
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA : 1
 
Risultati:
Serie C2, Umbria-Marche-Abruzzo - 2^ Fase Girone Passaggio G. 1 A
Città di Castello rugby - Rugby Pesaro asd , Ris. : 24 / 15
Amatori rugby Teramo - Rugby Perugia ssd , Ris. : 17 / 20
Rugby club Tortoreto - Rugby Gubbio 1984 , Ris. : 0 / 64
 
Serie C2, Umbria-Marche-Abruzzo - 2^ Fase Girone 2 G. 1 A
Foligno rugby asd - Rugby Sulmona 1967 , Ris. : 64 / 3
Urbino rugby asd - RIPOSA , Ris. : /
 
Serie C2, Umbria-Marche-Abruzzo - 2^ Fase Girone 3 G. 1 A
Spoleto rugby - Rugby Fabriano asd , Ris. : 30 / 5
Vecchie Fiamme old rugby - RIPOSA , Ris. : /
 
Serie C2, Umbria-Marche-Abruzzo - 2^ Fase Girone Promozione / Classifica:
Città di Castello rugby : 5
Rugby Gubbio 1984 5
Rugby Perugia ssd 4
Amatori rugby Teramo 1
Rugby Pesaro asd 0
Rugby club Tortoreto 0
 
Serie C2, Umbria-Marche-Abruzzo - 2^ Fase Girone 2 Classifica:
Foligno rugby asd 5
Rugby Sulmona 1967 0
Urbino rugby asd 0
 
Serie C2, Umbria-Marche-Abruzzo - 2^ Fase Girone 3 Classifica:
Spoleto rugby 5
Rugby Fabriano asd 0
Vecchie Fiamme old rugby : 0
 
Classifica del Raggruppamento:
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 7
JESI
1^ - AMATORI RUGBY TERAMO
2^ - BANCA MACERATA RUGBY
3^ - RUGBY JESI 1970 ASD
4^ - RUGBY URBINO
 
Coppa Italia Femminile Seniores, Classifica del raggruppamento :
AMATORI RUGBY TERAMO : 12
BANCA MACERATA RUGBY : 10
RUGBY JESI 1970 ASD : 8
RUGBY URBINO : 6
 
Risultati:
Under 16 MASCHILE - 2^ Fase, Girone A G. 1 A
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD , Ris. : 27 / 17
ASD PESARO RUGBY - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : 48 / 0
 
Under 16 MASCHILE - 2^ Fase, Girone B G. 1 A
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - FTGI CENTAURI RUGBY ASD , Ris. : 7 / 24
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : 0 / 63
 
Under 16 MASCHILE - 2^ Fase, Girone C G. 1 A
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY , Ris. : 24 / 55
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - RIPOSA , Ris. : /
 
Under 16 MASCHILE - 2^ Fase, Girone A / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 5
ASD PESARO RUGBY : 5
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD : 0
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 0
 
Under 16 MASCHILE - 2^ Fase, Girone B / Classifica:
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 5
FANO RUGBY SSD A R.L. : 5
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD 0
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD 0
 
Under 16 MASCHILE - 2^ Fase, Girone C / Classifica:
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 5
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD (*) : 1
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO : 0
 
Classifica del Raggruppamento:
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 8
MONTEGRANARO :
1^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
2^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
3^ - DORICA RUGBY
4^ - RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
5^ - UNIONE R. SAN BENEDETTO
 
Under 16 FEMMINILE, Classifica GLOBALE:
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1 : 82
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2 : 72
DORICA RUGBY : 56
RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB : 36


Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
16/02/2019

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. 3 R
ASD PESARO RUGBY - RUGBY PERUGIA SSD ARL
PRIMAVERA RUGBY ASD - IVPC RUGBY BENEVENTO
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD - UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL
 
Serie B, Girone 2 G. 2 R
ROMAGNA R.F.C. - ARIETI RUGBY RIETI 2014 
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - LIVORNO RUGBY
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - C.U.S. SIENA
FLORENTIA RUGBY - AMATORI PARMA RUGBY CLUB
RUGBY JESI 1970 - RENO RUGBY BOLOGNA
VASARI RUGBY AREZZO - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP.
 
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PROMOZIONE G. 2 A
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - RUGBY BOLOGNA 1928 SSD S.R.L.
IMOLA RUGBY ASD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD
HIGHLANDERS FORMIGINE RUGBY A.S.D. - ER-LUX RUGBY FORLI 1979
 
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PASSAGGIO G. 2 A
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA - RAVENNA RUGBY F.C.
FAENZA RUGBY F.C. - FANO RUGBY ASD
R. CASTEL SAN PIETRO TERME - BANCA MACERATA RUGBY
 
Serie C2, Umbria-Marche-Abruzzo - 2^ Fase Girone Promozione G. 1 A
Città di Castello rugby - Rugby Pesaro asd
Amatori rugby Teramo - Rugby Perugia ssd
Rugby club Tortoreto - Rugby Gubbio 1984
 
Serie C2, Umbria-Marche-Abruzzo - 2^ Fase Girone 2 G. 1 A
Foligno rugby asd - Rugby Sulmona 1967
Urbino rugby asd - RIPOSA
 
Serie C2, Umbria-Marche-Abruzzo - 2^ Fase Girone 3 G. 1 A
Spoleto rugby - Rugby Fabriano asd
Vecchie Fiamme old rugby - RIPOSA
 
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 7
JESI
- RUGBY JESI 1970 ASD
- DORICA RUGBY
- AMATORI RUGBY TERAMO
- RUGBY URBINO
- BANCA MACERATA RUGBY
 
Under 18 MASCHILE - 2^ Fase, RIPOSA
 
Under 16 MASCHILE - 2^ Fase, Girone A G. 1 A
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD
ASD PESARO RUGBY - RUGBY PERUGIA SSD ARL
 
Under 16 MASCHILE - 2^ Fase, Girone B G. 1 A
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - FTGI CENTAURI RUGBY ASD
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - FANO RUGBY SSD A R.L.
 
Under 16 MASCHILE - 2^ Fase, Girone C G. 1 A
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - RIPOSA
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 8
MONTEGRANARO :
- DORICA RUGBY
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
- RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
- UNIONE R. SAN BENEDETTO
 
MINIRUGBY: Under 12, U.10, U.8, U,6 - Raggruppamenti Marche
si svolgono di norma il sabato pomeriggio
PESARO: SQUADRE NORD
SAMBUCHETO: SQUADRE SUD


Spazio Club
15/02/2019

Fonte Fano Rugby

Rugby C1, Fano Rugby a caccia del bis

A 21 giorni dall’ultimo impegno ufficiale, la formazione fanese fa visita al Faenza con l’obiettivo di ripetere la bella prestazione di Ancona

Fano, 28 gennaio 2019 – Dall’ultima gara ufficiale sono passati 21, dalla penultima addirittura 35. Restare “caldi” e concentrati con tutte queste pause non è sicuramente facile ma il Fano Rugby in queste settimane ha continuato ad allenarsi e fare amichevoli e segni di ruggine sui muscoli dei fanesi non sembrano esserci.

Domenica 17 febbraio sarà di nuovo campionatoe la truppa di Walter Colaicomo e Franco Tonelli sarà impegnata nella seconda trasferta consecutiva in programma a Faenza alle 14.30. La sfida, valida per la seconda giornata della poule salvezza, arriva dopo la convincente vittoria esterna dell’esordio ottenuta per 30-8 sul campo dell’Anconitana, squadra che i rossoblù avevano già superato due volte durante la regular season.

Quella di domenica invece sarà una “prima volta” per il Fano che si troverà di fronte una squadra che nella prima fase ha conquistato 21 punti (1 meno del Fano) vincendo in casa due delle 5 partite in programma.

Tante le incognite dunque per capitan Gabriele Breccia e compagni che arrivano comunque pronti alla sfida, come conferma il tecnico, Walter Colaiacomo: “Saliamo a Faenza per fare risultato – ammette -. Anche domenica daremo spazio agli under e a chi ha giocato meno fin qui sfruttando queste partite anche per fare degli esperimenti in ottica futura. In queste settimane ci siamo allenati bene affrontando anche in amichevole lo Jesi (serie B), i ragazzi sono tranquilli e sereni e sono sicuro che faranno bene”.

Ricordiamo che al termine delle 10 partite previste in questa fase chiamata dalla Federazione “passaggio”, l’ultima classifica retrocederà in C2 mentre le altre festeggeranno la salvezza in C1.

Nel week end in campo anche tante formazioni juniores: il minirugby sarà impegnato sabato alle 15.30 al campo Toti Patrignani di Pesaro, squadra al gran completo con una formazione per ogni categoria dalla u8 alla u12.

L’Under 16 darà il via alla seconda parte di stagione con la trasferta di Ascoli (domenica ore 11) mentre l’Under 14 giocherà al Falcone-Borsellino prima dei “grandi” contro Falchi Urbino (ore 10) e Fermo (ore 11).



IV TEMPO RUGBY E CULTURA, LA NUOVA CAMPAGNA FOTOGRAFICA FIR
14/02/2019

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

IL GUINNESS SEI NAZIONI SPALANCA LE PORTE DEI MUSEI DI ROMA
IV TEMPO RUGBY E CULTURA, LA NUOVA CAMPAGNA FOTOGRAFICA FIR

Roma – Grande rugby, ma non solo. Il 6 Nazioni a Roma, dal 5 febbraio del 2000 ad oggi, è sempre stato molto di più: festa, divertimento, incontro gioioso di culture.

E proprio la cultura, di cui la Capitale è permeata in ogni suo angolo, ha assunto nelle ultime stagioni una centralità nell’offerta di FIR e dei propri partner, sempre impegnati a garantire la più affascinante ed ampia esperienza possibile alle decine di migliaia di appassionati provenienti da tutta Italia e tutta Europa per le gare dello Stadio Olimpico.

Varato nel 2016, il progetto FIR “IV Tempo Rugby e Cultura” costituisce un contenitore ideale di tutte quelle iniziative, culturali e sociali, volte ad aggiungere valore al biglietto per le partite degli Azzurri nel Torneo, offrendo una vasta serie di opportunità di intrattenimento di qualità ai possessori dei tagliandi.

CLICCA QUI PER ACQUISTARE I BIGLIETTI DEL GUINNESS SEI NAZIONI 2019

Anche per il 2019 la rinnovata partnership tra FIR e MIBACT aprirà gratuitamente le porte di alcuni tra i più importanti musei statali di Roma, nei weekend di gara, ai possessori dei biglietti per le gare della Nazionale.

Confermato l'accordo anche con Roma Capitale per l'ingresso gratuito dei possessori dei biglietti nel Sistema Musei Civici, a cui, da quest’anno, si aggiunge la vendita diretta dei biglietti del Sei Nazioni nei Tourist Infopoint (Termini, Minghetti, Fori Imperiali, Castel Sant’Angelo, Ciampino Apt e Fiumicino Apt) e un importante vantaggio per i possessori dei biglietti sull’acquisto della ROMA PASS, strumento indispensabile per chi visita Roma.

Per celebrare la nuova partnership una rappresentanza di Azzurri convocati da Conor O’Shea per i turni inaugurali del Guinness Sei Nazioni 2019 ha posato nei giorni scorsi, grazie alla collaborazione con la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali,  in alcune location simbolo dei Musei Capitolini, uno dei poli museali di maggiore attrattiva tra quelli coinvolti da “IV Tempo Rugby e Cultura”, sotto l’obiettivo di Stefano Compagnucci.

SCARICA LE FOTO DI LIBERO UTILIZZO

Pier Luigi Bernabò, Direttore Eventi della FIR, ha dichiarato: “Dopo aver portato la Nazionale a posare al Colosseo nel 2018, una foto divenuta simbolo del Torneo a Roma, quest’anno abbiamo voluto valorizzare il progetto IV Tempo raccontando attraverso una raccolta di immagini una piccola parte delle fantastiche opportunità di arricchimento culturale che il Sei Nazioni porta con sé. I Musei Capitolini sono, come i nostri Azzurri, un’eccellenza nazionale. Non possiamo che auspicare che, come negli anni passati, questa campagna contribuisca ad accrescere il valore percepito del Sei Nazioni e supporti concretamente la nostra volontà di organizzare degli eventi che vadano ben al di là dei semplici ottanta minuti di spettacolo sportivo ma che contribuiscano a arricchire culturalmente giovani e famiglie, in coerenza con i valori istituzionali del nostro sport e della nostra Federazione”

Questi i Musei accessibili ai possessori di biglietto: 

Musei Statali
Gallerie nazionali d'Arte antica - Palazzo Corsini Via della Lungara, 10
Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea - Via delle Belle Arti, 13
Museo Archeologico nazionale Etrusco di Villa Giulia - Piazzale di Valle Giulia, 9
Museo delle Civiltà - Piazza G. Marconi, 14
Museo nazionale Romano - Crypta Balbi - Via delle Botteghe Oscure, 31
Polo  museale Lazio - Galleria Spada - Piazza Capo di Ferro, 13
Polo museale Lazio - Museo nazionale degli Strumenti Musicali Santa Croce in Gerusalemme, 9/A

Musei Civici
Musei Capitolini – Piazza del Campidoglio 1
Centrale Montemartini – Via Ostiense 106
Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali – Via IV Novembre 94
Museo dell’Ara Pacis – Lungotevere in Augusta
Museo di Roma – Piazza Navona e Piazza San Pantaleo
Museo di Roma in Trastevere – Piazza Sant’Egidio 1/b
Musei di Villa Torlonia – Via Nomentana 70
Galleria Comunale di Arte Moderna – Via Crispi 24
Museo Civico di Zoologia – Via Aldrovandi 18



Spazio Club
13/02/2019

Fonte Banca Macerata Rugby

Si è svolto a Jesi, domenica scorsa, il primo allenamento ufficiale della rappresentativa marchigiana femminile rugby a XV. La volontà è quella di costituire una  base che stimoli la diffusione del rugby femminile nei vari club marchigiani. Promotori dell'iniziativa il Presidente federale Longhi, il responsabile regionale Ciavatta e le dirigenze delle società di Macerata, Urbino, Ancona e Jesi.

All'allenamento hanno partecipato le atlete delle suddette società guidate dai relativi tecnici, per il Macerata Nicola Cerqueti, entusiasta dell'iniziativa. Il General Manager della Banca Macerata Manuele Panunti ha dichiarato la grande potenzialità del progetto che proseguirà con una seduta proprio a Macerata il 17 Marzo. Il Capitano delle Armadille, Gaia Muccichini, riferisce che questa attività è in linea con la diffusione del Rugby, visti anche i risultati positivi delle ragazze nel SixNation femminile. Anche nelle Marche il Rugby è sempre più rosa.

Parallelamente in città si sono svolti progetti di sensibilizzazione al gioco del Rugby presso il Classico di Macerata e la scuola media Fermi dove i rappresentanti della Banca Macerata hanno coadiuvato il progetto Hazzard sulla dipendenza dal gioco d'azzardo.



Spazio Club
12/02/2019

Fonte Unione Rugbistica Anconitana

ANCONA- Archiviata la sosta di due settimane, l'Unione Rugbistica Anconitana tornerà in campo nel weekend rituffandosi così nella sua seconda fase del Campionato di Serie C1. I dorici necessitano di un immediato cambio di rotta rispetto al passato e per farlo dovranno portar via punti importanti dalla trasferta di Ravenna. A caricare l'ambiente e lo spogliatoio ci ha pensato coach Marco Gallifuoco apparso carico e voglioso di far bene: 

"Questa lunga sosta ha dato modo allo staff tecnico di lavorare per portare tutti gli effettivi ad una condizione fisica migliore rispetto a quella vista nell'ultimo turno con il Fano - spiega il tecnico biancoverde -In queste settimane si è lavorato tanto sia sotto il piano dello stress fisico-mentale che sotto quello atletico. Inoltre, il giovedì, insieme ai ragazzi dell'Under18 abbiamo intensificato la competizione che fa sempre bene".

I giovani hanno dato benzina nei momenti di difficoltà e rappresentano, senza dubbio, una certezza su cui poggiarsi per il futuro: "Il loro inserimento è stata una grossa iniezione di fiducia perchè questi ragazzi hanno messo voglia di emergere, mentalità vincente e doti fisiche importanti nonostante le età. Adesso servirebbe una vittoriaper fare morale che sia la medicina giusta per spazzare via i fantasmi e le negatività che ora non ci servono".

E per farlo si salirà a Ravenna, domenica pomeriggio: "Affronteremo una squadra di grande esperienza ma chi scenderà in campo lo farà con la chiara intenzione di invertire il trend negativo".

Ufficio Stampa Unione Rugbistica Anconitana



Spazio Club
11/02/2019

ANCONA- Nell'Unione Rugbistica Anconitana giovane, rampante e con tanta voglia di crescere sono tante le speranze. Speranze figlie dell'età ma anche dettata dall'ambizione di fare tanti passi in avanti con la maglia biancoverde addosso. Queste parole sono emerse dall'incontro con Giovanni Martini, giocatore duttile ed importante sia della Serie C che dell'Under18 nonchè, sintomo del suo grande impegno, anche tecnico delle altre formazioni giovanili:

"La stagione si sta rivelando molto stimolante sia sotto il profilo fisico che sotto quello mentale - spiega un soddisfatto Martini - Sto acquisendo consapevolezza dei miei mezzi e l'opportunità di giocare con la prima squadra è utile per tutti perchè spinge a dare qualcosina in più. Quanto all'Under18 speravamo di passare alla fase successiva ma il terzo posto è comunque soddisfacente perchè siamo sicuri che i risultati arriveranno e miglioreremo tutti. La cosa di cui sono più felice, tuttavia, è il poter aiutare le squadre del settore giovanile nel mio ruolo di istruttore."

La sua voglia di fare e di crescere rispecchia in pieno la filosofia dell'URA che, d'altronde, lo ha visto diventar grande dentro e fuori dal campo: "Siamo una famiglia unita dove c'è stima e rispetto tra tutti le componenti. C'è grande voglia di percorrere la strada insieme e vogliamo promuovere sempre di più questo sport nella nostra città".

Il rugby. Qualcosa che va oltre la semplice definizione di sport: "La palla ovale rappresenta tanto. E' uno sport che ci insegna a lottare, cadere, rialzarci e lottare ancora. Hai sempre qualcuno vicino. La speranza targata URA è quella di migliorarci sempre, portare sempre più persone alle nostre partite e conquistare categorie importanti. Ce le meritiamo".

Ufficio Stampa Unione Rugbistica Anconitana



A GLASGOW FURLAN E COMPAGNE SOFFRONO, POI VINCONO 7-28
07/02/2019

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

ITALDONNE, VITTORIA E BONUS IN SCOZIA PER LE AZZURRE
A GLASGOW FURLAN E COMPAGNE SOFFRONO, POI VINCONO 7-28

Glasgow (Scozia) – L’Italdonne di Andrea Giandomenico debutta nel Sei Nazioni 2019 con una vittoria esterna allo Scotstoun di Glasgow, superando le padrone di casa della Scozia 7-28, inanellando la quinta vittoria consecutiva dell’anno e centrando allo scadere il punto bonus.

Nel primo tempo le Azzurre partono al meglio, ma sprecano il possesso, non riescono a concretizzare quanto costruito e si fanno raggiungere dalle padrone di casa, chiudendo anche la prioma frazione in doppia inferiorità numerica per gialli a Ruzza e Giordano.

Nella ripresa, sempre in inferiorità, le italiane riprendono il controllo del campo, tornano sopra 7-14 ma poi devono faticare a lungo in difesa per limitare la squadra di casa: nel finale, micidiale uno-due di Rigoni e Giordano, che consegna la vittoria alle Azzurre.

Prossimo turno sabato a Lecce contro il Galles.  

La cronaca
Subito un fallo contro le Azzurre e la Scozia si porta in touche dentro i ventidue, ma l’Italia sporca il lancio avversario, riconquista palla e può risalire il campo.

Rigoni trova il buco giusto sulla metà campo, prende la linea del vantaggio e calcia profondo: monta la pressione italiana e le padrone di casa sono costrette sui propri cinque metri. Il maul azzurro avanza dalla rimessa laterale e al quinto minuto arriva la marcatura di Ilaria Arrighetti trasformata da Sillari.

L’Italia insiste in attacco, costringe le padrone di casa ad un nuovo fallo e va ancora in rimessa abbondantemente dentro i ventidue avversari: questa volta il maul viene fermato sul nascere, Furlan e compagne conservano il possesso e propongono una lunghissima serie di fasi che costringono le scozzesi al fallo professionale. Cartellino giallo e Italia in superiorità.

Da mischia chiusa le azzurre giocano sul lato chiuso, sembra una meta fatta ma Stefan si fa sfuggire la palla, riconsegnandola al XV di casa. La Scozia allontana la pressione, ma Franco riporta subito l’ovale dentro i ventidue con una grande carica, vanificata poi da un nuovo in avanti.

Si torna a metà campo e Giordano ruba una.nuova rimessa laterale, le Azzurre alternano gioco al largo e percussioni centrali, ancora la Stefan si rende pericolosa subito prima del ventesimo ma viene trascinata fuori un attimo prima di schiacciare in meta. La superiorità numerica italiana si conclude senza punti sul tabellone e Furlan e compagne sempre in vantaggio 0-7. 

Ancora Italia, al venticinquesimo, su un pallone recuperato da Rigoni a rendersi pericolosa sui ventidue metri: ne nasce un nuovo piazzato che il primo centro azzurro manda in touche. Palla in cassaforte e l’Italia avanza sino ai cinque metri prima di essere portata a terra. Sembra il preludio a una nuova meta, ma la difesa scozzese si supera fermando Bettoni ad un passo dalla linea e recuperando l’ovale. Tutto da rifare.

Ancora un turnover favorevole per le Azzurre, che però sprecano un nuovo possesso e al trentottesimo permettono alle scozzesi di entrare per la prima volta nei propri ventidue, strappando anche un giallo contro Ruzza: si gioca sui cinuie metri e un serie di pick-and-go porta ad un secondo giallo contro Giordano.

In tredici, la Scozia sfonda e trasforma, andando al riposo sul 7-7 e in doppia superiorità. 

Si riprende e anche con due atlete in meno sul campo l’Italia non rinuncia a manovrare, conservando il possesso per i primi due minuti prima di un in avanti che riconsegna l’ovale a Thomson e compagne sulla metà campo.

Ma sono ancora le italiane ad avanzare, recuperato l’ovale al breakdown da Franco, portandosi a ridosso dei ventidue: apparentemente rivitalizzate dopo l’intervallo, le Azzurre conquistano anche una punizione che consente loro di portarsi ancora sui ventidue con in mano il pallino del gioco. Ancora fallo, ancora penaltouche e maul che avanza prima che Madia apra per Rigoni. Bettoni è fermata ad un metro dalla linea ed è mischia a cinque metri mentre rientra Ruzza.

Ancora Giada Franco avanza centralmente e riporta il gioco suio cinque scozzesi, dove il XV di casa continua a immolarsi su ogni pick-and-go: ma l’ennesimo raccoglie e vai della Franco manda l’Italia in meta. Sillari trasforma e l’inferiorità italiana si conclude con un parziale di 0-7 che da morale: 7-14.

La reazione scozzese però è veemente e porta la squadra di casa ad un lungo possesso nella metà campo ospite, con l’Italia colta più volte in fuorigioco. E’ la volta delle italiane sacrificarsi sulla linea del vantaggio nei propri ventidue mentre si entra nell’ultimo quarto di gara. 

E’ il momento più duro per l’Italia, che riesce a costringere la Scozia a ripartire dalla propria metà campo, ma fatica ad avere il possesso: ma nel momento più difficile Franco buca a metà campo e lancia Rigoni, che vola in meta apponendo una importante ipoteca sulla gara. Sillari trasforma il 7-21. 

Con la gara in sicurezza, Furlan e compagne vanno alla ricerca della meta del bonus e, allo scadere, lo trovano con la meta di Giordano che Sillari trasforma, fissando il punteggio sul 7-28 finale.

Glasgow, Scotstoun Stadium – vener dì 1 febbraio 2019
Sei Nazioni Femminile, I giornata
Scozia v Italia 7-28
Marcatrici: p.t. 5’ m. Arrighetti tr. Sillari (0-7); 40’ m. Cattigan tr. Skeldon (7-7);s.t.13’ m. Franco. tr. Sillari (7-14); 34’ m. Rigoni tr. Sillari (7-21); 39’ m. Giordano tr. Sillari (7-28)
Scozia:Rollie; Musgrove (30’ st. Martin), Smith, Thomson (cap), Sergeant (16’ st. Lloyd); Nelson, Grieve (7’ st. Law); Cattigan, McLachlan (12’-22’ pt. Forsyth, 27’ st. Anderson), Malcolm (37’ st Rettie); Bonar, Wassell; Kennedy (26’ st. Forsyth), Skeldon, Cockburn
all.Munro
Italia:Furlan (cap); Muzzo, Sillari, Rigoni (37’ st. Busato), Stefan; Madia, Barattin; Giordano, Franco, Arrighetti; Duca (37’ st. Tounesi), Ruzza (26’ st. Fedrighi); Gai, Bettoni (29’ st. Cammarano), Giacomoli (22’ st. Turani)
all.Di Giandomenico
Cartellini:12’ p.t. giallo Kennedy (Scozia); 38’ giallo Ruzza; 40’ giallo Giordano
Note:serata fredda e umida, in tribuna il Presidente FIR Alfredo Gavazzi. 2000 spettatori circa



ITALIA U20, GLI AZZURRINI BATTONO 32-22 LA SCOZIA ALL'ESORDIO NEL 6 NAZIONI
06/02/2019

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

ITALIA U20, GLI AZZURRINI BATTONO 32-22 LA SCOZIA ALL'ESORDIO NEL 6 NAZIONI

Galashiels (Scozia) – Comincia con il piede giusto il Sei Nazioni di categoria per l’Italia U20. Nella gara di esordio a Galashiels, in Scozia, la squadra guidata da Fabio Roselli si è imposta 32-22 centrando nel finale anche il punto bonus.

Partono a spron battuto gli Azzurrini che rompono subito gli equilibri con un calcio piazzato di Paolo Garbisi che regala il 3-0 alla sua squadra. L’Italia continua a premere e al 15’ la caparbietà del XV di Fabio Roselli viene premiata con la meta di Nocera, non trasformata da Garbisi. La Scozia prova la reazione ma al 22’ sono ancora gli Azzurrini a muovere il tabellino sempre con il numero 10 che raddoppia il suo score realizzativo su calcio piazzato. I padroni di casa si tuffano in attacco e, dopo gli infortuni di Fusco e Finotto – sostituiti rispettivamente da Piva e Maurizi – accorciano le distanze sul finale di tempo con un calcio piazzato di Thompson che chiude la prima frazione sul 3-11.

L’avvio della secondo tempo sorride alla Scozia che in cinque minuti ribalta il risultato: prima capitan Boyle al 41’, poi Jupp al 45’ trovano due mete trasformate da Thompson che portano la squadra di Hogg sul momentaneo 17-11. L’inizio della ripresa spegne gli Azzurrini che reagiscono prontamente e al minuto 55’, sempre dalla prima linea, trovano il nuovo vantaggio con la meta di Taddia trasformata da Garbisi. Il buon momento per gli Azzurrini continua al 64’ con la meta del neo entrato Mori, abile a infilarsi tra le maglie degli avversari e a spostare il parziale - con la collaborazione di Garbisi che trasforma dopo la ripresa del gioco stoppato in seguito all’infortunio occorso a Lucchesi - sul 23-17. Nella girandola di cambi che ha coinvolto tutta la panchina scozzese, i padroni di casa accorciano le distanze con il neo entrato McLean. Nel finale i padroni di casa provano a ribaltare definitivamente il risultato ma subiscono la meta di Trulla al 79, trasformata da Garbisi, che vale la vittoria con bonus e cinque punti in classifica.

CLICCA QUI PER IL MEDIA BIN FIR

Galashiels, “Netherdale Stadium” – venerdì 1 febbraio 2019

Sei Nazioni U20, I giornata

Scozia U20 v Italia U20 22-32 (3-11)

Marcatori: p.t. 2’ c.p. Garbisi (0-3); 15’ m. Nocera (0-8); 22’ c.p. Garbisi (0-11); 36’ c.p. Thompson (3-11); s.t. 41’ m. Boyle tr. Thompson (10-11); 45’ m. Jupp tr. Thompson (17-11); 55’ m. Taddia tr. Garbisi (17-18); 64’ m. Mori tr. Garbisi (17-25); 70’ m. McLean (22-25); 79’ m. Trulla tr. Garbisi (22-32)

Scozia U20: Smitch; McMicheal, Anderson, McCallum, Blain; Thompson, Frostwick; Mann, Boyle (cap.), Van Niekirk; Jupp, Johnson; Walker, Scott, Grahamslaw

A disposizione: Ashman, Nimmo, McLaren, Henderson, Bundy, McGhie, Chamberlain, McLean

All. Hogg

Italia U20: Trulla; Mastandrea (63’ Da Re), Moscardi, Mazza (51’ Mori), Mba; Garbisi, Fusco (26’ Piva); Koffi, Ruggeri (cap), Finotto (26’ Maurizi); Parolo, Stoian (64’ Butturini); Nocera (49’ Alongi), Taddia (59’ Lucchesi) (65’ Taddia), Drudi (59’ Franceschetto)

All. Roselli

Arb. Adam Jones

Calciatori: Garbisi (Italia U20) 5/6; Thompson (Scozia U20) 3/4

Punti conquistati in classifica: Scozia U20 0; Italia U20

 

 



Spazio Club
05/02/2019

Fonte Fabriano Rugby

Una festa che per 150 mini rugbisti. Tantissime realtà marchigiane invitate per giocare sul campo del Fabriano Rugby.

Una domenica di sport quella dello scorso 3 febbraio, dove passione e divertimento per i giovanissimi talenti ovali under 8, 10 e 12 sono stati protagonisti assoluti.

Arrivati nella città della carta di buon mattino per mettere alla prova passione e determinazione, i ragazzi con i loro accompagnatori ed allenatori hanno iniziato a prendere familiarità con il terreno del campo sportivo “Cristian Alterio”, allentato dalla pioggia ma perfetto una sfida con la palla ovale.

Rugby Jesi, Unione Rugbistica Anconitana, Fano Rugby, San Lorenzo Rugby, Sena Rugby Senigallia, Falconara Rugby ed ovviamente Fabriano, tutti sullo stesso campo a giocare e crescere inseguendo una palla ovale.

Prima pioggia, poi un timido sole ad accompagnare le “imprese” nel fango di tanti piccoli atleti che hanno portato in campo determinazione e voglia di giocare insieme a tanti altri compagni. Partite rapide, con azioni veloci da una parta all’altra del campo (ridotto per far giocare quanti più ragazzi possibile) per un gioco che non ha conosciuto pause.

“Una bellissima giornata di sport – ha commentato il Presidente dei padroni di casa Pascal Antoine – una giornata che dimostra l’ottimo lavoro fatto dalla società in questi primi mesi di stagione 2018/19. Ci sono stati tanti atleti che hanno condiviso il campo, ma c’è stata anche una società che ha reso possibile tutto questo con l’impegno di tanti volontari ed accompagnatori. Una giornata dedicata a tutti quelli che credono in questo sport e che sono convinti che il rugby sia un modo per far crescere i propri figli anche nei valori come rispetto ed impegno. Senza dimenticare il divertimento, che è una parte fondamentale”.perienza che si ripeterà nei prossimi mesi, come ha già anticipato la società.



Spazio Club
04/02/2019

Fonte Unione Rugbistica Anconitana

La gara interna di domenica scorsa con il Fano, nonostante il risultato negativo, ha lasciato tante note liete in casa Unione Rugbistica Anconitana. L'utilizzo dei tanti giovani ha dato l'ennesima conferma della bontà del lavoro che viene svolto da sotto e, uno di questi, è anche andato in meta. Stiamo parlando diRiccardo Luzio ala classe 2000, tra i giovani più promettenti del vivaio anconetano:

"E' stata un'emozione mai provata prima - spiega il giovane biancoverde - Non me lo sarei mai aspettato di fare meta su quel calcio, appena ho schiacciato la palla mi sono sentito realizzato è stata una bella soddisfazione. Dietro c'è tanto lavoro, tanto sacrificio e non solo a livello tecnico. Sono consapevole che c'è ancora tanta strada da fare ma voglio dare tutto me stesso per percorrerla".

Cresciuto nell'URA è pronto a ritagliarsi una fetta sempre più consistente nel panorama dei grandi, con la sfrontatezza dell'età e la consapevolezza di chi ha già appreso tanto: "Questa società è stata importantissima nei miei anni di formazione sin da quando ho iniziato con l'Under16. I ringraziamenti sono tanti e doverosi ma senza dubbio devo spendere una parola per coach Franco Cimino che ha contribuito in modo determinante al mio miglioramento tecnico e personale".

E ora i sogni, perchè è lecito sognare con questi colori addosso: "Voglio un giorno contribuire a far salire di categoria la prima squadra. Ho le capacità, ho la voglia e mi impegnerò al massimo per riuscire in questa impresa. Il sogno è quello della Serie A, un giorno..."

Ufficio Stampa Unione Rugbistica Anconitana



tutti i risultati delle marchigiane nel fine settimana
03/02/2019

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. RECUPERO 1 R
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - RUGBY JESI 1970 , Ris. : 30 / 14
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
FLORENTIA RUGBY : 52
ROMAGNA R.F.C. : 50
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)    : 50
LIVORNO RUGBY : 41
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 33
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 33
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 29
C.U.S. SIENA  (-1P) : 19
RUGBY JESI 1970 : 17
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 14
RENO RUGBY BOLOGNA : 10
VASARI RUGBY AREZZO (**) : -7
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
(**) penalizzata -8 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 5 R
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : 75 / 10
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD , Ris. : 22 / 40
RUGBY CLUB TORTORETO ASD - RIPOSA , Ris. : /
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 5 R
ASD RUGBY GUBBIO 1984 - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 0 / 34
BANCA MACERATA RUGBY ASD - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 23 / 24
RIPOSA - RUGBY JESI 1970 SSD ARL , Ris. : /
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD : 39
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 25
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 20
RUGBY CLUB TORTORETO ASD : 20
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD (*) : 1
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
ASD PESARO RUGBY : 34
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 33
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 22
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 12
ASD RUGBY GUBBIO 1984 : 1
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2018/2019
 


IL CAPITANO: "SCOZIA OTTIMA SQUADRA MA NOI QUI PER VINCERE"
02/02/2019

 

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

PARISSE: "TUTTI I MIEI RECORD PER UNA VITTORIA A MURRAYFIELD"
Edinburgo (Scozia) – Un pomeriggio dal freddo pungente, reso ancora più rigido dal vento che immancabilmente spira dalle highlands sin dentro al BT Murrayfield Stadium, accoglie gli Azzurri guidati da capitan Sergio Parisse sul campo che domani sarà teatro del debutto stagionale nel Guinness Sei Nazioni 2019.

Parte dalla Scozia, l’avversario più battuto dall’Italia nel Torneo, il cammino dell’Italrugby guidata da Conor O’Shea nell’edizione del ventennale italiano nella più antica e prestigiosa delle competizioni rugbistiche. 

A Murrayfield l’Italia è passata due volte, nel 2007 sotto Pierre Berbizier e nel 2015 con Jacques Brunel, attuale CT della Francia, sul ponte di comando: in entrambe le occasioni Sergio Parisse era in campo, una statistica prevedibile per un atleta che domani, al fischio d’inizio, entrerà una volta di più nel libro dei record del Sei Nazioni divenendo l’atleta più presente nella storia della manifestazione con sessantasei apparizioni, tutte da titolare.

CLICCA QUI PER RIVEDERE LA CONFERENZA STAMPA DI PARISSE

“Sapete che i record non mi hanno mai interessato molto e non sono la cosa chje mi motiva di più per la gara di domani. Sicuramente fa piacere superare una leggenda del gioco come O’Driscoll, ma scambierei ogni presenza o ogni record con questa maglia con una vittoria domani”.

Sergio Parisse sbriga rapidamente il tema del più presente del Torneo nella conferenza stampa della vigilia, per concentrarsi sulla sfida alla Scozia che apre il 2019 italiano: “Come tutte le squadre, abbiamo le nostre ambizioni. E’ vero che la Scozia ha il potenziale per vincere il Torneo, ma il fascino del Sei Nazioni è legato alla capacità di sovvertire i pronostici, regalare emozioni e sorprese. Noi pensiamo a noi stessi, non puntiamo a vincere il Torneo ma le nostre energie sono tutte concentrare al momento sulla gara di domani: perché tutti aspettano di vedere una grande Scozia, ma noi ci aspettiamo una grande Italia e abbiamo lavorato per questo”.

“Sono positivo – ha detto Parisse – e convinto che i risultati arriveranno. In questo gruppo c’è grande talento e una rosa giovane, con tanti anni davanti per continuare a crescere ed ottenere risultati. Domani andiamo in campo con la squadra più competitiva possibile per affrontare gli scozzesi e batterli”.

“Rispettiamo tutti in questo Torneo e non potrebbe essere diversamente – ha proseguito Parisse – ma noi non siamo qui solo per essere competitivi, siamo in questo Torneo per vincere le partite. Ogni volta che giochiamo per l’Italia ognuno ha i propri stimoli individuali, motivazioni aggiuntive. Il gruppo della Benetton sta ottenendo risultati importanti, porta un grande entusiasmo in azzurro e questo non può che essere un bene e anche le Zebre, pur avendo ancora la possibilità di progredire, oggi sono nella condizione di lavorare con serenità, concentrandosi solo sul rugby: il sistema allestito ora è coerente e non può che essere un bene per l’Italia”.

“Ogni partita ha la sua storia – ha concluso Parisse – e non conta il nostro novembre o quello degli scozzesi, ma solo quello che metteremo in campo domani. Sarà importante partire col piede giusto, far comprendere loro che li attendono ottanta minuti difficili, limitare un atleta pericoloso come Russell, che ama dare ritmo e prendere iniziative in attacco. Siamo una squadra più completa e organizzata, oggi, e giochiamo un rugby decisamente migliore a prima”.

Queste le formazioni in campo:

Edinburgo, BT Murrayfield– sabato 2 febbraio, ore 14.15 (15.15 in Italia)
Guinness Sei Nazioni 2019, I giornata – diretta DMAX canale 52 dalle 14.35
Scozia v Italia
Scozia: Hogg; Seymour, Jones, Johnson, Kinghorn; Russell, Laidlaw (cap); Wilson, Ritchie, Skinner; Gilchrist, Toolis; Nel, McInally, Dell
a disposizione:Kerr, Bhatti, Berghan, Graham, Strauss, Price, Hastings, Harris
all.Townsend



Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
02/02/2019

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie B, Girone 2 G. RECUPERO 1 R
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - RUGBY JESI 1970
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 5 R
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD
RUGBY CLUB TORTORETO ASD - RIPOSA
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 5 R
ASD RUGBY GUBBIO 1984 - ASD PESARO RUGBY
BANCA MACERATA RUGBY ASD - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
RIPOSA - RUGBY JESI 1970 SSD ARL


Spazio Club
01/02/2019

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970

Il girone di andata si è appena concluso, e Mariano Fagioli fa un'analisi del primo stralcio di questo campionato di serie B: "Occorre giocare per 80 minuti al 100% perché questo campionato lo richiede. Ci è mancato quel pizzico di esperienza in più che ci ha fatto perdere alcune partite, ricordo contro il Parma o Rieti, partite che perdi di poco (2 e 4 punti), e che lasciano del rammarico. Si potevano vincere, ma le ingenuità e la minore esperienza rispetto alle avversarie hanno ribaltato i risultati. La lezione è stata chiara: se sui particolari non sei attento, perdi la partita".

Ora c'è tutto il girone di ritorno da giocare. Guardando alla classifica, Jesi è nona a 17 punti: sono tre le vittorie conquistate con un avvio scoppiettante nel campionato di serie B, che però ha visto un arresto e qualche difficoltà nel dare continuità di risultati, ma non di prestazione. Coach Fagioli ha visto i ragazzi scendere in campo "con la mentalità giusta per fare bene in questo campionato di serie B, dove corre l'obbligo rimanere per non deludere le aspettative della società", che ha investito tanto per la crescita del club e per migliorare le performance di tutti i settori, dal minirugby alla prima squadra. "L'atteggiamento è quello giusto, disciplina e tecnica ci sono - rassicura Fagioli -come dimostrano le tre meritatissime vittorie. Il campionato è ancora lungo, ci attendono altre soddisfazioni".
Su tutte c'è una partita del girone di andata in cui coach Fagioli si è emozionato: "Contro il Bologna, mi ha colpito la reazione dei ragazzi che non si sono fatti intimorire da una squadra che voleva portare a casa il risultato e si sentiva superiore a noi. Con un uomo in meno abbiamo difeso il risultato e lo abbiamo portato a casa. Questo gruppo se vuole non molla, e con quell'atteggiamento lì insieme all'esperienza acquisita sin'ora, i risultati arriveranno".

Domenica 27 gennaio, la Seniores sarebbe dovuta andare a Modena per confermare il buon risultato della prima giornata del campionato che vide i Leoni battere gli ospiti (25-23). Ma la partita è stata rinviata su richiesta della società emiliana causa maltempo.
La trasferta sarà recuperata domenica 3 febbraio, ore 14.30. Poi il campionato riprenderà domenica 17 febbraio, in casa, contro il Reno Bologna.

Fonte Fano Rugby

Fano Rugby, domenica in campo oltre 40 ragazzi dagli 8 ai 16 anni

A Fabriano e Jesi sono in programma due manifestazioni regionali. Folta, come sempre, la delegazione del team rossoblù

Fano, 1 febbraio 2019 – Week end in formato under per il Fano Rugby. Dopo il debutto vincente (e convincente) nei play out della settimana scorsa, la prima squadra allenata da Franco Tonelli e Walter Colaiacomo osserva domenica un turno di riposo e i riflettori sono così puntanti sui “gioielli di famiglia” del team rossoblù che avranno l’ennesima occasione per mettersi in mostra.

Se domenica scorsa a ricevere applausi è stato Alessio Spinaci, Under 18 andato in meta per la prima volta in C1, questa volta a essere protagonisti saranno i suoi “colleghi” ancora più piccoli e lo faranno in giro per la Regione.

A Jesi in programma c’è il Festival dell’Under 14,un’incontro amichevole tra due rappresentative marchigiane. Il Fano sarà presente con 8 elementi che sono stati convocati del selezionatore regionale per rappresentare l’area Nord: Nicolò Gemelli, Alessandro Giorgi, Gianfranco Izzo, Nicolò Magi, Nicolò Sordoni, Elia Tredicucci, Alessandro Tornati e Filippo Vitali. Inizio delle sfide ore 11.

Sono già stati a Jesi per una sessione d’allenamento e ci torneranno domenica anche quattro tesserati dell’Under 16 che daranno vita, assieme a 40 coetanei, ad una sfida, anche qui tra area Nord e area Sud, che servirà ai tecnici federali per stilare l’elenco dei 22 giocatori che domenica 10 febbraio parteciperanno con la maglia della Regione Marche al quadrangolare con Lazio, Toscana e Umbria. I quattro giocatori allenati da Annunzio Subissati, Alessandro Ascierto e Riccardo Sancilles sono Thomas Bussaglia, Luca Primavera, Giacomo Ronconi e Andrea Piergiovanni.

Ad una cinquantina di chilometri di distanza sarà invece impegnato il settore Mini Rugby con le categorie Under 8, under 10 e under 12. Circa 30 i ragazzini fanesi che prenderanno parte al nono raggruppamento regionale di Fabriano, in questo caso riservato solo alle squadre dell’area Nord delle Marche. Insieme ai baby atleti allenati da Alice Malerba, Giulia Delbene, Valentina Torcoletti, Alberto Emanuelli, Jacopo Barattini ed Andrea Mencarelli, ci saranno infatti anche i rugbisti di Jesi, San Lorenzo in Campo, Falconara, Fabriano, Ancona e Senigallia.



GUINNESS SEI NAZIONI 2019: TORNA "IV TEMPO RUGBY E CULTURA
30/01/2019

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

Roma - Torna a Roma il consueto appuntamento con il Guinness Six Nations, il Torneo più antico del mondo, e il patrimonio culturale di Roma scende ancora una volta in campo al fianco degli Azzurri, andando ad arricchire l’offerta di eventi collaterali per i possessori di biglietti per le gare dell’Italrugby all’Olimpico legati al contenitore “IV Tempo Rugby e Cultura”.

Confermata la collaborazione con il MIBACT che apre ai fans della Nazionale le porte di alcuni tra i più interessanti Musei statali nella città, ai quali si aggiungono i Musei Civici di Roma Capitale che sostiene con grande impegno quello che è ormai divenuto uno degli appuntamenti sportivi più importanti nel calendario di Roma (la lista completa dei musei disponibili su www.federugby.it/IVTempo). 

Da questa edizione il carnet di strutture museali visitabili dal popolo del rugby si arricchisce grazie alla collaborazione con ZETEMA che, oltre ad aprire la vendita diretta dei biglietti del Sei Nazioni nei sei PIT (Punti di Informazione Turistica) nei luoghi di maggior flusso turistico della Capitale, offre ai possessori dei biglietti un importante vantaggio sull’acquisto di ROMA PASS, strumento indispensabile per chi visita Roma. 

A queste iniziative si conferma la partnership con il FAI – Fondo Ambiente Italiano che con i volontari di Roma organizza visite guidate a siti solitamente chiusi al pubblico all’interno del Parco del Foro Italico il giorno delle partite.

Questi i Musei accessibili ai possessori di biglietto: 

Musei Statali
Gallerie nazionali d'Arte antica - Palazzo Corsini Via della Lungara, 10
Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea - Via delle Belle Arti, 13
Museo Archeologico nazionale Etrusco di Villa Giulia - Piazzale di Valle Giulia, 9
Museo delle Civiltà - Piazza G. Marconi, 14
Museo nazionale Romano - Crypta Balbi - Via delle Botteghe Oscure, 31
Polo  museale Lazio - Galleria Spada - Piazza Capo di Ferro, 13
Polo museale Lazio - Museo nazionale degli Strumenti Musicali Santa Croce in Gerusalemme, 9/A

Musei Civici
Musei Capitolini – Piazza del Campidoglio 1
Centrale Montemartini – Via Ostiense 106
Mercati e Foro di Traiano – Via IV Novembre 94
Museo dell’Ara Pacis – Lungotevere in Augusta
Museo di Roma – Piazza Navona e Piazza San Pantaleo
Museo di Roma in Trastevere – Piazza Sant’Egidio 1/b
Musei di Villa Torlonia – Via Nomentana 70
Galleria Comunale di Arte Moderna – Via Crispi 24
Museo Civico di Zoologia – Via Aldrovandi 18



ITALDONNE: LA ROSA AZZURRA PER IL SEI NAZIONI '19
29/01/2019

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR


L’ITALIA RITROVA CAMMARANO, LOCATELLI E RIGONI
ESORDIO NEL TORNEO PER MANCINI, SARASSO E SBERNA

Roma- Il Commissario Tecnico dell’Italia Femminile, Andrea Di Giandomenico, ha reso nota la rosa delle atlete selezionate per l’edizione 2019 del Torneo delle Sei Nazioni.

L’Italdonne - reduce dai successi di novembre su Scozia e Sudafrica ed attualmente settima nel ranking mondiale - è attesa a Glasgow dal XV scozzese per il primo turno di gare (venerdì 1 febbraio, calcio d’inizio ore 19.35 locali, 20.35 in Italia). Una settimana dopo debutterà fra le mura di casa a Lecce, allo Stadio Via del Mare, (9 febbraio, ore 20.00) contro il Galles e due settimane dopo, il 23 febbraio, riceverà al Lanfranchi di Parma l’Irlanda (calcio d’inizio ore 19.45).

Le Azzurre chiuderanno il Torneo al Plebiscito di Padova domenica 17 marzo affrontando la Francia (kick off ore 14.30) dopo aver affrontato una settimana prima (9 marzo, ore 12.05 locali, le 13.05 italiane) l’Inghilterra al Sandy Park di Exeter.

Confermato il gruppo azzurro che ha preso parte ai test match autunnali, l’Italia ritrova il tallonatore Lucia Cammarano, infortunatasi nel primo turno di gara del Mondiale 2017 (frattura di tibia e perone sinistro), rientrata in campo con le Belve Nero Verdi aquilane nel Campionato di Serie A lo scorso 18 novembre; Isabella Locatelli, terza linea, che nel giugno scorso ha subito la frattura del crociato, collaterale e menisco destri, tornata in campo il 9 dicembre, ed il mediano di apertura Beatrice Rigoni (lesione al crociato anteriore sinistro riportato nell’ultima finale Scudetto), tornata in campo domenica scorsa.

Dopo aver debuttato in Azzurro lo scorso novembre, per i tre quarti Benedetta Mancini e Camilla Sarasso e la terza linea Francesca Sberna si aprono le porte del Sei Nazioni.

“All’interno del gruppo riteniamo ci sia un buon mix tra esperienza ed entusiasmo delle giovani, una buona profondità - ha commentato Andrea Di Giandomenico. ”L’opportunità dei giocare due test a novembre ci ha permesso sicuramente di presentarci all’inizio di questa edizione con maggior confidenza sia nel gioco sia nell’affiatamento della squadra. Sappiamo che ci sarà ancora da lavorare nel corso del torneo per trovare quella consistenza che il Sei Nazioni richiede. Abbiamo avuto riscontri positivi in autunno ma l’obiettivo per il gruppo rimane quello di innalzare la qualità della nostra prestazione”.

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO COMPLETO DEL SEI NAZIONI FEMMINILE

Di seguito le atlete inserire nella rosa Azzurra. Il prossimo 22 gennaio verranno resi noti i nomi delle ventitrè giocatrici selezionate per il primo turno di gara.

Piloni

Lucia GAI (Valsugana Rugby Padova, 58 caps)

Gaia GIACOMOLI (Rugby Colorno, 13 caps)

Michela MERLO (Rugby Mantova, 4 caps)

Sara TOUNESI (Rugby Colorno, 6 caps)

Tallonatori

Melissa BETTONI (Stade Rennais, Francia, 48 caps)

Lucia CAMMARANO (Belve Rugby NeroVerdi, 17 caps)

Silvia TURANI (Rugby Colorno, 5 caps)

Seconde Linee

Giordana DUCA (UR Capitolina, 7 caps)

Valeria FEDRIGHI (Stade Toulousain, Francia, 11 caps)

Miriam PAGANI (Rugby Monza 1949, 2 cap)

Valentina RUZZA (Valsugana R. Padova, 24 casp)

Flanker/N.8

Ilaria ARRIGHETTI (Stade Rennais, Francia, 37 caps)

Giada FRANCO (Rugby Colorno, 6 caps)

Elisa GIORDANO (Valsugana Rugby Padova, 32 caps)

Isabella LOCATELLI (Rugby Monza 1949, 21 caps)

Francesca SBERNA (Kawasaki Robot Calvisano, 2 cap)

Mediani di Mischia

Sara BARATTIN (Iniziative Villorba Rugby, 84 caps)

Mediani di Apertura

Micol CAVINA (Iniziative Villorba Rugby, 3 caps)

Veronica MADIA (Rugby Colorno, 13 caps)

Centri

Jessica BUSATO (Iniziative Villorba Rugby, 6 caps)

Beatrice RIGONI (Valsugana R. Padova, 32 caps)

Michela SILLARI (Rugby Colorno, 46 caps)

Ali/Estremo

Manuela FURLAN (Iniziative Villorba Rugby, 68 caps) - Capitano

Benedetta MANCINI (Unione Rugby Capitolina, 1 cap)

Aura MUZZO (Iniziative Villorba Rugby, 7 caps)

Camilla SARASSO (Biella Rugby Club, 2 cap)

Sofia STEFAN (Valsugana Rugby Padova, 45 caps)



Spazio Club
28/01/2019

Fonte Fano Rugby

Fano Rugby e i play out: buona la prima . Bella vittoria dei rossoblù ad Ancona nella gara d’esordio della poule salvezza per la permanenza in C1. Preso anche il punto bonus grazie alla meta del baby Alessio Spinaci

Fano, 28 gennaio 2019 – Era una partita facile sulla carta ma la carta si sa che non porta punti e non fa classifica e nello sport nulla è mai scontato. Per questi motivi la vittoria di domenica del Fano Rugby contro l’Anconitana assume un’importanza ancora maggiore perché permette alla squadra fanese di iniziare col piede giusto la seconda parte della stagione.

Al Nelson Mandela di Ancona il Fano si impone per 8-30 nella sfida valida per la prima giornata dei play out che al termine decreteranno quale squadra scenderà in C2 e quali formazioni invece potranno festeggiare la permanenza in C1.

Quattro le mete dei fanesi, l’ultima delle quali, quella del punto bonus, messa a segno dal baby Alessio Spinaci (prima meta ufficiale in C1), giocatore dell’Under 18 che insieme ad altri suoi coetanei sta pian piano ritagliandosi spazi importanti anche in prima squadra, a conferma della bontà del lavoro che la squadra fanese sta facendo col settore giovanile.

Prima di Spinaci, lo score fanese ha fatto registrare due calci di punizione di Stefano Rossolini, due mete di Alessandro Gasparini (entrambe trasformate dallo stesso Rossolini) e una di Nicola Lanari.

Entusiasti della prova i tecnici Walter Colaiacomo e Franco Tonelli: “I ragazzi – ha detto Colaiacomo – hanno dato una gran dimostrazione tecnica e caratteriale. E’ vero che eravamo favoriti ma giocavamo fuori casa e avevamo molte defezioni per cui il risultato era tutt’altro che scontato. Molti giocatori hanno giocato fuori ruolo e dopo le inevitabili difficoltà iniziali, tutti hanno saputo interpretare al meglio la gara svolgendo i compiti che gli erano stati richiesti. Durante la gara – prosegue il tecnico di Segni – nessuno ha mai perso lucidità e concentrazione e la vittoria non è mai stata messa in discussione, la squadra non ha mai mollato un centimetro e sono contento che il punto bonus sia arrivato proprio da Spinaci che oltre ad essere un elemento del vivaio era da poco rientrato da un infortunio”.

E a proposito di infortuni, in bocca al lupo da tutta la società a Luca Amadori, uscito anzitempo dalla contesa a causa della frattura al naso subita durante uno scontro di gioco.

La domenica perfetta a tinte rossoblù porta la firma anche dell’Under 16 che priva di capitan Kledian Bei ha superato in casa l’Orviato per 37-12.

 

Fonte Unione Rugbistica Anconitana

ANCONA- L'Unione Rugbistica Anconitana non inizia nel migliore dei modi la sua seconda fase del campionato di Serie C1 uscendo sconfitta, nonostante una prova arcigna ed orgogliosa, con il punteggio di 8-30 dal match casalingo con il Fano Rugby. Una partita di difficile lettura dove forse, per via delle tante assenze nella compagine fanese, con un po' di fortuna si poteva probabilmente ambire a qualcosa di più. Resta il fatto che gli avversari hanno saputo accelerare nei momenti chiave della gara costruendosi, con pazienza certosina, le premesse per la vittoria. I dorici dal canto loro ci hanno messo cuore ma sono mancati nelle certezze sia in fase di manovra che di realizzazione. Le note più liete arrivano dai tanti giovani impiegati da coach Marco Gallifuoco che hanno dato risposte più che soddisfacenti nel rettangolo di gioco. Tra questi va menzionata la prova del classe 2000 Riccardo Luzio in meta per i biancoverdi. Dovendo tracciare un bilancio la prova dell'URA è apparsa in netta crescita rispetto alle precedenti uscite con Forlì e Macerata. C'è di buono la voglia di battagliare e di crescere che potrà senz'altro tornare utile già dai prossimi impegni in calendario.

Sala Stampa

Giovanni Lucamarini (URA Ancona): "Siamo amareggiati perchè alcune marcature sono state principalmente frutto di nostri errori e non di meriti degli avversari. Fano ci ha messo in difficoltà soprattutto in mischia dove si sono mostrati molto solidi. La cosa positiva è stata riscontrare l'entusiasmo portato dai cinque ragazzi dell'Under18 che si sono messi a disposizione della squadra e del coach. Abbiamo due settimane per lavorare, crescere e cercare la vittoria che meritiamo perchè attualmente l'impegno è tanto. Dobbiamo diminuire le disattenzioni e la troppa frenesia nella situazioni d'attacco che non ci hanno garantito il possesso del pallone"

URA ANCONA - FANO RUGBY 8-30

URA ANCONA: Pirani, Sabbatini, Bartolini, Zanoli, Birtolo, Garzetti, Lucchetti, Ricci L. (Cap.), Brusca, Piazzini, Ricci F, Calcinaro, Giandomenico, Lucamarini, Basile

A disp: Altrini, Malatini, Carella, Ariola, Gambelli, Martini, Luzio

Coach: Marco Gallifuoco

Ufficio Stampa Unione Rugbistica Anconitana

 

Fonte Banca Macerata Rugby

Domenica di successi per la Banca Macerata Rugby, la giornata si è aperta al "Longarini" di Villa Potenza, con la strepitosa vittoria delle

Armadille che, in   Coppa Italia,  sbaragliano le avversarie imponendosi

come dominatrici della classifica; piena la soddisfazione dell'allenatore Cerqueti e di Capitan Muccichini.

Vittoria netta per 36 a 26 della Senior che ospita il Faenza; i maceratesi partono subito aggressivi e dominano il primo tempo che vede le realizzazioni di Bisbocci, Meschini, Romagnoli, Acciarresi ed Andalo'. Buona la collaborazione tra reparti ed efficace l'impianto difensivo. Nel secondo tempo i padroni di casa abbassano un po' il ritmo, il tecnico  Jepson effettua dei cambi e fa esordire Estrada, Belli e Cardinali della Under 18 che si dimostrano all'altezza della situazione. I romagnoli riescono a varcare l'area di meta avversaria ma i maceratesi riescono comunque a portare a casa la vittoria col bonus.

Link Video:

https://we.tl/t-WJczL2MJTl

 

Fonte Unione Rugby San Benedetto

Polisportiva Abruzzo rugby - FI.FA. Security Unione rugby S. Benedetto 22 – 20

Week – end amaro per la FIFA. Security Unione rugby San Benedetto che a visto la formazione Seniores impegnata a Chieti contro la Polisportiva Abruzzo.

 Partita dai due volti condizionata dalle condizioni meteorologiche con  un forte vento che ha causato non pochi problemi al gioco delle due squadre, il primo tempo vede la FI.FA. Security dominare l’avversario con determinazione  marcando tre mete consecutive chiudendo il primo tempo 5-15,  con la pecca per la formazione marchigiana di non aver concretizzato la pressione sull’avversario mancando la marcatura per diversi errori in fase conclusiva, subendo una meta evitabile con più attenzione  .

Nel secondo tempo la FI.FA Security subisce il ritorno dell’avversario, che giocava a sua volta con il favore del vento, che pur non dominando come gli avversari  nel primo tempo, riescono a pareggiare il numero di mete realizzate, aggiudicandosi l’incontro con l’unico calcio di realizzazione che entra tra i pali, fissando il risultato finale in 22-20  in loro favore.  

La formazione scesa in campo: Scarpantonio, Ghidini, Valeri, Felici, Fulvi, Scipioni, , Alesiani, Coppa, Pellei, Gianfreda, Patragnoni, Del Prete A., Alemanno, Muratore, Mignucci. A disp.  De Lucia, Straccia, Benigni,  Del Prete, Celani, Tosti.

Nel fine settimana  sono scese in campo anche l’under 16  sconfitta a sua volta dal Falconara rugby  per 33-48  dimostrando una crescita nel gioco offensivo meno invece la tenuta difensiva, mentre l’under 14 ha disputato il proprio raggruppamento ad Ancona vincendo con i padroni di casa e perdendo contro Falconara.

Tutti  campionati osserveranno un doppio turno di riposo a causa degli impegni della Nazionale nel Sei Nazioni, riprenderanno domenica 17/02/2019 con la formazione Seniores di C1 che sarà impegnata al Mandela con il Rugby Bologna 1928  .



TUTTI I RISULTATI DELLE MARCHIGIANE DI DOMENICA
27/01/2019

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 2 R
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA , Ris. : Rinviata /
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL , Ris. : 15 / 37
IVPC RUGBY BENEVENTO - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD , Ris. : 17 / 20
RUGBY PERUGIA SSD ARL - PRIMAVERA RUGBY ASD , Ris. : 23 / 11
ASD PESARO RUGBY - RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL , Ris. : 14 / 12
 
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD (-1P) : 44
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA (-1P) : 34
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL : 34
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD : 33
ASD PESARO RUGBY : 25
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 25
PRIMAVERA RUGBY ASD : 24
IVPC RUGBY BENEVENTO : 19
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL : 18
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL : 17
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 1 R
LIVORNO RUGBY - ROMAGNA R.F.C. , Ris. : 25 / 24
C.U.S. SIENA - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    , Ris. : 10 / 31
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. , Ris. : 5 / 24
RENO RUGBY BOLOGNA - FLORENTIA RUGBY , Ris. : 0 / 26
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - RUGBY JESI 1970 , Ris. : Rinviata /
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - VASARI RUGBY AREZZO , Ris. : 125 / 5
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
FLORENTIA RUGBY : 52
ROMAGNA R.F.C. : 50
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)    : 50
LIVORNO RUGBY : 41
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 33
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 29
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP.  (-1P) : 28
C.U.S. SIENA  (-1P) : 19
RUGBY JESI 1970  (-1P) : 17
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 13
RENO RUGBY BOLOGNA : 10
VASARI RUGBY AREZZO (**) : -7
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
(**) penalizzata -8 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PROMOZIONE G. 1 A
RUGBY BOLOGNA 1928 - HIGHLANDERS FORMIGGINE , Ris. : 21 / 35
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - U.R. S.BENEDETTO V REGIO PICENA , Ris. : 22 / 20
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - IMOLA RUGBY ASD , Ris. : 16 / 25
 
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PROMOZIONE / Classifica:
IMOLA RUGBY ASD : 5
HIGHLANDERS FORMIGGINE : 5
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 4
U.R. S.BENEDETTO V REGIO PICENA : 2
RUGBY BOLOGNA 1928 : 0
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 0
 
Risultati:
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PASSAGGIO G. 1 A
RAVENNA RUGBY F.C. - R. CASTEL SAN PIETRO TERME , Ris. : 24 / 3
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA - FANO RUGBY ASD , Ris. : 8 / 30
BANCA MACERATA RUGBY - FAENZA RUGBY F.C. , Ris. : 36 / 26
 
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PASSAGGIO / Classifica:
BANCA MACERATA RUGBY : 5
FANO RUGBY ASD : 5
RAVENNA RUGBY F.C. : 5
FAENZA RUGBY F.C. : 1
R. CASTEL SAN PIETRO TERME : 0
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA : 0
 
Classifica del Raggruppamento:
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 6
MACERATA
1^ - BANCA MACERATA RUGBY
2^ - AMATORI RUGBY TERAMO
3^ - RUGBY JESI 1970 ASD
4^ - RUGBY URBINO
 
Coppa Italia Femminile Seniores, Classifica del raggruppamento :
BANCA MACERATA RUGBY : 12
AMATORI RUGBY TERAMO : 10
RUGBY JESI 1970 ASD : 8
RUGBY URBINO : 6
 
Risultati:
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 5 R
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL , Ris. : 0 / 36
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : 14 / 5
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD , Ris. : 33 / 48
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 5 R
FTGI CENTAURI RUGBY ASD - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 0 / 56
FANO RUGBY SSD A R.L. - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY , Ris. : 37 / 12
RIPOSA - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : /
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 49
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD : 38
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 31
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 20
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD (*) : 7
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO : -4
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
ASD PESARO RUGBY : 39
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 28
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 15
FANO RUGBY SSD A R.L. : 12
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 6
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2018/2019
 
Classifica del Raggruppamento:
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 7
SAN BENEDETTO :
1^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
2^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
3^ - DORICA RUGBY
4^ - RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
 
Under 16 FEMMINILE, Classifica GLOBALE:
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1 : 70
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2 : 62
DORICA RUGBY : 48
RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB : 30


Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
26/01/2019

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. 2 R
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL
IVPC RUGBY BENEVENTO - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD
RUGBY PERUGIA SSD ARL - PRIMAVERA RUGBY ASD
ASD PESARO RUGBY - RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL
 
Serie B, Girone 2 G. 1 R
LIVORNO RUGBY - ROMAGNA R.F.C.
C.U.S. SIENA - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE   
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP.
RENO RUGBY BOLOGNA - FLORENTIA RUGBY
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - RUGBY JESI 1970
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - VASARI RUGBY AREZZO
 
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PROMOZIONE G. 1 A
RUGBY BOLOGNA 1928 - HIGHLANDERS FORMIGGINE
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - U.R. S.BENEDETTO V REGIO PICENA
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - IMOLA RUGBY ASD
 
Serie C1, Girone 5 - 2^ Fase PASSAGGIO G. 1 A
RAVENNA RUGBY F.C. - R. CASTEL SAN PIETRO TERME
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA - FANO RUGBY ASD
BANCA MACERATA RUGBY - FAENZA RUGBY F.C.
 
coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 6
MACERATA
- BANCA MACERATA RUGBY
- RUGBY URBINO
- RUGBY JESI 1970 ASD
- DORICA RUGBY
- AMATORI RUGBY TERAMO
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 5 R
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 5 R
FTGI CENTAURI RUGBY ASD - ASD PESARO RUGBY
FANO RUGBY SSD A R.L. - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY
RIPOSA - RUGBY PERUGIA SSD ARL
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 7
SAN BENEDETTO :
- UNIONE R. SAN BENEDETTO
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
- RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
- DORICA RUGBY
 
Under 14 MASCHILE - Raggruppamenti Marche G. 15
ANCONA : ANCONA, SAN BENEDETTO, FALCONARA
ASCOLI : ASCOLI, JESI
PESARO : FORMICHE, FALCHI, FERMO
 
Under 14 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 7
San Benedetto :
- RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
- DORICA RUGBY


Spazio Club
25/01/2019

Fonte Fano Rugby

Fano Rugby, la corsa alla salvezza riparte da Ancona

Inizia domani la seconda fase con i ragazzi di Walter Colaiacomo impegnati in trasferta e alle prese con non pochi problemi di formazione

Fano, 25 gennaio 2019 – Riparte da Ancona il cammino del Fano Rugby nella stagione 2018/2019. Dopo il mancato accesso ai play off, il team del patron Giorgio Brunacci dovrà giocarsi con Faenza, Ravenna, Castel San Pietro, Macerata e Anconitana la permanenza in C1.

E sarà proprio l’Anconitana il primo avversario del Fanoche contrariamente a quanto diramato inizialmente dalla Federazione giocherà in trasferta la prima sfida, in programma domenica 27 gennaio alle 14.30.

Guardando i risultati delle sfide precedenti e più in generale gli scontri diretti con i verdi di Ancona, sono tutti per il Fano i pronostici: 22-3 in casa e 17-33 il ritorno sono i due punteggi con i quali Gabriele Breccia e compagni ebbero la meglio sull’Anconitana nella regular season. A questo però il tecnico Walter Colaicomo non guarda e professa calma e concentrazione: “Ogni partita fa storia a se – commenta – e quella di domenica avrà molte insidie. Abbiamo diversi giocatori fuori tra influenzati, infortunati e indisponibili vari e mai come questa volta i dubbi di formazione saranno sciolti proprio all’ultimo. L’unico reparto ok è la mischia, in ogni altra zona del campo molto probabilmente sarò costretto a fare degli esperimenti consapevole comunque di avere a disposizione ragazzi preparati ad affrontare ogni emergenza”.

Quella di Ancona sarà la prima di dieci partite al termine delle quali l’ultima squadra classificata retrocederà il C2. L’obiettivo primario è quindi la salvezza anche se Colaiacomo guarda più lontano: “E’ ovvio che mantenere la categoria è quello che vogliamo – precisa – ma come sempre al Fano Rugby si lavora per formare i giovani e per un progetto a lungo termine e anche questa seconda fase sarà usata per questo, cercando di far crescere il più possibile gli Under, magari prendendoci qualche rischio, e cementificare quel gruppo che anche nella prima parte della stagione ha dimostrato tutto il suo valore”.

E a proposito di giovani, domenica scenderanno in campo gli under 16. Per i ragazzi di Riccardo Sancilles c’è l’esame Orvieto anche se la prova più dura da superare sarà l’assenza di capitan Kledian Bei, out per infortunio e fuori partita per la prima volta in stagione.



GUINNESS SEI NAZIONI, A LONDRA IL LANCIO UFFICIALE O’SHEA: “FIDUCIA NEL NOSTRO GIOCO, SFRUTTARE LE OCCASIONI"
24/01/2019

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

DI GIANDOMENICO: “PROSEGUIRE NELLA NOSTRA CRESCITA”

Londra –Il Guinness Sei Nazioni 2019 muove ufficialmente i primi passi dall’Hurlingham Club di Londra, sulle sponde del Tamigi, dove da questa mattina allenatori e capitani delle Nazionali maschili e femminili si sono dati appuntamento in vista del calcio d’inizio del Torneo.

Una serie infinita di scatti fotografici, interviste con le televisioni detentrici dei diritti e conferenze stampa hanno scandito la mattinata di Manuela Furlan, Sergio Parisse, Conor O’Shea e Andrea Di Giandomenico: dopo la conferenza stampa di lunedì al Salone d’Onore del CONI di Roma, una nuova opportunità per chiarire concetti, rilanciare messaggi, far conoscere il lavoro svolto e gli obiettivi delle sette settimane che attendono le rappresentative azzurre nel “più grande Torneo di rugby al mondo”.

“Conosciamo il livello della sfida, vivere il Sei Nazioni è un privilegio per chiunque, dai tecnici ai giocatori, dai fans agli sponsor” ha detto il CT dell’Italrugby Conor O’Shea, alla sua terza stagione sulla panchina dell’Italia. “In questi primi giorni di raduno ho trovato grande entusiasmo nel gruppo, sappiamo il livello della sfida che ci aspetta ma siamo una squadra di persone competitive, puntiamo ad offrire il nostro meglio, a lasciare tutto sul campo per poter essere fieri della nostra performance. Ma conosciamo il livello della sfida che ci attende”.

“Ho molta fiducia nel nostro gioco, dobbiamo creare le condizioni per segnare e sfruttare quei piccoli momenti che possono cambiare l’energia di una partita. C’è molto talento in Italia, in questi anni stiamo creando la struttura e le condizioni adeguate per continuare a crescere: Treviso con il lavoro di Crowley e Pavanello sta ottenendo grandi risultati, con le Zebre abbiamo un progetto a lungo termine che inizia a dare riscontri concreti e che le renderà più competiti e” ha proseguito O’Shea. 

CLICCA QUI PER SCARICARE LE FOTO RIGHTS-FREE DEL LANCIO

“Nel 2018 abbiamo battuto la Georgia e il Giappone, le prestazioni con Scozia e Australia avrebbero potuto offrire un risultato diverso e dare vibrazioni positive a tutto il movimento, ma hanno comunque dimostrato quanto competitivi possiamo essere e la nostra sfida – ha detto il CT degli Azzurri – deve essere quella di replicare quel tipo di performance in ogni gara, a cominciare dal 2 febbraio a Murrayfield contro gli scozzesi. Sperando – ha sorriso O’Shea – che questa volta il calcio decisivo allo scadere porti la firma di Allan, Canna o McKinley”.

“Un tratto distintivo dei grandi atleti – ha aggiunto il tecnico irlandese – è la resilienza, dobbiamo giocare senza paura, prendere responsabilità. Ogni cosa che facciamo, in campo e fuori, mi da fiducia circa la qualità di questo gruppo. Per quanto riguarda la Scozia, nostra prima avversaria, è una gran bella squadra, con avanti di qualità, una mediana e dei trequarti eccellenti”.

Sergio Parisse, capitano azzurro che diverrà l’atleta più presente nella storia del 6 Nazioni il prossimo 2 febbraio, ha condiviso la fiducia del tecnico: “Abbiamo battuto Fiji, Giappone, Georgia ma ci è mancata l’anno scorso una vittoria contro una squadra del livello superiore, non abbiamo concretizzato per quanto lavorato e cambiare questo è quanto vogliamo fare in questo Torneo. Treviso sta facendo bene, vedo entusiasmo e fiducia nel gruppo, ma dobbiamo ricordare che il livello del Sei Nazioni è diverso. Partire bene contro la Scozia, con una performance di qualità, sarà importante per dare il giusto tono al nostro Sei Nazioni”.

“Siamo concentrati sulla prima partita, perché affrontandola correttamente dal punto di vista mentale possiamo essere molto competitivi. Io vengo da un 2018 difficile, con tanti infortuni che hanno influenzato negativamente il mio rendimento. Fa parte della carriera, ora voglio giocare e divertirmi. Possiamo andare a Murrayfield e vincere, stiamo lavorando per questo, per rendere quella di Edinburgo solo la prima opportunità di molte, ma per portare a casa le partite dobbiamo saper approfittare delle opportunità, anche piccole, che si presenteranno durante gli ottanta minuiti di gioco”.

“Stiamo lavorando molto dietro le quinte per diventare una Nazionale migliore, sono elettrizzato all’idea di scendere in campo contro gli scozzesi, vogliamo una grande prova per instradare il Torneo lungo i migliori binari possibili” ha detto Parisse.

Andrea Di Giandomenico, al decimo Sei Nazioni sulla panchina di Italdonne, portate al settimo posto del ranking internazionale, ha commentato: “Novembre ci ha regalato due successi su Scozia e Sudafrica, ma dobbiamo evitare di cullarci nella sicurezza di queste vittorie perché il Sei Nazioni è di un differente livello. Ogni partita sarà durissima, dobbiamo concentrarci sul nostro rugby e proseguire nel percorso di crescita di questa squadra, che non può che essere legato alla performance”.

Le Azzurre debutteranno venerdì 1 febbraio a Glasgow (ore 20.30 italiane, Eurosport 2) mentre l’indomani alle 15.15 (DMAX canale 52) toccherà a Parisse e compagnij affrontare gli highlanders nel primo turno del Guinness 6 Nazioni



Spazio Club
23/01/2019

Fonte Unione Rugbistica Anconitana

ANCONA- Archiviata la prima fase è tempo di calarsi nuovamente nel campionato di Serie C1 per l'Unione Rugbistica Anconitana. I biancoverdi di coach Marco Gallifuoco sono attesi, a partire da sabato, dalla seconda fase della propria stagione quella decisiva per non perdere la categoria. Nelle precedenti uscite, nonostante i risultati negativi, ciò che di positivo si è visto è la voglia di questa squadra di venir fuori insieme dai propri limiti, mostrando compattezza e unione d'intenti. Adesso l'obiettivo è quello di trasfigurare tutto questo sul campo per far sì che vengano anche le vittorie e i risultati in generale.

Il girone 5 della seconda fase metterà di fronte ai dorici il Fano Rugby, il Ravenna Rugby, il Rugby Castel San Pietro Terme, il Faenza Rugby e la Banca Macerata.

L'esordio è previsto per domenica 27/12 alle 14.30 al Nelson Mandela contro la compagine fanese, già affrontata nella prima fase e non certo il miglior avversario con cui cominciare. Coach Gallifuoco e il suo staff stanno lavorando intensamente con la squadra consapevoli delle difficoltà del girone e, come sempre, alla ricerca di un cambio di mentalità da parte dei giocatori.

"In questo momento siamo la squadra che parte come fanalino di coda e molti ci danno già per retrocessi - spiega Emiliano Stazio, giocatore dell'URA - Tuttavia si riparte da zero e quindi si ricomincia da capo.

Serve fiducia nei propri mezzi, bisogna azzerare e porsi degli obiettivi chiari perchè ritengo la missione non impossibile. E' il gruppo che deve crederci per primo. A livello di squadre Faenza e Fano hanno qualcosa in più ma le altre, a mio parere, sono alla portata".

 

Fonte Unione Rugby San Benedetto

La FI.FA. Security Unione rugby S. Benedetto  sulle ali della crescita

La FI.FA. Security Unione rugby S. Benedetto nella stagione sportiva in corso  ha svolto una attività di sviluppo che ha visto  la crescita dell’aumento del numero  ( circa sessanta) , a testimonianza di ciò è arrivata la prima crescita esponenziale nel di numero nuovi tesserati convocazione nell’Accademia Federale di Prato del giocatore Raman Paoloni, ragazzo  avviato al  rugby grazie all’attività fatta nelle scuole  della società Riviera rugby Samb  partner della nostra società nelle scorse stagioni sportive, oggi tesserato della FI.FA Security Unione rugby S. Benedetto nella formazione under 16 allenata dal tecnico TFA Pierpaolo Spinozzi .

 Il prossimo turno del 27/01/19 vedrà la FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto giocare a Chieti contro la Polisportiva Abruzzo nella seconda fase del campionato di C1 con il girone play –off  per l’accesso  alla serie B, nella mattinata giocherà l’Under 16 l’appuntamento è al Campo Mandela in zona Agraria a S. Benedetto con inizio dell’incontro alle ore 12.30, mentre l’Under 14 giocherà ad Ancona il proprio raggruppamento con inizio alle ore 10.30.



Spazio Club
22/01/2019

Fonte Banca Macerata Rugby

La Banca Macerata Rugby sogna con i propri giovani.

Grande exploit del settore giovanile della Banca Macerata Rugby nel weekend. In particolare il minirugby si è distinto sabato al raggruppamento Marche di Ancona, dove le Under 10 e 12 hanno giocato al completo e vinto quasi tutti gli incontri disputati: gli "armosauri" di coach Venanzoni hanno battuto rispettivamente Fano e Fabriano, cedendo di misura solo alla corazzata Jesi, mentre i leoncini di coach Medori hanno vinto nettamente entrambi gli incontri disputati con Ancona e Fabriano. Il tutto attraverso un gioco a tratti entusiasmante e sempre incline alla correttezza e al rispetto degli avversari, come la filosofia di questo magnifico sport impone fin da piccoli. Peraltro il movimento del minirugby maceratese per numero di partecipanti e risultati ottenuti è ormai sul podio regionale, dopo le ben più blasonate realtà di Pesaro e Jesi. Grande la soddisfazione del presidente Mozzoni, che porta a casa anche la gioia della vittoria dei ragazzi dell'Under 16 militanti nel Rugby San Benedetto. Prestazione onorevole anche degli Under 14 maceratesi nelle fila del Fermo Rugby, mentre le "armadille" scese in campo con le Belve Neroverdi de L'Aquila hanno visto sfumare solo al fotofinish una clamorosa vittoria contro le seconde in classifica del Rugby Ferrara.
Domenica prossima appuntamento doppio al Longarini di Villa Potenza: alle 11.30 torna la Femminile in Coppa Italia con Teramo, Ancona, Jesi e Urbino; mentre alle 14.30 la senior affronterà il Rugby Faenza nella prima partita dei playout.

Link Video:
https://we.tl/t-VSbXxas1NR



Spazio Club
21/01/2019

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970

Decisamente positivo il commento della trasferta del Rugby Jesi a Parma, contro la formazione guidata proprio da Marco De Rossi, che ormai da due stagioni è jesino d'adozione e monitora tutti i settori del club con grandiosi risultati dal punto di vista tecnico ed organizzativo.

Domenica 20 gennaio si gioca la 11 giornata del campionato di serie B, girone 2. Può rientrare, anche se non è al 100%, Vittorio Santarelli.

Partenza di grande intensità e concentrazione: i Leoni impongono il loro gioco e mettono a segno due mete, la prima con Carosi al 5' che come già successo è lesto a sfruttare un calcio di apertura. La seconda porta la firma del capitano Matteo Albani (0-12).
Una doccia fredda per Parma, che però non ci mette molto ad esprimere sul campo l'ottimo gioco di cui è capace e si porta in vantaggio (14-12). Il finale del primo tempo è ancora di marca jesina: la meta di Iacob e la trasformazione di Santarelli chiudono sul punteggio di 14-22.

Nel secondo tempo la Amatori reagisce e allunga sul momentaneo 26 a 22. Ma la partita si scalda e si gioca per un po' in 13 contro 12, in virtù dei gialli attribuiti dall'arbitro ad entrambe le formazioni. A quel punto, senza Lucas Fagioli, Albani e Iacob, Jesi riprende in mano la partita. Il capitano appena rientrato dai 10' di stop per il giallo, segna la sua seconda meta del match che nel complesso vale il punto bonus offensivo. Parma ci riprova ma il finale segna 31-27, che vale anche il bonus difensivo per Jesi.

Coach Mariano Fagioli è soddisfatto e rammaricato allo stesso tempo: "Quando segni 4 mete e e un calcio piazzato e stai spesso avanti, pensi proprio di poter vincere.. Peccato, però è stata davvero un'ottima partita, che ha visto l'esordio di Gai preso da Pesaro e una prestazione maiuscola di tutta la squadra. In trasferta è importante fare punti, e noi ci siamo riusciti con il Parma, una squadra molto forte che ha dato e darà del filo da torcere a tutti, anche la posizione in classifica è bugiarda perché non da merito al loro valore".

A 10 minuti dalla fine Parma aveva superato Jesi che rischiava di tornare a mani vuote dalla trasferta, ma orgoglio e tenacia hanno permesso di prendere i due punti bonus. "Punti preziosi per la classifica e del tutto meritati - commenta Fagioli, che ha vissuto la partita dall'esterno a causa della espulsione nella precedente partita casalinga contro il Romagna - avremmo meritato probabilmente di più, ma sono soddisfatto per ciò che ho visto sul campo".

Parma e Jesi si dividono la posta in palio, rispettivamente 5 punti per la vittoria e 2 di bonus.

Amatori Parma – RUGBY JESI 1970 31 – 27(primo tempo 14 – 22)

Amatori Parma: Tonelli (71’ Carpi); Ciju (61’ Guidi), G. Torri (Cap.), Masini, Dondi; Negrello, Mezzadri; Balestrieri, Sandri (41’ Massaroli), Ciusa; Corradi (71’ Rossi), Armantini (57’ Ciasco); Amin Fawzi (54’ Visentin), Saccò(44’ Tolaini), Calì (85’ Amin Fawzi). All.: De Rossi

Rugby Jesi 1970: Santarelli; Ramazzotti (54’ Renzi), Gai, Cappuccini (48’ Pierpaoli), Carosi; Iacob, Matera (57’ Fagioli); Scavone, Thomas, Sandroni (71’ Formato); Feliciani (57’ Filipponi), Albani (Cap.); Santini (46’ Bimbo), Amendola, Bruciaferri. Non entrato: Diagne. All. Latini

Arbitro: Alberto Favaro (VE)

Marcatori:
Primo tempo5’ meta Carosi, 11’ meta Albani trasformata Santarelli, 21’ meta Negrello trasformata Negrello, 32’ meta Saccò trasformata Negrello, 34’calcio piazzato Santarelli, 40’ meta Iacob trasformata Santarelli
Secondo tempo: 43’ meta Tonelli trasformata Negrello, 53’ meta Torri, 65’ meta Tolaini, 85’ meta Albani.

 

Fonte Fabriano Rugby

Un fine dedicato alla linea verde del Fabriano Rugby, con le giovanili a scendere in campo insieme a tanti altri amici e compagni di squadra.

Partenza sabato, in Ancona, con le under 10 e 12 a fronteggiarsi assieme ad altre 9 società. Bene i primi, con una serie di partite contro Fano, Jesi e Macerata. Per quanto riguarda i ragazzi dell’Under 12 ottima prova di carattere dei ragazzi in maglia rossa, ma contro Ancona e San Benedetto sono arrivate due sconfitte.

Continua il percorso di crescita della nuova under 14, inceppato però dai pari età di Falconara che hanno vinto una bella partita nonostante la differenza di punti al fischio finale.

Under 16 (aggregata con il Rugby Jesi) invece vincente sul campo del Fabriano Rugby. Il campo sportivo “Cristian Alterio” protagonista insieme ai ragazzi con la maglia rossa di una vittoria netta contro l’Unione Rugbista Anconitana, che poco ha potuto contro l’organizzazione dei padroni di casa.

Under 18 (sempre con i pari età di Jesi) sconfitta di misura da Pesaro. Un 10 a 8 che dimostra una partita intensa e combattuta fino all’ultimo secondo di gioco.

Prossimo appuntamento in casa il 3 febbraio, con il raggruppamento dei giovanissimi del mini rugby.

(https://www.facebook.com/media/set/?set=a.2240681359324692&type=1&l=ed0c2b5d5e  nel link l’album fotografico dopo poter scegliere altre foto oltre quelle inviate)



TUTTI I RISULTATI DELLE MARCHIGIANE DI DOMENICA
20/01/2019

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 1 R
PRIMAVERA RUGBY ASD - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 26 / 15
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : 13 / 26
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - IVPC RUGBY BENEVENTO , Ris. : 64 / 0
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL , Ris. : 20 / 13
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD , Ris. : 26 / 26
 
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD : 43
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA : 34
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD : 29
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL : 29
PRIMAVERA RUGBY ASD : 24
ASD PESARO RUGBY : 21
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 21
IVPC RUGBY BENEVENTO : 18
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL : 18
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL : 16
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 11 A
ROMAGNA R.F.C. - FLORENTIA RUGBY , Ris. : 12 / 12
LIVORNO RUGBY - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. , Ris. : 24 / 21
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    , Ris. : NP /
C.U.S. SIENA - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. , Ris. : 10 / 14
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - RUGBY JESI 1970 , Ris. : 31 / 27
RENO RUGBY BOLOGNA - VASARI RUGBY AREZZO , Ris. : 53 / 0
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
ROMAGNA R.F.C. : 49
FLORENTIA RUGBY : 47
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)    : 40 Non pervenuto
LIVORNO RUGBY : 37
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 28
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 28
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 25
C.U.S. SIENA  (-1P) : 19
RUGBY JESI 1970 : 17
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 13 Non pervenuto
RENO RUGBY BOLOGNA : 10
VASARI RUGBY AREZZO (**) : -7
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
(**) penalizzata -8 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 4 R
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - RUGBY CLUB TORTORETO ASD , Ris. : 15 / 65
RIPOSA - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD , Ris. : /
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD , Ris. : 35 / 0
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 4 R
ASD PESARO RUGBY - RUGBY JESI 1970 SSD ARL , Ris. : 10 / 8
BANCA MACERATA RUGBY ASD - RIPOSA , Ris. : /
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - ASD RUGBY GUBBIO 1984 , Ris. : 29 / 8
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD (-1P) : 34
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 20
RUGBY CLUB TORTORETO ASD : 20
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD (-1P) : 19
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD (*) : 1
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 33
ASD PESARO RUGBY : 29
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 17
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 11
ASD RUGBY GUBBIO 1984 : 1
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 4 R
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD , Ris. : 31 / 0
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO , Ris. : 46 / 12
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 84 / 0
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 4 R
RUGBY PERUGIA SSD ARL - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 7 / 36
RIPOSA - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : /
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY - FTGI CENTAURI RUGBY ASD , Ris. : 10 / 48
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 44
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD : 33
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 27
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 24
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD (*) : 7
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO : -5
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
ASD PESARO RUGBY : 34
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 28
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 15
FANO RUGBY SSD A R.L. : 7
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 6
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2018/2019


TUTTI GLI INCONTRI DELLE MARCHIGIANE NEL FINE SETTIMANA
19/01/2019

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. 1 R
PRIMAVERA RUGBY ASD - ASD PESARO RUGBY
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD - RUGBY PERUGIA SSD ARL
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - IVPC RUGBY BENEVENTO
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD
 
Serie B, Girone 2 G. 11 A
ROMAGNA R.F.C. - FLORENTIA RUGBY
LIVORNO RUGBY - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP.
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE   
C.U.S. SIENA - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP.
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - RUGBY JESI 1970
RENO RUGBY BOLOGNA - VASARI RUGBY AREZZO
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 4 R
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - RUGBY CLUB TORTORETO ASD
RIPOSA - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 4 R
ASD PESARO RUGBY - RUGBY JESI 1970 SSD ARL
BANCA MACERATA RUGBY ASD - RIPOSA
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - ASD RUGBY GUBBIO 1984
 
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche G. 5
FORMIGGINE :
- HIGHLANDERS FORMIGINE
- ASD PESARO RUGBY
- RUGBY COLORNO FC
- PIACENZA LE PANTERE
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 4 R
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 4 R
RUGBY PERUGIA SSD ARL - ASD PESARO RUGBY
RIPOSA - FANO RUGBY SSD A R.L.
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY - FTGI CENTAURI RUGBY ASD
 
MINIRUGBY: Under 12, U.10, U.8, U,6 - Raggruppamenti Marche
si svolgono di norma il sabato pomeriggio
ANCONA : FANO, JESI, FABRIANO, PESARO,  FALCONARA,  ANCONA, SAN LORENZO, SENA, MACERATA, SAN BENEDETTO, ASCOLI, FERMO


Spazio Club
18/01/2019

Fonte Fano Rugby

Rugby, Fano si conferma punto di riferimento regionale per il settore giovanile

Roberto Ciavaglia, consigliere federale e dirigente fanese, fa il punto sul settore mini rugby alla vigilia di un importante raggruppamento

Fano, 18 gennaio 2019 – Domenica scorsa a San Benedetto, il Fano Rugby si è presentato in campo con una formazione di età media intorno ai 25 anni e questo la dice lunga su come, aldilà degli obiettivi sportivi, la mission societaria sia quella di far crescere i ragazzi per “gettarli nella mischia” dello sport e della vita.

Per far si che questo accada occorre partire dalle fondamenta e questo il Fano Rugby lo sa bene tant’è che ormai da anni è diventato un punto di riferimento a livello regionale e ad ogni raggruppamento (il prossimo è in programma sabato 19 gennaio ad Ancona) la delegazione della Città della Fortuna è sempre tra le più numerose.

“Nonostante un calo fisiologico e demografico – spiega Roberto Ciavaglia, consigliere regionale FIR e responsabile del settore Mini Rugby del Fano -, e la concorrenza di tanti altri sport, stiamo tenendo duro e non arretreremo di un passo perché come società e come intero movimento siamo tutti consapevoli del ruolo fondamentale che ha il minirugby. Grazie alla costanza e alla ‘macchina messa in piedi’, come Fano Rugby siamo pienamente sul pezzo con educatori di altissimo livello che danno sempre il massimo per divertire i ragazzini”.

I raggruppamenti periodici in giro per la regione da quest’anno sono regolamenti da una commissione presieduta proprio da Ciavaglia: “Per variare – riprende il consigliere – e per evitare a genitori e accompagnatori trasferte troppo lunghe, i vari incontri sono stati divisi in due tipologie: ci sono i raggruppamenti regionali, come quello che si svolgerà domani ad Ancona, e raggruppamenti distinti tra area nord ed area sud. Questa formula, assieme alla programmazione dell’intera annata già ad ottobre, ha permesso una presenza pressoché costante di tutte le società marchigiane a tutto vantaggio del divertimento dei ragazzi”.

E anche domani al campo sportivo Nelson Mandela di Ancona, di baby rugbisti pronti a far festa ne sono attesi circa 250, 32 dei quali provenienti da Fano che per numero di presenze è seconda solo a Jesi e Pesaro.

“La presenza ai raggruppamenti – conclude Ciavaglia – è solo l’apice del lavoro settimanale svolto dal nostro staff che periodicamente tiene anche corsi di aggiornamento perché lavorare con i bambini, anche nello sport, non è una cosa che si può improvvisare e oltre che allenatori e istruttori occorre essere buoni educatori perché, come diciamo sempre noi amanti della palla ovale, il rugby forma prima l’uomo poi l’atleta”.

Lo staff citato da Ciavaglia è composto da Jacopo Barattini e Andrea Mencarelli per l’Under 12, Valentina Torcoletti e Alberto Manuelli per l’Under 10 e Alice Malerba e Giulia Delbene per Under 6 e Under 8. La stessa Delbene è anche responsabile dell’intero progetto motorio.

 

Fonte Paspa Pesaro Rugby

Paspa Pesaro a Roma per la prima partita del girone di ritorno

“Nove finali da qui alla fine del campionato”. Nicola Mazzucato, tecnico della Paspa Pesaro ha le idee molto chiare rispetto alle prossime gare, ad iniziare da quella di domenica alle 14.30 a Roma contro la Primavera, la prima del girone di ritorno. “Quella di Roma come tutte quelle che verranno saranno tutte partite da dentro o fuori, visto che da noi all’ultimo posto in classifica ci sono soli sette punti di distanza (Nel rugby con una vittoria si possono conquistare cinque punti). La classifica è così corta che non possiamo sottovalutare nessuno cercando di fare punti in tutte le gare”.

Una Pesaro rugby che dovrà quindi scrollarsi in fretta di dosso la delusione delle cinque sconfitte consecutive: “Abbiamo bisogno di un risultato positivo per il morale ed anche perché credo che ce lo meritiamo per quanto abbiamo fatto vedere. Ad eccezione di Catania ce la siamo sempre giocata”.

Indubbio che Pesaro sta facendo fronte ad un momento non semplice visti anche i tanti infortuni: “E a Roma scenderanno in campo gli stessi giocatori di Alghero visto che in settimana non abbiamo recuperato nessuno e non vogliamo forzare i rientri che inizieranno dalla prossima gara in casa. Però gli infortuni fanno parte di ogni sport ed ogni squadra deve saperci convivere. Immagino che la stessa Primavera dovrà fare a meno di qualche suo giocatore”. All’andata Pesaro ebbe la meglio sul Primavera mettendola in difficoltà in mischia chiusa. Punterete anche questa volta sulla mischia? “Sarà una partita diversa dall’andata. Loro hanno sistemato la mischia e noi avremo giocatori diversi. Certo dovremo mettergli pressione per rendergli la vita difficile”.  



Spazio Club
17/01/2019

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970

Domenica 13 gennaio vincono tutte le formazioni del settore giovanile: Under 14, Under 16 e Under 18.
I ragazzi di coach Ernesto Ballarini - Under 18 - hanno disputato un'ottima partita, superando l'incognita del "ritorno in campo" dopo la lunga pausa natalizia.
Commenta così il coach: "Siamo una squadra sempre sotto la pressione, perché deve costruire qualcosa di importante per la prima senior, poi dobbiamo fare i conti con malattie e infortuni, che ci stanno preoccupando.. ma i ragazzi sono presenti e sanno ben organizzare impegni scolastici e sportivi.
La squadra composta da 2001 e 2002 sta crescendo non solo dal punto di vista tecnico ma di anche umano. C'è poi l'ottimo binomio Jesi-Falconara, incarnato in maniera esemplare perché tutti hanno compreso che il rugby ha bisogno di un gruppo indipendentemente dai risultati futuri. Con questo progetto ci possiamo togliere tante soddisfazioni".
Andiamo al match di domenica scorsa contro Macerata, giocato sul campo del Falconara: "Abbiamo dovuto fare i conti con la ripresa del campionato, come tutti, ma i ragazzi hanno dimostrato tanta voglia di stare in campo e hanno dato tutti un apporto positivo, con continuità ed intensità soprattutto nei primi 10 minuti, giocato a ritmi alti tenuti poi per tutta la partita". Un plauso a tutta la formazione capitanata da Federico Alfonsi e dal vice Giorgio Trillini.

Risultati:
U14
Rugby Jesi - San Benedetto 77-0
U16
Rugby Jesi - San Benedetto 44 - 27
U18
Rugby Jesi - Macerata 80 - 0



Spazio Club
16/01/2019

Fonte Banca Macerata Rugby

Il nuovo anno si è aperto con l'ennesimo successo delle ragazze della Banca Macerata Rugby, di scena in Coppa Italia ad Ancona; le Armadille di coach Cerqueti sbaragliano, oltre le padrone di casa, anche le formazioni dello Jesi, Urbino e Teramo imponendosi con un gioco dinamico e martellante unito ad una maggiore tenuta atletica.

Le giovanili, Under 16 e 18 sono state sconfitte in trasferta; dolenti le note della Senior, impegnata a Chieti, dove il XV dell'allenatore Andrew Jepson, mancante di diversi giocatori chiave e rimaneggiato in alcuni ruoli decisivi, non riesce a fermare l'esuberanza abruzzese.

Nonostante le mete di Salvatori, Mochi, Andalo' e Meschini, i maceratesi cedono nella seconda parte del confronto, pur continuando a dare tutto fino al fischio finale. Il match si chiude 48 a 24 per il Chieti.

Sabato prossimo il minirugby, Under 8/10/12, sarà ad Ancona impegnato con i pari età, l'Under 14 a San Benedetto del Tronto, mentre la Senior riposerà.

Video:

https://we.tl/t-LCMfNeMyVl

--

Redazione stampa Banca Macerata Rugby

Via del Teatro Romano (MC)

Piva: 01600400434

www.rugbymacerata.it

info@rugbymacerata.it

redazione@rugbymacerata.it

TEL./WHATSAPP SEGRETERIA: 328 4526164

TEL./WHATSAPP STAMPA: 328 9380783 ( Marco Tamburrini)

 

Fonte Unione Rugbistica Anconitana

ANCONA- Una domenica da gettarsi alle spalle il prima possibile per l'Unione Rugbistica Anconitana. Nel primo impegno ufficiale di Serie C1 per l'anno 2019, i dorici rimediano un sonoro e pesantissimo 6-77 ad opera del Rugby Forlì che porta via il massimo bottino dal Nelson Mandela. Una partita, di fatto, mai giocata dalla formazione di casa che dalla sua può avere l'alibi delle assenze (l'ultima in ordine di tempo quella di Martini) e degli infortuni (capitan Luigi Ricci per un problema al ginocchio). Detto questo il match di ieri ha raccontato di una formazione povera d'idee dove solo le situazioni in mischia hanno regalato qualche soddisfazione. Con l'esperienza di coach Marco Gallifuoco bisognerà lavorare in vista del futuro basandosi, principalmente, sulle cose positive per poi crescere sia collettivamente che individualmente. Le qualità sono tangibili ma in questo momento c'è da crescere in fiducia e convinzione, soprattutto nello sviluppo della manovra offensiva che ieri è stato deficitario. La meta, l'unica della gara, è arrivata grazie ad un'azione personale di Brusca e deve essere comunque letta come un punto di partenza verso i prossimi impegni. 

UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA - FORLI RUGBY 6-77 

URA ANCONA: Zanoli, Franceschetti, Bartolini, Lucchetti, Sabbatini, Garzetti, Alderucci, Ricci L., Brusca, Piazzini, Ricci F., Calcinaro, Malatini, Lucamarini, Altrini

A disposizione: Basile, Giandomenico, Mezzabotta, Basili, Carella, Caputo

Coach: Marco Gallifuoco

Ufficio Stampa Unione Rugbistica Anconitana



Spazio Club
15/01/2019

Fonte Fabriano Rugby

Per la terza volta il Fabriano Rugby in “trasferta” allo Snow Rugby di Tarvisio. La manifestazione friulana, giunta alla settima edizione, ha visto la partecipazione di 28 squadre di rugby a 5 (17 maschili e 9 femminili) tra cambi “volanti” e l’ormai classico campo di neve ghiacciata.

 Una due giorni intensa dove gli atleti fabrianesi sono stati punteggiati da una folta pattuglia di amici toscani del Gispi Tigers di Prato.

 Un rapporto che ancora una volta si rinnova dopo quello dello scorso anno. Ma con divise diverse.

 Tema cardine dell’edizione numero 7, Woodstock. Ecco perché il “Peace & Lovers” come nome di squadra.

 Un torneo che si è svolto ai piedi della pista di Prampero a Camporosso, con un gran numero di appassionati ed atleti ad osservare da vicino le evoluzioni delle squadre arrivate da ogni parte d’Italia.

Come al solito nutrita la pattuglia estera, con i russi dell’RC Ufa a contendere la vittoria finale ai veneti Frozen Pirates. Duello all’ultima meta con il titolo rimasto entro i confini italiani.

Questi i giocatori

Per Fabriano Giacomo Solustri, Alex Roccetti e Alessandro Spuri Colonna.

 Per i toscani il Capitano Giordano Guerrieri, Marco Gianneschi, Stefano Grassi, Francesco Poli, Emanuele Camilletti e Jacopo Massaro.

 Ad allenare (e motivare) questo team Lorenzo Ferrigno dopo un piccolo infortunio e come d.s. Luca Ruggiero. Ulteriore dimostrazione che il rugby è uno sport dove il rispetto e la voglia di vincere non sono seconde ai rapporti di amicizia che possono nascere anche fuori dal campo.

 

Fonte Unione Rugby San Benedetto

FI.FA. Security Unione rugby S. Benedetto – Fano rugby  46 – 07

Domenica di ripresa dell’attività della FI.FA. Security Unione rugby S. Benedetto dopo la sosta natalizia, le formazioni U14 e U16 impegnate in trasferta sul difficile campo di Jesi sono state entrambe sconfitte, l’under 16 battuta nettamente, sempre con una formazione rimaneggiata che non da modo di aumentare la competitività soprattutto contro formazioni più esperte come quella jesina, mentre l’under 14 dopo un inizio lento e pieno di difficoltà, si riprende e da vita a un incontro più equilibrato nel gioco e nel risultato, mettendo a segno 4 mete proponendo trame di gioco apprezzabili.  

La squadra Seniores di serie C1 giocava in casa contro il Fano rugby per l’ultima giornata della prima fase, incontro che non rivestiva alcuna importanza a livello di classifica per la FI.FA Security poiché già aveva raggiunto l’obiettivo play off con una giornata di anticipo.

La partita dopo un avvio equilibrato ha visto la FI.FA. Security dominare nel gioco e nel risultato con trame di gioco fatte in velocità e precisione dai trequarti e una prestazione a livello fisico che ha avuto la meglio sull’avversario, portando alla realizzazione di 8 mete con risultato definitivo fissato sul 46-07.

Per la verità c’era un certo timore alla vigilia del match causa una formazione largamente rimaneggiata con molti giocatori tenuti preventivamente a riposo in vista dei prossimi impegni, nota positiva il rientro in squadra dopo lunga assenza causa infortunio del giocatore Daniele Castelletti, che darà una valida alternativa in più agli allenatori in vista del più impegnativo girone play-off

La formazione scesa in campo: Scarpantonio, Ghidini, Valeri, Felici, Celani, Scipioni, Alesiani, Gianfreda, Benigni, Pellei, Del Prete, Straccia, Coppa, Mignucci. A disco.  Del Prete A., Castelletti, Spinozzi.

Il prossimo turno del 20/01/19 vedrà la FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto riposare in attesa del girone play-off, nella mattinata giocherà l’Under 14 l’appuntamento è al Campo Mandela in zona Agraria a S. Benedetto domenica 20/01/2018 con inizio dell’incontro alle ore 10.00, mentre l’Under 16 giocherà al campo Rodi il derby contro la Legio Picena con inizio alle ore 11.00.  



Spazio Club
14/01/2019

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970

Domenica 13 gennaio si gioca al campo Latini la decima giornata del campionato di serie B, e per i Leoni che tornano in campo dopo la pausa natalizia c'è una scomoda avversaria: la capolista Romagna.
Assenze importanti per coach Fagioli che deve fare a meno del cecchino Vittorio Santarelli. I ragazzi sfoderano un'ottima prestazione, affrontando sin dal primo minuto la partita con la giusta mentalità. Una meta a formazione, segna prima il Romagna e risponde Jesi con Ramazzotti (5-7).

Nel secondo tempo sono gli ospiti ad avanzare (5-12). Jesi risponde con una dose di adrenalina pura: grande meta del giovane Carosi imprendibile per la difesa romagnola. È parità! La capolista non si arrende e dopo tre mischie consecutive riesce ad ottenere la meta tecnica che gli consente di andare nuovamente in vantaggio (12-19). Il Romagna riesce a colpire ancora con una meta tecnica e cerca di prendere il largo (12-24) su Jesi, che non ci sta e prova fino alla fine ad agganciare la capolista. Ma il Romagna mette un pizzico di esperienza in più per chiudere la partita e guadagnare 5 punti.

RUGBY JESI 1970 - FC Romagna 12-24 (primo tempo 5-7)

Marcature: meta Romagna trasformata, meta Ramazzotti non trasformata, meta Romagna non trasformata, meta Carosi trasformata, meta tecnica Romagna, meta tecnica Romagna

RUGBY JESI 1970: Carosi, Ramazzotti, Piccinini, Scaloni (52' Lucas Fagioli) Iacob, Matera, Thomas (55' Diagne), Sandroni, Filipponi, Formato (50' Feliciani) Albani, Santini (48' Santoni) , Piergirolami (Amendola), Bimbo (70' Marzioni). Coach Mariano Fagioli

FC Romagna: Tauro, Donati, Fiori, Di Lena, Pierozzi, Martinelli, Onofri, Maroncelli, Baldassarri, Villani, Paganelli, Dell'Amore, Pirini, Manuzi, Coppola. A disp. Saporetti, Velato, Urbinati, Buzzone, Assirelli, Maffi, Greene. All. Coach Simone Luci

Sulla pagina Facebook Club Rugby Jesi https://www.facebook.com/ClubRugbyJesi/ la video intervista al giocatore Lucas Fagioli

Fonte Paspa Pesaro Rugby

 

Paspa Pesaro cade allo scadere ad Alghero. Solo un punto per muovere la classifica

Sardegna amara per la Paspa Pesaro Rugby. La Paspa Pesaro cade ad Alghero per 27-21, vedendo sfumare la vittoria negli ultimi attimi della partita. La squadra di Nicola Mazzuccato era stata infatti brava a reagire al difficile avvio in cui si era trovata sotto per 12-0. Da lì pian piano pero i giallorossi hanno preso coraggio e prima con i due piazzati di Babbi e poi con la meta di Erbolini si erano riportati sotto per 12-11. Un grande carattere quello mostrato in campo che permetteva ai pesaresi dopo aver subito un’altra meta, sotto per 17-11, di chiudere il primo tempo in vantaggio per 17-18 grazie alla seconda meta di Erbolini trasformata ancora da Babbi.

Alla ripresa il match diventa una vera e propria battaglia, con le difese decise a non concedere punti agli avversari. Allora entrambe le squadre si affidano al piede e se è Alghero a sorpassare con un piazzato, è pronta la risposta del Pesaro al piede con per il 20-21. Il risultato rimane tale a lungo, non fosse per quel maledetto finale in cui Alghero al termina di una lunga azione trova al largo lo spunto per la meta della vittoria.

“E’ davvero un peccato perdere così – a fine gara il tecnico Mazzucato – Tutta la squadra ha fatto davvero una bella partita e anche questa volta c’è stata qualche decisione arbitrale che sono curioso di rivedere. Non voglio alibi però, perché anche sulle prime due mete subite forse potevamo evitare di farci sorprendere. Però poi i ragazzi sono stati davvero bravi a riportarsi in partita e credo che nessuno avrebbe avuto da recriminare se l’avessimo portata a casa”. Una gara in cui hai dovuto registrare tre novità su tutte, Babbi all’apertura, Martinelli a estremo e l’esordio dal primo minuto dell’under 18 Agostini: “Ma si sono comportati tutti bene. Babbi bene all’apertura, Martinelli ha finito il fiato ma fin lì si è comportato bene e lo stesso Agostini si è mosso davvero bene”. La sconfitta permette comunque a Pesaro di guadagnare un punto in classifica portandosi a 21 punti al termine del girone di andata, che vale il quinto posto con soli quattro punti di vantaggio sul penultimo posto: “Domenica inizierà un altro campionato e son certo sarà lungo, visto che tutte le squadre sono in lotta per la salvezza. Fra queste ci siamo anche noi e vogliamo Riuscire a centrare il nostro obiettivo”.



tutti i risultati delle marchigiane nel fine settimana
13/01/2019

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 9 A
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL , Ris. : 33 / 14
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - IVPC RUGBY BENEVENTO , Ris. : 37 / 40
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : 20 / 13
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 27 / 21
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - PRIMAVERA RUGBY ASD , Ris. : 17 / 17
 
Serie A, Girone 3 / Classifica:
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD : 41
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA : 30
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD : 29
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL : 24
ASD PESARO RUGBY : 21
PRIMAVERA RUGBY ASD : 18
IVPC RUGBY BENEVENTO : 18
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 17
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL : 17
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL : 14
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 10 A
RUGBY JESI 1970 - ROMAGNA R.F.C. , Ris. : 12 / 24
FLORENTIA RUGBY - LIVORNO RUGBY , Ris. : 12 / 8
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - RENO RUGBY BOLOGNA , Ris. : 52 / 0
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - AMATORI PARMA RUGBY CLUB , Ris. : 20 / 18
VASARI RUGBY AREZZO - C.U.S. SIENA , Ris. : 10 / 20
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - ARIETI RUGBY RIETI 2014  , Ris. : 71 / 13
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
ROMAGNA R.F.C. : 47
FLORENTIA RUGBY : 45
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)    : 40
LIVORNO RUGBY : 32
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 24
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 24
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 23
C.U.S. SIENA  (-1P) : 18
RUGBY JESI 1970 : 15
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 13
RENO RUGBY BOLOGNA : 5
VASARI RUGBY AREZZO (**) : -7
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
(**) penalizzata -8 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 5 R
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - BANCA MACERATA RUGBY ASD , Ris. : 48 / 24
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : 46 / 7
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - ER-LUX RUGBY FORLI 1979 , Ris. : 7 / 66
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase / Classifica:
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 41
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY (*) : 33
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 33
FANO RUGBY SSD A R.L. : 22
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 15
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 0
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
 
Classifica del Raggruppamento:
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. RECUPERO G. 1 del 14/10/2018
ANCONA
1^ - BANCA MACERATA RUGBY
2^ - AMATORI RUGBY TERAMO
3^ - RUGBY JESI 1970 ASD
 
Coppa Italia Femminile Seniores, Classifica del raggruppamento :
BANCA MACERATA RUGBY : 12
AMATORI RUGBY TERAMO : 10
RUGBY JESI 1970 ASD : 8
 
Risultati:
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 3 R
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : 43 / 37
RUGBY CLUB TORTORETO ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD , Ris. : 20 / 0
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD - RIPOSA , Ris. : /
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 3 R
ASD PESARO RUGBY - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 17 / 7
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - BANCA MACERATA RUGBY ASD , Ris. : 80 / 0
ASD RUGBY GUBBIO 1984 - RIPOSA , Ris. : /
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD (-1P) : 29
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 20
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD (-1P) : 22
RUGBY CLUB TORTORETO ASD : 15
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD (*) : -2
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 32
ASD PESARO RUGBY : 24
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 12
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 11
ASD RUGBY GUBBIO 1984 : 1
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. RECUPERO 2 R
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO , Ris. : 77 / 0
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : 74 / 14
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. RECUPERO 2 R
FANO RUGBY SSD A R.L. - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 10 / 27
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL (-1P) : 39
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD (-1P) : 28
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 27
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 24
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD (-1P) (*) : 2
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO (-1P) : -5
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
ASD PESARO RUGBY (-1P) : 29
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 28
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 10
FANO RUGBY SSD A R.L. (-1P) : 7
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 6
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Classifica del Raggruppamento:
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 6
ANCONA :
1^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
2^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
 
Under 16 FEMMINILE, Classifica GLOBALE:
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1 : 58
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2 : 52
DORICA RUGBY : 32
RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB : 18


Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
12/01/2019

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. 9 A
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - IVPC RUGBY BENEVENTO
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - RUGBY PERUGIA SSD ARL
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD - ASD PESARO RUGBY
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - PRIMAVERA RUGBY ASD
 
Serie B, Girone 2 G. 10 A
RUGBY JESI 1970 - ROMAGNA R.F.C.
FLORENTIA RUGBY - LIVORNO RUGBY
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - RENO RUGBY BOLOGNA
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - AMATORI PARMA RUGBY CLUB
VASARI RUGBY AREZZO - C.U.S. SIENA
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - ARIETI RUGBY RIETI 2014 
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 5 R
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - BANCA MACERATA RUGBY ASD
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - FANO RUGBY SSD A R.L.
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - ER-LUX RUGBY FORLI 1979
 
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. RECUPERO G. 1 del 14/10/2018
ANCONA
- AMATORI RUGBY TERAMO
- RUGBY JESI 1970 ASD
- BANCA MACERATA RUGBY
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 3 R
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD
RUGBY CLUB TORTORETO ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD - RIPOSA
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 3 R
ASD PESARO RUGBY - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - BANCA MACERATA RUGBY ASD
ASD RUGBY GUBBIO 1984 - RIPOSA
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. RECUPERO 2 R
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. RECUPERO 2 R
FANO RUGBY SSD A R.L. - ASD PESARO RUGBY
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 6
ANCONA :
- DORICA RUGBY
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
- RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
- UNIONE R. SAN BENEDETTO
 
Under 14 MASCHILE - Raggruppamenti Marche G. 13
FANO : FANO, PESARO, FALCHI
JESI : JESI, SAN BENEDETTO,RECANATI
FALCONARA : FALCONARA, ANCONA


Spazio Club
11/01/2019

Fonte Fano Rugby

Fano Rugby, primo impegno del 2019  in attesa dei play out

La formazione fanese dopo aver visto sfumare di un soffio i play off, si prepara all’ultima sfida della prima fase prima di iniziare la poule salvezza

Fano, 10 gennaio 2019 – Non ha nessun significato ai fini della classifica ma conta eccome sotto tanti altri aspetti. Il Fano Rugby, dopo quasi un mese di stop, torna in campo domenica 13 gennaio e lo fa in casa del San Benedetto in quella che sarà l’ultima partita della prima fase del campionato di C1 girone E.

La sconfitta nell’ultima apparizione del 2018 contro la Polisportiva Abruzzo ha “condannato” il team del presidente Giorgio Brunacci ai play out, dovendo abbandonare così il sogno play off che mai come quest’anno sembrava a portata di mano. La sconfitta del 16 dicembre al Falcone-Borsellino contro la Polisportiva Abruzzo, infatti, ha matematicamente estromesso i rossoblù dalla corsa per giocarsi l’accesso alla serie B e dal prossimo 27 gennaio occorrerà tirarsi su le maniche per cercare di mantenere la categoria.

Prima di tuffarsi anima e muscoli nella seconda fase c’è però da onorare l’impegno di domenica, una partita il cui risultato come già detto non conta ma che servirà per i tecnici Walter Colaiacomo e Franco Tonelli per vedere i progressi fatti dalla squadra, soprattutto da quegli elementi che per motivi di salute o tecnici sono stati fin qui poco impegnati.

“Cercheremo di smaltire sul campo la delusione dei mancati play off – spiega Colaicomo – con la consapevolezza comunque di aver fatto una buona prima fase. Dal 27 gennaio inizia per noi un nuovo campionato nel quale vogliamo innanzitutto centrare la salvezza il prima possibile e poi far crescere tutti i ragazzi della rosa e, a fare questo, inizieremo già da domenica dove probabilmente porterò con me a San Benedetto diversi ragazzi dell’Under 18 che si stanno allenando bene e meritano di vedere il campo da vicino”.

Il programma dell’ultimo turno prevede, oltre a San Benedetto-Fano anche le sfide tra Polisportiva Abruzzo-Macerata e Anconitana-Forlì, gare anche queste ininfluenti per la graduatoria finale con play off già in tasca di Forlì, San Bendetto e Pol. Abruzzo e play out per le restanti tre formazioni. Tutte le partite inizieranno alle 14.30.

E il campo da vicino lo vedranno anche quegli elementi della rosa che approfittando di questo mese di stop hanno potuto recuperare da infortuni e acciacchi vari e che sicuramente saranno utili alla causa per il proseguo della stagione.

E dopo diverso tempo tornano in campo anche i giovani della “cantera” del Fano Rugby a cominciare dall’Under 16 di Riccardo Sancilles e Alessandro Ascierto che riceve a domicilio i cugini del Pesaro  per quello che, qualsiasi sia la forma del pallone, è sempre un derby molto sentito da queste parti (ore 11.30).

Saranno impegnati in casa anche gli Under 14 di Alessandro Gasparini e Francesco Collacchi che alle 10.00 ospiteranno in un triangolare il Pesaro e i Falchi Urbino



Spazio Club
10/01/2019

Fonte Unione Rugbistica Anconitana

ANCONA- Il nostro Alexandru "Alex" Suler è stato convocato per partecipare all'accademia under20 della nazionale rumena. Una grandissima soddisfazione sia per questo ragazzo, tra i profili più promettenti dell'intero panorama marchigiano, e sia per l'Unione Rugbistica Anconitana che dimostra ancora una volta la bontà del suo lavoro con i più giovani.

Alex, arrivato anni fa in Italia, è cresciuto sportivamente e non solo sotto la bandiera biancoverde dell'URA. Approdato nella cantera dorica a dodici anni grazie al progetto "Insieme in meta", ha compiuto l'intera trafila farcita anche da diverse presenze nelle rappresentative federali. Nel ruolo di pilone ha contribuito attivamente alla vittoria del campionato Under16 da parte dell'URA e ora è un assoluto punto di forza della squadra Under18. Forte fisicamente, eccelle in situazioni di mischia chiusa e placcaggio.

"Essere convocato nella nazionale del mio paese è un'emozione grandissima - confida al termine dell'allenamento serale - Gli ultimi tre anni li ho passato ad allenarmi, aumentando sempre di più i carichi di lavoro. Questa chiamata è un punto di partenza perchè c'è ancora tanto da lavorare e da migliorare". Il ciclo di allenamenti inizierà il

21 gennaio in Romania e sarà diretto da coach Razvan Popovici: "Voglio diventare il più forte. E' un onore indossare la maglia del mio paese dal quale manco sin da quando ero piccolino. Mai avrei pensato di tornare per questi motivi e ora non voglio fermarmi".

E nella sua crescita non può mancare il ruolo svolto dall'URA, una vera famiglia sportiva: "E' stata importantissima per me. Mi ha insegnato il rispetto, il lavoro e il sacrificio. I momenti più belli da quando sono qui? Tutti. A chi mi ispiro? A nessuno, voglio essere me stesso"



ITALRUGBY, I 31 AZZURRI PER IL PRIMO RADUNO VERSO IL GUINNESS SEI NAZIONI 2019
09/01/2019

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

Roma – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la lista dei 31 giocatori convocati per il primo raduno di preparazione del Guinness Sei Nazioni 2019, in calendario al Centro di Preparazione “Giulio Onesti” di Roma dal 20 al 23 gennaio.

Confermato in gran parte il gruppo che ha partecipato ai Cattolica Test Match dello scorso novembre con predominanza di giocatori provenienti dal Benetton Treviso, attualmente al secondo posto nella Conference B in Guinness Pro14: ben 18 i “Leoni” a disposizione del CT irlandese tra cui figurano i ritorni in terza linea di Marco Barbini - per lui ultima presenze in maglia Azzurra il 15 marzo 2015 contro la Francia a Roma ma già convocato da O’Shea in occasione del match vinto contro il Sudafrica a Firenze nel novembre 2016 - e all’ala di Angelo Esposito, assente per lungo tempo per infortunio e che nell’ultima parte del 2018 ha ritrovato continuità di presenze e prestazioni con il XV di Crowley.

Dieci le Zebre convocate. Ritorno per il flanker Maxime Mbandà, al rientro anche lui dopo un lungo infortunio: ultima presenza con l’Italrugby contro il Galles lo scorso 11 Marzo. Unico giocatore senza cap tra i convocati azzurri David Sisi, seconda linea presente nella rosa di coach Bradley.

Gli avanti bianconeri Johan Meyer, George Biagi e Oliviero Fabiani, tutti visti in novembre Irlanda, Georgia, Australia e All Blacks, non sono stati inseriti nella lista dei convocati per il raduno perché lasciati a disposizione della franchigia ducale per la trasferta del 26 gennaio in Sudafrica contro i Cheetahs, mentre l’ala Leonardo Sarto, fresco di firma con i Leicester Tigers, potrebbe rientrare in azzurro dopo aver acquisito maggiore minutaggio col suo nuovo Club inglese dopo la sua lunga assenza dai campi per infortunio.

“Come sempre abbiamo dovuto fare delle scelte difficili nelle convocazioni – ha esordito Conor O’Shea – ma non vediamo l’ora di riunirci e continuare il lavoro non solo per essere competitivi ma anche vincenti al più alto livello del gioco. Probabilmente il Sei Nazioni non ha mai visto così tante squadre così competitive come quello di quest’anno. Conosciamo la sfida che ci attende, dobbiamo essere più competitivi e lavorare ancora più duramente per fare in modo che i momenti chiave di queste partite vadano sulla strada che vogliamo”.

“Abbiamo giocato e battuto squadre come Fiji, Giappone e Georgia negli ultimi 18 mesi, ma non siamo riusciti a ottenere vittorie contro le squadre di vertice, che saranno davvero utili a far comprendere appieno il percorso che stiamo compiendo nel rugby italiano e a dare maggior fiducia all’ambiente per muovere un nuovo passo avanti. Stiamo lavorando e continueremo a farlo e a giocare con l’ambizione di raggiungere tutti gli obiettivi che ci siamo prefissati per il rugby italiano”.

Lunedì 21 gennaio alle 11.30 presso il “Salone d’Onore” del Coni è in programma la conferenza stampa di presentazione in Italia del Guinness Sei Nazioni 2019. Mercoledì 23 gennaio gli Azzurri faranno rientro ai propri club. L’esordio nel torneo è in calendario a Edimburgo contro la Scozia sabato 2 febbraio alle 15.15 locali (14.15 in Italia) con diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.

Questi gli Azzurri convocati:

Piloni

Simone FERRARI (Benetton Rugby, 17 caps)

Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 30 caps)*

Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 13 caps)

Cherif TRAORE' (Benetton Rugby, 5 caps)*

Giosuè ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 2 caps)*

Tallonatori

Luca BIGI (Benetton Rugby, 15 caps)

Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousian, 99 caps)

Seconde Linee

Dean BUDD (Benetton Rugby, 16 caps)

Federico RUZZA (Benetton Rugby, 7 caps)*

David SISI (Zebre Rugby Club, esordiente)

Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 109 caps)

Flanker/n.8

Marco BARBINI (Benetton Rugby, 2 caps)

Maxime MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 15 caps)*

Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 12 caps)

Sergio PARISSE (Stade Francais, 134 caps) – capitano

Abraham Jurgens STEYN (Benetton Rugby, 25 caps)

Jimmy TUIVAITI (Zebre Rugby Club, 1 cap)

Mediani di Mischia

Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 28 caps)

Tito TEBALDI (Benetton Rugby, 29 caps)

Mediani di Apertura

Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 43 caps)

Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 32 caps)

Ian MCKINLEY (Benetton Rugby, 4 caps)

Centri

Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 11 caps)

Michele CAMPAGNARO (Wasps, 38 caps)*

Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 15 caps)

Luca MORISI (Benetton Rugby, 20 caps)*

Ali/Estremi

Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 55 caps)*

Angelo ESPOSITO (Benetton Rugby, 15 caps)

Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 12 caps)

Edoardo PADOVANI (Zebre Rugby Club, 15 caps)*

Luca SPERANDIO (Benetton Rugby, 5 caps)*

*è/è stato membro dell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”

non considerati per infortunio: Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club), Ornel GEGA (Benetton Rugby), Renato GIAMMARIOLI (Zebre Rugby Club), Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club), Jake POLLEDRI (Gloucester) Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club), Federico ZANI (Benetton Rugby)



DESIGNATI GLI ARBITRI PER IL SEI NAZIONI FEMMINILE CLARA MUNARINI AL DEBUTTO NEL TORNEO
07/01/2019

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

Dublino- World Rugby ha annunciato i nomi dei direttori di gara designati per il prossimo Torneo Femminile delle Sei Nazioni in programma nei mesi di febbraio e marzo 2019.

Fra i tredici arbitri figura il nome di Clara Munarini che dopo essere stata inserita fra gli undici direttori di gara selezionati per i test match autunnali, debutterà nel Sei Nazioni Femminile il 24 febbraio nello storico impianto dell’Arms Park di Cardiff, quale direttore di gara di Galles – Inghilterra.

Nel panel arbitrale compare anche il nome di Maria Beatrice Benvenuti che lo scorso anno aveva esordito nel Sei Nazioni nella direzione di gara di Galles – Francia e che quest’anno a Glasgow dirigerà Scozia – Irlanda (8 febbraio, Scotstoun Stadium).

Completano il gruppo di arbitri italiani designati per il Torneo Stefano Roscini, Television Match Official in Scozia – Irlanda e Scozia Galles, e Maria Giovanna Pacifico, primo assistente di gara al fianco della Munarini il prossimo 24 febbraio.

Di seguito le gare che vedranno impegnati i fischietti italiani:

Venerdì 8 febbraio 2019 Scozia - Irlanda
ARBITRO: Maria Beatrice Benvenuti, 1° Assistente Arbitrale: Clara Munarini, TMO Stefano Roscini.

Domenica 24 febbraio 2019 Galles - Inghilterra
ARBITRO: Clara Munarini, 1°Assistente Arbitrale Maria Giovanna Pacifico.

Venerdì 8 marzo 2019 Scozia - Galles
TMO Stefano Roscini

Sabato 16 marzo 2019 Inghilterra - Scozia
1° Assistente Arbitrale Maria Beatrice Benvenuti.

Anthony Buchanan, Chairman della commissione di selezione degli ufficiali di rugby di World Rugby, ha dichiarato: "Il team di ufficiali di gara nominati per il Women's Six Nations Championship 2019 è una buona miscela di esperienza, combinata a sei arbitri debuttanti in questa competizione”.

"Dopo la recente assegnazione alla Nuova Zelanda della prossima Coppa del Mondo di rugby femminile, stiamo lavorando intensamente per arrivare nel 2021 ad avere un gruppo di arbitri che sia il più performante ed esperto possibile ed il Sei Nazioni svolge un ruolo strategico in questo percorso”.

CLICCA QUI PER LE DESIGNAZIONI COMPLETE DEL SEI NAZIONI FEMMINILE 2019



Spazio Club
05/01/2019

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970

Venerdì sera, durante un allenamento al campo, un 45enne è stato colto da un infarto. L’organizzazione, la dotazione sanitaria, la preparazione e la prontezza delle donne e degli uomini del Rugby Jesi gli hanno salvato la vita.

Il nostro amico, dopo aver sentito un leggero dolore alla spalla sinistra, aveva deciso di rientrare nello spogliatoio, poiché il dolore si stava diffondendo al petto. Durante la doccia, purtroppo è caduto esanime davanti ad altri giocatori della Old, che immediatamente lo hanno adagiato nella stanza attigua, dove con prontezza, mentre uno di questi gli praticava massaggio cardiaco, una dirigente e giocatrice della squadra femminile eseguivano la respirazione assistita.
Il defibrillatore, di cui la nostra Società sportiva è dotata da tempo, ha completato l’opera di salvataggio.

Nel frattempo sono arrivati i soccorsi sanitari, allertati tempestivamente dallo staff societario, che hanno provveduto al trasporto dell'uomo al Nosocomio di Torrette dove, sottoposto ad immediato intervento chirurgico, venivano, si spera, rimosse le cause cliniche dell’occorso.

Attualmente Andrea, questo è il nome del nostro amico, è sedato e ci hanno riferito che tra un paio di giorni potremo avere notizie più certe sulla sua salute.

L’episodio avvenuto dimostra ancora una volta, quanto sia importante che una società sportiva sia munita dei previsti strumenti salva vita e che, almeno i suoi dirigenti, siano formati sugli elementi del primo soccorso.

Meritano inoltre un sentito ed accorato grazie i nostri ragazzi (e le ragazze) che, generosi, preparati, freddi ed operativi, hanno preso di petto (è la definizione giusta) l’accaduto, approntando in brevissimo tempo gli strumenti e le manovre giuste ed efficaci, sicuramente idonee a salvare la vita al nostro compagno ed amico, facendoci sentire veramente orgogliosi di appartenere a questo Club.

Il Rugby Jesi 70 è ora vicino alla moglie ed alla famiglia di Andrea in attesa di ricevere buone notizie.



...a ogni “spartano” occorre forza e sacrificio per imparare a combattere, ma il premio finale è la conquista di una bellissima maglia!
02/01/2019

A:

- Ufficio di Presidenza F.I.R. | Dott.ssa De Angelis

- Comitato Reg.le Marche | Pres. Maurizio Longhi

 

Cari Riceventi,

invio lettera, scritta da atleta detenuto, partecipante al nostro corso rugby e attualmente aggregato al Giallo Dozza Bologna...

 


EXTRA: Rugby oltre le sbarre
dalla Casa Circondariale “Dozza” - Bologna
lettera trascritta | Ma. Me. | 18 novembre 2018

 

Ciao caro Mister,
come prima cosa, vorrei ringraziarla per tutto ciò che avete fatto, rendendo possibile il mio trasferimento nel carcere di Bologna; anche con il suo aiuto, sono riuscito a raggiungere il Giallo Dozza Rugby e finalmente unirmi alla squadra per giocare.
Posso dire con certezza che non la deluderò; sarò motivo di soddisfazione per dimostrare che sul mio conto non si si è sbagliato e le devo il massimo dell'impegno, vista l'opportunità che mi ha permesso.
Mancandomi le giuste parole, non so proprio come ringraziare adeguatamente; in futuro, spero che i fatti possano dare la giusta dimostrazione.
Devo riconoscere che ha un grande cuore e le sue parole sono particolarmente efficaci e rispettate; io sono arrivato a Bologna il 17 novembre scorso, lo stesso giorno in cui mi è stata recapitata la sua bella lettera.
In Istituto, ho trovato suoi allievi allenati a Pesaro con i quali parliamo continuamente dell'esperienza sportiva vissuta grazie a lei: tutti la esaltano, ricordandola con grande affetto e questo mi dà molta gioia; spero di poterla ringraziare personalmente, incontrandola in occasione di prossimi allenamenti o partite.
Sarei molto contento se potesse salutare i miei precedenti compagni di Pesaro - Villa Fastiggi, dicendo che a ogni “spartano” occorre forza e sacrificio per imparare a combattere, ma il premio finale è la conquista di una bellissima maglia!
Spero sia riuscito a leggere la mia scrittura e a perdonare il mio scarso italiano, ma la prego di credere che grazie a questa possibilità sento di poter cambiare davvero e buttarmi il passato alle spalle.
Un forte abbraccio.



AUGURI A TUTTE LE FAMIGLIE DEL RUGBY MARCHIGIANO.
24/12/2018

IL COMITATO REGIONALE MARCHE AUGURA A TUTTE LE RUGBISTE, I RUGBISTI ED ALLE LORO FAMIGLIE I MIGLIORI AUGURI DI UN SERENO NATALE ED UN FELICE NUOVO ANNO



tutti i risultati delle marchigiane nel fine settimana
23/12/2018

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 8 A
PRIMAVERA RUGBY ASD - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD , Ris. : 21 / 20
ASD PESARO RUGBY - CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL , Ris. : 14 / 19
RUGBY PERUGIA SSD ARL - BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA , Ris. : 7 / 21
IVPC RUGBY BENEVENTO - UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD , Ris. : 19 / 35
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL , Ris. : 29 / 14
 
Serie A, Girone 3 / Classifica:
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD : 26
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA : 25
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD : 24
ASD PESARO RUGBY : 20
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL : 20
PRIMAVERA RUGBY ASD : 18
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL : 17
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 16
IVPC RUGBY BENEVENTO : 16
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL : 12


Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
22/12/2018

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. 8 A
PRIMAVERA RUGBY ASD - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD
ASD PESARO RUGBY - CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL
RUGBY PERUGIA SSD ARL - BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA
IVPC RUGBY BENEVENTO - UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL


Spazio Club
21/12/2018

Fonte Paspa Pesaro

Serie A

Paspa Pesaro domenica in campo contro Prato Sesto per rialzare la testa

“Abbiamo una sana paura di finire nella melma della bassa classifica e per questo domenica daremo tutti in campo per tornare alla vittoria”. Non usa mezzi termini Paolo Panzieri in vista della partita che la sua Paspa Pesaro giocherà domenica alle 14.30 al Toti Patrignani contro il Prato Sesto, che la segue a sole tre lunghezze in classifica. Il veterano giallorosso che sta vivendo una seconda giovinezza nel ruolo di mediano, posizione che non ricopriva dalle giovanili, non nasconde il momento poco felice della squadra: “Le tre sconfitte consecutive ci hanno un po’ abbacchiato e stiamo masticando amaro, ma c’è voglia di rialzarsi e negli allenamenti di questa settimana lo si è visto. Dobbiamo ritrovare quanto prima quelle sicurezza che abbiamo perso”.

Di certo la Paspa vista a Catania era troppo brutta per essere vera e in campo contro Prato Sesto scenderà una squadra diversa: “Di certo rientrerà Koolofai, anche se purtroppo abbiamo perso  il capitano Villarosa e il vicecapitano Maccan. Aldilà di questo però su tutto dovremo ritrovare la cattiveria che ci è mancata a Catania. Di fronte troveremo una squadra piuttosto rinnovata, con un forte numero 8 argentino,  ma che come noi vorrà chiudere al meglio l’anno. Ecco, non possiamo farli passeggiare sul Toti Patrignani”.

Toti Patrignani che quest’anno ha visto sempre un nutrito pubblico. Cosa dire ai tifosi? “Che abbiamo bisogno di loro e di tutto il sostegno che possono darci. Domenica sicuramente sarà più freddo rispetto le ultime partite, ma dovranno essere quanto più numerosi possibile e aiutarci a  far valere il fattore casalingo”.

In allegato la foto di Paolo Panzieri  cortesia di @Andrea Tamburini



DESIGNATI GLI ARBITRI PER IL SEI NAZIONI FEMMINILE CLARA MUNARINI AL DEBUTTO NEL TORNEO
20/12/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

Dublino- World Rugby ha annunciato i nomi dei direttori di gara designati per il prossimo Torneo Femminile delle Sei Nazioni in programma nei mesi di febbraio e marzo 2019.

Fra i tredici arbitri figura il nome di Clara Munarini che dopo essere stata inserita fra gli undici direttori di gara selezionati per i test match autunnali, debutterà nel Sei Nazioni Femminile il 24 febbraio nello storico impianto dell’Arms Park di Cardiff, quale direttore di gara di Galles – Inghilterra.

Nel panel arbitrale compare anche il nome di Maria Beatrice Benvenuti che lo scorso anno aveva esordito nel Sei Nazioni nella direzione di gara di Galles – Francia e che quest’anno a Glasgow dirigerà Scozia – Irlanda (8 febbraio, Scotstoun Stadium).

Completano il gruppo di arbitri italiani designati per il Torneo Stefano Roscini, Television Match Official in Scozia – Irlanda e Scozia Galles, e Maria Giovanna Pacifico, primo assistente di gara al fianco della Munarini il prossimo 24 febbraio.

Di seguito le gare che vedranno impegnati i fischietti italiani:

Venerdì 8 febbraio 2019 Scozia - Irlanda
ARBITRO: Maria Beatrice Benvenuti, 1° Assistente Arbitrale: Clara Munarini, TMO Stefano Roscini.

Domenica 24 febbraio 2019 Galles - Inghilterra
ARBITRO: Clara Munarini, 1°Assistente Arbitrale Maria Giovanna Pacifico.

Venerdì 8 marzo 2019 Scozia - Galles
TMO Stefano Roscini

Sabato 16 marzo 2019 Inghilterra - Scozia
1° Assistente Arbitrale Maria Beatrice Benvenuti.

Anthony Buchanan, Chairman della commissione di selezione degli ufficiali di rugby di World Rugby, ha dichiarato: "Il team di ufficiali di gara nominati per il Women's Six Nations Championship 2019 è una buona miscela di esperienza, combinata a sei arbitri debuttanti in questa competizione”.

"Dopo la recente assegnazione alla Nuova Zelanda della prossima Coppa del Mondo di rugby femminile, stiamo lavorando intensamente per arrivare nel 2021 ad avere un gruppo di arbitri che sia il più performante ed esperto possibile ed il Sei Nazioni svolge un ruolo strategico in questo percorso”.

CLICCA QUI PER LE DESIGNAZIONI COMPLETE DEL SEI NAZIONI FEMMINILE 2019

 



SEI NAZIONI FEMMINILE ED UNDER 20 AL VIA LA PREVENTA PER LE GARE INTERNE DELL'ITALIA
19/12/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

Roma - I Comitati locali cui è stata affidata l'organizzazione degli incontri casalinghi delle rappresentative italiane nell’ambito del Torneo delle Sei Nazioni Femminile ed Under 20, hanno reso noti i prezzi e le modalità di acquisto dei biglietti per assistere ai sei incontri.
L’Italdonne, reduce dai successi di novembre su Scozia e Sudafrica ed attualmente settima nel ranking mondiale, debutterà fra le mura di casa a Lecce, allo Stadio Via del Mare, sabato 9 febbraio contro il Galles e due settimane dopo, il 23 febbraio, riceverà al Lanfranchi di Parma l’Irlanda. Le Azzurre chiuderanno il Torneo al Plebiscito di Padova domenica 17 marzo affrontando la Francia.
Gli Azzurrini che ripartono dall’ottavo posto iridato della scorsa primavera, faranno il proprio debutto casalingo il 10 febbraio al Martelli di Mantova contro il Galles mentre il 22 febbraio a Rieti ospiteranno allo Stadio Centro d’Italia l’Irlanda. La chiusura del Torneo è in calendario allo Stadio La Marmora di Biella contro la Francia il 15 marzo.
Di seguito le info relative all’acquisto dei singoli tagliandi.

6 NAZIONI FEMMINILE
Italia – Galles
9 febbraio 2019, ore 20.00
Lecce, Stadio Via del Mare
Posto unico (Tribuna Ovest - Coperta): Intero € 10,00; Ridotto (Under 18 - Over 65) € 5,00
Modalità di acquisto: presso Club House Salento Rugby o punti vendita autorizzati (elenco disponibile su www.salentorugby.it o https://www.facebook.com/SalentoRugby/); su prenotazione all’indirizzo e-mail info@salentorugby.it o chiamando il 3337954368.
Promo Natale: ogni due biglietti interi acquistati entro il 6 gennaio 2019 in omaggio due ticket d’ingresso allo Stadio Via del Mare.
Ogni ticket acquistato darà diritto ad una consumazione nell’Area Terzo Tempo “Puglia Village” e alla possibilità di vincere gadget della manifestazione.
Data di inizio della prevendita: 15 dicembre 2018

Italia – Irlanda
23 febbraio 2019, ore 19.30
Parma, Stadio S. Lanfranchi
Posto unico: Intero € 12,00; Ridotto (dai 6 ai 18 anni e Over 65) € 6,00
€ 6,00 cad. per gruppi di almeno 30 biglietti con pagamento entro il 31/01/2019
€ 8,00 cad. per gruppi di almeno 30 biglietti con pagamento entro il 20/02/2019
Acquisto Rugby Club con prenotazione tramite info@rugbycolorno.it
Ingresso gratuito per minori di 6 anni e diversamente abili.
Vendita online su www.ciaotickets.com dal 20 dicembre 2018

Italia – Francia
17 marzo 2019, ore 14.30
Padova, Stadio del Plebiscito
Posto unico: Intero € 10,00*; Ridotto (Under 18) € 5,00*; Ingresso omaggio minori di 12 anni
*(in prevendita maggiorazione di € 1,00)
La data della prevendita ed i canali di acquisto verranno comunicati nei prossimi giorni su www.valsuganarugby.it/valsu e https://www.facebook.com/valsugana.rugby.padova/

6 NAZIONI UNDER 20
Italia – Galles
10 febbraio 2019, ore 15.00
Mantova, Stadio Martelli
Posto unico Tribuna Coperta: Intero € 10,00; Ridotto (Under 18) € 5,00; Ingresso omaggio minori di 12 anni
La data della prevendita ed i canali di acquisto verranno comunicati nei prossimi giorni su http://www.6nazionimantova.eu

Italia – Irlanda
22 febbraio 2019, ore 19.00
Rieti, Stadio Centro D’Italia
Tribuna Ovest Valle Santa settori De E € 15,00; Tribuna Terminillo € 10,00
Modalità di acquisto
- Acquisto online sul sito di Box Office Lazio e presso i rivenditori di Box Office Lazio presenti in tutto il centro d’Italia e non solo (http://www.boxofficelazio.it/)
- Tutti i martedì, giovedì e venerdì dalle ore 16,00 alle ore 22,00 presso la Club House dello stadio “Fulvio Iacoboni” in Viale Alberto Fassini 5 a Rieti;
- Dal 15 al 24 dicembre presso il Villaggio di Natale di Piazza Vittorio Emanuele II, Rieti dove sarà allestito un “Six Nation Corner” e presso il centro commerciale Il Perseo.
- Diversamente abili - Il comitato organizzatore del match metterà a disposizione del pubblico disabile dei biglietti gratuiti. Si prega di inoltrare richiesta a: comitato6nazionirieti@gmail.com
Data di inizio della prevendita: 12 dicembre 2018

Italia – Francia
15 marzo 2019, ore 19.00
Biella, Stadio La Marmora
Biglietto unico € 10,00; Ingresso omaggio minori di 12 anni.
La data della prevendita ed i canali di acquisto verranno comunicati nei prossimi giorni su www.biellarugby.com e https://www.facebook.com/biellarugby1977



Spazio Club
18/12/2018

Fonte Unione Rugby San Benedetto

Rugby Forli’ 1979   - FI.FA. Security Unione rugby S. Benedetto   36 – 0

Week- end impegnativo in casa della FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto nell’ultima giornata del 2018, che a visto in campo tutte le formazioni dal mini rugby il  sabato, mentre la domenica l’under 14 ha vinto una delle due partite in cui era impegnata e l’under 16 ha perso il derby con l’Ascoli rugby 14-22 pur non demeritando sul campo.

La squadra Seniores ha perso lo scontro diretto in testa alla classifica contro il Rugby Forlì 1979 36-0, risultato che non lascia adito a nessun tipo di recriminazione poiché la squadra a subito il dominio dell’avversario in ogni aspetto del gioco, a parziale discapito dell’Unione rugby va detto che la formazione lamentava l’assenza di molti giocatori infortunati, che si spera di recuperare nelle migliori condizioni alla ripresa del campionato.

Vista la contemporanea sconfitta del Fano rugby con Polisportiva Abruzzo, la FI.FA Unione rugby S. Benedetto conquista con un turno d’anticipo l’accesso al girone play – off  per la promozione diretta alla categoria superiore, raggiungendo il primo obbiettivo stagionale  anche con prestazioni di livello tale che fanno sperare bene per il futuro.

La formazione scesa in campo : Scarpantonio, Ghidini, Valeri, Felici, Celani,  Scipioni,  Alesiani, Coppa, Benigni, Gianfreda, Patragnoni, De Prete A., Alemanno, De Lucia M., Mignucci. A disp., Maravalle, Angelini, Del Prete, Tosti, Squicciarino.

Alla ripresa dell’attività dopo la sosta natalizia vedrà la FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto impegnata in casa  contro il  Fano Rugby, l'appuntamento è al Campo Mandela domenica 13/01/2096 con inizio alle ore 14.30, mentre la squadre Under 16 e 14 saranno impegnate in trasferta a Jesi.

 

Fonte Fabriano Rugby

Ultima in casa, ultima partita del 2018 ed ultima partita per la prima parte della stagione del Fabriano Rugby. Ospite di giornata la Cadetta del Pesaro Rugby.

Giornata fredda, campo allentato ed 80 minuti prima della fine dell’anno ovale. Fabriano parte bene, regge l’impatto ospite e cerca di pungere giocando con semplicità e determinazione. Buona la volontà e qualche incursione oltre la linea dei 22 metri difesa dai pesaresi (per l’occasione in bianco).

Pesaro però passa al primo errore dei padroni di casa, palla in mezzo ai pali, prima meta di giornata e 7 a 0 per gli ospiti. Fabriano non si arrende, cerca di ricostruire e gioca con buona concentrazione le fasi di avanzamento.  Ecco poi arrivare l’occasione per accorciare le distanze, con una punizione poco fuori la linea dei 22 metri del Pesaro.

Una palla non semplicissima, messa però al centro della “h” da Ragni. Fabriano accorcia, 7 a 3 e cerca di alzare il ritmo. Una scelta che inizialmente sembra pagare, ma gli ospiti crescono in intensità e capacità di sfruttare le lacune difensive dei fabbri in rosso.

Piccole imprecisioni che Pesaro sfrutta con successo, mette la freccia ed alla fine della prima parte di gara ecco il risultato 3 a 35 per i “bianchi”.

Secondi 40 minuti di gioco, e per i primi 20 equilibrio totale, con le squadre combattere su ogni pallone. Fabriano regge con attenzione in fase difensiva, pochissime le occasioni concesse ai pesaresi ma poi la stanchezza e l’ormai cronica coperta corta (infortuni ed indisponibilità) fanno allentare la pressione dei fabrianesi, che lasciano spazio alla Cadetta che mette a segno altri punti conquistando ulteriore vantaggio e sicurezza.

Fabriano però nonostante il passivo in crescita non sbanda, e cerca con ordine di chiudere le falle. Pesaro non molla la presa e continua a macinare punti e gioco. All’ottantesimo il risultato parla di un 61 a 3 per gli ospiti.

 

Fonte Banca Macerata Rugby

Chiusura d'anno con i botti per la Banca Macerata Rugby!

È stato un fine settimana trionfale quello che ha visto vittoriose tutte le selezioni della Banca Macerata Rugby scese in campo. Sabato pomeriggio al "Nelson Mandela" di San Benedetto gli armosauri dell'Under 10 e i leoncini della 12 hanno vinto i rispettivi raggruppamenti regionali, con grande soddisfazione dei molti genitori presenti e dei coach Venanzoni, Estrada e Medori. Domenica mattina al "Longarini" di Villa Potenza sono stati i ragazzi dell'Under 18 guidati dal tecnico Ronconi a dettar legge contro Gubbio, con un netto 34 a 12 finale. A seguire, sullo stesso terreno di gioco casalingo, la senior di coach Jepson ha travolto 44 a 3 l'Unione Rugbistica Anconitana, fornendo una prestazione di grande impatto atletico in difesa, dominando in mischia e sui punti d'incontro, con ripartenze veloci alla mano e inserimenti ripetuti sia dei trequarti che degli avanti. Ben sette le mete realizzate: due di Pazzaglia, una ciascuna per Acciarresi, Romagnoli-Poloni, Ronconi, capitan Tomassetti e Svampa.

Video:

https://we.tl/t-hk0FTcTjHd

 



Spazio Club
17/12/2018

Fonte Paspa Pesaro Rugby

Sicila da dimenticare per la Paspa Pesaro Rugby

A Catania si spengono i sogni di alta classifica in serie A per la Paspa Pesaro Rugby che deve quanto prima tornare a giocare con un solo obiettivo, la salvezza. Per la Paspa in terra sicula pesantissima sconfitta per 45-3, un risultato che non permette di trovare nessuna scusante alla squadra giallorossa. Poco conta la lunga trasferta e le assenze, se poi in campo di fatto entra una sola squadra, il Catania, neo promossa come Pesaro ma con una fame e una voglia di dare battaglia di gran lunga superiore a quella dei kiwi. I padroni di casa infatti al 30' del primo tempo raggiungono già il bonus offensivo e prima della partita rifilano ai pesaresi ben 7 mete. “Purtroppo la squadra si è seduta sulle prima quattro vittorie di campionato e questo è il risultato – spiega il tecnico Nicola Mazzucato – Siamo entrati in campo sapendo già di perdere e questo non è possibile se vogliamo davvero pensare di salvarci. Non voglio più sentire parlare di secondo posto o di vetta. Sia chiaro che questa squadra deve solo pensare salvarsi”. Una zona salvezza che ora dista soli sette punti, con le dirette sfidanti che di domenica in domenica stanno accorciando le distanze: “A Catania non siamo riusciti a fare nulla tanto che non riesco a trovare nulla di buono, portando a casa tanti infortuni, da Maccan ad Antonelli, da Soavi a Nardini. Non dobbiamo disperarci, ma allo stesso tempo dobbiamo capire che o lavoriamo seriamente, o faremo fatica ad invertire la rotta. Che il Catania ci sia da esempio dalla prossima partita”. Domenica 23 al Toti Patrignani ultimo confronto prenatalizio contro il Prato Sesto: “Sarà durissima, ma dobbiamo tornare a lottare con la stessa fame di inizio campionato”.

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970

Si gioca sul campo del Florentia Rugby la giornata numero 9 del campionato di serie B girone 2, domenica 16 dicembre. I Leoni non riescono ad invertire la rotta nella trasferta di Firenze, incassando la terza sconfitta consecutiva dopo le due cadute casalinghe. Stavolta c'è un avversario scomodo (la prima in classifica) contro il quale Jesi riesce a mettere a segno una punizione nel primo tempo, tiene il campo e fa il suo gioco. Nel secondo invece smette di pressare e Firenze fa valere il suo potenziale, fino al finale di 64-3.
"Se giochiamo siamo efficaci, sappiamo avanzare, sostenere e pressare e diamo del filo da torcere - commenta il risultato Mariano Fagioli - ma domenica non lo abbiamo fatto fino alla fine e gli altri hanno espresso un buon gioco. Vedrò cosa abbiamo sbagliato e ci metterò le mani durante questa lunga pausa". Il campionato riprende infatti il prossimo 13 gennaio 2019, a Jesi, contro il Romagna. "Ci alleneremo per rimetterci in sesto, questa è una promessa".
Domenica sono stati tre i ragazzi del Falconara che hanno deciso di allenarsi e giocare anche per sopperire a diverse assenze per infortuni, schierati e pronti al debutto in serie B. Un ulteriore plauso alla collaborazione con Falconara. Poi Gostoli, altro giocatore nuovo proveniente da Urbino, con trascorsi a Pesaro: ora fa parte della rosa jesina.
Si chiude così il 2018 sportivo del Rugby Jesi, con un primo bilancio del coach: "Tanti, troppi infortuni, hanno sicuramente inciso, accorciando la rosa, in questa prima fase. Ma abbiamo dimostrato che sappiamo giocare un buon rugby anche in serie B. Ora ci dedichiamo ad un'ottima preparazione invernale per ritrovare benzina in vista della seconda parte del campionato, quella in cui faremo punti per avere la meritata tranquillità".
FLORENTIA RUGBY- RUGBY JESI 1970 64-3 (Primo tempo 19-3)
RUGBY JESI 1970: Iacob, Scaloni, Verde, Cappuccini, Frick, Santarelli, Fagioli, Mancinelli, Scavone, Filipponi, Sandroni, Albani, Bimbo, Amendola, Bruciaferri. Diagne, Santini, Gostoli, Simonetti, Matera, Ferretti, Pulita. All. Mariano Fagioli

Fonte Fano Rugby

Il Fano Rugby fallisce il match point: anche quest’anno saranno play out
La formazione fanese perde in casa contro la Polisportiva Abruzzo e vede svanire l’ultima chance per approdare in serie B 
Fano, 17 dicembre 2018 – Fallisce il match point il Fano Rugby e anche per quest’anno saranno play out. L’amaro verdetto è stato emesso dalla sfida di ieri contro la Polisportiva Abruzzo, un vero e proprio “dentro o fuori” per i rossoblù che perdendo dicono matematicamente addio alla possibilità di accedere alla poule per salire dalle C1 alla B.
I sei punti di distacco tra le due formazioni infatti, rendono ininfluente l’ultima gara della prima fase in programma a San Benedetto il prossimo 13 gennaio.
“E’ evidente che non siamo ancora maturi per affrontare partite di questo tipo”. E’ questo il laconico commento del tecnico Walter Colaiacomo a fine gara che pur non nascondendo la delusione per l’occasione fallita, elogia i suoi ragazzi: “Anche in questa occasione – spiega – hanno dato tutto e sono stati generosi dal primo all’ultimo minuto ma ci manca ancora la capacità di mantenere la tensione mentale per tutta la durata del match. I progressi che abbiamo fatto sono stati notevoli ed evidenti. Restiamo una squadra che continua a proporre gioco nonostante la forza degli avversari senza cercare di spezzettare il gioco e questo alla lunga pagherà. Speriamo che anche in questo caso le sconfitte possano aiutare a crescere e ora, superata l’amarezza, ci concentreremo per la seconda fase per cercare di mantenere il prima possibile la categoria”.
Il non riuscire a restare in partita fino alla fine è ben spiegato dall’andamento della gara con Fano che dopo aver chiuso sotto il primo tempo per 8-13, al secondo minuto del secondo tempo si è trovato addirittura a condurre per 15-13.
Da questo punto in poi però, la maggior esperienza degli ospiti ha fatto la differenza e fatta eccezione per un calcio di punizione di Stefano Rossolini al 12esimo, a segnare sono stati solo gli ospiti che grazie ad altre tre mete hanno chiuso il match sul 18-30.
Le due mete del Fano portano la firma di Mathias Canapini, di cui una trasformata.
Perde in casa anche la formazione Under 16 con un punteggio abbastanza insolito: 0-5 il risultato con cui Perugia si impone al Falcone-Borsellino approfittando dell’unica distrazione dei padroni di casa che, al contrario degli ospiti, non riescono mai ad approfittare degli errori difensivi umbri per andare in meta.
Lunga ma redditizia trasferta per i ragazzi Under 14 del Fano Rugby impegnati ad Ascoli contro i padroni di casa e Ancona.
Il primo incontro ha visto i padroni di casa portarsi a casa l'intera posta dopo un combattuto incontro. Nella seconda partita contro Ancona la differenza tecnica dei ragazzi fanesi ha invece prevalso. Nel complesso tutto si è svolto regolarmente ed in un favorevole clima con rientro veloce a Fano per non far mancare il sostegno dei giovani rugbisti alla prima squadra.



TUTTI I RISULTATI DELLE MARCHIGIANE DI DOMENICA
16/12/2018

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 7 A
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - IVPC RUGBY BENEVENTO , Ris. : /
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : 12 / 3
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 45 / 3
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - PRIMAVERA RUGBY ASD , Ris. : 18 / 8
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD , Ris. : 20 / 26
 
Serie A, Girone 3 / Classifica:
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD : 31
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD : 23
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA : 21
ASD PESARO RUGBY : 19
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 16
IVPC RUGBY BENEVENTO : 16
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL : 16
PRIMAVERA RUGBY ASD : 14
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL : 12
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL : 12
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 9 A
ROMAGNA R.F.C. - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. , Ris. : 24 / 11
LIVORNO RUGBY - VASARI RUGBY AREZZO , Ris. : 71 / 0
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    , Ris. : 18 / 23
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - C.U.S. SIENA , Ris. : 40 / 29
FLORENTIA RUGBY - RUGBY JESI 1970 , Ris. : 64 / 3
RENO RUGBY BOLOGNA - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. , Ris. : 7 / 13
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
ROMAGNA R.F.C. : 42
FLORENTIA RUGBY : 41
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)    : 35
LIVORNO RUGBY : 31
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 22
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 20
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 19
RUGBY JESI 1970 : 15
C.U.S. SIENA  (-1P) : 13
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 13
RENO RUGBY BOLOGNA : 5
VASARI RUGBY AREZZO (**) : -7
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
(**) penalizzata -8 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 4 R
BANCA MACERATA RUGBY ASD - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 42 / 3
FANO RUGBY SSD A R.L. - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD , Ris. : 18 / 30
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY , Ris. : 36 / 0
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase / Classifica:
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 36
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY (*) : 28
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 28
FANO RUGBY SSD A R.L. : 22
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 15
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 0
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
 
Risultati:
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 3 R
Urbino Rugby - Rugby Gubbio , Ris. : 0 / 66
Rugby Fabriano - Rugby Pesaro , Ris. : 3 / 61
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase / Classifica:
Rugby Gubbio : 29
Rugby Pesaro : 20
Urbino Rugby : 9
Rugby Fabriano (*) : -2
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
 
Risultati:
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 2 R
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD , Ris. : 0 / 20
RUGBY CLUB TORTORETO ASD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD , Ris. : 27 / 32
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - RIPOSA , Ris. : /
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 2 R
RIPOSA - ASD PESARO RUGBY , Ris. : /
BANCA MACERATA RUGBY ASD - ASD RUGBY GUBBIO 1984 , Ris. : 34 / 12
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL , Ris. : 19 / 24
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD (-1P) : 24
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 20
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD (-1P) : 16
RUGBY CLUB TORTORETO ASD : 10
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD (*) : -4
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 27
ASD PESARO RUGBY : 21
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 12
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 11
ASD RUGBY GUBBIO 1984 : 1
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 3 R
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD , Ris. : 14 / 22
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : 20 / 0
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD , Ris. : 22 / 31
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 3 R
ASD PESARO RUGBY - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY , Ris. : 74 / 0
FANO RUGBY SSD A R.L. - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : 0 / 5
FTGI CENTAURI RUGBY ASD - RIPOSA , Ris. : /
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL (-1P) : 34
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 27
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 24
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD (-1P) : 23
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD (-1P) (*) : 2
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO (-1P) : -5
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 28
ASD PESARO RUGBY (-1P) : 24
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 10
FANO RUGBY SSD A R.L. (-1P) : 7
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 6
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare


Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
15/12/2018

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. 7 A
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - IVPC RUGBY BENEVENTO
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - RUGBY PERUGIA SSD ARL
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - ASD PESARO RUGBY
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - PRIMAVERA RUGBY ASD
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD
 
Serie B, Girone 2 G. 9 A
ROMAGNA R.F.C. - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP.
LIVORNO RUGBY - VASARI RUGBY AREZZO
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE   
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - C.U.S. SIENA
FLORENTIA RUGBY - RUGBY JESI 1970
RENO RUGBY BOLOGNA - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP.
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 4 R
BANCA MACERATA RUGBY ASD - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
FANO RUGBY SSD A R.L. - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 3 R
Urbino Rugby - Rugby Gubbio
Rugby Fabriano - Rugby Pesaro
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 2 R
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD
RUGBY CLUB TORTORETO ASD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - RIPOSA
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 2 R
RIPOSA - ASD PESARO RUGBY
BANCA MACERATA RUGBY ASD - ASD RUGBY GUBBIO 1984
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 3 R
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD RINVIATA
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 3 R
ASD PESARO RUGBY - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY RINVIATA
FANO RUGBY SSD A R.L. - RUGBY PERUGIA SSD ARL
FTGI CENTAURI RUGBY ASD - RIPOSA
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 5
MONTEGRANARO :
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
- DORICA RUGBY
- RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
- UNIONE R. SAN BENEDETTO
 
Under 14 MASCHILE - Raggruppamenti Marche G. 12
FALCONARA : FALCONARA, PESARO, JESI
ASCOLI : ASCOLI, FANO, ANCONA
SAN BENEDETTO : SAN BENEDETTO, FERMO, FALCHI


Nuovo Corso Arbitri a Macerata
11/12/2018

Fonte C.N.Ar. Gruppo Arbitri Marche

Il C.N.Ar. Marche organizza un corso per arbitri di 1° grado, nei giorni di sabato 15 e sabato 22 Dicembre.

Il corso si terrà a Macerata presso i locali dell'Istituto Salesiano San Giuseppe, viale Don Bosco 55, Macerata.

Gli istruttori saranno Biocca Giuseppe e Gatta Davide.

Il Corso è gratuito e le adesioni sono ancora aperte.

Visita il sito e scarica il modulo per aderire da inviare a

arb.bioccagiuseppe@federugby.it

 



Spazio Club
10/12/2018

Fonte Paspa Pesaro Rugby
La Paspa Pesaro lotta fino alla fine, ma la Capitolina si conferma in vetta
Prima sconfitta casalinga per la Paspa Pesaro e sogni di vetta della classifica rimandati a data da destinarsi. In vetta ci resta, e a ragione, la Capitolina Roma, vincente a Pesaro per 29-23, al termine di una partita in cui ha giocato a gatto col topo, fuggendo più volte senza mai rifarsi prendere, pur dando al Pesaro quelle speranze che alla fine lasciano solo l’amaro in bocca. I romani hanno dimostrato di meritare tutta la posizione che ricoprono, commettendo pochissimi errori e punendo tutti quelli dei giallorossi, vincendo nettamente lo scontro individuale tanto che sono stati capaci di andare in meta ben cinque volte contro le due sole dei pesaresi. Una partita da cui Pesaro può imparare e tanto, visti i tanti errori commessi, specie in fase difensiva, e nonostante ciò i soli sei punti di differenza a fine partita. Difficile d’altronde avere la meglio dell’avversario quando concedi una meta in prima fase alla prima sortita offensiva degli avversari, fra l’altro dopo aver sfiorato la meta di Mokom. Eppure proprio quella mancata meta al 5’, sembra spalancare ai romani l’area di meta pesarese, prima appunto con Innocenti e poi con Ragaini al 12’, più lesto dei pesaresi a raccogliere un rimbalzo maledetto dell’ovale. Pesaro prova a rispondere con un piazzato di Joubert, ma se in mischia e in touche si equivale ai romani, è nel placcaggio che i giallorossi pagano pegno. Quando la terza linea Montuoro sembra già imbragato da due kiwi, eccolo liberarsi e bersi l’intera difesa per la terza meta di giornata. Per fortuna Pesaro, nonostante sia sotto per 19-3, trova punti dal piede di Joubert e continua a macinare gioco trovando una bella meta allo scadere con l’estremo Babbi che si inserisce alla perfezione e conclude al meglio un’azione della trequarti pesarese. Al rientro in campo Pesaro prova a spingere sull’acceleratore, ma ne escono solo due gialli a Del Bianco prima e poi a Mokom che lasciano la squadra in 13. La Capitolina va a nozze e da questa superiorità numerica trova due mete con Ragaini e Cerqua arrivando sul 29-13. Sembra finita e invece la Paspa non ci sta e raschiando ogni energia trova una meta a cinque minuti dalla fine con Antonelli che conclude al meglio una maul dopo una touche sui cinque. Tre  minuti e Joubert trova il piazzato del 23-29. Restano due minuti ma non bastano le forze per ribaltare il risultato e Pesaro si deve accontentare di un punto che la conferma comunque al secondo posto in classifica.
  Pesaro, stadio Toti Patrignani- Domenica 9 dicembre 2018
Serie A
Paspa Pesaro vs Capitolina 23-29 (1-5)
Marcatori: p.t. 12’ m Innocenti tr Mazzi (0-7), 18’ m. Ragaini tr. Mazzi (0-14), 25’ cp Joubert (3-14), 32’ m Montuoro (3-19), 35’ cp Joubert  (6-19), 40’ m Babbi tr Joubert (13-19), st 10’ m Ragaini, (13-24), 15’ m. Cerqua (13-29), 35’ m Antonelli tr Joubert (20-29), 38’ cp Joubert (23-29)
Paspa Pesaro: Babbi (30’ st Jaouhari), Nardini (20’ st Salvi), Mokom, Erbolini, Soavi, Joubert, Tarini (10’ st Panzieri), Antonelli, Del Bianco, Villarosa (35’ st Venturini) , Campagnolo, Koolofai, Maccan, Pozzi (20’ st Sangiorgi), Galdelli (5’ st Tripodo) A disp. Pierangeli, Sanchioni All. Mazzucato
Capitolina: Romano (30’ st Allegrini), Corvisieri, Innocenti, Colitti, Rosato, Mazzi, Vannini (32’ st Crivellone), Cerqua, Ragaini, Montuori, Franco (21’ st Belcastro), Trapasso, Orabona, Rampa (1’ st Montagna), Berardi (1’ st Berardi) A disp. Perullo, Salerno, Marini All. Cococcetta
Arbitro: Vedovelli (So)
AA1: Iavarone (Pg) AA2 Ruta (Pg)
Cartellini: 9’ st giallo a Del Bianco (Pesaro), al 13’ st Mokom (Pesaro), al 28’ st Orabona (Capitolina)
Calciatori: Joubert cp 3/4 tr 2/2 (Pesaro); Mazzi tr 2/5 (Capitolina) Romano dr 0/1 (Capitolina)
Note: giornata soleggiata, campo in ottime condizioni, forte vento circa 600 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Paspa Pesaro 1, Capitolina 5
Man of the Match: Montuori (Capitolina)

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970
Domenica no per i Leoni che al campo Latini affrontano Livorno per la partita numero 8 del campionato di serie B, girone 2. Livorno rifila un sonoro 3-19 frutto di tre mete (due trasformate), e chiude bene gli spazi suoi tentativi di Jesi. Si vede una gran mole di gioco a centro campo ma poche azioni vicino alla linea di meta, Jesi fatica ad avanzare trovando davanti a sé una formazione giovane composta però da giocatori esperti formati nelle giovanili Élite, tecnici e veloci.
Nel primo tempo i locali portano Livorno a commettere qualche errore e guadagnano occasioni per prendere punti ma non punge. Apre le marcature Livorno al 25' con una meta trasformata. Jesi sotto di 7 punti accorcia su punizione di Santarelli. Saranno gli unici 3 punti del match conquistati. Quando stanno per scadere i primi 40 minuti Livorno va in percussione e segna la seconda meta chiudendo il primo tempo sul 3-14.
Le occasioni firmate Jesi nel secondo tempo sono almeno un paio, ma Livorno tiene botta e si fa pericolosa su un intercetto che potrebbe trasformarsi in meta ma un abile Pierpaoli vince l'uno contro uno a pochi passi dalla linea di meta, con un ottimo placcaggio al 66'. Poco dopo però i livornesi vanno a segno di nuovo ma stavolta non trasformano. Il match si chiude sul 3-19, Jesi non riesce a fare ciò che sa e lascia 4 punti in classifuca a Livorno che prende il largo.
Si segnala il successo dell'iniziativa solidale in favore della Fattoria dei Sogni del Dream Day, presente alle ultime due partite in casa.
Prossimo e ultimo impegno del 2018 a Firenze domenica 16 dicembre. Obiettivo alzare la testa anche se contro una delle big del campionato.
Domenica 9 dicembre è invece andata bene alla formazione Under18 che a Gubbio ha vinto per 17-38.
RUGBY JESI 1970 - LIVORNO RUGBY 3-19 (primo tempo 3-14)
Rugby Jesi 1970: Carosi, Ramazzotti (41' Pierpaoli), Piccinini, Iacob (55' Sandroni), Santoni A., Santarelli, Fagioli (66' Scaloni), Thomas, Scavone, Filipponi, Battisti (41' Santini) , Albani, Santoni M. (30' Bimbo), Amendola (41' Piergirolami), Bruciaferri. Frick. All. Mariano Fagioli
Marcature: 25' Livorno (meta trasformata), 29' Santarelli (calcio piazzato), 40' Livorno (meta trasformata), 67' Livorno (meta non trasformata)

Fonte Unione Rugby San Benedetto
FI.FA. Security Unione rugby S. Benedetto – Macerata rugby  32 – 15
Fine settimana marchigiano caratterizzato dai tragici eventi di Corinaldo così la nostra società ha deciso, in segno di lutto e solidarietà con le famiglie colpite dalla tragedia, di non scendere in campo con l’attività giovanile di Under 16 e Under 14 in accordo con Comitato Regionale Marche.
Per quanto riguarda la squadra Seniores di serie C1 vittoria fondamentale per il raggiungimento del girone play-off  per la promozione alla categoria superiore che è stato quasi conquistato.
La partita ha vissuto un primo tempo equilibrato nel punteggio e nel gioco espresso dalle due formazioni in campo che si sono date battaglia senza lesinare energie, nel secondo tempo emerge la maggiore fisicità e tecnica della Fi. Fa Security Unione rugby S. Benedetto grazie ad un lavoro costante degli avanti e finalmente con gioco all’aperto dei trequarti che ha portato i suoi frutti con ripetute mete, marcando così un distacco nella prestazione e nel risultato che si fissa sul 32-15.
Unico neo la mancanza di precisione nei calci di trasformazione che avrebbero portato a una vittoria con margine più ampio.
La formazione scesa in campo: Scarpantonio, Ghidini, Valeri, Felici, Tosti , Scipioni, Del Prete, Straccia, Coppa, Gianfreda, Pellei, Del Prete Alemanno, Muratore, Mignucci. A disco.  De Lucia M., Benigni, Coccia, Alesiani , Celani.
Le mete sono state realizzate da Ghidini, Alemanno, Scarpantonio, Coppa, Celani, Tosti, di Alesiani l’unico calcio di  trasformazione.
Il prossimo turno vedrà la FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto impegnata in trasferta a Forlì,  mentre nella mattinata giocheranno l’Under 14 e l’Under 16. L'appuntamento è al Campo Mandela in zona Agraria a S. Benedetto domenica 16/12/2018 con inizio degli incontri alle ore 10.00 e alle 11,30.

Fonte Fano Rugby
Il Fano Rugby piegato dal cinismo della capolista
Ma la corsa ai play off continua
Al Falcone-Borsellino passa il Forlì ma i padroni di casa conquistano il punto bonus e si giocheranno tutto domenica prossima in casa contro la Polisportiva Abruzzo
Fano, 10 dicembre 2018 – L’esperienza di saper gestire al meglio certe situazione e quel pizzico di malizia che si acquisisce solo giocando spesso certe partite. E’ mancato forse questo ieri al Fano Rugby per fare bottino pieno nella gara valida per l’ottava giornata del campionato di serie C1, una sfida che ha visto scendere a Fano la capolista Forlì.
Un avversario forte e che all’andata aveva messo alle corde i fanesi che invece ieri per larghi tratti hanno giocato alla pari contro gli avversari coltivando anche la possibilità di fare il colpaccio salvo poi vederla svanire per un’ingenuità commessa a metà della ripresa, proprio nel momento migliore dei padroni di casa e di maggior affanno degli ospiti.
Il 27-43 con cui il Forlì ha espugnato il Falcone-Borsellino non impedisce comunque ai ragazzi del presidente Giorgio Brunacci di continuare a sognare la promozione che si giocherà tutta domenica prossima quando sempre nell’impianto di Via Tomassoni arriverà la Polisportiva Abruzzo che ha fatto il suo dovere battendo il fanalino di coda U.R. Anconitana scavalcando di un punto il Fano.
Tornando alla sfida di ieri al Fano va riconosciuta una grande generosità ma al tempo stesso ha confermato come ancora ai ragazzi di Walter Colaiacomo e Franco Tonelli manchi quel pizzico di brillantezza in più nel leggere alcuni momenti topici della partita, cosa che invece non è mancata agli avversari che hanno saputo approfittare alla grande degli errori dei locali.
“A parte questo – spiega lo stesso Colaiacomo – non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi. Sono stati bravi a restare in partita nel primo tempo (10-22, ndr) e a rimetterla in piedi nel secondo segnando nello stretto giro di posta due mete che hanno mandato in tilt il Forlì. Purtroppo poi, nel nostro momento migliore, abbiamo perso una brutta palla in difesa e gli ospiti ne hanno approfittato portando l’inerzia della gara a loro favore. A questo punto però, nonostante mentalmente eravamo a terra, siamo riusciti a risollevarci e a trovare la meta a 5 dal termine che ci ha fatto conquistare il punto bonus che potrebbe essere determinante ai fini del proseguo del campionato”.
Il bicchiere è dunque mezzo pieno in casa Fano Rugby e per la sfida di domenica prossima contro la Polisportiva Abruzzo ci si attende un Falcone-Borsellino sold out per spingere la formazione di casa ad un traguardo fin qui mai raggiunto, ovvero la disputa dei play off per salire in serie B.
Per la cronaca, le mete di ieri del Fano sono stati siglate tutte da Mathias Canapini più una meta tecnica e un calcio di punizione e una trasformazione di Stefano Rossolini.

Fonte Banca Macerata Rugby
Il fine settimana della Banca Macerata Rugby è iniziato sabato con il torneo ai Salesiani che ha visto protagonisti decine di ragazzi e ragazze giocare a rugby, coi coach Venanzoni e Medori supportati dalle Armadille, calcio, palla scout e per concludere una partita di football storico giocato con le regole del 1863. Un bel terzo tempo a base di asado ha incorniciato l'evento.
Domenica l'under 18 maceratese  è stata sconfitta dal Pesaro padrone di casa, i ragazzi di coach Ronconi si sono battuti fieramente cedendo alla maggiore capacità dei pesaresi di esprimere un gioco collettivo e martellante in ogni fase.
La senior esce sconfitta a San Benedetto del Tronto 32 a 15. La formazione maceratese guidata da Jepson si è confrontata in un match ruvido ed equilibrato fino al secondo tempo, tra i maceratesi a marcare le mete sono Romagnoli, doppietta, e Acciarresi. I rivieraschi però imprimono l'acceleratore nel secondo tempo e chiudono il confronto con una meritata vittoria.
Domenica prossima il Longarini di Villa Potenza sarà teatro di due match di livello, l'Under18 alle 12.30 contro il Gubbio e la Senior alle 14.30 con l’Ancona.
 



TUTTI I RISULTATI DELLE MARCHIGIANE DI DOMENICA
09/12/2018

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 6 A
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD - CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL , Ris. : 7 / 10
PRIMAVERA RUGBY ASD - BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA , Ris. : 28 / 22
ASD PESARO RUGBY - UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD , Ris. : 23 / 29
RUGBY PERUGIA SSD ARL - UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL , Ris. : 32 / 26
IVPC RUGBY BENEVENTO - RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL , Ris. : 31 / 22
 
Serie A, Girone 3 / Classifica:
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD : 27
ASD PESARO RUGBY : 19
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD : 18
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA : 16
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 16
IVPC RUGBY BENEVENTO : 16
PRIMAVERA RUGBY ASD : 14
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL : 12
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL : 12
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL : 11
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 8 A
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - ROMAGNA R.F.C. , Ris. : 20 / 26
RUGBY JESI 1970 - LIVORNO RUGBY , Ris. : 3 / 19
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - FLORENTIA RUGBY , Ris. : 33 / 32
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - RENO RUGBY BOLOGNA , Ris. : 54 / 14
C.U.S. SIENA - AMATORI PARMA RUGBY CLUB , Ris. : 14 / 3
VASARI RUGBY AREZZO - ARIETI RUGBY RIETI 2014  , Ris. : 20 / 21
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
ROMAGNA R.F.C. : 37
FLORENTIA RUGBY : 36
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)    : 31
LIVORNO RUGBY : 26
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 21
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 20
RUGBY JESI 1970 : 15
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 15
C.U.S. SIENA  (-1P) : 12
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 8
RENO RUGBY BOLOGNA : 4
VASARI RUGBY AREZZO (**) : -7
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
(**) penalizzata -8 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 3 R
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - BANCA MACERATA RUGBY ASD , Ris. : 32 / 15
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 50 / 20
FANO RUGBY SSD A R.L. - ER-LUX RUGBY FORLI 1979 , Ris. : 27 / 43
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase / Classifica:
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 31
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY (*) : 28
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 23
FANO RUGBY SSD A R.L. : 22
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 10
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 0
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
 
Risultati:
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 1 R
RIPOSA - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : /
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD , Ris. : 29 / 62
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD - RUGBY CLUB TORTORETO ASD , Ris. : 68 / 26
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 1 R
ASD PESARO RUGBY - BANCA MACERATA RUGBY ASD , Ris. : 27 / 8
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - RIPOSA , Ris. : /
ASD RUGBY GUBBIO 1984 - RUGBY JESI 1970 SSD ARL , Ris. : 24 / 45
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 20
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD (-1P) : 19
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD (-1P) : 10
RUGBY CLUB TORTORETO ASD : 7
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD : 0
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 22
ASD PESARO RUGBY : 21
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 11
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 6
ASD RUGBY GUBBIO 1984 : 1
(-1P) una partita da recuperare
 
Classifica del Raggruppamento:
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche G. 4
FORMIGGINE :
1^ - RUGBY COLORNO FC
2^ - PIACENZA LE PANTERE
3^ - HIGHLANDERS FORMIGINE
4^ - ASD PESARO RUGBY
 
U. 18 FEMMINILE, Classifica GLOBALE :
RUGBY COLORNO FC : 34
PIACENZA LE PANTERE : 32
HIGHLANDERS FORMIGINE : 0
ASD PESARO RUGBY : 0
 
Risultati:
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 2 R
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 14 / 12
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : RINVIATA /
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO , Ris. : RINVIATA /
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 2 R
FANO RUGBY SSD A R.L. - ASD PESARO RUGBY , Ris. : RINVIATA /
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY - RIPOSA , Ris. : /
FTGI CENTAURI RUGBY ASD - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : 0 / 10
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL (-1P) : 29
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 26
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 19
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD (-1P) : 18
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD (-1P) : 6
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO (-1P) : -5
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 24
ASD PESARO RUGBY (-1P) : 19
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 10
FANO RUGBY SSD A R.L. (-1P) : 6
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 6
(-1P) una partita da recuperare


lutto
08/12/2018



RUGBY IN TV, IL PALINSESTO OVALE DEL WEEKEND
07/12/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

Roma -  Le competizioni europee per club andranno a popolare il palinsesto televisivo del prossimo weekend.
Si parte nella serata di domani con i due match della terza giornata di Champions Cup: Scarlets-Ulster e Edinburgh-Newcastle Falcons entrambe trasmesse in diretta su DAZN alle 20.45. Sabato sarà la giornata clou che verrà inaugurata da Exeter Chiefs-Gloucester e Lione-Glasgow Warriors, due partite valide per la Champions Cup che saranno trasmesse in diretta su DAZN alle 14.
Alle 15 spazio alle italiane con la Benetton Treviso che ospiterà gli Harlequins nella terza giornata di Challenge Cup: diretta su DAZN. Sempre alle 15, su therugbychannel.it, le Fiamme Oro affronteranno il Locomotiv Tbilisi mentre il Petrarca Padova se la vedrà con il Belgium Rugby Barbarians, entrambe le partite valide per la terza giornata di Continental Shield.
Alle 16.15 torna la Champions Cup con Tolone-Montpellier e Bath-Leinster, mentre alle 18.30 è in programma Wasps-Toulouse: tutte trasmesse in diretta su DAZN.
Chiusura del weekend in calendario domenica: alle 14 Munster-Castres e Saracens-Cardiff Blues, mentre alle 16.15 si affronteranno Racing 92 e Leicester Tigers, partite valide per la Champions Cup che saranno trasmesse in diretta su DAZN.
Questo il palinsesto completo:
Champions Cup – III giornata – 07.12.18 – ore 20.45 – diretta DAZN
Scarlets v Ulster
Edinburgh v Newcastle Falcons

Champions Cup – III giornata – 08.12.18 – ore 14 – diretta DAZN
Exeter Chiefs v Gloucester
Lione v Glasgow Warriors

Challenge Cup – III giornata – 08.12.18 – ore 15 – diretta DAZN
Benetton Treviso v Harlequins

Continental Shield – III giornata – 08.12.18 – ore 15 – diretta therugbychannel.it
Argos Petrarca Rugby v Belgium Rugby Barbarians
Fiamme Oro Rugby v Locomotiv Tbilisi

Champions Cup – III giornata – 08.12.18 – ore 16.15 – diretta DAZN
Tolone v Montpellier
Bath v Leinster

Champions Cup – III giornata – 08.12.18 – ore 18.30 – diretta DAZN
Wasps v Toulouse

Champions Cup – III giornata – 09.12.18 – ore 14 – diretta DAZN
Munster v Castres
Saracens v Cardiff Blues

Champions Cup – III giornata – 08.12.18 – ore 16.15 – diretta DAZN
Racing 92 v Leicester Tigers



L'ITALIA U20 CHIUDE IL RADUNO BATTENDO 33-19 IL GRENOBLE
06/12/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR
 
Grenoble – Finisce 33-19 in favore della Nazionale Italiana Under 20 il test contro i padroni di casa del Grenoble RFC Espoir.
Match che sorride subito agli Azzurrini che al 10’ trovano la meta con Ruggeri, trasformata da Garbisi. Otto minuti più tardi i padroni di casa agguantano il pareggio, ma al minuto 25 l’Italia trova il nuovo vantaggio con la meta di Fusco non trasformata. Da quel momento inizia un monologo Azzurro con le due mete di Drudi e Garbisi tra il 36’ e il 40’ trasformate sempre dal numero 10 italiano.
Nella ripresa girandola di cambi che ha coinvolto tutti i giocatori presenti in panchina. Al 52’ l’Italia si porta a quota 33 con la meta di Peruzzo trasformata da Da Re (entrambi giocatori subentrati). Al 56’ e al 72’ moto d’orgoglio del Grenoble che accorcia le distanze chiudendo il match sul 19-33.
Gli Azzurrini in serata faranno rientro a Settimo Torinese dove nella mattinata di domani si chiuderà il raduno.
Questa la formazione dell’Italia scesa in campo:
Grenoble, “Stade Lesdiguieres” – mercoledì 5 dicembre 2019
Grenoble RFC Espoir v Italia U20 19-33
Marcatori: p.t. 10’. M. Ruggeri tr Garbisi (0-7); 18’ m. Grenoble tr. (7-7); 25’ m. Fusco (7-12); 36’ m. Drudi tr. Garbisi (7-19); 40’ m. Garbisi tr. Garbisi (7-26); s.t. 52’ m. Peruzzo tr. Da Re (7-33); 56’ m. Grenoble tr. (14-33); 72’ m. Grenoble (19-33)
Italia U20: Trulla; Mastandrea, Moscardi, Marzocchi, Mba; Garbisi, Fusco; Koffi (cap), Ruggeri, Finotto; Parolo, Stoian; Nocera, Taddia, Drudi
A disposizione: Lucchesi, Franceschetto, Alongi, Butturini, Maurizi, Goldin, Citton, Da Re, Batista, Peruzzo
Calciatori Azzurri: Garbisi 3/4; Da Re 1/1



Spazio Club
05/12/2018

Fonte Fabriano Rugby

Fine settimana decisamente positivo per le under del Fabriano Rugby. La linea verde si dimostra competitiva e concreta a partire dall’Under 12.

Sabato scorso infatti i ragazzi allenati da Coach Borri hanno portato a casa un en plein di vittorie: 3 su 3 partite disputate

Sul campo del Rugby Jesi, insieme ad oltre 200 compagni (di molte altre città, partendo dai padroni di casa, poi Ancona, Senigallia, Pesaro, San Lorenzo, Macerata, Fano, Ascoli, San Benedetto e Falconara) i ragazzi in rosso hanno impressionato positivamente.

Prima partita: vittoria netta contro i giovani di Ancona per 6 mete ad 1, altra ottima prova contro San Benedetto regolata per 4 mete a 2 ed infine contro Pesaro per 6 mete a 2.

Domenica scorsa invece i ragazzi dell’under 16 aggregati quelli di Jesi hanno portato a casa un risultato importantissimo vincendo contro i pari età di Falconara per 34 a 26.

Obbiettivo domenica

Domenica di pausa per la prima squadra, ma non per l’under 14 che domenica (sul Campo Sportivo Cristian Alterio, via Romagnoli) a partire dalle ore 10.30 ospiterà Jesi e Pesaro. 



Spazio Club
04/12/2018

Fonte Fabriano Rugby

Pesante battuta d’arresto per il Fabriano Rugby, sconfitto in terra umbra dal Gubbio.  Una partita senza storia nonostante la buona volontà dei fabrianesi, praticamente già decisa dopo 20 minuti con l’evidente superiorità dei padroni di casa.

Ripartenza dopo due settimane di sosta, due settimane di lavoro con una formazione ridotta all’osso tra infortunati ed indisponibilità. Il Fabriano di Coach Morichelli ha giocato una partita dove l’inserimento dei tanti nuovi arrivati ha visto dei miglioramenti, piccolo passo che dovrà però essere armonizzato con quello della squadra.

Tecnica e tattica per gli eugubini, a servizio di un quindici capace di concretizzare con la prima frazione quasi tutte le azioni offensive organizzate.

Una corsa continua per i fabrianesi, che nonostante le difficoltà non sono mai crollati. Sconfitti ma non affondati.

Secondo tempo dove l’ondata di piena dei lupi ha visto una minore intensità, complice anche un miglioramento nella disposizione fabrianese. A fine partita il tabellone recitava 83 a 0.

Ora due settimane per recupere uomini ed energie: prossima avversaria a domicilio la Cadetta del Pesaro.



Spazio Club
03/12/2018

Fonte Banca Macerata Rugby

BANCA MACERATA VITTORIOSA CON LA FEMMINILE A TERAMO. FRENATA PER LA SENIOR IN CASA.

Domenica a due facce per la Banca Macerata Rugby, che in mattinata vede le ragazze della femminile stravincere la quarta tappa di Coppa Italia a Teramo, travolgendo a suon di mete le padrone di casa e le altre avversarie di Jesi e Urbino. Ben 33 mete complessive per le Armadille maceratesi, a fronte di sole 3 subite, grande la soddisfazione del coach Cerqueti.

Battuta d'arresto per la prima squadra, che in casa cede al Rugby Forlì per 28 a 19, nonostante una gara coraggiosa condita dalle mete di Alunni, Pavoni e Pazzaglia. Sconfitta ad Ancona anche l'Under18 (22 a 10), seppure al termine di una buona prestazione, mentre i ragazzi impegnati nell'Under14 si fanno onore con una partita vinta e una persa, rispettivamente contro Ancona e Jesi. Domenica prossima la Under18 a Pesaro e la Senior a San Benedetto cercheranno il riscatto, mentre le ragazze saranno impegnate in Serie A con le Belve Neroverdi a Scarlino.

 

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970

Domenica 2 dicembre, dopo la pausa di una settimana, al campo Latini si gioca la settima giornata del campionato di serie B: Jesi accoglie il Parma 1931.

Una partita iniziata bene con i leoni avanti di 12 in virtù di una meta di intercetto del solito Carosi, trasformata da Santarelli e due calci di punizione conquistati nella metà campo di Parma, messi a segno sempre da Santarelli. Jesi sfodera una grande difesa nella prima frazione di gioco, con Parma che mantiene il possesso palla. Sul 13 a 0 arriva la reazione degli ospiti, che attaccano in maniera ordinata e mettono a segno due mete, portandosi a meno 1 (13-12).

Nel secondo tempo è testa a testa fino al vantaggio dei parmensi, che si aggiudicano il match per 20 a 22, guadagnano 4 dei punti in palio e lasciando un punto a Jesi che perde per soli due punti. Ma Jesi non si è di certo risparmiata: dai 22 metri Iacob calcia per Pierpaoli che contrattacca sulla fascia, passa a Carosi che si infila tra i pali. E' la seconda meta del match. Una ingenuità commessa da Jesi regala un calcio di punizione, da una touche Jesi riesce a bloccare la maul di Parma, che però con un efficace "pic and go" riesce a segnare di nuovo e la partita sfugge ai Leoni quando mancano solo due minuti alla fine.

"E' stata una partita veramente tirata fino alla fine, ci è sfuggita all'ultimo anche se abbiamo sfruttato al massimo le occasioni. Sono comunque soddisfatto della prestazione dei ragazzi, che come sempre hanno dato tutto". Questo il commento a caldo di Mariano Fagioli, che sta già pensando al prossimo match casalingo contro il Livorno (domenica 9 dicembre, ore 15 al campo Latini). Resta invariata la posizione di metà classifica (15 punti), ma Jesi viene raggiunta proprio dal Parma 1931.

RUGBY JESI 1970 - PARMA RUGBY 1931 20-22 (primo tempo 13-12)
Marcature: Carosi (meta trasformata), Santarelli (punizione), Santarelli (punizione), Parma meta trasformata, Parma meta non trasformata; Parma (meta trasformata) Carosi (meta trasformata), Parma (punizione).

Si segnala l'ottima riuscita dell'iniziativa a scopo benefico, la Fattoria dei Sogni del Dream Day, accolta dal Rugby Jesi 70 in occasione della partita appena giocata. Si replicherà anche domenica 9 dicembre, nel secondo match casalingo consecutivo. "Oggi ha vinto la solidarietà", ha dichiarato la promotrice del progetto della fattoria inclusiva, Selena Abatelli, ringraziando il club ed il Presidente Luca Faccenda per accettato la collaborazione e devoluto l'intero incasso (l'ingresso simbolico di 1 euro,mentre le partite sono sempre a ingresso libero) alla causa.

Il fine settimana sportivo ha regalato grandi soddisfazioni al club jesino, grazie ai risultati sul campo delle formazioni giovanili:
Under 16: Jesi 34 Falconara 26
Under 14 :Jesi 33 Legio 7, Jesi 27 Ancona 0
Ben organizzato e riuscito su tutti i fronti il raggruppamento di sabato 1 dicembre: tutto il club, dai volontari ai tecnici e fino ai ragazzi della Under 18 e della Seniores, ha contribuito al successo del torneo riservato alle formazioni Under 6/8, 10 e 12. Hanno risposto alla chiamata di Jesi, intervenendo con un nutrito numero di giocatori, i club di Fabriano, San Benedetto, Macerata, Fano, Pesaro, Ancona, Falconara, San Lorenzo e Sena Rugby.

Il prossimo grande evento sarà il 2° Torneo Federico II del 5 maggio 2019 (riservato a Minirugby e Under 14).

 

Fonte Fano Rugby

Il Fano Rugby domina e sale al terzo posto

Si riaccende la speranza play off per la squadra fanese che nel fine settimana esulta anche per la storica vittoria della squadra “old” nel derby contro i cugini di Pesaro

Fano, 30 novembre 2018 – Una vittoria, possibilmente con il punto bonus, era quello che i tecnici Walter Colaiacomo e Franco Tonelli avevano chiesto alla vigilia. Il messaggio è stato pienamente recepito dalla squadra e Fano Rugby che torna dalla trasferta di Ancona con un 17-33 che significa terzo posto.

La settima giornata del campionato di serie C1, la seconda di ritorno, vede risalire i rossoblù tra le “magnifiche tre” e se il campionato finisse ora la truppa fanese sarebbe matematicamente ai play off per la serie B. Il campionato però è ancora lungo e insidioso pertanto era fondamentale fare bottino pieno contro il fanalino di coda U.R. Anconitana, e nonostante tutte le insidie del caso che si hanno quando si affronta una formazione già certa del proprio destino e senza nulla da perdere, la squadra fanese ha dato una gran dimostrazione di carattere vincendo meritatamente la contesa e mettendo subito le cose in chiaro già nel primo tempo.

Fatta eccezione per un calcio di punizione dei padroni di casa al 14esimo (3-0) il Fano ha dominato tatticamente fin dall’avvio andando in meta tre volte tra il 25esimo e il 35esimo con Stefano Rossolini, Mathias Canapini e Gabriele Breccia, tre segnature rimpinguate da due trasformazioni, una dello stesso Rossolini e una di Marco Coculla.

Nonostante il risultato già praticamente in tasca (3-19 all’intervallo) e il forcing dei padroni di casa, i ragazzi del Fano Rugby hanno continuato a macinare gioco anche nella ripresa trovando la meta del punto bonus al 14esimo ancora con Canapini (trasformazione di Rossolini), quattro minuto più tardi della segnatura dei locali che aveva temporaneamente riaperto la sfida (10-19 al nono).

Nel finale, dopo un’altra meta dell’U.R. Anconitana al 22esimo, secondo centro personale per Rossolini e tabellone che all’80esimo segna 17-33 per la gioia di coach Walter Colaiacomo: “I ragazzi hanno fatto perfettamente quanto richiesto e questo ci fa restare pienamente in corsa per i play off. Questo – conclude - ci permette di affrontare domenica la capolista Forlì con la possibilità di continuare a coltivare il sogno poule promozione che ragazzi, società e tifosi si meritano”.

Come ricordato dal tecnico, la classifica dopo sette giornate vede al comando Forlì (26) seguita a 23 da San Benedetto e a 21 dal Fano. Alle spalle di Breccia e compagni la Polisportiva Abruzzo (18) mentre più attardate ci sono Macerata a 10 e U.R. Anconitana a 0.

Perde in casa invece l’Under 16 di Riccardo Sancilles, un 17-24 contro Città di Castello che fa guadagnare al Fano un punto bonus ma non soddisfa il tecnico: “C’è poco da festeggiare – spiega Sancillese -. I ragazzi non sono mai stati concentrati e spero di veder un atteggiamento diverso nelle prossime due gare che ci mancano prima di terminare la prima fase”.

Ottima prestazione invece domenica per l’under 14 che riesce a mantenere concentrazione in due partite difficili in casa contro San Benedetto e Urbino. In entrambe le partite il punteggio è stato favorevole ai ragazzi di casa con un forcing ed un intensità davvero pregevoli a dimostrazione della crescita continua e di buon auspicio per la trasferta di Pesaro della prossima domenica con partita secca contro i cugini.

Un derby intanto il Fano lo ha già vinto ed è quello della squadra OLD "i Brodetti" (amatori) che per la prima volta a 5 anni di distanza dalla  nascita sono riusciti a sconfiggere Pesaro a domicilio in occasione di un torneo che ha visto la partecipazione anche di una formazione di Roma.

Il ricco week end di palla ovale era iniziato per il Fano sabato quando una folta rappresentanza della Città della Fortuna, dall’under 6 all’under 12, ha preso parte a Jesi al raggruppamento di mini rugby insieme a 260 giocatori di Fabriano, San Benedetto, Macerata, Pesaro, Ancona, Falconara, Sena, San Lorenzo in Campo, Jesi e Ascoli.

 

Fonte Unione Rugby San Benedetto

Polisportiva Abruzzo rugby - FI.FA. Security Unione rugby S. Benedetto 18 – 18

Week – end di trasferte per la FIFA. Security Unione rugby San Benedetto che a visto impegnate tutte le squadre della società dal mini rugby alle formazioni Under 14, Under 16 e Seniores di serie C1 tutte fuori casa, s’inizia venerdì con l’anticipo dell’under 16  sconfitta ad Ancona ma con la rosa numericamente aumentata che paga ancora un gap di esperienza con formazioni più preparate; sabato l’under 12 impegnata a Jesi vince due dei tre incontri disputati, mentre domenica l’under 14 a Fano  un triangolare  vince con i Falchi ma deve cedere la posta ai padroni di casa del Fano giocando in modo apprezzabile pur con la assenza di diversi giocatori.

La formazione Seniores è stata impegnata a Chieti contro la Polisportiva Abruzzo con risultato finale di 18 – 18, partita dai due volti con un primo tempo che dopo l’iniziale vantaggio con la meta di Alemanno grazie ad un intercetto di Pellei vede la FI.FA. Security subire ben diciotto punti da un avversario fisico che mette a frutto anche gli spazi concessi per la mancata copertura preventiva nel triangolo allargato, dopodiché la squadra ricomincia faticosamente a giocare e con la meta di Felici accorcia le distanze chiudendo il primo tempo 18-10.

Nel secondo tempo la FI.FA Security si riorganizza, anche dopo i cambi forzati del primo tempo di De Lucia e del mediano di mischia Del Prete, e recupera il risultato con un calcio piazzato ancora di Felici e una meta di mischia con moule avanzante fissando il risultato a 18-18, pur commettendo alcuni errori  nelle touchè e soprattutto nei calci di trasformazione che sono stati tutti sbagliati e che avrebbero portato a ben altro risultato.   

La formazione scesa in campo: Scarpantonio, Ghidini, Valeri,  Scipioni, Celani, , Alesiani, Del Prete, Straccia, Coppa, Gianfreda, Pellei, , Del Prete A., Alemanno, De Lucia, Mignucci. A disp.  De Lucia M., Muratore, Benigni, Alesi, Tosti, Felici Squicciarino.

Il prossimo turno vedrà la FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto impegnata in casa con il Banca Marche Macerata, mentre nella mattinata si giocherà un raggruppamento dell’Under 14 L'appuntamento è al Campo Mandela in zona Agraria a S. Benedetto domenica 09/12/2018 con inizio degli incontri alle ore 10.30 e alle 14,30.



TUTTI I RISULTATI DELLE MARCHIGIANE DI DOMENICA
02/12/2018

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 5 A
IVPC RUGBY BENEVENTO - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : 26 / 24
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 22 / 16
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - PRIMAVERA RUGBY ASD , Ris. : 21 / 12
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD , Ris. : 31 / 25
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL , Ris. : 27 / 20
 
Serie A, Girone 3 / Classifica:
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD : 22
ASD PESARO RUGBY : 18
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD : 17
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA : 15
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 11
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL : 11
IVPC RUGBY BENEVENTO : 11
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL : 10
PRIMAVERA RUGBY ASD : 10
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL : 8
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 7 A
ROMAGNA R.F.C. - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    , Ris. : 15 / 15
LIVORNO RUGBY - C.U.S. SIENA , Ris. : 43 / 3
RUGBY JESI 1970 - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. , Ris. : 20 / 22
FLORENTIA RUGBY - VASARI RUGBY AREZZO , Ris. : np /
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. , Ris. : 33 / 3
RENO RUGBY BOLOGNA - ARIETI RUGBY RIETI 2014  , Ris. : 17 / 19
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
ROMAGNA R.F.C. : 32
FLORENTIA RUGBY : 29
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)    : 26
LIVORNO RUGBY : 22
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 21
RUGBY JESI 1970 : 15
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 15
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 14
C.U.S. SIENA  (-1P) : 8
RENO RUGBY BOLOGNA : 4
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 4
VASARI RUGBY AREZZO (**) : -4
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
(**) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2018/2019
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 2 R
BANCA MACERATA RUGBY ASD - ER-LUX RUGBY FORLI 1979 , Ris. : 19 / 28
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY , Ris. : 18 / 18
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : 17 / 33
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase / Classifica:
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 26
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY (*) : 23
FANO RUGBY SSD A R.L. : 21
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 18
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 10
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 0
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
 
Risultati:
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 2 R
Rugby Gubbio - Rugby Fabriano , Ris. : 83 / 0
Rugby Pesaro - Urbino Rugby , Ris. : 64 / 12
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase / Classifica:
Rugby Gubbio : 24
Rugby Pesaro : 15
Urbino Rugby : 9
Rugby Fabriano (*) : -2
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
 
Classifica del Raggruppamento:
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 5
TERAMO
1^ - BANCA MACERATA RUGBY
2^ - AMATORI RUGBY TERAMO
3^ - RUGBY JESI 1970 ASD
4^ - RUGBY URBINO
 
Coppa Italia Femminile Seniores, Classifica del raggruppamento :
BANCA MACERATA RUGBY : 12
AMATORI RUGBY TERAMO : 10
RUGBY JESI 1970 ASD : 8
RUGBY URBINO : 6
DORICA RUGBY : 0
 
Risultati:
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 5 A
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD , Ris. : 84 / 7
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD , Ris. : rinviata /
RIPOSA - RUGBY CLUB TORTORETO ASD , Ris. : /
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 5 A
ASD PESARO RUGBY - ASD RUGBY GUBBIO 1984 , Ris. : 37 / 7
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - BANCA MACERATA RUGBY ASD , Ris. : 22 / 10
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - RIPOSA , Ris. : /
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD (-1P) : 14
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 10
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD (-1P) : 10
RUGBY CLUB TORTORETO ASD : 7
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD : 5
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
ASD PESARO RUGBY : 21
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 17
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 16
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 11
ASD RUGBY GUBBIO 1984 : 5
FANO RUGBY SSD A R.L. : -8
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 1 R
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD , Ris. : 12 / 34
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA - UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO , Ris. : 48 / 15
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD , Ris. : 34 / 26
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 1 R
RIPOSA - ASD PESARO RUGBY , Ris. : /
FANO RUGBY SSD A R.L. - FTGI CENTAURI RUGBY ASD , Ris. : 17 / 24
RUGBY PERUGIA SSD ARL - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY , Ris. : 52 / 0
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 29
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 25
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD : 18
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 15
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD : 6
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO : -5
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
ASD PESARO RUGBY : 19
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 19
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 10
FANO RUGBY SSD A R.L. : 6
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 6


Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
01/12/2018

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. 5 A
IVPC RUGBY BENEVENTO - RUGBY PERUGIA SSD ARL
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - ASD PESARO RUGBY
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - PRIMAVERA RUGBY ASD
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL
 
Serie B, Girone 2 G. 7 A
ROMAGNA R.F.C. - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE   
LIVORNO RUGBY - C.U.S. SIENA
RUGBY JESI 1970 - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP.
FLORENTIA RUGBY - VASARI RUGBY AREZZO
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP.
RENO RUGBY BOLOGNA - ARIETI RUGBY RIETI 2014 
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 2 R
BANCA MACERATA RUGBY ASD - ER-LUX RUGBY FORLI 1979
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - FANO RUGBY SSD A R.L.
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 2 R
Rugby Gubbio - Rugby Fabriano
Rugby Pesaro - Urbino Rugby
 
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 5
TERAMO
- AMATORI RUGBY TERAMO
- RUGBY URBINO
- RUGBY JESI 1970 ASD
- DORICA RUGBY
- BANCA MACERATA RUGBY
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 5 A
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD
RIPOSA - RUGBY CLUB TORTORETO ASD
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 5 A
ASD PESARO RUGBY - ASD RUGBY GUBBIO 1984
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - BANCA MACERATA RUGBY ASD
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - RIPOSA
 
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche G. RIPOSA
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 1 R
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 1 R
RIPOSA - ASD PESARO RUGBY
FANO RUGBY SSD A R.L. - FTGI CENTAURI RUGBY ASD
RUGBY PERUGIA SSD ARL - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 4
SAN BENEDETTO :
- DORICA RUGBY
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
- RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
- UNIONE R. SAN BENEDETTO
 
Under 14 MASCHILE - Raggruppamenti Marche G. 10
FANO : FANO, SAN BENEDETTO, FALCHI
ANCONA : ANCONA, JESI, FERMO
ASCOLI : ASCOLI, PESARO, FALCONARA
 
Under 14 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 4
San Benedetto :
- UNIONE R. SAN BENEDETTO
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO
- RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
- DORICA RUGBY
 
MINIRUGBY: Under 12, U.10, U.8, U,6 - Raggruppamenti Marche
si svolgono di norma il sabato pomeriggio
JESI : FANO, JESI, FABRIANO, PESARO,  FALCONARA,  ANCONA, SAN LORENZO, SENA, MACERATA, SAN BENEDETTO,


Spazio Club
01/12/2018

Fonte Fano Rugby

Fano Rugby, la strada per i play off passa per Ancona

La prima squadra è di scena in trasferta contro il fanalino di coda. Partita assolutamente da non fallire per tenere accesa la speranza di giocarsi l’accesso alla serie B

Fano, 30 novembre 2018 – Guardando ai numeri la partita non dovrebbe aver storia ma nello sport, rugby compreso, la carta conta poco, quel che conta è il campo e lì non si può assolutamente fallire. La settima giornata del campionato nazionale di serie C1, la seconda di ritorno, vedrà il Fano Rugby impegnato sul campo del fanalino di coda U.R. Anconitana, squadra a 0 punti in classifica e già sicura di giocare nella seconda fase la poule salvezza per non andare in C2.

Ma i 16 punti che dividono le due squadre non devono far assolutamente abbassare la guardia ai ragazzi di Walter Colaiacomo che forte dell’esperienza maturata sui campi sa bene che queste gare vanno prese con le molle: “I nostri avversari non hanno nulla da perdere – afferma – e si stanno già preparando per la seconda fase per cui affronteranno la sfida a viso aperto e mentalmente tranquilli. Dal canto nostro noi siamo consci delle nostre qualità e possibilità e non possiamo permetterci assolutamente un passo falso se vogliamo continuare a coltivare il sogno play off”.

Sebbene chiuda la graduatoria, l’U.R. Anconitana ha dato segnali di crescita nelle ultime partite per questo occorrerà giocare concentrati al massimo e cercare di portare a casa l’intera posta in palio: “Vogliamo vincere – afferma Colaiacomo – possibilmente con il punto di bonus cosa che ci permetterebbe di affrontare poi le ultime tre partite della regular season con il destino nelle nostre mani. In passato con squadre sulla carta un gradino sotto di noi abbiamo sofferto, magari per mancanza di concentrazione, questo domenica non deve verificarsi e i ragazzi in settimana si sono allenati anche per questo”.

Il calendario di domenica (ore 14.30) prevede anche le sfide tra Macerata-Forlì e Polisportiva Abruzzo-San Benedetto, con emiliani e sanbenedettesi che con una vittoria avrebbero già mezzo piede nei play off.

E mentre la prima squadra agli ordini di Walter Colaiacomo e Franco Tonelli prenderà la via di Ancona, al Falcone-Borsellino scenderanno in campo gli under 14 (ore 10.30) per un triangolare contro Urbino e San Benedetto mentre sabato 1 dicembre alle 16.30, sul campo “Carlo Quaresima” di Jesi, saranno di scena i piccoli dell’Under 12 e del minirugby per il consueto raggruppamento regionale che oltre a fanesi e padroni di casa, vedrà contendersi l’ovale anche a Fabriano, San Benedetto, Macerata, Formiche Pesaro, Ancona, Falconara, Sena, San Lorenzo in Campo e Ascoli.

 

Fonte Paspa Pesaro Rugby

Paspa Pesaro a L'Aquila per riprendere il cammino

Scrollarsi di dosso in fretta la ruggine della sosta per ripartire con il piede giusto. Questo l’imperativo per la Paspa Pesaro che domenica tornerà in campo per la quinta giornata del campionato di Serie A in trasferta contro l’Unione Rugby L’Aquila. Una sfida davvero ostica, contro la squadra regina di una regione che ha fatto la storia del rugby italiano. La squadra di Mazzucato, dopo un mese di stop, si ritroverà a dover fare una prestazione allo storico stadio Fattori de L’Aquila. “E’ uno stadio in cui si respira aria di grande rugby – spiega Alberto Galdelli, uno delle colonne della Paspa – E’ un bel campo e nonostante L’Aquila non sia ai fasti del passato, c’è un’aria carica di ricordi con un pubblico sempre molto caldo”.

Per Galdelli e compagni il difficile compito di far fronte ad una mischia che sembra essere davvero pesante: “Così ci hanno detto, ma anche noi abbiamo fatto vedere il nostro valore in mischia. Sarà da vedere quale assetto sceglierà Nicola Mazzucato in prima linea, dove dovremo far meno di Tripodo. Ci stiamo confrontando parecchio per trovare le migliori soluzioni. Di certo in prima linea sarà una partita di grande sacrificio”.

Per entrambe le squadre un mese di stop. Chi ne soffrirà di più? “Diciamo che la pausa forse è stata più salutare per loro che non sono andati così bene nelle prime quattro partite e che hanno avuto tempo per migliorare. Noi potremmo essere più penalizzati visto che venivano da un ciclo di vittorie e potremmo esserci deconcentrati un po’. Però anche noi abbiamo potuto oliare qualche meccanismo come la touche e la fase difensiva, quindi speriamo di essere cresciuti ancora”.

L’Unione L’Aquila occupa l’ultimo posto in classifica, ma si può pensare ad una gara facile? “nel nostro sport non esistono partite facili, tela devi sempre guadagnare sul campo”.

Al Toti Patrignani alle 14.30 invece andrà in scena il primo storico derby in casa pesarese fra la Paspa e l’Urbino, valido per la C2. All’andata i pesaresi ebbero la meglio, ma dovranno confermarsi anche domenica per accedere ai playoff per la C1. A precedere la partita alle 12.30 l’under 18 che sfiderà il Gubbio.



Spazio Club
30/11/2018

Fonte Baldi Rugby Jesi 1970

Fine settimana molto impegnativo per tutto il club. Si parte sabato 1 dicembre con un nutrito raggruppamento del Minirugby. Si tratta dell'ultimo impegno del 2018, a cui parteciperanno quasi tutti i club marchigiani con le formazioni Under 6/8, 10 e 12: Fabriano, San Benedetto, Macerata, Fano, Pesaro, Ancona, Falconara, San Lorenzo e Sena Rugby.

Domenica 2 dicembre la Under 14 va in trasferta ad Ancona dove incontrerà oltre alla formazione locale quella di Fermo. Altra tappa per la Femminile di coach Angelucci impegnata a Teramo, con la volontà di continuare a crescere. Mentre l'Under 14 si reca a Fabriano, la formazione della 18 in virtù della collaborazione con Falconara, sarà impegnata nella vicina struttura alle 12.30 contro il Fano.

Sempre domenica 2 dicembre, in casa, la formazione Under 16 incontro Falconara alle ore 11, e alle ore 14.30 riprende il cammino della Seniores nel campionato di serie B: al Campo Latini affronta il Parma 1931. Come anticipato già (LEGGI QUI) e grazie ad un divertente video promozionale che ha impazzato su Facebook nella pagina del Club Rugby Jesi, l'incasso della partita (l'ingresso costerà 1 euro) sarà totalmente devoluto al Dream Day per il progetto "La fattoria dei sogni".



Spazio Club
29/11/2018

Fonte Fano Rugby

Fano Rugby: l’Under 16 corsara in Umbria
Applausi per i ragazzi di Riccardo Sancilles che superano Orvieto e per 7 ragazzi dell’Under 14 convocati nella rappresentativa regionale

Fano, 28 novembre 2018 – Turno di riposo per la prima squadra e riflettori inevitabilmente puntanti sulle squadre juniores del Fano Rugby che non hanno assolutamente fatto rimpiangere lo stop dei colleghi più grandi.
Applausi più che meritati per la formazione Under 16 di Riccardo Sancilles e Alessandro Ascierto che è riuscita nell’impresa di espugnare il campo dell’Orvieto in una sfida che per questioni di distanza si è disputata sul neutro di Gubbio.
Nonostante il maltempo e le precarie condizioni del campo, i ragazzi fanesi sono riusciti a star li con la testa e a non farsi prendere dalla frenesia una volta andati sotto e negli ultimi dieci minuti hanno messo la freccia per un 12-17 che fa esplodere di gioia il tecnico.
“Una gara difficile – spiega Sancilles – sia per il clima che per la forza dell’avversario per cui la vittoria è ancora più bella. Complimenti ai miei ragazzi che sono stati capaci di leggere bene il match e di portarsi a casa la posta”.
Di Giacomo Ronconi (2) e Angelo Simonini (1) le mete, rimpinguate da una trasformazione di capitan Kledian Bei.
Complimenti da parte di tutto lo staff anche agli atleti Under 14 Elia Tredicucci, Alessandro Tornati, Alessandro Giorgi, Nicolò Sordoni, Nicoló Gemelli, Nicolò Magi e Gianfranco Izzo, tutti classe 2005, che hanno fatto parte della rappresentativa Marche Nord nel confronto con le altre rappresentative centro e sud Marche che si è tenuto domenica nell’impianto Nelson Mandela di Ancona.
La convocazione di questi 7 ragazzi dimostra l’efficacia del lavoro intrapreso dal Fano Rugby, una società sempre più fiore all’occhiello nella crescita umana e sportiva dei giocatori come confermano i numeri, soprattutto dei più piccoli, in costante crescita.

Fonte Paspa Pesaro Rugby

Nicola Mazzucato: "Obiettivo salvezza, riprendiamo il cammino"
Domenica la Paspa Pesaro Rugby riprender il suo campionato di serie A a L'Aquila

Quattro partite e quattro vittorie. Poi una lunga pausa di un mese. La Paspa Pesaro è chiamata a riprendere il suo cammino e di fronte ha sé, prima della pausa natalizia, ha altrettante partite. Sin qui 17 punti in classifica per i giallorossi che occupano il secondo posto, a una lunghezza dalla Capitolina.
Il tecnico Nicola Mazzucato ne aveva chiesti 10 nelle prima quattro partite, ora quanti ne chiede alla squadra in queste seconde quattro? “Direi fra gli 8 e i 10, comunque almeno due vittorie. Sarebbe perfetto arrivare alla pausa di Natale avendo in classifica attorno ai 30 punti”.
Ma come avete gestito questa lunga pausa? La squadra si è montata la testa dopo le prime quattro vittorie?
“Ma questa è una squadra che ama montarsi la testa (e ride, ndr). La pausa ci è servita per recuperare le energie fisiche e mentali dopo le prime quattro partite ed una preparazione molto lunga cominciata ad inizio agosto. Il problema però in queste lunghe pause è mantenere la concentrazione e infatti dopo la prima settimana di scarico i ragazzi di fatto si sono presi anche la seconda. Ora abbiamo ripreso a lavorare con la giusta intensità.
Non poteva aiutare a mantenere alta la concentrazione organizzare delle amichevoli in questa pausa?
“E’ stata una mia precisa scelta per salvaguardare le forze e la rosa. Inoltre abbiamo una squadra che al momento non sa sfruttare nel giusto modo le amichevoli, lo si è visto in precampionato. E’ un problema mentale su cui dobbiamo lavorare. Per questo ho preferito gestire il ritmo in allenamento, magari portandoli a fare contatto, cosa che solitamente non facciamo molto se non quando indispensabile”.
La pausa è servita per recuperare qualche giocatore?
“Rientra a pieno ritmo Soavi, che potrà aiutarci nei trequarti. Purtroppo invece perdiamo almeno per questa e la prossima partita il pilone Tripodo che dovrebbe aver risolto il problema alla spalla, ma ha accusato un problema muscolare ai flessori. A questi si aggiungono quello di Fulvi Ugolini che ha dovuto prolungare il gesso di un mese e rientrerà a gennaio e  Cardellini che ne avrà ancora a lungo”.
Domenica sarete in Abruzzo per giocare contro l’Unione Rugby L’Aquila, ultima in classifica ma capace di andare a vincere a Roma contro la Primavera. Che squadra è? “E’ una squadra con una mischia molto pesante, ma che non disdegna di giocare al largo. Dovremo entrare in campo subito con la mente giusta, perché alla difficoltà dell’avversario si unisce il fatto di giocare su un campo storico come quello del Fattori e se inizi male poi è difficile riprendersi”.
In caso di vittoria domenica a L’Aquila, il 9 dicembre vi giocherete in casa il primo posto in classifica contro la Capitolina. Ci pensate?
“Pensiamo ad una gara alla volta, ma non nascondo che sarebbe bello giocare per il primo posto, fermo restando che il nostro obiettivo rimane la salvezza. Detto questo vogliamo fare quanto prima quanti più punti disponibili e scenderemo sempre in campo per vincere”. 



O'SHEA "ALL BLACKS SQUADRA DI ALTISSIMO LIVELLO.
28/11/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

O'SHEA "ALL BLACKS SQUADRA DI ALTISSIMO LIVELLO. DOBBIAMO MIGLIORARCI IN OGNI PARTITA"
Roma- Il commisario tecnico della nazionale Conor O’Shea ed il capitano dell’Italrugby Leonardo Ghiraldini si sono ritrovati nella sala stampa dello Stadio Olimpico per rispondere alle domande dei giornalisti presenti al termine del match tra Italia e Nuova Zelanda.
“Ovviamente avevamo altre aspettative prima della partita - ha dichiarato nel corso della conferenza stampa il CT Conor O'Shea -ma sapevamo anche di doverci confrontare contro una squadra di altissimo livello. Abbiamo iniziato a subire la pressione forte sul 17-3, poi i nostri avversari hanno mostrato tutte le loro abilità. Noi vogliamo sempre fare meglio, ma dobbiamo anche essere realistici. Il modo per capire come vogliamo migliorarci è sempre fare meglio in ogni partita, soprattutto contro squadre come la Nuova Zelanda. Sappiamo che è una strada molto molto lunga, che il lavoro è duro. Abbiamo avuto tanta pressione in questi test match, giocando anche bene con Georgia e Australia. Oggi non abbiamo fatto molte belle cose ma anche loro erano rabbiosi e vogliosi di riscattare la sconfitta della scorsa settimana. Dobbiamo avere la responsabilità di volerci migliorare in ogni partita".
“Gli All Blacks oggi hanno dimostrato ancora una volta di essere la squadra più forte del mondo” parole del capitano dell’Italia Leonardo Ghiraldini “Sapevamo che squadra andavamo ad affrontare ed ora sta a noi vedere dove abbiamo sbagliato oggi. Nell’ultima settimana abbiamo lavorato duramente per arrivare pronti a questa partita. E’ normale però che anche gli errori che abbiamo commesso oggi sono dovuti certamente al grande avversario che avevamo di fronte. Dopo la partita è sempre difficile andare ad analizzare subito quali sono stati gli errori commessi, ma le capacità della squadra che avevamo di fronte sono sicuramente indiscutibili”.



Spazio Club
27/11/2018

Fonte Baldi Rugby Jesi 1970

Saranno due giornate a scopo totalmente benefico quelle di domenica 2 e domenica 9 dicembre: la Seniores affronta in casa prima il Parma 1931, poi il Livorno. Due appuntamenti da non perdere, non solo per lo spettacolo in campo con due sfide di serie B interessanti, ma anche per la presenza attiva del Dream Day.

Selena Abatelli, che ha superato la sesta edizione del Dream Day, ha già donato ai parchi cittadini – Parco del Vallato, viale Cavallotti e Parco Mattei – nuove e innovative strutture di gioco inclusive, concepite per permettere al bambino disabile e normodotato di giocare insieme, alla pari.

E oggi ha nuova sfida da proporre e raccontare: la realizzazione della Fattoria dei Sogni, una city Farm inclusiva che unisce natura e animali. Questi sono gli ingredienti terapeutici, accessibili a tutti, adulti e bambini con disabilità. Punto di forza del progetto sarà la pet therapy. "Indiscutibile il potere curativo derivante dal prendersi cura di un animale, chiunque può trarre beneficio accarezzando un cavallo”, sostiene Selena che nel frattempo si prende cura di Nik, il primo cavallo ospitato nella struttura.

Un progetto ambizioso e unico nel suo genere, che chiede oggi il nostro SOSTEGNO. Ecco perché l'ingresso delle due partite casalinghe della Seniores (domenica 2 e domenica 9 dicembre, ore 14.30 al Campo Latini) saranno ad ingresso di 1 euro, un impegno simbolico che andrà totalmente devoluto alla costruzione della City Farm.

Sulla pagina Facebook RUGBY JESI 70 l'originale video lancio dell'iniziativa.



Spazio Club
26/11/2018

Fonte Unione Rugbistica Anconitana

ANCONA- L'URA Ancona in rosa si è presentata ufficialmente. Così come capitato ai colleghi delle categorie maschili, anche per l'UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA FEMMINILEnon è mancato il battesimo ufficiale della stagione sportiva 2018-2019. Nella sede dell'Avis di Ancona nella giornata di ieri, una delegazione della Seniores, dell'Under16 e dell'Under14 ha formalmente dato il via all'annata in biancoverde che le vedrà protagoniste nei rispettivi campionati (la Seniores sotto la denominazione di "Dorica" giocherà la Coppa Italia) con la speranza di vedere ancora incrementato il numero delle tesserate. Un tassello fondamentale per l'ULTERIORE CRESCITA DELLA SOCIETÀanconetana che si presenta, mai come quest'anno, completa e competitiva in tutte le proprie categorie, comprese appunto quelle femminili.

Dopo il saluto del presidente dell'AVIS COMUNALE DI ANCONA SAVERIO TAGLIONI, che ha più volta ribadito la sua felicità nell'accostare il nome dell'Avis a quello di una società importante e in continua crescita come l'URA, si è proceduto con la visione di un video riassuntivo sull'attività della stessa Avis a favore dello sport. Nel tavolo istituzionale non sono mancate le presenze rilevanti, a cominciare dall'ASSESSORE ALLO SPORT DEL COMUNE DI ANCONA ANDREA GUIDOTTIche, dopo aver portato i saluti del Sindaco e di tutta l'Amministrazione Comunale, si è detto orgoglioso di essere presente ad un evento così significativo augurando il più sincero degli in bocca al lupo alle ragazze e agli allenatori. Presente ancheMAURIZIO LONGHI, PRESIDENTE REGIONALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY. In questo caso sono stati dispensati elogi sia all'attività della società dorica che alla bellezza ed efficienza del Centro Sportivo Nelson Mandela, dove spicca la meravigliosa club house. Proprio le società, secondo Longhi, devono perseguire la loro opera di reclutamento sul territorio a cominciare appunto anche dalle categorie femminili. Saluti, complimenti e incoraggiamenti anche da parte diDOMENICO UBALDI IN RAPPRESENTANZA DEL CONI PROVINCIALE, ente da sempre vicinissimo alle politiche del Rugby.

Applausi a scena aperta perFRANCO STAZIO, DIRIGENTE URA NELLE VESTI PER L’OCCASIONE DI RAPPRESENTANTE DELLA REGIONE MARCHE. Presente in sala anche ilPROF. FABRIZIO CIAVATTA, RESPONSABILE TECNICO REGIONALE.

Con il Prof.STEFANO LUCARINI, PRESIDENTE DELL’UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA, si è poi toccato l'aspetto tecnico. Sotto la guida dei coachFEDERICO ZURA PUNTARONIeFRANCO CIMINO, le ragazze stanno crescendo allenamento dopo allenamento e sono pronte per lo step in campo. La strada da percorrere è ancora tanta ma le premesse, per bocca dei protagonisti, sono buone e fanno guardare con ottimismo al futuro. I tre capitani, in rappresentanza delle singole squadre, hanno poi svelato la maglia ufficiale da gioco che presenta, come anticipato nei giorni scorsi, il marchio Avis come sponsor. Al termine le consuete foto di rito che hanno coinvolto tutti i presenti.



TUTTI I RISULTATI DELLE MARCHIGIANE DI DOMENICA
25/11/2018

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 4 A
RUGBY CLUB TORTORETO ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : 50 / 19
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - RIPOSA , Ris. : /
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD , Ris. : 0 / 18
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 4 A
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 5 / 5
FANO RUGBY SSD A R.L. - BANCA MACERATA RUGBY ASD , Ris. : 0 / 20
ASD RUGBY GUBBIO 1984 - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 10 / 29
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD : 14
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 10
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 10
RUGBY CLUB TORTORETO ASD : 7
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD : 0
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 17
ASD PESARO RUGBY : 16
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 11
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 11
ASD RUGBY GUBBIO 1984 : 5
FANO RUGBY SSD A R.L. : -8
 
Risultati:
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 5 A
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD , Ris. : 22 / 0
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA , Ris. : 10 / 22
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD - ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO , Ris. : 57 / 24
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 5 A
ASD PESARO RUGBY - FTGI CENTAURI RUGBY ASD , Ris. : 37 / 17
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : 12 / 17
RUGBY PERUGIA SSD ARL - RIPOSA , Ris. : /
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 24
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 20
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD : 17
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 10
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD : 6
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO : -5
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
ASD PESARO RUGBY : 19
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 14
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 6
FANO RUGBY SSD A R.L. : 5
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 5


Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
23/11/2018

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 4 A
RUGBY CLUB TORTORETO ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - RIPOSA
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 4 A
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - ASD PESARO RUGBY
FANO RUGBY SSD A R.L. - BANCA MACERATA RUGBY ASD
ASD RUGBY GUBBIO 1984 - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 5 A
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD - ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 5 A
ASD PESARO RUGBY - FTGI CENTAURI RUGBY ASD
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY - FANO RUGBY SSD A R.L.
RUGBY PERUGIA SSD ARL - RIPOSA
 
ANCONA : FESTIVAL Under 14 nati 2005
 
Serie A, Girone 3 G. RIPOSA
 
Serie B, Girone 2 G. RIPOSA
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. RIPOSA
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. RIPOSA
 
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. RIPOSA
 
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche G. RIPOSA
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. RIPOSA
 
Under 14 MASCHILE - Raggruppamenti Marche G. RIPOSA
 
Under 14 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. RIPOSA


Spazio Club
22/11/2018

Fonte Fabriano Rugby

Fine settimana dedicato al rugby “under” per il Fabriano Rugby, con le formazioni giovanili impegnati in vari campi regionali.

200 atleti in campo

Il week end ovale è partito dal campo da rugby di Ancona con il raggruppamento under 10 ed under 12 del minirugby. In campo oltre ai fabrianesi anche i padroni di casa dell’Unione Rugbista Anconitana, il Fano Rugby, le Formiche Rugby Pesaro, il San Lorenzo Rugby ed il Sena Rugby Senigallia.

Domenica dedicata alle under 14 e 16

Aggregati ai pari età di Jesi, i ragazzi fabrianesi sul terreno leoncello hanno lottato fino all’ultima goccia di energia, ma Pesaro (gli avversari di giornata) è riuscita a prevalere per 7 a 49.

Under 16 – anche in questo caso con i pari età jesini – vittorioso contro l’Unione Rugbistica Anconitana. Scontro al vertice della classifica che ha visto prevalere gli ospiti (si giocava nel capoluogo) per 7 a 17 e conquistare la vetta in classifica.



CONTRO GLI ALL BLACKS BISOGNA AVERE LO STESSO APPROCCIO AVUTO CONTRO L'AUSTRALIA
21/11/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

ITALIA, FERRARI: "CONTRO GLI ALL BLACKS BISOGNA AVERE LO STESSO APPROCCIO AVUTO CONTRO L'AUSTRALIA"

Roma – Una pioggia fitta ha fatto da sfondo al primo allenamento sul campo della Nazionale Italiana Rugby al CPO Giulio Onesti di Roma dove gli Azzurri hanno svolto lavoro diviso per reparti tra campo e palestra. Nel pomeriggio l’Italia tornerà sul campo per una seduta collettiva sempre all’interno dell’impianto romano per preparare l’ultimo test di novembre, in calendario sabato 24 alle 15 allo Stadio Olimpico contro gli All Blacks, che chiuderà il trittico dei Cattolica Test Match 2018. La partita sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre.
“Contro l’Australia la prestazione è stata di alto livello – ha commentato Simone Ferrari, pilone dell’Italrugby, nell’incontro stampa con i giornalisti – ma siamo consapevoli che ci sono cose che vanno migliorate. Siamo stati dominanti in alcuni frangenti del primo tempo e in gran parte del secondo, ma bisogna essere più incisivi in attacco e compiere meno errori”.
“La Nuova Zelanda è una squadra che non ha bisogno di presentazioni. Sono i Campioni del Mondo in carica e sono reduci da una sconfitta contro l’Irlanda. Dal nostro punto di vista siamo molto carichi e concentrati in vista dell’ultimo test. Dovremo avere lo stesso atteggiamento mostrato contro l’Australia e cercare di giocare il nostro miglior rugby” ha concluso Ferrari.
Gli fa eco Tommaso Benvenuti, compagno di squadra anche alla Benetton Treviso: “E’ stata una partita strana quella contro l’Australia. Portiamo con noi la consapevolezza di aver fatto una buona prestazione, ma questo sicuramente non ci basta: con la giusta attenzione e una maggior concretezza in fase offensiva il risultato finale sarebbe potuto essere diverso”.
“Contro gli All Blacks sarà importante mostrare un approccio del tutto simile a quello avuto nelle ultime due partite. Il nostro Novembre a livello di prestazioni è stato in crescendo. Anche a Chicago contro l’Irlanda, che la settimana scorsa ha battuto la Nuova Zelanda, abbiamo mostrato in alcune fasi di saper essere molto pericolosi. Ciò che va evitato sono i cali di prestazione come avvenuto proprio nella ripresa nella partita giocata negli USA. Un bilancio completo potrà essere fatto solo dopo la partita di sabato prossimo” ha concluso Benvenuti.



Daniele Pacini incontra le Società, domani 21/11 ore 18:30
20/11/2018

Comunicato Stampa C.R. Marche

Il RESPONSABILE TECNICO PER IL RUGBY DI BASE, DANIELE PACINI. sarà ospite del CR Marche domani,  mercoledì 21 novembre, dalle ore 18:30 alle ore 20:00 presso la sala riunioni del  CONI Marche in Ancona, per  incontrare i dirigenti ed i tecnici delle società e svolgere una relazione sul tema “analisi e strumenti di sviluppo nel settore giovanile”.

L’incontro è rivolto a tutti coloro che nei club si occupano del settore giovanile (dirigenti, tecnici e collaboratori in genere).

Daniele Pacini, che ha assunto il ruolo di Responsabile Tecnico del Rugby di Base da oltre due anni, dopo aver maturato una lunga esperienza alla guida del settore sportivo dell’Unione Rugby Capitolina, è andato a rafforzare la struttura federale, operando in particolare a stretto contatto con i Comitati Regionali, dirigendo le attività di promozione, formazione e competizione degli organi periferici.

Il presidente Longhi nel commentare la visita in regione del responsabile tecnico per il rugby di base ha detto “ho grande  stima di Daniele Pacini che, provenendo dalla base del nostro movimento, ben conosce i pregi, le criticità ed il grande entusiasmo che la caratterizza. Il suo contributo in questi due anni ha sicuramente migliorato il processo di scambio tra le realtà della base ed il vertice, aspetto fondamentale per la crescita dell’intero sistema-rugby. La capacità di far comprendere alla base che l’operato di FIR è mirato alla crescita tecnica comune, rendendo però questo processo coerente con le aspettative e le possibilità di ogni singolo Club, è sicuramente una delle caratteristiche che contraddistingue il lavoro sin qui svolto da Pacini. Sono certo che le società saranno in grado di approfittare di questa bellissima opportunità”.



Spazio Club
20/11/2018

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970
Una prestazione decisamente all'altezza, se non fosse per le tante defezioni e per la fisicità dell'avversari, quella di domenica 18 novembre, giornata numero 6 del campionato di serie B, girone 2. Jesi ha affrontato la difficile trasferta di Civitavecchia, terminando il match sul punteggio di 57 a 22. Tre le mete messe a segno, ne sarebbe bastata una quarta per portare a casa almeno il punto bonus. Invece Jesi resta a secco, con rammarico dei ragazzi che sono scesi in campo senza timore reverenziale contro una formazione di alto livello fisico e tecnico, costruita per il salto di categoria.
Nel primo tempo i Leoni mettono a segno una meta di intercetto: su azione d'attacco dei padroni di casa, Carosi è lesto a rubare palla e andare in meta. Sul punteggio di 17-3 (punizione per Jesi), i ragazzi di coach Fagioli tengono bene il campo, ma dopo i primi 40' il tabellone segna un pesante 31-3.
Nel secondo tempo Jesi reagisce, sperando almeno di conquistare il bonus. Si vedono un'altra meta del giovane talento Carosi e la terza del match del veterano Albani, sfiorando la quarta meta più volte ma senza riuscire. Il match termina 57-22, un punteggio che sembra pesante da digerire, ma la prestazione e la mentalità dei ragazzi scesi in campo conta oltre il risultato finale: "Nonostante il punteggio, la squadra non si è mai persa - commenta a caldo coach Mariano Fagioli - Le defezioni dovute a tanti infortuni hanno pesato, ma chi è sceso in campo ha giocato bene. Vero, abbiamo sfiorato il punto bonus, ma sono soddisfatto perché Jesi non è mai stata disordinata in campo, non si è sfilacciata".
D'altro canto, Civitavecchia - terza in classifica - si è dimostrata un avversario di livello altissimo: "Fisicamente e tecnicamente sono incredibili, una squadra creata per salire di categoria. Noi abbiamo perso Scavone dopo 5 minuti per la rottura del naso, lo ha seguito poco dopo anche Mancinelli. Il capitano Pulita è stato costretto ad uscire per un problema al ginocchio. Abbiamo giocato con giovanissimi del nostro vivaio che sono stati all'altezza, mettendo in campo una reazione notevole nel secondo tempo".
Domenica scorsa Jesi ha visto l'esordio in prima squadra di Marzioni, Formato e Diagne, oltre a tanti '99 come Santarelli, Carosi (2000), Matera e Pierapaoli. Tante nuove leve promettenti dal vivaio jesino. "Abbiamo affrontato una squadra estremamente fisica, ma noi siamo stati disciplinati e ordinati. Il morale resta alto, abbiamo pagato le defezioni, chi è entrato però ha lasciato tutto..anche i ragazzi si sono divertiti".
Ora Jesi osserva una settimana di stop, il campionato si ferma per il test match allo Stadio Olimpico di Roma fra la Nazionale Azzurra e quella neozelandese, il prossimo 24 novembre. "Sarà l'occasione per ricaricare soprattutto dal punto di vista fisico, mettiamo benzina per riprendere il cammino il prossimo 2 dicembre, in casa, contro Parma". Coach Fagioli spera anche di recuperare gli infortunati e avere la rosa al completo.
CIVITAVECCHIA RUGBY CENTUMCELLAE - RUGBY JESI 1970: 57-22 (primo tempo 31-3)
RUGBY JESI 1970: Carosi, Frick, Pulita, Cappuccini, Scaloni, Santarelli, Matera, Mancinelli, Scavone, Filipponi, Silvi, Albani, Bimbo, Piergirolami, Bruciaferri E. Diagne, Santini, Liberatore, Formato, Fagioli, Marzioni, Pierpaoli. All. Mariano Fagioli

Fonte Fano Rugby
Punti e bel gioco: il Fano Rugby ritrova la vittoria e intravede i play off
Al  Falcone-Borsellino i ragazzi di Walter Colaiacomo superano Macerata e la staccano in classifica, avvicinandosi seriamente alla zona promozione
Fano, 12 novembre 2018 – Vittoria che vale doppio, forse triplo. Il Fano Rugby inizia il girone di ritorno del campionato di serie C superando in casa il Macerata, un risultato questo che significa tanto in termini di classifica visto che permette ai rossoblù di staccare proprio la formazione giallo nera e che ancora una volta dimostra come si possano coniugare bel gioco, vittorie e crescita dei giovani. La sfida di ieri al Falcone-Borsellino, infatti, ha segnato il debutto (dal primo minuto) di Emanuele Vespaziani, giocatore proveniente dal vivaio fanese a dimostrazione di quelle che sono le priorità della dirigenza tutta.
Alla vigilia del match il tecnico Walter Colaiacomo auspicava continuità in termini di gioco unita però anche ad una vittoria che mancava alla truppa fanese ormai da 3 turni. I giocatori hanno accontentato alla grande il tecnico di Segni e il 27-18 finale è frutto di una prestazione gagliarda dove il Fano si è dimostrato più “affamato” degli ospiti e desideroso di rimanere agganciato al treno play off.
Ad aprire le danze è Michele Primavera che al quinto segna la meta del 5-0 pareggiata dagli ospiti 7 minuti più tardi. La sensazione è quella che il Fano controlli il match pronto a tirare la zampata vincente ogni qualvolta Macerata prova a rialzare la testa. Una volta ristabilita la parità infatti i padroni di casa riprendono a macinare gioco e al 16esimo trovano la seconda meta di giornata con Stefano Rossolini.
Un piccolo black out intorno alla metà del tempo permette a Macerata di mettere addirittura la freccia (10-12 al 22esimo) ma nel finale il calcio di punizione ancora di Rossolini fa chiudere ai locali la prima frazione avanti per 13-12, un vantaggio che gli ospiti non riusciranno più a colmare grazie ad un approccio alla ripresa perfetto dei ragazzi di Colaiacomo, attenti in difesa e spietati in attacco.
La meta di Alessandro Gasparini in apertura (trasformata da Rossolini) segna definitivamente il passo e gli ospiti, fatta eccezione per due calci di punizione, non riescono più a impensierire la squadra fanese che nel finale trova anche la meta del punto bonus: la realizzazione di Mathias Canapini al 27esimo infatti (trasformata anche questa da Rossolini) consente al team del presidente Giorgio Brunacci di portarsi a +5 da Macerata e di agguantare la Polisportiva Abruzzo, squadra che molto probabilmente contenderà fino all’ultimo l’accesso ai play off del Fano.
“Per noi era una sorta di finale – afferma il tecnico Walter Colaiacomo -, perdere avrebbe significato dire addio quasi definitivamente alla possibilità di giocare i play off invece ora siamo tornati in corsa e questo grazie ad una gara perfetta dei miei ragazzi che hanno interpretato bene la partita. Abbiamo avuto sempre in mano le redini del gioco – continua – e nonostante un paio di sbavature che hanno permesso a Macerata anche di portarsi in vantaggio, la sensazione da fuori è sempre stata quella che prima o poi avremmo segnato e così è stato. La bravura dei miei ragazzi è stata proprio questa: seppur in svantaggio non si sono mai disuniti e sono stati sempre concentrati con in testa ben chiaro l’obiettivo dandomi tutte le risposte che cercavo. Ora ce la giocheremo con Polisportiva Abruzzo e Forlì, consapevoli che il destino è nelle nostre mani”.
Un plauso è poi d’obbligo per l’Under 18 Emanuele Vespaziani: “Ho deciso di gettarlo nella mischia dal primo minuto perché in allenamento ha dimostrato di meritarsi una chance. Ha giocato un tempo ad alto livello, complimenti a lui e a tutto lo staff del Fano Rugby che da anni lavora verso questa direzione”.

Fonte Unione Rugby San Benedetto
FI.FA. Security Unione rugby S. Benedetto – Unione R. Anconitana   36 – 22
Giornata di festa al Nelson Mandela di S. Benedetto per la FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto che a visto impegnate tutte le squadre della società dal mini rugby alle formazioni Under 14, Under 16 e Seniores di serie C1, che ha visto accorrere un numeroso e folto pubblico durante tutto l’arco della giornata.
Parlando di risultati sportivi  l’Under 14 si è imposta nettamente sull’Unione R. Anconitana, mentre l’Under 16 ha giocato alla pari con i pari età della Legio Picena  e pur perdendo di misura ha conquistato i primi due punti in classifica.
Per quanto riguarda la formazione Seniores per la prima giornata di ritorno del campionato di serie C girone 1 incontro con l’Unione rugbystica Anconitana, giornata in chiaro scuro con una prestazione non impeccabile con il risultato a lungo in bilico e messo al sicuro soltanto nel finale di gara.
La squadra allenata da duo Laurenzi – Alfonsetti ha fornito un ottima prestazione in mischia ordinata, che è stata devastante per gli avversari e in touchè, con maul avanzanti che hanno fruttato  5 mete su 6 realizzate da Alemanno, 2 Del Prete, Patragnoni , e 2 De Lucia con Alesiani  che infila 3 calci di trasformazione, ma  la squadra è stata stranamente fallosa e superficiale in fase difensiva subendo una metà su intercetto e una con un calcio passaggio, ben congegnato dagli avversari, con una copertura degli spazi insufficiente.
Comunque il risutato finale di 36- 22 consolida il primo posto in classifica e la sosta di domenica prossima darà modo alla squadra di recuperare energie e qualche infortunato in vista dei prossimi impegni.  
La formazione scesa in campo: Scarpantonio, Ghidini, Valeri,  Coppa, Tosti, Scipioni, Alesiani, Gianfreda, Pellei, Benigni , Patragnoni, Del Prete A., Alemanno, De Lucia, Mignucci. A disp. Muratore, Coccia, Angelini, Jemmali, Squicciarino.

Fonte Fabriano Rugby
Vittoria in volata per gli ospiti dell’Urbino Rugby. Il Fabriano Rugby beffato a 2 minuti dalla fine di una partita tesa e giocata con grande intensità da parte delle due compagini in campo.
17 a 21 il risultato finale per gli ospiti, una partita giocata per larghissima parte in 14 dai fabrianesi, inferiorità numerica, per il doppio giallo mostrato a Santini nel corso dei primi 40 minuti di gioco.
Ad aprire le danze nel primo tempo i padroni di casa, subito con il pallino del gioco in mano e l’intensità necessaria nello schiacciare gli avversari quasi ai margini della linea di meta. Fabriano gioca con determinazione, recupera e sale efficacemente togliendo il respiro al gioco avversario. Pressione che poi si concretizza con una meta di maul schiacciata per ultimo oltre la linea da Santini. 5 a 0 che diventa 7 a 0 con la conversione di Ragni.
Urbino non ci sta, cerca di reagire allo svantaggio e ci riesce, con due mete messe a segno dai lupi del Montefeltro (entrambe trasformate) per il sorpasso. Ma qualcosa si rompe per Fabriano, perché nel giro di 15 minuti Santini viene punito due volte con un cartellino giallo e quindi viene allontanato definitivamente dal campo a ad una manciata di minuti dalla fine del primo tempo. Fabriano reagisce rabbiosa, vuole subito mettere altri punti in cascina e ci riesce, con una punizione di Ragni.
10 a 14 il risultato alla fine della prima frazione di gioco, per una squadra di casa che quasi non sembrava giocare in inferiorità numerica.
Ultimi 40 minuti, Fabriano macina azioni, ma sembra non riuscire a trovare la combinazione per scardinare la difesa avversaria. Prova, con rabbia, spreca molto ma alla fine trova ancora con la maul la soluzione migliore per marcare punti. Questa volta è Capalti l’ultimo a portare la palla e schiacciarla oltre la linea con trasformazione di Ragni. 17 a 14, sorpasso.
C’è poi difesa e contrattacco da entrambe le parti, Urbino spreca molto e Fabriano difende sempre con l’uomo in meno.
Quando sembra tutto arridere ai padroni di casa, la svolta negativa: Urbino trova un varco nella difesa “rossa”, sfrutta una superiorità numerica e trova la meta. Successiva la trasformazione che mette di fatto al sicuro gli ospiti da “ribaltoni” dovuti ai 3 punti di un drop o di una punizione. 17 a 21.
2 minuti di fuoco per i padroni di casa. Fabriano ci prova, cerca di trovare il varco giusto ed avvicinarsi alla linea di meta. Ma la stanchezza è molta, la lucidità viene meno ed al primo errore Urbino riconquista l’ovale e “forza” un in avanti che conclude la partita.
Il risultato non cambia più ed Urbino si porta a casa la partita.

Fonte Banca Macerata Rugby
l Minirugby della Banca Macerata, under 10 e 12, è stato protagonista assoluto nel torneo svolto al Mandela di San Benedetto del Tronto, dove oltre ai maceratesi ed i padroni di casa, erano presenti i giovanissimi di Recanati, Tortoreto ed Ascoli Piceno. Ma è la Arm a vincere tutte le partite di ogni selezione per la gioia dei tecnici Medori, Venanzoni e Cardinali, ma soprattutto di genitori e dirigenti. Al Longarini di Villa Potenza le Armadille di coach Cerqueti si impongono nettamente nella terza giornata di Coppa Italia, contro Jesi, Teramo e Urbino; vincono e convincono mettendo una bella ipoteca sulla prima fase del campionato.
Battuta d'arresto per la Senior che, dopo la brillante vittoria della settimana scorsa con la capolista, non riesce ad imporsi in trasferta uscendo sconfitta dal Fano Rugby per 27 a 18.
Domenica prossima ore 12 calcio d'inizio per l'Under 18 della Banca Macerata in trasferta a Fano.



tutti i risultati delle marchigiane nel fine settimana
19/11/2018

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. RIPOSA
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 6 A
VASARI RUGBY AREZZO - ROMAGNA R.F.C. , Ris. : 0 / 42
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - LIVORNO RUGBY , Ris. : 25 / 19
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - RUGBY JESI 1970 , Ris. : 57 / 22
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - FLORENTIA RUGBY , Ris. : 17 / 36
C.U.S. SIENA - RENO RUGBY BOLOGNA , Ris. : 12 / 10
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - AMATORI PARMA RUGBY CLUB , Ris. : 12 / 31
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
ROMAGNA R.F.C. : 30
FLORENTIA RUGBY : 29
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)    : 24
LIVORNO RUGBY : 17
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 16
RUGBY JESI 1970 : 14
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 14
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 11
C.U.S. SIENA  (-1P) : 8
RENO RUGBY BOLOGNA : 3
VASARI RUGBY AREZZO : 0
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 0
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 1 R
FANO RUGBY SSD A R.L. - BANCA MACERATA RUGBY ASD , Ris. : 27 / 18
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD , Ris. : 27 / 24
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 36 / 22
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase / Classifica:
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY (*) : 21
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 21
FANO RUGBY SSD A R.L. : 16
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 16
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 10
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 0
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
 
Risultati:
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 1 R
Rugby Pesaro - Rugby Gubbio , Ris. : 7 / 19
Rugby Fabriano - Urbino Rugby , Ris. : 17 / 21
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase / Classifica:
Rugby Gubbio : 19
Rugby Pesaro : 10
Urbino Rugby : 9
Rugby Fabriano (*) : -2
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
 
Classifica del Raggruppamento:
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 4
MACERATA
1^ - BANCA MACERATA RUGBY
2^ - AMATORI RUGBY TERAMO
3^ - RUGBY JESI 1970 ASD
4^ - RUGBY URBINO
5^ - DORICA RUGBY
 
Coppa Italia Femminile Seniores, Classifica GLOBALE :
BANCA MACERATA RUGBY : 12
AMATORI RUGBY TERAMO : 10
RUGBY JESI 1970 ASD : 8
RUGBY URBINO :
DORICA RUGBY :
 
Risultati:
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. RIPOSA
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. RIPOSA
 
Classifica del Raggruppamento:
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche RIPOSA
 
Risultati:
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 4 A
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD , Ris. : 5 / 31
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : 24 / 29
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL , Ris. : 7 / 17
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 4 A
ASD PESARO RUGBY - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : 17 / 0
FANO RUGBY SSD A R.L. - RIPOSA , Ris. : /
FTGI CENTAURI RUGBY ASD - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY , Ris. : 19 / 31
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 19
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 15
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD : 12
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 10
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD : 6
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO : -6
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 14
ASD PESARO RUGBY : 14
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 5
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 5
FANO RUGBY SSD A R.L. : 1
 
Classifica del Raggruppamento:
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 3
MONTEGRANARO :
1^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
2^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
3^ - DORICA RUGBY
-
Under 16 FEMMINILE, Classifica GLOBALE:
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2 : 24
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1 : 20
DORICA RUGBY : 16
RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB : 6


O'SHEA: "COMPIUTI PASSI IN AVANTI NELLA PRESTAZIONE"
18/11/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR 
O'SHEA: "COMPIUTI PASSI IN AVANTI NELLA PRESTAZIONE"
Padova - E' un Conor O'Shea particolarmente arrabbiato quello sceso in sala stampa dopo il fischio finale del Cattolica Test Match contro l'Australia di Michael Cheika. Decisioni arbitrale mal digerite ed errori evitabili in alcuni passaggi-chiave della gara hanno confezionato un risultato che poteva essere differente.
“La sfida era giocare il secondo tempo con la stessa decisione messa nel primo, ma con maggiore precisione in fase di possesso. Il match di oggi è un passo avanti per la squadra sotto molto punti di vista, soprattutto attitudinale, ma sono arrabbiato perché nel primo tempo abbiamo avuto 3-4 chance fondamentali, quella di Tebaldi in particolare era indubbiamente meta e questo avrebbe cambiato gli equilibri del match perché l’Australia aveva in quel momento molto pressione addosso. Dobbiamo certamente focalizzare il lavoro sui nostri errori, ma la strada è quella giusta”.
 
“Riguardo rimessa laterale e punti d’incontro, al netto dei nostri errori concordo con Eddie Jones sul richiamo fatto alla necessità di trovare un unico metro interpretativo su certe situazione di gioco. Dobbiamo comunque guardare con lucidità a tutto quello che rientra nella nostra possibilità di controllo: le nostre decisioni di gioco, la disciplina, l’esecuzione, quelle sono le aree dove dobbiamo e possiamo migliorare, in vista degli All Blacks e del prossimo Sei Nazioni”.
“Con le nostre due franchigie di Pro14 c’è stato un incontro in settimana: lavorare allineati dal punto di vista degli obiettivi del gioco è fondamentale per il nostro successo a livello internazionale
 
A PADOVA L'AUSTRALIA SUPERA 26-7 L'ITALIA
Un’Australia spietata nel sezionare la difesa azzurra alternando fisicità brutale a precisione chirurgica porta a casa il secondo Cattolica Test-Match di novembre con il punteggio di 26 a 7, dopo una prima frazione chiusa sul 14 a 0 per i Wallabies. Dubbi sulla meta non assegnata a Tebaldi poco prima del quarto d'ora che avrebbe potuto definire diversamente gli equilibri in campo, poi i ragazzi di Cheika concretizzano il maggior possesso portandosi in vantaggio per due volte prima della pausa. Al rientro Azzurri in difficoltà nella prima fase, poi la reazione, con la meta di Bellini che precede una serie di buone occasioni frutto di una notevole presenza territoriale, ma alcuni errori nei momenti cruciali penalizzano il XV di O'Shea portando la gara verso un finale di segno Aussie.
 
Stadio Euganeo, Padova – 17 Novembre 2018
Cattolica Test match 
Italia Vs Australia 7-26 (pt 0-14)
Marcatori: PT 29’ m. Kerevi, tr. To’omua (0-7); 35’ m. Kerevi, tr. To’omua (0-14). ST 43’ m. Tupou, tr. To’omua (0-21); 45’ m. Bellini, tr. Allan (7-21); 78’ m. Genia, nt (7-26).
Italia:Jayden Hayward; Tommaso Benvenuti, Michele Campagnaro,Tommaso Castello, Mattia Bellini (71’ Morisi); Tommaso Allan (64’ Canna), Tito Tebaldi (58’ Palazzani); Abraham Jurgens Steyn, Jake Polledri, Sebastian Negri (50’ Fuser);Dean Budd, Alessandro Zanni (59’ Meyer); Simone Ferrari (50’ Pasquali), Leonardo Ghiraldini (C – 61’ Bigi), Andrea Lovotti (61’ Traoré). Head-Coach: Conor O’Shea 
Australia: Israel Folau; Adam Ashley-Cooper, Samu Kerevi, Bernard Foley (52’ Beale), Marika Koroibete (64’ Ainsley – 69’ Haylett-Petty));Matt To'omua, Jake Gordon (64’ Genia); David Pocock (50’ Dempsey), Michael Hooper (c), Jack Dempsey (6’ – 16’ pt. Samu); Adam Coleman (50’ Simmons), Izack Rodda; Taniela Tupou (46’ Kepu), Folau Fainga’a (46’ Polota-Nau), Scott Sio (77’ Ainsley). Head-Coach: Michael Cheika
Arbitro: Pascal Gauzere (FFR)
Assistenti: Andrew Brace (IRFU) e Mike Adamson (SRU)
Calciatori: Allan 1/1; To’omua 3/5.
Cartellini: 59’ giallo a Sio (AUS).
Man of the Match: Samu Kerevi (AUS)
Note: Cielo sereno. Temperatura 12°. Terreno in buone condizioni. Spettatori: 18621.
PRIMO TEMPO
Kick-off ed è subito Italia: il primo possesso arriva da un turn-over guadagnato sulla metà campo ospite, con gli Aussies pressati da una difesa aggressiva sui primi due punti di collisione. L’Australia recupera e muove palla dalle retrovie con Folau a tentare la sgroppata, ma i due centri italiani fanno buona guardia.
Al 5’ fiammata del XV di O’Shea: Hayward annusa il gap ed esplora bene il territorio oltre la prima linea di difesa, poi chiama i compagni allo scatto con un calcetto a seguire che trova Steyn pronto alla raccolta. Il Numero 8 si abbassa e di forza punta alla bandierina, ma l’ultimo placcaggio spinge il piede oltre la linea laterale proprio sul tocco, con il TMO a confermare la rimessa laterale per l’Australia.Passano 2’ e i Wallabies tornano in attacco, sul fallo azzurro ai 35 metri To’omua va per i pali ma la palla esce lateralmente.
Al 13’ Tebaldi è rapace nell’anticipo su Gordon da rimessa laterale ed intercetta l’ovale a metà campo volando fin sotto i pali spinto da tutto il pubblico: l’esultanza è però strozzata in gola perché Gauziere chiama l’off-side tra le vane richieste di capitan Ghiraldini di utilizzare il TMO. La reazione dei ragazzi di Cheika è veemente: una sequenza a terra porta gli avanti in giallo a pochi centimetri dalla meta azzurra, ma la difesa sbroglia e lo score rimane invariato.
C’è nel frattempo un problema di disciplina: al 22’ sono già cinque i calci contro concessi all’Australia, ma l’Italia ha un ottimo atteggiamento difensivo e riesce a non soffrirne troppo. Al 26’ l’ennesimo tentativo al largo degli ospiti rischia di diventare letale per gli italiani: To’omua bascula in mezzo al campo e con un mezzo tempo di ritardo disorienta la linea in opposizione innescando gli ingressi sulla profondità di Foley e Kerevi, ma ad un passo dalla linea Campagnaro si frappone rubando l’ovale per l’ennesimo salvataggio.
Alla mezz’ora un errore al placcaggio porta però al primo vantaggio per l’Australia, che vola in sovrannumero sulla terra di nessuno muovendo palla in tre mosse fino al tuffo di Koroibete sotto l’acca. To’omua è preciso alla conversione ed il punteggio va sul 7 a 0. La fisicità ospite è devastante e logora gli azzurri in difesa, che non tengono più il possesso e soffrono la costante necessità di coprire il campo per tutta la larghezza: al 35’ è di nuovo Koroibete a sfondare l’ultimo placcaggio incuneandosi su assist di Kerevi vicino all’out di destra, per la seconda marcatura pesante che porta a 14 i punti per i suoi dopo la trasformazione di To’omua.
L’ultimo possesso è azzurro e trova il fischio a favore del direttore di gara, con Allan a trovare la rimessa laterale poco dentro la linea dei 22: il lancio è ben controllato, ma sul tentativo a terra la difesa australiana è feroce e ruba palla spedendo le due squadre negli spogliatoi per il break prima della seconda frazione.  
SECONDO TEMPO
Al rientro il copione rimane lo stesso: gli Azzurri soffrono difensivamente un avversario che aumenta in confidenza minuto dopo minuto, gestendo al meglio i tanti palloni giocati sull’asse Gordon-To’omua: passano 3’ e Gauziere interpreta non influente un velo sull’attacco profondo degli Aussies che sbalestra la cerniera azzurra, tre passaggi in dai-e-vai e Tupou fionda il suo abbondante quintale di muscoli oltre la linea di meta per la meta del 21 a 0 concessa dopo intervento del TMO per verificare la bontà del tocco a terra.
Al 45’ la risposta italiana è un’intuizione dell’idolo di casa, il padovano Bellini: l’ala azzurra monitora attentamente il suo corridoio e sul primo errore di handling degli avversari arpiona la palla volando lungo l’out in un’accelerazione  che non trova resistenze fino al tocco nei pressi dell’acca. Allan trasforma, e l’Italia accorcia sul 7 a 21.
C’è di nuovo fiducia tra Ghiraldini e compagni, che tolgono spazio agli avversari guadagnando un penalty all’altezza dei 40 metri, Allan cerca la rimessa laterale profonda ma la balistica è imprecisa e la palla resta in campo facendo sfumare la chance. Al 52’ l’attacco dei Wallabies è fermato dall’intercetto di Campagnaro, che ruba il tempo a Kerevi correndo per una decina di metri prima di lanciare i compagni con un calcio lungo: sullo sprint Benvenuti è però anticipato e l’azione sfuma. L’Italia resta però in attacco e al 56’ trova una punizione a favore che viene gestita con una rimessa laterale: sugli sviluppi l’Australia costruisce una buona opposizione, gli Azzurri non demordono e tentano l’assalto trovando la punizione a favore con relativo giallo fischiato a Sio per placcaggio pericoloso.
Sulla touche nel cuore dei 22 che ne consegue il lancio è però rubato, con replica al 63’, per la delusione di pubblico e panchina. Gli Azzurri insistono cercando la seconda meta a tutti i costi: Castello esce vincitore da un frontale sui 22, la fuga è recuperata in extremis e sul tentativo di off-load Campagnaro tocca male per l’in-avanti che fa mettere le mani nei capelli al centro degli Wasps.
Il momento è comunque azzurro: la mischia ordinata mette costantemente sotto quella avversaria, al 68’ Gauziere chiama un tenuto alto sulla penetrazione degli avanti, l’Italia mette pressione ma sulla sventagliata al largo Folau prende palla e vola, ma Bellini spende tutte le energie residue recuperandolo per il provvidenziale placcaggio da dietro che salva la situazione procurando però all’ala padovana un infortunio alla spalla che lo costringe all’uscita.
Ultimi minuti: superata la crisi l’Australia torna a giocare nella metà campo azzurra, Ashley-Cooper seziona la difesa con un cambio d’angolo che mette in controtempo la difesa italiana, poi impotente sull’avanzamento a terra che costruisce la base per lo spunto di Genia che vale la quarta marcatura, non trasformata, che fissa lo score definitivo sul 26 a 7. 
Il Novembre dell’Italia proseguirà con il terzo dei tre Cattolica Test Match: sabato 24 Novembre alle ore 15 gli Azzurri ospiteranno gli All Blacks Campioni del Mondo allo Stadio Olimpico di Roma
 


tutti i risultati delle marchigiane nel fine settimana
18/11/2018

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. RIPOSA
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 6 A
VASARI RUGBY AREZZO - ROMAGNA R.F.C. , Ris. : 0 / 42
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - LIVORNO RUGBY , Ris. : 25 / 19
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - RUGBY JESI 1970 , Ris. : 57 / 22
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - FLORENTIA RUGBY , Ris. : 17 / 36
C.U.S. SIENA - RENO RUGBY BOLOGNA , Ris. : 12 / 10
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - AMATORI PARMA RUGBY CLUB , Ris. : 12 / 31
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
ROMAGNA R.F.C. : 30
FLORENTIA RUGBY : 29
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)    : 24
LIVORNO RUGBY : 17
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 16
RUGBY JESI 1970 : 14
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 14
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 11
C.U.S. SIENA  (-1P) : 8
RENO RUGBY BOLOGNA : 3
VASARI RUGBY AREZZO : 0
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 0
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 1 R
FANO RUGBY SSD A R.L. - BANCA MACERATA RUGBY ASD , Ris. : 27 / 18
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD , Ris. : 27 / 24
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 36 / 22
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase / Classifica:
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY (*) : 21
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 21
FANO RUGBY SSD A R.L. : 16
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 16
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 10
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 0
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
 
Risultati:
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 1 R
Rugby Pesaro - Rugby Gubbio , Ris. : 7 / 19
Rugby Fabriano - Urbino Rugby , Ris. : 17 / 21
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase / Classifica:
Rugby Gubbio : 19
Rugby Pesaro : 10
Urbino Rugby : 9
Rugby Fabriano (*) : -2
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
 
Classifica del Raggruppamento:
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 4
MACERATA
1^ - BANCA MACERATA RUGBY
2^ - AMATORI RUGBY TERAMO
3^ - RUGBY JESI 1970 ASD
4^ - RUGBY URBINO
5^ - DORICA RUGBY
 
Coppa Italia Femminile Seniores, Classifica GLOBALE :
BANCA MACERATA RUGBY : 12
AMATORI RUGBY TERAMO : 10
RUGBY JESI 1970 ASD : 8
RUGBY URBINO :
DORICA RUGBY :
 
Risultati:
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. RIPOSA
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. RIPOSA
 
Classifica del Raggruppamento:
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche RIPOSA
 
Risultati:
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 4 A
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD , Ris. : 5 / 31
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : 24 / 29
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL , Ris. : 7 / 17
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 4 A
ASD PESARO RUGBY - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : 17 / 0
FANO RUGBY SSD A R.L. - RIPOSA , Ris. : /
FTGI CENTAURI RUGBY ASD - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY , Ris. : 19 / 31
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 19
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 15
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD : 12
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 10
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD : 6
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO : -6
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 14
ASD PESARO RUGBY : 14
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 5
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 5
FANO RUGBY SSD A R.L. : 1
 
Classifica del Raggruppamento:
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 3
MONTEGRANARO :
1^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
2^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
3^ - DORICA RUGBY
-
Under 16 FEMMINILE, Classifica GLOBALE:
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2 : 24
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1 : 20
DORICA RUGBY : 16
RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB : 6


Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
16/11/2018

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. RIPOSA
 
Serie B, Girone 2 G. 6 A
VASARI RUGBY AREZZO - ROMAGNA R.F.C.
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - LIVORNO RUGBY
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - RUGBY JESI 1970
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - FLORENTIA RUGBY
C.U.S. SIENA - RENO RUGBY BOLOGNA
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - AMATORI PARMA RUGBY CLUB
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 1 R
FANO RUGBY SSD A R.L. - BANCA MACERATA RUGBY ASD
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 1 R
Rugby Pesaro - Rugby Gubbio
Rugby Fabriano - Urbino Rugby
 
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 4
MACERATA
- BANCA MACERATA RUGBY
- RUGBY URBINO
- RUGBY JESI 1970 ASD
- DORICA RUGBY
- AMATORI RUGBY TERAMO
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. RIPOSA
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. RIPOSA
 
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche G. RIPOSA
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 4 A
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 4 A
ASD PESARO RUGBY - RUGBY PERUGIA SSD ARL
FANO RUGBY SSD A R.L. - RIPOSA
FTGI CENTAURI RUGBY ASD - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 3
MONTEGRANARO :
- DORICA RUGBY
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
- RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
- UNIONE R. SAN BENEDETTO
 
Under 14 MASCHILE - Raggruppamenti Marche G. 9
URBINO : FALCHI, FERMO (RINUNCIA)
FALCONARA : FALCONARA, SACOLI, FANO
JESI : JESI, PESARO, FABRIANO
SAN BENEDETTO : SAN BENEDETTO, ANCONA
 
Under 14 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 3
Montegranaro :
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO
- RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
- UNIONE R. SAN BENEDETTO
- DORICA RUGBY
 
MINIRUGBY: Under 12, U.10, U.8, U,6 - Raggruppamenti Marche
1- SAN BENEDETTO : MACERATA, ASCOLI, SAN BENEDETTO, FERMO
2- ANCONA : ANCONA, FANO, JESI, FABRIANO, PESARO,  FALCONARA, SAN LORENZO, SENA


Spazio Club
17/11/2018

Fonte Fabriano Rugby

Weekend a tutto ovale per il Fabriano Rugby, due giornate di sport che partiranno sabato pomeriggio con i più giovani.

Minirugby

Un sabato pomeriggio (dalle ore 15) dedicato ai campioncini del minirugby, impegnati al “Mandela” di Ancona per un raggruppamento che vedrà la partecipazione (oltre che dell’URA, unione rugbista anconitana padrona di casa) del Rugby Jesi, del Fano Rugby, del Pesaro Rugby, Rugby Falconara, San Lorenzo Rugby e Sena Rugby.
Scenderanno campo bambini e bambine Under12, Under10, Under8 e Under6 .
Under 14 ed Under 16
Atleti fabrianesi in trasferta, daranno battaglia domenica sui campi di Urbino ed Ancona.
I ragazzi dell’under 14 affronteranno il Pesaro e l’Urbino, mentre l’under 16 (aggregata a Jesi) se la vedrà contro l’URA. Curiosità: tra le file doriche anche due ex giovanissimi fabrianesi, i fratelli Bukatin, che hanno seguito la famiglia trasferita per lavoro da Fabriano al capoluogo regionale.
Senior
Domenica pomeriggio tempo ritornare in campo anche per la prima squadra. Dopo la sconfitta di Pesaro, i ragazzi di coach Morichelli a caccia della prima vittoria contro Urbino.
Partita da giocare in casa, campo sportivo “Cristian Alterio” di via Romagnoli, con motivazioni e determinazione. Inizio della partita ore 14.30.
Ma prima della sfida, un sabato di “svago” con la visione del test match Italia – Australia al The Tanning Pub a partire dalle ore 21 per rivivere le emozioni dell’Italrugby.

Fonte Fano Rugby
Continuità di prestazione e ritorno alla vittoria
Per il Fano Rugby la stagione è già al giro di boa
Al campo Falcone-Borsellino domenica arriva Macerata, squadra battuta a domicilio all’esordio. Il tecnico: “Stiamo giocando bene, speriamo arrivino anche i risultati”

Fano, 12 novembre 2018 – Non è passato nemmeno un mese dall’inizio del campionato ma è già ora del ritorno e il giro di boa rappresenta da sempre un momento per tirare un po’ le somme. Domenica il Fano Rugby scenderà in campo per il sesto turno ricevendo in casa quel Rugby Macerata che il 14 ottobre segnò il debutto stagionale e la prima vittoria.
Nelle cinque partite seguenti la squadra del presidente Giorgio Brunacci ha ottenuto una vittoria e tre sconfitte e gli 11 punti attualmente in cascina non le consentirebbero di giocare i play off nella seconda fase. Ecco perché la sfida di domenica alle 14.30 rappresenta un crocevia importante della stagione, considerando anche il fatto che l’avversario di turno ha gli stessi punti dei fanesi e una vittoria significherebbe lasciarsi alla spalle una diretta concorrente.
“Ovviamente c’è grande attesa – spiega il tecnico Walter Colaiacomo -, sia da parte dei giocatori sia da parte dello staff. C’è voglia di dare continuità alle prestazioni sperando che questa volta coincidano anche con i risultati”.
Fatta eccezione per la sfida di Forlì’, infatti, le ultime due sconfitte del Fano contro Polisportiva Abruzzo e San Benedetto sono arrivate più per errori individuali che per problemi di squadra e il team ha sicuramente giocato alla pari contro due avversari forti e quotati.
“Negli allenamenti settimanali ho visto grande partecipazione e attenzione – riprende Colaiacomo - e ho riscontrato da parte dei ragazzi una serenità tale che mi fa ben sperare in vista della sfida di domenica dove servirà essere carichi e ‘cattivi’ ma senza quella tensione di voler far risultato a tutti i costi che a volte non ti permette di essere tranquillo e ti fa commettere degli errori”.
Come consuetudine, faranno parte della gara contro Macerata anche alcuni elementi dell’Under 18 a conferma della mission del Fano Rugby che è quella di far crescere ragazzi del vivaio e dare loro possibilità di cimentarsi con i “grandi”.
Il week end di palla ovale made in Fano inizierà sabato alle 16 ad Ancona con il minirugby, un’occasione importante per mettersi in mostra per i 15 ragazzi dell’Under 12 allenati da Jacopo Barattini che scenderanno in campo dopo due settimane di stop. Esordio assoluto per tre giovanissimi che arrivano dal “Progetto Scuola”, anche questo a conferma del lavoro che la società fanese svolge con le nuove leve.
Domenica in campo poi anche l’Under 14 a Falconara per un triangolare contro i padroni di casa ed Ascoli



Doppia attività domenica 11 novembre per le rappresentative marchigiane Under 16 ed Under 18.
15/11/2018

Comunicato Stampa C.R. Marche

Doppia attività domenica 11 novembre per le rappresentative marchigiane Under 16 ed Under 18.

La prima categoria ha disputato un triangolare nell’impianto di Jesi a cui hanno partecipato 42 ragazzi provenienti dalle società marchigiane ed una rappresentativa dell’Umbria. Buona la mole di gioco prodotta dai nostri atleti, tra i quali hanno spiccato alcune buone individualità. I tecnici che partecipavano all’attività sono stati Annunzio Subissati, Pierpaolo Spinozzi e Andrea Nucci.

Entusiasmante invece la prestazione della rappresentativa Under 18, di scena a Roma, presso il CPO Giulio Onesti, dove, nel girone, sono state affrontati i pari età provenienti da Friuli Venezia Giulia, Campania ed Umbria; cinismo, maturità ed un’attitudine difensiva costante hanno portato a due vittorie (Umbria e Campania) ed un pareggio (Friuli Venezia Giulia). Tecnici partecipanti Walter Colaiacomo, Alessandro Ascierto ed il consigliere CRM Gianluca D’Amico.

Il tecnico reguionale Ascierto ha detto "Sono molto soddisfatto della prestazione, oltre al risultato, del gruppo under 18, ragazzi che sono scesi in campo motivati ed hanno offerto una prestazione collettiva che poche altre Regioni hanno saputo praticare. Merito questo sicuramente dell’abilità dei ragazzi di rispondere agli stimoli ricevuti nei due anni di progettualità, ma anche sicuramente al lavoro “comune” che viene svolto nel quotidiano nei club di appartenenza e la sinergia tra i tecnici di club ed i Tecnici Formatori di Area."

Questi i ragazzi u18

BISIRRI FEDERICO

AMATORI RUGBY ASCOLI ASD

D'AMICO GIOVANNI

AMATORI RUGBY ASCOLI ASD

PEROTTI FRANCESCO

AMATORI RUGBY ASCOLI ASD

CHOUCHENE OMAR

ASD PESARO RUGBY

PISTOLA MATTEO

ASD PESARO RUGBY

SANTONI PIERSANTE

UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO

BELLI ALESSANDRO

BANCA MACERATA RUGBY

SVAMPA SAMUELE

BANCA MACERATA RUGBY

CARDINALI MICHELE

BANCA MACERATA RUGBY

FRANCIONI ANTONIO

BANCA MACERATA RUGBY

LOSURDO MAXIM

BANCA MACERATA RUGBY

PIUNTI GHERARDO

LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD

MERLI GIANCARLO

LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD

MARINELLI ALESSIO

RUGBY JESI 1970 SSD ARL

FAGIOLI LEONARDO

RUGBY JESI 1970 SSD ARL

CENTOMANI EMILIANO

RUGBY JESI 1970 SSD ARL

SULER DUMITRU ALEXANDRU

U.R. ANCONITANA SRL SD

GAMBELLI DARIO

U.R. ANCONITANA SRL SD

QUACQUARINI FILIPPO

U.R. ANCONITANA SRL SD

MARTELLI DANIELE

U.R. ANCONITANA SRL SD

LUCESOLE PIETRO

U.R. ANCONITANA SRL SD

 



Spazio Club
14/11/2018

Fonte Banca Macerata Rugby

La Banca Macerata Rugby batte 25 a 21 la capolista con una grande prestazione d'orgoglio.

Vittoria del cuore per la Banca Macerata Rugby, che al termine di un match duro e sofferto sconfigge al Longarini di Villa Potenza i coriacei avversari della Polisportiva Abruzzo.

Dopo un primo tempo chiuso sul 18 a 15 per gli ospiti, con le mete maceratesi di Romagnoli-Poloni e Pavoni, il quindici della Banca Macerata rimonta nella ripresa con una meta splendida ancora di Romagnoli-Poloni e chiude con il punteggio finale di 25 a 21, frutto anche di una grandissima prestazione della linea di difesa, come sottolineano le parole di coach Storani: "In settimana ci siamo allenati duramente pure su questo aspetto, con molta concentrazione e disciplina, e i risultati iniziano a vedersi. Ora pensiamo ai prossimi impegni con umiltà e coesione come abbiamo fatto oggi."

Tra le ragazze impiegate nelle Belve Neroverdi de L'Aquila si è distinta Lucrezia Mogetta, che ha realizzato ben due mete.
Hanno giocato anche i ragazzi dell'Under 14 nelle fila del Rugby Fermo, fornendo una prestazione nel complesso lodevole. Brillante prova anche dei giovani under18 Belli Alessandro, Svampa Samuele, Cardinali Michele, Francioni Antonio e Losurdo Maxim impiegati nella selezione federale marchigiana.



Oggi la pagina regionale del rugby su “il Corriere Adriatico”.
14/11/2018

Comunicato Stampa C.R. Marche

Sul quotidiano “il Corriere Adriatico” il rugby è di casa, continua infatti la collaborazione con la testata giornalistica de “il Corriere Adriatico” redazione Sport.

Il giornale dedica oggi, mercoledì 14 novembre, nello Sport regionale una intera pagina alle numerose attività delle Società di rugby delle Marche.

Amici della palla ovale ricordate di passare oggi in edicola. !



Spazio Club
13/11/2018

Fonte Unione Rugby San Benedetto

Fano rugby - FI.FA. Security Unione rugby S. Benedetto    07 – 24
Per la FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto impegno in trasferta nell’ultima partita del girne di andata del girone E del Campionato nazionale di serie C1 di rugby.
La squadra allenata da duo Laurenzi – Alfonsetti  si presenta a Fano  in formazione  largamente rimaneggiata , soprattutto nelle terze linee  e in mediana, la partita in avvio vede  la FI.FA Security mette a frutto un iniziale vantaggio con una meta di Valeri trasformata da Alesiani  che trasforma anche un calcio di punizione, portando il risultato sul 0-10, qui inizia tutta un’altra partita con i padroni di casa che costringono la FI.FA. Security  a giocare costantemente nella propria metà campo  creando non pochi problemi  con la mischia ordinata e alla fine del tempo mettono a frutto  la pressione con una meta trasformata, fissando così il risultato sul 7-10.
Nel secondo tempo il canovaccio della partita non cambia con il Fano a testa bassa per cercare il vantaggio sempre respinto da una attenta e ordinata difesa, con il passare dei minuti la pressione si affievolisce e la FI.FA Security fa valere il suo maggiore tasso tecnico chiudendo l’incontro con due mete dei trequarti Felici e Scarpantonio  trasformate dall’infallibile Alesiani, fissando il risultato sul  7 – 24. 
La fomazione scesa in campo : Scarpantonio, Valeri,  Coppa, Ghidini, Scipioni, Alesiani, Gianfreda, Straccia, Muratore , Patragnoni, De Prete A., Alemanno, De Lucia, Mignucci. A disp. Benigni, Felici, Coccia, Squicciarino.
Il prossimo turno vedrà la FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto impegnata in casa con il  Unione rugbystica Anconitana nella prima giornata del girone di ritorno. L'appuntamento è al Campo Mandela in zona Agraria a S. Benedetto domenica 18/11/2018 con inizio alle ore 14.30.

Fonte Fabriano Rugby

Coperta corta per il Fabriano Rugby. La trasferta pesarese per i ragazzi di Coach Morichelli finisce con 14 uomini in campo e con il fischio finale dell’arbitro che chiude anticipatamente la partita “Toti Patrignani”.
16 disponibili, molti tra infortunati ed indisponibili per Coach Morichelli: in poche parole una sola sostituzione possibile.
I 15 mandati in campo per fabbri in rosso partono però bene, mantenendo bene il campo con qualche sortita nella metà campo avversaria per cercare di impensierire i padroni di casa. Dopo circa 10 minuti però la cadetta di Pesaro prende il pallino del gioco in mano ed inizia a macinare metri ed opportunità.
Ecco la svolta: Pesaro marca la prima meta e subito dopo inizia ad incalzare la difesa ospite. Riparte con determinazione verso la linea dei 22 metri difesa dai fabrianesi, e continuano a marcare mete e punti. Momento di svolta della partita per il Fabriano il primo infortunio di giornata, con Pastuglia costretto ad uscire con una caviglia malconcia. Ingresso – e debutto – per Mesa Caballero.

Il cambio non muta gli equilibri per i fabrianesi, che non riescono più a contrastare l’avversario nonostante la determinazione messa in campo, con i padroni di casa a bucare in più un’occasione la difesa ospite.  Dopo 40 minuti Fabriano è sotto per 38 a 0.

Seconda frazione di gioco e stesse difficoltà, fino al secondo momento di svolta – in negativo – per Fabriano. Arriva il secondo infortunio (ancora caviglia) che mette k.o. Kim. 14 in campo, impossibile per il fabrianese rientrare e per la squadra continuare come da regolamento. Partita finita sul 48 a 0.
Ora però ci sono energie ed uomini da recuperare obbligatoriamente in vista della prossima sfida, prevista per domenica tra le mura amiche.
Conto alla rovescia ora per la prima di ritorno del gironcino umbro-marchigiano contro Urbino. Appuntamento domenica alle 14.30 sul Campo Sportivo Cristian Alterio di via Romagnoli.

Fonte Fano Rugby

Il Fano Rugby c’è ma al “Falcone-Borsellino”  passa la capolista San Benedetto
Terza sconfitta consecutiva per i ragazzi di Walter Colaicomo e Franco Tonelli che però giocano 70 minuti alla pari contro la squadra più forte del girone
Fano, 12 novembre 2018 – Non è bastato al Fano Rugby giocare alla pari per 70 minuti contro quella che forse è la formazione più forte del girone per portare a casa punti, ma è sicuramente servito per far crescere ancora di più consapevolezza nei propri mezzi e per capire che per fare il salto di qualità manca veramente poco.
Terza sconfitta consecutiva per i rossoblù nel campionato di C1 e classifica che ora vede Gabriele Breccia e compagni allontanarsi dalla zona play off dove però è possibile rientrare già da domenica prossima quando a Fano arriverà il Macerata per la prima giornata di ritorno.
Così come sette giorni fa a Chieti, a condannare il Fano alla sconfitta interna contro la capolista San Benedetto sono una serie di episodi sfortunati, primo fra tutti quello del 30esimo della ripresa quando sul 10-7 per gli ospiti l ragazzi di patron Brunacci si vedono non convalidare inspiegabilmente una meta e sul ribaltamento di fronte subiscono la segnatura avversaria che taglia letteralmente le gambe al tentativo di rimonta.
Prima di quel momento, il Fano aveva giocato assolutamente alla pari se non meglio del San Benedetto, soprattutto nella seconda frazione dove il dominio territoriale espresso lasciava presagire ad un epilogo ben diverso rispetto a quello che poi si è verificato.
7-10 lo score all’intervallo con Fano abile a trovare all’ultimo secondo la meta con Marco Sanguinetti trasformata da Stefano Rossolini. Nella ripresa, come detto, è Fano a fare la partita con continue azioni d’attacco fino a quel 30esimo minuto che avrebbe potuto far prendere al match tutta un’altra piega e che invece ha segnato l’innalzamento della bandiera bianca per il Fano che una volta subita la meta (più la trasformazione) al 33esimo non è più riuscita a reagire subendone poi un’altra al 38esimo.
“Gli ultimi sette minuti della gara contano poco – spiegano i tecnici Colaiacomo e Tonelli – quello che ci interessa è che la squadra ha tenuto testa, anzi, ha spesso messo sotto una formazione forte e che sicuramente lotterà fino alla fine per la serie B. Il risultato non rispecchia assolutamente i valori espressi in campo e siamo convinti che di questo passo, magari con un po’ di fortuna in più, potremmo riagganciarci al treno play off”.
In campo nel week end anche l’Under 14 che ha schierato 23 elementi nel triangolare contro Fermo/Macerata e Falchi Urbino. “Bene su tutta la linea  - commentano i tecnici -. I ragazzi escono ampiamente vincitori dal torneo dopo una domenica di sport che ha fatto divertire i numerosissimi presenti al campo e che gli ha caricati a mille per l'interessante trasferta di Falconara della prossima domenica”



Spazio Club
12/11/2018

Fonte Rugby Jesi 70

Domenica 11 novembre al Campo Latini si gioca la quinta giornata del campionato di serie B, girone 2. Jesi cerca riscatto nella partita contro il Vasari Arezzo, dopo il doppio stop consecutivo.

Inizio brillante, apre le marcature il giovane talento Vittorio Santarelli che realizza e trasforma. Gli fa l'eco Piergirolami dopo una bella azione innescata da Edoardo Bruciaferri che supera con destrezza almeno 5 tentativi di placcaggio, va a cercare il passaggio. Dalla successiva mischia Piergirolami fa uno scatto e segna la seconda meta, non realizzata (12-0). Accorciano gli ospiti quando co avviciniamo alla mezzora del primo tempo, con una meta trasformata. In chiusura del primo tempo Ramazzotti in velocità brucia la linea difensiva dell'Arezzo e va in meta. Il primo tempo vede Jesi a 20 con tre mete e una punizione in cantiere, Arezzo ferma a una meta non trasformata (20-5).
Arezzo apre il secondo tempo andando a segno, ma Thomas risponde con la quarta meta Jesina (27-10). I Leoni nelle azioni successive devono difendersi per gestire il vantaggio, arretrando inevitabilmente. Vasari commette fallo in avanti scongiurando un'altra meta a danno dei padroni di casa che mantengono il +17 fino al termine del match.
Jesi ritorna a vincere dopo due giornate di stop, con un'ottima prestazione soprattutto da parte dei giovani scesi in campo con determinazione. Nota positiva per il vivaio jesino, da cui sin dalla scorsa stagione salgono giocatori di ottime qualità tecniche. La formazione Under 18 allenata dallo scorso anno dal tecnico Ernesto Ballarini rappresenta un bacino importante, insieme alla Under 16, su cui costruire le basi per traguardi di prestigio per il club.

Prossimo turno, trasferta a Civitavecchia domenica 18 novembre.

RUGBY JESI 1970 - VASARI AREZZO RUGBY 27-10 (primo tempo 20-5)

RUGBY JESI 1970: Carosi, Ramazzotti, Piccinini, Iacob, Scaloni (75' Bruciaferri N.), Santarelli, Fagioli Lucas (50' Santini), Thomas, Scavone, Filipponi (78' Mancinelli), Battisti (50' Beldowski), Albani, Bimbo (50' Matera), Piergirolami, Bruciaferri E. (78' Silvi). Santoni. ALL. Mariano Fagioli

VASARI AREZZO: D'Antonio, Casi, Biagi, Annoscia, Bruni, Scartoni, Pfaff, Innocenti, Sestini, Rossi, Accioli, Giusti, Renderti,

Marcature: 10' Santarelli (meta trasformata) 20' Piergirolami (meta n.t.), Santarelli (punizione), 28' Arezzo (meta non trasformata), 40' Ramazzotti (meta n.t.), 45' Arezzo (meta non trasformata), 48' Thomas (meta trasformata)



tutti i risultati delle marchigiane nel fine settimana
11/11/2018

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti)                                                
                                          
Risultati:                                               
Serie B, Girone 2 G. 5 A                                             
ROMAGNA R.F.C.  - C.U.S. SIENA , Ris. : 38 / 7                                         
LIVORNO RUGBY  - ARIETI RUGBY RIETI 2014   , Ris. : 29 / 8                                         
CIVITAVECCHIA CENTUMCELLAE - R. PARMA F.C.1931 SOC. , Ris. : 20 / 13                                         
FLORENTIA RUGBY  - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. , Ris. : 34 / 5                                         
RUGBY JESI 1970 - VASARI RUGBY AREZZO  , Ris. : 27 / 10                                         
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - RENO RUGBY BOLOGNA , Ris. : 47 / 22                                         
                                                
Serie B, Girone 2 / Classifica:                                             
ROMAGNA R.F.C.  : 25                                             
FLORENTIA RUGBY  : 24                                             
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)     : 19                                             
LIVORNO RUGBY  : 16                                             
RUGBY JESI 1970 : 14                                             
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 11                                             
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 11                                             
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 10                                             
C.U.S. SIENA  (-1P) : 4                                             
RENO RUGBY BOLOGNA : 2                                             
VASARI RUGBY AREZZO  : 0                                             
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 0                                             
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018                                               
(-1P) una partita da recuperare                                               
                                                
Risultati:                                               
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 5 A                                             
BANCA MACERATA R - POLISPORTIVA ABRUZZO R , Ris. : 25 / 21                                         
FANO RUGBY SSD A R.L. - SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY , Ris. : 7 / 24                                         
ER-LUX R. FORLI 1979 - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA Ris. : 33 / 7                                         
                                                
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase / Classifica:                                             
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY (*) : 16                                             
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 16                                             
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 15                                             
FANO RUGBY SSD A R.L. : 11                                             
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 11                                             
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 0                                             
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018                                               
                                                
Risultati:                                               
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 3 A                                             
Rugby Gubbio - Urbino Rugby , Ris. : 56 / 7                                         
Rugby Pesaro - Rugby Fabriano , Ris. : 20 / 0                                         
                                                
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase / Classifica:                                             
Rugby Gubbio : 15                                             
Rugby Pesaro : 10                                             
Urbino Rugby : 5                                             
Rugby Fabriano (*) : -3                                             
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018



GLI AZZURRI SUPERANO LA GEORGIA 28-17 A FIRENZE NEL PRIMO CATTOLICA TEST MATCH 2018
11/11/2018

Fonte ufficio relazioni media FIR

IL COMMISSARIO TECNICO O’SHEA :”LA VITTORIA DI OGGI E’ FONDAMENTALE PER IL NOSTRO GRUPPO”
CAPITAN GHIRALDINI “ABBIAMO RISPOSTO BENE IN CAMPO ALLA PRESSIONE DELLA VIGILIA”.
Firenze, 10 Novembre 2018– Il commissario tecnico della nazionale italiana Conor O’Shea ed il capitano di giornata degli Azzurri, il tallonatore Leonardo Ghiraldini, hanno incontrato la stampa in conferenza al termine della sfida tra l’Italia e la Georgia giocata quest’oggi a Firenze. Gli Azzurri hanno superato i caucasici nel secondo incontro ufficiale tra le due nazionali per 28-17 davanti ai 18.000 dello Stadio Franchi. Quattro le mete segnate dai padroni di casa contro le due degli ospiti, superati nel ranking mondiale al 13° posto dall’Italia dopo il risultato odierno.
Le dichiarazioni dell’head coach della nazionale italiana Conor O’Shea :” Contento per 50 minuti poi sono subentrate alcune difficoltà nell’ultima mezz’ora. Eravamo consci che se la nostra disciplina fosse stata giusta, avremmo avuto tanto possesso e tante opportunità. Sul 28-7 ho pensato ad un finale di gara diverso dove poter giocare con più libertà e segnare ancora. La gara ha avuto un finale diverso grazie alla meta tecnica che ha dato tanta energia alla Georgia cambiando l’inerzia della sfida. Sono contento per tutti i ragazzi; oggi sotto una pressione diversa, abbiamo vinto una gara importante per il nostro progetto di sviluppo. Vogliamo essere una squadra di altissimo livello; negli ultimi 12 mesi abbiamo vinto solo contro Fiji e Giappone. Oggi contro la Georgia -vicina a noi nel ranking- è stata una vittoria fondamentale per questo gruppo. Non vinceremo sempre ma vogliamo essere sempre più competitivi, con una profondità diversa rispetto al passato. Sappiamo che dobbiamo migliorare ancora tanti aspetti nel futuro per essere ad altissimo livello”
L’allenatore irlandese guarda al futuro dopo il successo contro la Georgia :”Dopo oggi confido che il futuro sia visto per noi con più fiducia dato che nell’ultimo anno si è parlato solo della gara di oggi. Dopo questa vittoria, con meno pressione, siamo convinti che possiamo solo migliorare. Sono contento che i ragazzi possano vivere una bella serata a Firenze: da domani penseremo alla sfida all’Australia di sabato prossimo.
Le impressioni del capitano degli Azzurri Leonardo Ghiraldini:”Per noi la vittoria era molto importante contro una squadra molto vicina a noi nella classifica mondiale come per il Giappone nell’ultima tournée estiva. C’era pressione, normale per una gara del genere: abbiamo risposto bene in campo!”
Il numero 2 dell’Italia ha poi analizzato le dinamiche tecniche della sfida rispondendo alle domande dei giornalisti accreditati :”Nel primo tempo potevamo gestire meglio due opportunità nei 22, c’era tanta voglia di segnare e ci siamo andati vicini con la meta di Steyn non accordata. Nonostante questo, abbiamo ripreso subito con piglio andando poi in meta con Bellini prima dell’intervallo. Nella ripresa c’è stata troppa indisciplina, ma abbiamo guadagnato il possesso più volte nei nostri 22 e anche dopo le loro rimesse: ci sono anche tanti aspetti positivi della ripresa da tenere. Credo che in generale la reazione in campo e lo spirito sia stato sempre ottimo. Dobbiamo sicuramente limare alcuni dettagli per segnare di più, perché ne abbiamo le qualità”

GLI AZZURRI SUPERANO LA GEORGIA 28-17 A FIRENZE NEL PRIMO CATTOLICA TEST MATCH 2018

Stadio Artemio Franchi, Firenze – 4 Novembre 2018
Cattolica Test match 2018
Italia Vs Georgia 28-17 (p.t. 18-7)
Marcatori: 10’ cp Allan (3-0); 16’ m Mchedlidze tr Matiashvili (3-7); 21’ m Campagnaro tr Allan (10-7); 37‘ cp Allan (13-7); 39’ m Bellini (18-7); s.t. 3’ m Budd (23-7); 13’ cp Matiashvili (23-10); 17’ m Allan (28-10); 23‘ m tecnica (28-17);
Italia: Sperandio, Benvenuti, Campagnaro, Castello (18’ s.t. Morisi), Bellini, Allan (36’ s.t. Canna), Tebaldi (32’ s.t. Palazzani); Steyn, Polledri, Negri (23’ s.t. Meyer), Budd, Zanni (22’ s.t. Fuser), Ferrari (16‘ s.t. Pasquali), Ghiraldini (cap) (32‘ s.t. Bigi), Lovotti (32‘ s.t. Traoré) All. O’Shea
Georgia: Matiashvili (36’ s.t. Malaguradze), Koshadze (1’ s.t. Kveseladze), Sharikadze (cap), Mchedlidze, Dzeneladze, Khmaladze, Lobzhanidze (18’ s.t. Aprasidze); Gorgadze, Tsutskiridze, Giorgadze (16’ s.t. Bitsadze); Lomidze, Cheishvili (26’ s.t. Sutiashvili); Kubriashvili (8’ s.t. Chilachava), Bregvadze (18’ s.t. Mamukashvili), Nariashvili (18’ s.t. Zhvania ) All. Haig
Arbitro: Glen Jackson (New Zealand Rugby Union)
Assistenti: Frank Murphy (Irish Rugby Football Union) e Shuhei Kubo (Japan Rugby Football Union)
Calciatori: Allan (Italia) 3/6, Matiashvili (Georgia) 2/3
Cartellini: al 29° giallo a Tsutskiridze (Georgia), al 23’ s.t. giallo a Benvenuti (Italia)
Man of the match: Steyn (Italia)
Note: Cielo sereno. Temperatura 20°. Terreno in buone condizioni. 18424 spettatori.
Commento: Gli Azzurri hanno aperto il trittico dei Cattolica Test Match 2018 sfidando a Firenze la Georgia, nazionale affrontata una sola volta dall’Italia in gara ufficiale nel 2003 ad Asti nel 31-22 finale. Le due squadre arrivano alla gara reduci da due sconfitte: l’Italia contro l’Irlanda sabato scorso nel test giocato negli Stati Uniti, mentre i caucasici in Giappone nella sfida dello scorso Giugno; stesso avversario sconfitto dall’Italia nell’ultima vittoria. Per la gara dello Stadio Artemio Franchi –teatro del successo del 2016 contro il Sudafrica- lo staff tecnico italiano ha schierato una formazione con diversi cambi rispetto al XV sceso in campo a Chicago, coi rientri di diversi atleti tra cui il capitano di giornata: il tallonatore Leonardo Ghiraldini ora in forza allo Stade Toulousain nel massimo campionato francese. E’ subito battaglia sui punti d’incontro con gli Azzurri che ingaggiano bene e rubano una rimessa nei 22 georgiani e portandosi avanti dalla piazzola dopo 10 minuti. Rispondono subito gli ospiti che, dopo una touche ai 5 metri, trovano il varco nella difesa italiana per trovare la prima meta della sfida ed il primo vantaggio esterno al 15°. Torna subito avanti l’Italia che spinge di forza e trova la meta con Campagnaro dopo diverse fasi nei 22. La Georgia sbaglia il piazzato del pari e rimani in 14 per il placcaggio aereo di Tsutskiridze al 29°. L’Italia non sfrutta due azioni per segnare ma allunga col piazzato di Allan al 36°. La seconda meta arriva in parità numerica con Bellini che segna alla bandierina dopo la rimessa ai 5 metri fissando il parziale della prima frazione sul 18-7. Continua la supremazia Azzurra anche ad inizio ripresa; la terza meta arriva al 43° con la seconda linea Budd dopo un’altra rimessa in attacco. Ottima la difesa italiana ad arginare l’impeto avversario intorno al 50° e a rubare il possesso dopo la maul degli ospiti che accorciano al 53° col piazzato di Matiashvili da 40 metri. L’Italia risponde con la quarta meta di Allan: gli Azzurri recuperano l’ovale dopo una rimessa georgiana sulla metà campo innescando l’apertura che in velocità supera la difesa ospite per il 28-10 all’ora di gioco. La gara si riapre al 64° grazie alla meta tecnica concessa da Jackson per un placcaggio senza possesso di Benvenuti, che lascia i compagni in 14, avanti 28-17. L’indisciplina italiana da territorio ai caucasici che possono giocare due rimesse in attacco ma la difesa azzurra tiene nonostante l’inferiorità. L’inerzia della gara sorride alla Georgia frenata però da diversi errori di trasmissione e dall’ottima difesa dell’Italia. La gara si chiude così sul 28-17 con la vittoria dell’Italia che scavalca proprio la Georgia al 13° posto del ranking mondiale.
Cronaca: La prima azione alla mano è degli ospiti, intercettati sulla metà campo; al 3° l’azione d’attacco dell’Italia si chiude col tenuto fischiato a Ghiraldini. La prima mischia della sfida è introdotta da Tebaldi al 5° col pack italiano che ingaggia anticipatamente. Sul secondo ingaggio il fallo è per gli Azzurri che possono così lanciare una rimessa in attacco. Il break di Negri porta i padroni di casa nei 22 ma Bellini è portato fuori dal campo. La rimessa è rubata: spinge l’Italia che riceve un altro fallo che Allan sfrutta per portare avanti i suoi al 10°. Dopo uno scambio di pedate tra le rterovie: attacca la Georgia che chiude l’azione al piede dopo poche fasi. Gli ospiti avanzano e ricevono un fallo per fuorigioco sui 22. Sharikadze decide per la touche ai 5 metri al 15°. La maul è fermata ma i georgiani trovano il varco dopo poche fasi con Mchedlidze che rompe il placcaggio di Campagnaro e segna, nonostante il recupero della difesa azzurra. Sull’altro fronte avanza l’Italia con un bel lancio di gioco da rimessa che porta il vantaggio ai 5 metri. E’ Campagnaro a varcare la linea di meta di forza e riportare avanti gli Azzurri al 21° con Allan che fissa il parziale sul 10-7. La seconda mischia in attacco frutta il fallo per la Georgia che va per i pali ma Matiashvili sbaglia da 30 metri. Il terzo fallo del XV di Haig è di Tsutskiridze che al 29° placca Sperandio in aria e viene anche ammonito. Dopo la rimessa la maul italiana guadagna 30 metri; con un giocatore georgiano a terra l’Italia prova a trovare il varco con dei raccogli e vai senza sfruttare la superiorità al largo. Dopo aver rivisto l’azione il TMO vede un fallo dell’attacco italiano con gli ospiti che risalgono ma la rimessa è rubata da Budd. Attacca il XV di O’Shea con una bella giocata in avanzamento con Benvenuti che prova a superare la difesa al piede ma la sua pedata è fermata. Al 34° Ghiraldini e compagni sono ancora ai 5 metri: la difesa georgiana tiene nonostante Castello sembri trovare l’angolo giusto. La lunga azione frutta un fallo ai padroni di casa che allungano dalla piazzola sul 13-7 al 37°. Gli Azzurri, dopo una bella giocata di Tebaldi, trovano il fallo in attacco e segnano la seconda meta con Bellini alla bandierina sinistra. Allan non trasforma e le squadre vanno negli spogliatoi sul 18-7.
La ripresa vede la maul italiana fermata irregolarmente; Budd cattura la rimessa ed innesca il drive, fermato ai 5 metri. Dopo quattro fasi è la seconda linea del Benetton Rugby a segnare la terza meta italiana. Prova a rispondere la Georgia con un bell’avanzamento sull’ala sinistra del capitano Sharikadze fermato dalla difesa italiana ai 5 metri. L’azione sfuma ma si torna su un vantaggio precedente calciato in touche: è bravo il pack italiano a fermare il drive e recuperare l’ovale. La Georgia prova a reagire trovando il secondo fallo in mischia chiusa: da 40 metri Matiashvili centra i pali per il 23-10 al 53°. Il botta e risposta vede Castello entrare nei 22 dopo un break con l’azione che si chiude col tenuto fischiato a Steyn. Gli Azzurri sono abcora bravi a recuperare il pallone dopo la rimessa georgiana e colpire sul lato chiuso con Allan che buca la difesa sulla metà campo e s’invola in meta per il 28-10. Dopo diversi cambi è la Georgia a provare a rientrare in partita con una bell’azioen alla mano: Tsutskiridze accelera sull’ala sinistra e serve un compagno, fermato in modo irregolare da Benvenuti. L’arbitro concede la meta tecnica alla Georgia al 64° e ammonisce l’ala italiana. E’ ancora la mischia a dare territorio agli ospiti con secondo fallo consecutivo a favore di Sharikadze e compagni. E’ la difesa italiana a salire in cattedra col tenuto di Aprasidze propiziato al 69° sui 10 metri. Pericolosa la Georgia al 71° con un break centrale chiuso però sui 22 con un errore di trasmissione dell’attacco, situazione che si ripete anche al 75°. Mamukashvili può lanciare una rimessa nei 22 a 2 dalla fine dopo un fallo per un sostegno irregolare di Budd: ma ancora è la difesa azzurra ad ergersi sugli scudi e recuperare il pallone sul punto d’incontro. Il calcio in tribuna di Palazzani dopo l’80° minuto chiude il match e sancisce la meritata vittoria dell’Italia che supera i Lelos 28-17 davanti ai 18.000 dello Stadio Artemio Franchi di Firenze.
Il Novembre dell’Italia proseguirà con il secondo dei tre Cattolica Test Match: sabato 17 Novembre alle ore 15 gli Azzurri ospiteranno i Wallabies australiani allo Stadio Euganeo di Padova.
________________________________________
Le sfide ufficiali tra Italia e Georgia:
6 Settembre 2003, Asti – Italia v Georgia 31-22
10 Novembre 2018, Firenze – Italia v Georgia 28-17



tutti gli incontri in programma nel fine settimana
09/11/2018

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. RIPOSA
 
Serie B, Girone 2 G. 5 A
ROMAGNA R.F.C. - C.U.S. SIENA
LIVORNO RUGBY - ARIETI RUGBY RIETI 2014 
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP.
FLORENTIA RUGBY - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP.
RUGBY JESI 1970 - VASARI RUGBY AREZZO
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - RENO RUGBY BOLOGNA
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 5 A
BANCA MACERATA RUGBY ASD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD
FANO RUGBY SSD A R.L. - U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 3 A
Rugby Gubbio - Urbino Rugby
Rugby Pesaro - Rugby Fabriano
 
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. RIPOSA
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. RIPOSA
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. RIPOSA
 
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche G. 2
PIACENZA :
- ASD PESARO RUGBY
- RUGBY COLORNO FC
- HIGHLANDERS FORMIGINE
- PIACENZA LE PANTERE
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. RIPOSA
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. RIPOSA
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. RIPOSA
 
Under 14 MASCHILE - Raggruppamenti Marche G. 8
PESARO : PESARO, SAN BENEDETTO
FANO : FANO, FERMO, FALCHI
JESI : JESI, FALCONARA
 
Under 14 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. RIPOSA
 
MINIRUGBY: Under 12, U.10, U.8, U,6 - Raggruppamenti Marche RIPOSA


Casa Circondariale Pesaro - Villa Fastiggi lettera trascritta
08/11/2018

EXTRA: Rugby oltre le sbarre

dalla Casa Circondariale Pesaro - Villa Fastiggi
lettera trascritta | An. Fa. | 20 ottobre 2018

UN PASSO AL GIORNO | Cari amici oggi è il mio primo giorno di redazione (Penna libera tutti, inserto de Il Nuovo Amico, ndr)... quindi proverò anche io a scrivere e raccontare qualcosa che mi sta davvero a cuore, desiderando - innanzitutto - ringraziare la Dr.ssa Villella (Responsabile Area Pedagogica, ndr) per questa opportunità.

Qui a Villa Fastiggi, Casa Circondariale di Pesaro, pratico uno sport che avevo visto qualche volta solo in televisione. Io e i miei compagni lo chiamiamo il nostro corso di RUGBY, attività intensa, difficile, dura, ma così bello da giocare.
Noi iscritti a tale corso, facciamo parte di un team, un gruppo che condivide gioia e dolore, fatica e sudore; grazie a questo sacrificio, a questo impegno comune che ci unisce, nasce una condivisione che genera i veri legami, quelli sinceri...
In pochi - purtroppo - di questi tempi, possono dirsi fortunati quanto noi che possiamo vivere tutto questo.
Combattiamo assieme contro ogni ostacolo: la fatica intensa, il dolore, con corpo e mente spinte fino al limite della sopportazione. Siamo grati di esserci ritrovati tutti assieme nella partecipazione di una simile esperienza e, ancor più, siamo grati a quanti permettono tutto questo.
Grazie anche a noi giocatori che, seppur detenuti, non ci arrendiamo; ai preparatori esterni che mettono a disposizione tutta la loro esperienza; al nostro allenatore BEPPE DE ROSA, per la sua professionalità e per il sacrificio con il quale anima questa esperienza in carcere!
Ci sprona, ci apprezza e quando serve sa come riprenderci, pure premiandoci con quei piccoli, ma per noi grandi, doni (materiali tecnici, ndr) che riceve da persone e organizzazioni dal cuore davvero grande... come il suo!
Grazie a tutti VOI. Grazie a tutti NOI!
E ora.... in campo!



Spazio Club
07/11/2018

Fonte Paspa Pesaro rugby

Entusiasmo alle stelle in casa Paspa Pesaro, ma Mazzucato predica calma

Quattro vittorie su quattro, secondo posto in classifica ed entusiasmo alle stelle in casa Paspa Pesaro Rugby. Era difficile se non impensabile immaginare un avvio di stagione tanto esaltante, in grado convincere gran parte dei tifosi domenica scorsa a fermarsi in club house per il terzo tempo assieme alla squadra. In questa euforia però c’è chi tiene lo sguardo fisso all’obiettivo di inizio campionato. “Noi dobbiamo salvarci – dice senza tentennamenti il tecnico Nicola Mazzucato – Abbiamo ottenuto quattro vittorie, fatto ben 17 punti contro i 10 che ci eravamo prefissati, ma a guardare indietro in classifica abbiamo solo 11 punti di vantaggio rispetto all’ultima e non mi fido di questo girone dove ogni squadra ha dato dimostrazione di poter dire la sua”.

Cosa ti ha stupito della tua squadra? “L’aspetto mentale. Abbiamo fatto passi avanti rispetto la passata stagione. Anche domenica abbiamo dato prova di maturità nel secondo tempo, in cui non abbiamo smesso di fare la nostra partita nonostante l’ampio vantaggio”.

Quale dei tuoi giocatori ti ha stupito maggiormente? “Forse Antonio Tripodo, così giovane, 19 anni, ma già una presenza in prima linea. Ma tutti i nuovi si sono ambientati bene e ognuno ha dato qualcosa. Da Maccan che è molto importante nella gestione dei momenti difficili in partita, a Peter Mokom, ottime gambe e fisico con cui stiamo lavorando sulla manualità. Uili sta ben facendo nel suo ruolo da chioccia e così tutti gli altri. A questi una squadra che dalla passata stagione sta facendo bene e mostra sempre maggiore serietà”.

Fra i pesaresi anche il mediano Tarini che ha scelto di darvi una mano disputando da protagonista di fatto la sua prima serie A. Come hai fatto a convincerlo? “Gli ho chiesto una cortesia, avevamo un grosso problema nel suo ruolo visti gli infortuni di Cardellini e Fulvi, lui ci ha pensato e ha dato la disponibilità. E devo dire che sta giocando molto bene, facendo il suo in maniera diligente senza innervosirsi inutilmente”.

Ora un mese di pausa per poi tornare in campo il 2 dicembre a L’Aquila. Che campionato sarà da dicembre in avanti? “Arriva la parte difficile, perché arriveranno le trasferte lunghe e la stanchezza. Per noi forse sarebbe stato meglio giocare ancora qualche partita, ma useremo questo tempo per recuperare Soavi e lo stesso Tripodo, senza aver fretta però di rimettere in campo nessuno se non nei tempi giusti”.

Ma quali le squadre da cui guardarsi in questa stagione? “Difficile dirlo. Credo che nessuno nel nostro girone abbia costruito una squadra per puntare alla promozione in Top12, ma credo che tutte cresceranno. Come noi sono partite forti le squadre neo promosse, mentre le veterane della serie A hanno avuto qualche problema. Nell’ultima domenica hanno però dato dimostrazione di essere in crescita, anche se credo che la scorsa stagione, senza retrocessioni, abbia un po’ influenzato il loro spirito, mentre la serie B che abbiamo affrontato ci ha abituato a un forte agonismo, avendo spese grandi energie sia mentali che fisiche per conquistare la serie A”.

Nella foto l'ala Nicola Nardini



Spazio Club
06/11/2018

Fonte Unione Rugby San Benedetto
FI.FA. Security Unione rugby S. Benedetto -  Rugby Forli’ 1979   34 – 19
Domenica d passione in casa della FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto, nella seconda partita interna della  serie C girone 1 del campionato nazionale di rugby, dopo un avvio convincente con la realizzazione della prima meta realizzata dall’ala Ghidini, frutto di gioco all’aperto e in velocità l’Unione rugby subisce il ritorno degli avversari che , complice  di alcuni svarioni  in fase difensiva con errori di posizione e mancati placcaggi, marcano  3 mete ribaltando il risultato  a proprio favore.
Dopo lo smarrimento iniziale, nella seconda parte del primo tempo e in tutto il secondo  l’Unione rugby domina gli avversari soprattutto in mischia ordinata e con un gioco fisico soprattutto degli avanti  che fiacca la resistenza degli avversari , nonostante i problemi nelle touchè mai risolti nel corso  della gara, mettendo a segno  a proprio favore un calcio piazzato di Del Prete e 4 mete realizzate da Pellei , due di De Lucia e sempre con Del Prete, fissando il risultato sul 34-19.
La fomazione scesa in campo : Scarpantonio, Valeri, Scipioni, Coppa, Ghidini, Alesiani, Del Prete, Pellei, Fratalocchi, Gianfreda, Patragnoni, De Prete A., Alemanno, De Lucia, Mignucci. A disp. Straccia,Muratore, Coccia, Celani, Tosti, Jemmali, Squicciarino.
Il prossimo turno vedrà la FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto impegnata in trasferta  con il  Fano Rugby . L'appuntamento è al Campo Falcone – Borsellino di Fano domenica 11/11/2018 con inizio alle ore 14.30.

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970
Ottimo turno di Coppa Italia per le ragazze di coach Andrea Angelucci, che si mettono in mostra nella tappa di Urbino: tre gli incontri affrontati dalla formazione femminile del Rugby Jesi 1970, domenica 4 novembre.
Ecco come è andata: le jesine vanno a segno per ben 5 volte contro il Macerata anche se non vincono, battono invece la squadra di casa, Urbino, e perdono l'ultima contro Teramo ma per una sola meta. Dopo l'esordio in casa, nell'ultima domenica di ottobre, che ha visto le ragazze ancora in fase di rodaggio, a Urbino hanno mostrato una preparazione tecnica adeguata alle aspettative di Angelucci e tanta motivazione.
Un gruppo in crescita, sin dalla seconda giornata dell'impegno stagionale, come conferma il coach: "Hanno messo in pratica tutti i consigli dati e si sono tolte delle soddisfazioni, le ragazze stanno crescendo ma siamo ancora al 50% del lavoro, perciò dobbiamo continuare a lavorare su questa strada e sono certo che i risultati arriveranno come e più di domenica. Alle ragazze faccio i miei complimenti, a tutte, sia a quelle che sono scese in campo sia a quelle che si allenano ogni settimana!".
Prossimo appuntamento con la Coppa Italia Femminile, il 18 novembre a Macerata.



Spazio Club
05/11/2018

Fonte Fano Rugby
La reazione non basta, errori individuali condannano il Fano Rugby alla seconda sconfitta consecutiva
Il team fanese perde a Chieti contro la Polisportiva Abruzzo ed esce momentaneamente dalla zona play offf
Fano, 5 novembre 2018 – Si decide in tre minuti la sfida tra Polisportiva Abruzzo e Fano Rugby, gara valida per la quarta giornata del campionato di C1 (girone E). I 180 secondi in questione sono quelli che vanno dal 27esimo al 30esimo del primo tempo quando cioè il Fano vanifica quanto di buono fatto fino a quel momento commettendo due grossolani errori che consentono ai teatini di segnare due mete che risulteranno poi decisive.
Prima una cattiva gestione del possesso palla e poi un placcaggio sbagliato permettono ai padroni di casa di schiacciare due volte l’ovale oltre la linea bianca e di segnare le conseguenti trasformazioni per un 14-0 improvviso che taglia le gambe ai rossoblù, fino a quel momento apparsi addirittura più in forma degli avversarsi.
Fatta eccezione per queste due sbavature, il Fano Rugby anche in terra abruzzese ha dato dimostrazione di esserci come dimostra la grande reazione avuta dopo lo svantaggio che ha portato alla meta di Stefano Rossolini nel finale di primo tempo, una segnatura che ha permesso al Fano di riordinare le idee e di scendere in campo nella seconda frazione con la voglia di “aggredire” l’avversario per evitare una sconfitta apparsa assolutamente immeritata.
E’ un monologo rossoblù infatti quello in avvio di ripresa, con i ragazzi di Walter Colaicomo e Franco Tonelli che si riversano nella metà campo locale costringendo la Polisportiva Abruzzo a continui calci in avanti per cercare di liberare la propria difesa.
La meta della speranza arriva al 15esimo con il rientrante Raffaele Mattioli che porta i suoi, grazie anche al calcio di Rossolini, sul 14-12 prima di un forcing finale che vede il Fano chiudere i padroni di casa nei propri 22 metri senza però mai riuscire a trovare il guizzo giusto.
Al 30esimo un calcio di punizione condanna gli ospiti alla sconfitta per 17-12 e nemmeno l’assedio finale sortisce gli effetti sperati anche a causa di un dubbio fallo fischiato a Breccia e compagni allo scadere che interrompe l’ultima azione offensiva dei fanesi.
“Tornare con zero punti dopo una partita del genere è una beffa – afferma il tecnico Colaiacomo -. Abbiamo giocato alla pari con i nostri avversari se non meglio in diversi tratti del match e purtroppo siamo stati condannati da banali errori individuali che in settimana analizzeremo per evitare che si ripetano. La squadra comunque ancora una volta ha dimostrato carattere, grinta e intelligenza e questo è fondamentale visto che ancora il campionato è lungo”.
Con la sconfitta il Fano Rugby esce momentaneamente dalla zona play off ma l’occasione per rifarsi è dietro l’angolo. Domenica prossima infatti, al Falcone-Borsellino, arriverà il San Benedetto, secondo in classifica a +1 dal Fano ma teoricamente primo senza i 4 punti di penalizzazione. Una vittoria riporterebbe dunque subito il Fano nelle zone alte dove visto il gioco espresso meriterebbe sicuramente di stare.

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970
Un netto 19-0 è il punteggio finale del match numero quattro del campionato di serie B, girone 2. Domenica 4 novembre il Rugby Jesi 1970 ha infatti affrontato la trasferta contro il Cus Siena. La partita si gioca tutta nel primo tempo, quando i padroni di casa mettono in cantiere 19 punti frutto di tre mete di cui due trasformate e del predominio soprattutto in mischia, e si chiude sul punteggio di 19-0, che non subirà variazioni nel secondo tempo. Jesi infatti non riesce ad entrare in gioco, neppure quando tiene Siena oltre la metà campo per tutti i 40'.
Jesi ha creato ottimi volumi di gioco, con tante azioni di attacco, ma Siena ha difeso bene i propri spazi. "Sul gioco statico siamo partiti davvero male, un po' come nella partita contro Rieti. Siena è una squadra molto ben organizzata in mischia chiusa, ci ha messo subito in difficoltà con tre mischie a suo favore, poi siamo andati in touche e abbiamo subito le tre mete". Questa l'analisi del gioco di coach Fagioli che aggiunge: "Abbiamo provato a giocare con quello che facciamo in allenamento, dando ritmo nel secondo tempo, ma le gambe non andavano..i ragazzi hanno provato tanto a segnare ma non ci sono purtroppo riusciti". Dall'altra parte infatti hanno trovato un'ottima difesa in mischia chiusa e in rimessa laterale, e questi punti di forza hanno permesso ai padroni di casa di fare il loro gioco senza lasciare spazio a Jesi. Resta il rammarico "perché certe partite vanno affrontate con più determinazione..i ragazzi non sono arrivati al top a questa partita e faccio un mea culpa. Brava Siena ad apporre il sigillo nel primo tempo su un match che nonostante abbiamo provato a riprendere, era già segnato".
Per il prossimo impegno si torna in casa, domenica 11 novembre ore 14.30 al campo Latini, contro il Vasari Rugby Arezzo. La settimana in corso sarà di lavoro intenso, per riacquistare la concentrazione e arrivare al meglio al match contro il fanalino di coda Arezzo, che verrà a Jesi in cerca di riscatto dopo quattro sconfitte su quattro partite giocate.
CUS SIENA RUGBY - RUGBY JESI 1970: 19-0 (primo tempo 19-0)
RUGBY JESI 1970: Pulita, Ramazzotti, Pierpaoli, Cappuccini, Carosi, Santarelli, Fagioli L., Sandroni, Scavone, Mancinelli, Feliciani, Albani, Bruciaferri E., Piergirolami, Bimbo, Amendola, Silvi, Beldowski, Scaloni, Bruciaferri N., Santoni, Filipponi. All. Mariano Fagioli.



tutti i risultati delle marchigiane nel fine settimana
04/11/2018

Di seguito tutti i risultati dai campi di gioco, per gli incontri odierni delle squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile ed Under 16 Femminile. A seguire, inoltre, le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni da parte dei Giudici Sportivi competenti) 

Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 4 A
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA , Ris. : 24 / 29
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD - UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD , Ris. : 19 / 25
PRIMAVERA RUGBY ASD - UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL , Ris. : 25 / 32
ASD PESARO RUGBY - IVPC RUGBY BENEVENTO , Ris. : 40 / 0
RUGBY PERUGIA SSD ARL - RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL , Ris. : 29 / 21

Serie A, Girone 3 / Classifica:
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD : 19
ASD PESARO RUGBY : 17
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD : 15
PRIMAVERA RUGBY ASD : 10
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA : 10
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 9
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL : 7
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL : 6
IVPC RUGBY BENEVENTO : 6
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL : 6

Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 4 A
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - ROMAGNA R.F.C.  , Ris. : 13 / 34
RENO RUGBY BOLOGNA - LIVORNO RUGBY  , Ris. : Non pervenuto /
VASARI RUGBY AREZZO  - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE     , Ris. : 12 /  51
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. , Ris. : 17 / 15
C.U.S. SIENA - RUGBY JESI 1970 , Ris. : 19 / 0
ARIETI RUGBY RIETI 2014   - FLORENTIA RUGBY  , Ris. : 6 / 35

Serie B, Girone 2 / Classifica:
ROMAGNA R.F.C.  : 20
FLORENTIA RUGBY  : 19
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE (*)     : 15
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 10
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 10
RUGBY JESI 1970 : 9
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 6
LIVORNO RUGBY  : 6 Non pervenuto
C.U.S. SIENA  (-1P) : 4
RENO RUGBY BOLOGNA : 1 Non pervenuto
VASARI RUGBY AREZZO  : 0
ARIETI RUGBY RIETI 2014 (*) : 0 
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018
(-1P) una partita da recuperare

Risultati:
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 4 A
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - BANCA MACERATA RUGBY ASD , Ris. : 30 / 38
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : 15 / 12
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - ER-LUX RUGBY FORLI 1979 , Ris. : 34 / 19

Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase / Classifica:
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 14
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY (*) : 12
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 11
FANO RUGBY SSD A R.L. : 11
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 6
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 0
(*) penalizzata -4 per delibera GSN s.s. 2017/2018

Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 3

URBINO
1^ - BANCA MACERATA RUGBY
2^ - AMATORI RUGBY TERAMO
3^ - RUGBY JESI 1970 ASD
4^ - RUGBY URBINO

Coppa Italia Femminile Seniores, Classifica GLOBALE :
BANCA MACERATA RUGBY : 24
AMATORI RUGBY TERAMO : 20
RUGBY URBINO : 14
RUGBY JESI 1970 ASD : 14



Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
03/11/2018

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18 Maschile, Under 18 Femminile, Under 16 Maschile, Under 16 Femminile, Under 14 Maschile, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. 4 A
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD - UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD
PRIMAVERA RUGBY ASD - UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL
ASD PESARO RUGBY - IVPC RUGBY BENEVENTO
RUGBY PERUGIA SSD ARL - RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL
 
Serie B, Girone 2 G. 4 A
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - ROMAGNA R.F.C.
RENO RUGBY BOLOGNA - LIVORNO RUGBY
VASARI RUGBY AREZZO - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE   
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP.
C.U.S. SIENA - RUGBY JESI 1970
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - FLORENTIA RUGBY
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 4 A
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - BANCA MACERATA RUGBY ASD
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - FANO RUGBY SSD A R.L.
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - ER-LUX RUGBY FORLI 1979
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. RIPOSA
 
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 3
URBINO
- RUGBY URBINO
- RUGBY JESI 1970 ASD
- DORICA RUGBY
- AMATORI RUGBY TERAMO
- BANCA MACERATA RUGBY
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. RIPOSA
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. RIPOSA
 
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche G. RIPOSA
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. RIPOSA
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. RIPOSA
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. RIPOSA
 
Under 14 MASCHILE - Raggruppamenti Marche G. 8
PESARO : PESARO, JESI
ANCONA : ANCONA, FABRIANO, FALCHI
ASCOLI : ASCOLI, SAN BENEDETTO, FERMO
 
Under 14 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. RIPOSA


Spazio Club
02/11/2018

Il Fano Rugby va a Chieti per dimenticare Forlì e lanciare un messaggio al campionato

La sfida di domenica contro la Polisportiva Abruzzo potrebbe lanciare i rossoblù in orbita play off

Fano, 2 novembre 2018 – Dimostrare che la sconfitta di Forlì è stato solo un piccolo incidente nel percorso di crescita e lanciare un messaggio forte e chiaro al campionato: il Fano Rugby c’è e lotterà fino alla fine per conquistare i primi tre posti che significano play off.
Giornata numero 4 nel campionato di C1 di rugby e Fano che si prepara ad affrontare la seconda trasferta consecutiva dopo che quella di 7 giorni fa in Emilia Romagna ha messo in evidenza alcuni limiti della formazione rossoblù, anche se al cospetto di Gabriele Breccia e compagni c’era la squadra più forte del girone e la candidata numero uno al salto di categoria.
Domenica prossima (inizio ore 14.30) ad attendere i ragazzi di Walter Colaicomo e Franco Tonelli a Chieti ci sarà la Polisportiva Abruzzo, squadra che ad oggi fa compagnia al Fano al secondo posto, dando di fatto alla sfida le caratteristiche del vero e proprio big match: una vittoria, infatti, vorrebbe dire mettere una seria ipoteca sulla disputa della poule promozione nella seconda parte di stagione costringendo al contrario la squadra sconfitta ad iniziare la rincorsa.
“Andiamo a Chieti ad affrontare una diretta concorrente per i play off – conferma Colaiacomo -. Rispetto alla sfida di Forlì recuperiamo vari elementi anche se anche in questo caso non saremo con la rosa al top. L’obiettivo è ovviamente dimostrare che le prime due vittorie consecutive in campionato non erano un caso e che ci siamo anche noi per giocarci l’accesso alla serie B”.
A completare il quadro della quarta giornata della poule 2 del girone E di C1 sono Anconitana-Rugby Macerata e San Benedetto-Forlì.
La prima squadra è l’unica del team fanese a scendere in campo nel week end mentre hanno già detto la loro i piccoli del mini rugby che il primo novembre hanno partecipato a Pesaro al torneo “Ognissanti”. Terzo posto finale per la categoria Under 8 e ottime prove anche per i gruppi Under 10 e Under 12.



Continua la collaborazione con la testata giornalistica de “il Corriere Adriatico”.
02/11/2018

Comunicato Stampa C.R. Marche

Sul quotidiano “il Corriere Adriatico” il rugby è di casa, continua infatti la collaborazione con la testata giornalistica de “il Corriere Adriatico” redazione Sport.

Il giornale dedicherà infatti nello Sport regionale una intera pagina alle numerose attività delle Società di rugby delle Marche.

Domani, sabato 3 novembre, la pagina regionale del rugby su “il Corriere Adriatico”.

Amici della palla ovale ricordate di passare in edicola domani.



Spazio Club
31/10/2018

Fonte Unione Rugby san Benedetto

Banca Marche Macerata rugby – FI.FA. Security Unione R.S.Benedetto  0-18

Dopo il pareggio interno di domenica scorsa  pronto riscatto della  FI. FA. Security Unione rugby S. Benedetto che si impone sul sempre ostico campo di Macerata  con una prestazione maiuscola e determinata con il risultato fissato sul 0-18 per la formazione guidata dal duo Laurenzi - Alfonsetti .
Su un campo reso difficile dalla pioggia, non ripetendo gli errori alla mano commessi nella scorsa settimana, la squadra ha controllato  il  gioco soprattutto con il pacchetto di mischia, con  ripetuti punti di incontro ravvicinati, che hanno avuto ragione di un avversario duro ma mai pericoloso.
La FI. FA . Security  ha messo a segno  inizialmente  2 calci piazzati  con Del Prete e poi con le mete di Pellei ,con trasformazione sempre di  Del Prete e di Alesiani non trasformata.
La fomazione scesa in campo : Scarpantonio, Scipioni, Valeri, Coppa, Ghidini, Alesiani, Del Prete, Pellei,  Fratalocchi, Gianfreda, Patragnoni, De Prete A., Alemanno, Muratore,  De Lucia. A disp. Straccia,Benigni, Coccia, Celani, Tosti, Jemmali.
Il prossimo turno  vedrà la FI.FA. Security Unione rugby San Benedetto  impegnata in casa con  il Rugby Forlì . L'appuntamento è al Campo Nelson Mandela  in Zona Agraria di San Benedetto domenica 04/11/2018 con inizio alle ore 14.30.



Spazio Club
30/10/2018

 Fonte Fabriano Rugby
Niente da fare per il Fabriano Rugby. Dopo il punto conquistato in trasferta sul campo dell’Urbino, i ragazzi di Coach Morichelli non riescono ad arginare il quindici messo in campo dal Rugby Gubbio. Seconda giornata di Serie C2 (girone umbro-marchigiano).

Primi minuti di sostanziale equilibrio tra le due formazioni, con le due squadre a confrontarsi in una manciata di metri per capire come “affrontare” l’avversario scovandone i punti di vista. La svolta però arriva poco dopo, con la prima meta dei ragazzi in nero. La pressione aumenta, Fabriano sbanda e la pioggia inizia a martellare il campo “Cristian Alterio” ed i 30 in campo. Gubbio  sfrutta la maggiore organizzazione e prende il comando delle operazioni in maniera decisa, vanno in meta e continuano ad incalzare i “Fabbri in rosso”.

Impossibile per Fabriano far fronte allo strapotere ospite, e dal 40 a 0 del primo tempo si arriva alla fine degli 80 minuti regolamentari al definitivo 62 a 0.

Ora necessario trovare la forza di ricostruire, cogliere i lati positivi di una sconfitta pesante (l’inserimento dei nuovi procede, con il debutto di giornata per Pastuglia e Sbaffi senza dimenticare gli esordi di Urbino per Tortolini, Gentili, Spuri, Olivari e Sorrentino) e continuare a crescere in allenamento aumentando intensità e determinazione.

2 settimane circa di tempo, e poi la trasferta a Pesaro con la cadetta del Pesaro Rugby. Appuntamento alle 14.30 dell’11 novembre


Fonte Fano Rugby
Rugby, troppo Forlì per un Fano rimaneggiato che trova la prima sconfitta stagionale
Il big match della terza giornata è vinto dai padroni di casa che superano i fanesi in classifica
Fano, 29 ottobre 2018 – Dimenticare velocemente e ripartire. Il Fano Rugby subisce la prima sconfitta stagionale e torna da Forlì con un 52-7 che lascia spazio a pochi commenti. Il tecnico Walter Colaicomo lo aveva detto già alla vigilia che non sarebbe stato facile, del resto che il Forlì sia la squadra maggiormente indiziata per il salto di categoria non è segreto per nessuno.
Se poi a queste sfide ci si arriva con la formazione rimaneggiata e con diversi giocatori costretti a scendere in campo seppur in condizioni fisiche precarie, va da se che cercare di fare risultato è praticamente impossibile.
Senza storia la partita valida per la terza giornata del campionato di C1 con i padroni di casa che la incanalano in una direzione ben precisa già nel primo tempo, chiuso avanti per 24-7, con i rossoblù che segnano una meta tecnica di mischia nel finale e il conseguente piazzato.
Il monologo forlivese prosegue nella ripresa con altre 4 mete realizzate tra il sesto e il 37esimo che denotano anche una certa precisione dei locali che segnano tutte e sette le trasformazioni successive alle mete.
Il tabellone alla fine segna 52-7 ma il tecnico del Fano non fa drammi: “Siamo scesi in campo con diversi giocatori fuori ruolo e con molti che ancora non avevano recuperato da precedenti infortuni – ammette – e quando affronti un avversario così forte queste premesse non sono certo l’ideale. Nonostante questo ho apprezzato tantissimo lo sforzo dei ragazzi e sono contento di aver concesso minutaggio anche a quei ragazzi che fino ad oggi hanno trovato meno spazio, dando così loro la possibilità di fare esperienza”.
In seguito a questa sconfitta il girone ha una nuova capolista, appunto il Forlì, e Fano che si trova ad inseguire ad una lunghezza di distanza insieme alla Polisportiva Abruzzo che domenica ospiterà proprio i ragazzi di partron Giorgio Brunacci per un altro big match imperdibile.
Sconfitte anche per Under 18 e Under 16 che perdono rispettivamente con Gubbio (59-0) e Perugia (15-5). Da applausi comunque la performance della 16 che paga tre banali errori in difesa ma nel secondo tempo costringe nella propria metà campo gli umbri senza però riuscire a centrare il bersaglio grosso.
“Era una partita tosta – commenta il tecnico Riccardo Sancilles -, usciamo anche questa domenica soddisfatti per la prestazione sportiva.  Era stato chiesto di lottare fino in fondo con tutte le loro forze e così è stato. Con pazienza e tanto lavoro arriverà presto la prima vittoria”.
Sono stati invece ben 23 gli Under 14 che si sono presentati domenica mattina per il triangolare contro Ancona e Falchi Urbino, numeri che la dicono lunga su quanto il Fano Rugby stia facendo in materia di settore giovanile.



Spazio Club
29/10/2018

Fonte Paspa Pesaro Rugby
Terza vittoria in serie A e terzo posto in classifioca confermato
Non c’è due senza tre. La Paspa Pesaro ci ha preso gusto a giocare in questo campionato di serie A e trova la terza vittoria in queste tre partite di avvio di campionato, ritornando da Perugia con un successo per 19-13. La truppa di Mazzuccato fa sua una partita che ha condotto dall’inizio alla fine grazie ad uno Joubert tornato precisissimo nei calci piazzati. E’ infatti il suo piede a dare il largo ai pesaresi nel primo tempo su un campo reso davvero pesante dalla tanta pioggia caduta. I padroni di casa faticano a reggere il ritmo dei pesaresi e così prima dell’intervallo Pesaro allunga con la seconda bella meta stagionale di Mokom con i giallorossi che fuggono sul 13-0. Al rientro in campo Pesaro commette l’errore di rilassarsi, Perugia alza la testa e con un piazzato e una meta si riporta sotto per 13-8. La troppa foga degli umbri però li porta a commettere ancora falli ed ecco Joubert a trovare altri due piazzati, l’ultimo dei quali da 40 metri. E’ 19-8 e allora Perugia si butta all’arrembaggio. La difesa giallorossa argina gli attacchi degli umbri che trovano quasi allo scadere la seconda meta di giornata del 19-13. E’ troppo tardi però perché la rimonti si completi e Pesaro, dopo una grande difesa sulla linea di meta, esce dal campo ancora una volta a braccia alzate. Una partita in cui si è vista per la prima volta una Paspa padrona del campo dai primi minuti, non preda di disattenzioni in avvio di partita, salvo poi questa volta, dover fare i conti con il calo mentale del secondo tempo. In positivo una difesa che ha tenuto bene, lasciando davvero pochi spazi agli avversari. Pesaro si conferma così al terzo posto in classifica a 12 punti dietro ad Alghero e Capitolina Roma. Domenica alle 14.30 al Toti Patrignani di Pesaro arriverà il IVPC Benevento.


Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970
Domenica di pioggia, il 27 ottobre, per la Seniores che gioca la terza partita del campionato di serie B e torna in casa per affrontare la Arieti Rugby Rieti.
Il primo tempo si chiude su un preoccupante 5-22, con Rieti che mette in seria difficoltà i padroni di casa e mette in cantiere 3 mete tutte trasformate. "Abbiamo subito la superiorità del Rieti soprattutto nelle mischie e nel gioco statico", analizza così coach Fagioli i primi 40'.
Il match cambia tono nella ripresa e si riaccende quando Jesi va a segno in cinque minuti ben due volte e sta alle calcagna del Rieti, portandosi a -3: prima Pierpaoli poi una meta tecnica muovono risultato e danno una scossa di adrenalina ai Leoni. "I ragazzi hanno giocato un buon secondo tempo, e ho qualche forte dubbio sulla scelta di annullare la meta che Battisti sostiene di aver schiacciato con la pancia". Nell'occasione Jesi ha per l'arbitro commesso fallo in avanti. "In generale, ho visto un ottimo approccio mentale alla partita, giocata più sugli episodi. Un punto contro una squadra di questo livello, vale oro".
RUGBY JESI 1970 - Arieti Rugby Rieti 2014 (primo tempo 5-22)
RUGBY JESI 1970: Pulita, Ramazzotti (37' Amendola), Iacob, Cappuccini (12'st Piccinini), Pierpaoli, Fagioli L., Matera, Mancinelli (Sandroni), Scavone, Filipponi (37' Santoni), Battisti, Albani, Bimbo (1'st Feliciani), Piergirolami, Bruciaferri E. A disp. Diagne, Bruciaferri N. Allenatore Mariano Fagioli
Marcature: Filipponi (meta n.t.), punizione Rieti, 25' Rieti (meta trasformata), 30' Rieti (meta trasformata), 44' Rieti (meta trasformata), 62' Pierpaoli (meta trasformata da Iacob), 65' meta tecnica



tutti i risultati delle marchigiane nel fine settimana
28/10/2018

Di seguito tutti i risultati, dai campi di gioco, degli incontri odierni e le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni dei Giudici sportivi competenti) per le squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18, Under 18 Femminile, Under 16 ed Under 16 Femminile.
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 3 A
RUGBY PERUGIA SSD ARL - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 13 / 19
IVPC RUGBY BENEVENTO - PRIMAVERA RUGBY ASD , Ris. : 12 / 20
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD , Ris. : 20 / 35
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL , Ris. : 42 / 5
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA , Ris. : 26 / 17
 
Serie A, Girone 3 / Classifica:
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD : 15
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD : 14
ASD PESARO RUGBY : 12
PRIMAVERA RUGBY ASD : 9
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL : 6
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL : 6
IVPC RUGBY BENEVENTO : 6
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA : 5
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 4
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL : 1
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 3 A
ROMAGNA R.F.C. - RENO RUGBY BOLOGNA , Ris. : 59 / 7
LIVORNO RUGBY - AMATORI PARMA RUGBY CLUB , Ris. : 22 / 6
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. , Ris. : 36 / 12
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - VASARI RUGBY AREZZO , Ris. : 43 / 7
FLORENTIA RUGBY - C.U.S. SIENA , Ris. : 66 / 10
RUGBY JESI 1970 - ARIETI RUGBY RIETI 2014  , Ris. : 19 / 22
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
ROMAGNA R.F.C. : 15
FLORENTIA RUGBY : 14
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    : 10
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. (-1P) : 9
RUGBY JESI 1970 : 9
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 6
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 6
LIVORNO RUGBY : 6
RENO RUGBY BOLOGNA : 1
VASARI RUGBY AREZZO : 0
C.U.S. SIENA  (-1P) : 0
ARIETI RUGBY RIETI 2014  : 0
(-1P) una partita da recuperare
 
Risultati:
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 3 A
BANCA MACERATA RUGBY ASD - U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY , Ris. : 0 / 18
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD , Ris. : 3 / 13
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : 52 / 7
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase / Classifica:
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 11
FANO RUGBY SSD A R.L. : 10
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 10
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY : 7
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 1
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 0
 
Risultati:
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 2 A
Rugby Fabriano - Rugby Gubbio , Ris. : 0 / 62
Urbino Rugby - Rugby Pesaro , Ris. : 12 / 40
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase / Classifica:
Rugby Gubbio : 10
Urbino Rugby : 5
Rugby Pesaro : 5
Rugby Fabriano : 1
 
Classifica del Raggruppamento:
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 2
JESI :
1^ - BANCA MACERATA RUGBY
2^ - AMATORI RUGBY TERAMO
3^ - RUGBY URBINO
4^ - RUGBY JESI 1970 ASD
 
Classifica GLOBALE:
BANCA MACERATA RUGBY : 12
AMATORI RUGBY TERAMO : 10
RUGBY URBINO : 8
RUGBY JESI 1970 ASD : 6
 
Risultati:
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 3 A
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD , Ris. : 10 / 29
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - RUGBY CLUB TORTORETO ASD , Ris. : 45 / 7
RIPOSA - RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD , Ris. : /
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 3 A
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 8 / 12
BANCA MACERATA RUGBY ASD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL , Ris. : 17 / 24
FANO RUGBY SSD A R.L. - ASD RUGBY GUBBIO 1984 , Ris. : 0 / 59
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 15
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 10
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD : 10
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD : 5
RUGBY CLUB TORTORETO ASD : 2
FTGI ADRIATICA RUGBY CLUB ASD : -8
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 15
ASD PESARO RUGBY : 14
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 6
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 6
ASD RUGBY GUBBIO 1984 : 5
FANO RUGBY SSD A R.L. : -4
 
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche G. RIPOSA
Classifica GLOBALE:
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche
RUGBY COLORNO FC : 12
PIACENZA LE PANTERE : 10
HIGHLANDERS FORMIGINE : 0
ASD PESARO RUGBY : 0
 
Risultati:
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 3 A
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO , Ris. : 20 / 0
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL , Ris. : 5 / 72
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 34 / 36
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 3 A
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 14 / 47
RUGBY PERUGIA SSD ARL - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : 15 / 5
RIPOSA - FTGI CENTAURI RUGBY ASD , Ris. : /
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 15
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 15
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 10
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD : 7
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD : 1
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO : -8
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 14
ASD PESARO RUGBY : 10
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 5
FANO RUGBY SSD A R.L. : 1
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 0
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 2
Ancona :
1^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
2^ - SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
3^ - DORICA RUGBY
4^ - RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
 
Classifica GLOBALE:
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2 : 12
SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1 : 10
DORICA RUGBY : 8
RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB : 6


Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
27/10/2018

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18, Under 18 Femminile, Under 16, Under 16 Femminile, Under 14, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. 3 A
RUGBY PERUGIA SSD ARL - ASD PESARO RUGBY
IVPC RUGBY BENEVENTO - PRIMAVERA RUGBY ASD
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA
 
Serie B, Girone 2 G. 3 A
ROMAGNA R.F.C. - RENO RUGBY BOLOGNA
LIVORNO RUGBY - AMATORI PARMA RUGBY CLUB
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP.
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - VASARI RUGBY AREZZO
FLORENTIA RUGBY - C.U.S. SIENA
RUGBY JESI 1970 - ARIETI RUGBY RIETI 2014 
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 3 A
BANCA MACERATA RUGBY ASD - U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - FANO RUGBY SSD A R.L.
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 2 A
Rugby Fabriano - Rugby Gubbio
Urbino Rugby - Rugby Pesaro
 
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. 2
JESI :
- RUGBY JESI 1970 ASD
- BANCA MACERATA RUGBY
- RUGBY URBINO
- DORICA RUGBY
- AMATORI RUGBY TERAMO
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 3 A
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - RUGBY CLUB TORTORETO ASD
RIPOSA - RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD
 
Under 18 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 3 A
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - ASD PESARO RUGBY
BANCA MACERATA RUGBY ASD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL
FANO RUGBY SSD A R.L. - ASD RUGBY GUBBIO 1984
 
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche RIPOSA
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 1 G. 3 A
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
 
Under 16 MASCHILE - 1^ Fase, Girone 2 G. 3 A
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY - ASD PESARO RUGBY
RUGBY PERUGIA SSD ARL - FANO RUGBY SSD A R.L.
RIPOSA - FTGI CENTAURI RUGBY ASD
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 2
Ancona :
- DORICA RUGBY
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.1
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO sq.2
- RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
- UNIONE R. SAN BENEDETTO
 
Under 14 MASCHILE - Raggruppamenti Marche
FANO : FANO, ANCONA, FALCHI
JESI : JESI, FALCONARA, FABRIANO
SAN BENEDETTO : SAN BENEDETTO, PESARO, FERMO
 
Under 14 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche G. 2
Ancona :
- DORICA RUGBY
- SPARTAN QUEENS MONTEGRANARO
- RUGBY RIVIERA RUGBY SAMB
- UNIONE R. SAN BENEDETTO


Spazio Club
27/10/2018

Fonte Rugby jesi 1970

Ci siamo, le ragazze del Rugby Jesi sono pronte ad iniziare la nuova stagione con grinta e determinazione rinnovate. La squadra è infatti cresciuta in numero e qualità ed il nuovo coach Andrea Angelucci ha preso in mano la guida della formazione e sta dando la sua impronta al gruppo.

Domenica 28 ottobre 2018, alle ore 12, la prima tappa di Coppa Italia si tiene proprio a casa delle Leonesse. "Il gruppo è nuovo, ci sono tante ragazze che devono entrare nel sistema, ma sto lavorando per un inserimento sereno, domenica romperanno il ghiaccio. Nessuna pressione, ci andiamo a divertire e pian piano ci toglieremo anche delle soddisfazioni", così coach Angelucci.

La squadra è composta da ragazze che vanno dai 17 di Sofia ai 47 di Francesca, ma tutte si sono integrate nel gruppo: "La prima soddisfazione ce la siamo già tolta perchè le ragazze questa stagione sono passate da 7 a 12! Per quanto riguarda i risultati..arriveranno! Quello che interessa a me ed alla società è far crescere un gruppo che sia costante nel tempo..".

Dopo l'esperienza del settore giovanile, il RugbyTots, coach Angelucci aggiunge un altro tassello alla sua carriera con la Femminile: "E' un'esperienza molto positiva e gratificante, ci avviciniamo all'esordio di domenica con la giusta adrenalina e la voglia di fare bene...iniziamo a Jesi, a casa nostra, quindi affrontiamo con più serenità questa prima tappa!".

Appuntamento domenica 28 ottobre 2018, ore 12 al campo "Latini" di via Mazzangrugno per la prima tappa di Coppa Italia Femminile
Sempre domenica 28, alle ore 14.30, impegno casalingo di serie B della Seniores: si disputerà Rugby Jesi 1970-Rieti



Spazio Club
26/10/2018

Fonte Fano Rugby
Rugby, il Fano capolista fa visita alla corazzata Forlì Il big match della terza giornata vede di fronte i primi della classe contro la squadra principale indiziata al salto di categoria

Fano, 26 ottobre 2018 – Un avvio di stagione come non si vedeva da tempo in casa Fano Rugby che dopo due giornate comanda la classifica del campionato di C1 (girone E) con 4 punti di margine sul Forlì che domenica attende Gabriele Breccia e compagni per quello che senza timor di smentita può essere definito il big match della terza giornata.
Una sfida che forse ad inizio stagione poteva sembrare proibitiva ma che ora, dopo la partenza a razzo dai blocchi del Fano, assume degli scenari diversi anche se i favori del pronostico restano per i padroni di casa, come conferma il tecnico rossoblù Walter Colaiacomo: “Forlì – ammette – è probabilmente la squadra meglio strutturata del girone, sia dal punto di vista fisico che tattico, e l’aver sfiorato la serie B l’anno scorso lo dimostra. Questo inizio di campionato però ci ha reso ancor di più consapevoli dei nostri mezzi e arriviamo alla sfida con la tranquillità e la serenità di chi sa di potersela giocare alla pari anche se l’avversario è il candidato numero uno al salto di categoria e giocando in casa sicuramente proverà a fare la partita sin dall’inizio”.
La tranquillità della squadra si scontra un po’ con le tante difficoltà di formazione che Colaiacomo e Tonelli dovranno affrontare per via delle tante defezioni, assenze che gioco forza consentiranno un minutaggio maggiore a chi fin qui è stato poco impiegato: “Andremo a Forlì con una rosa decimata ma comunque competitiva – conferma il coach – e come sempre faremo di necessità virtù provando nuove soluzioni tattiche e ruotando i diversi elementi della rosa. Il campionato è lungo, occorre gestire le energie in maniera pragmatica anche perché dopo quella di domenica ci aspetta un’altra trasferta ostica sul campo della Polisportiva Abruzzo”.
E sarà una trasferta ostica anche quella dell’Under 16 che sarà di scena a Perugia mentre l’Under 14 ospiterà in un triangolare (inizio ore 10) i pari età di Ancona e Falchi Urbino. Fermo invece il mini rugby.


Fonte Paspa Pesaro Rugby
Paspa Pesaro a Perugia in cerca del tris

Paspa Pesaro Rugby con lo sguardo a Perugia. Domenica i giallorossi saranno nella città umbra per la terza di campionato, con la ferma volontà di dare seguito al brillante avvio d i stagione: “Dopo due partite ci sono acciacchi, un po’ di stanchezza e qualche dolorino, ma se non altro le due vittorie hanno aiutato e non poco nell’entusiasmo e che ci danno modo di lavorare con più serenità – racconta il tecnico Nicola Mazzuccato -  Pur essendo la concentrazione durante la settimana  uno dei punti critici di questa squadra, devo ammettere che qualche passo avanti rispetto la passata stagione è stato fatto e credo che in questo il nuovo innesto del preparatore atletico Jacopo Terenzi abbia dato una mano”.

Immaginavi un avvio di stagione tanto positivo? “Ci speravo, ma ogni allenatore va in campo per vincere. Sin qui ho visto una squadra che segue il lavoro che abbiamo impostato e che c’è stata una crescita dall’anno passato, con importanti innesti che hanno dato una maggiore consistenza alla squadra. A inizio campionato mi ero posto come obiettivo di fare nelle prime quattro partite almeno dieci punti e al momento siamo a otto. Stiamo lavorando per raggiungere questo primo traguardo. Dobbiamo continuare su questa strada”.
Una squadra che pare essere al top nella tenuta atletica: “La tenuta fisica c’è se abbiamo vinto due partite recuperando nel secondo tempo. Però dobbiamo imparare a partire concentrati da inizio partita. Se continuiamo a dare dei vantaggi ai nostri avversari prima o poi la pagheremo cara”.
Qualche piccolo acciacco e un po’ di stanchezza nella squadra. Possibile vedere un po’ di turnover in campo? “Non cambio tanto per cambiare, prima della partita così come durante. Però potrebbe essere che farò qualche cambiamento nel 15 di partenza per dare fiato a giocatori importanti che sono fondamentali da qui al termine del campionato”.
Domenica seconda trasferta consecutiva, questa volta a Perugia, contro una squadra ferita che viene da due sconfitte in questo avvio di campionato. “E’ una squadra che conosco poco, anche perché ad oggi mi preoccupa molto di più il livello della mia squadra piuttosto che quello della nostra avversaria. Anche per questo facciamo pochissimo video e continuo a chiedere ai miei ragazzi di concentrarsi sulla partita che saremo in grado di fare. Rispetto a quanto fatto sin qui mi auguro che riusciremo ad avere maggiore possesso del pallone e a sprecare meno quanto costruito. Son convinto che se diminuiremo gli errori di manualità potremo crescere ancora”.



Spazio Club
26/10/2018

Fonte Rugby Jesi 1970

La formazione guidata da Ernesto Ballarini, "gruppo in crescita, che si diverte e gioca ad un buon livello" come confermato dal coach, non ha invertito la rotta già iniziata domenica scorsa da tutto il Club (vincenti tutte le formazioni dalla Seniores al minirugby) e domenica 21 ottobre ha ben figurato nell'impegno contro la formazione di Ancona.

Il match si è tenuto sul campo di Falconara, club che da due anni collabora con Jesi per un progetto di coesione e scambio che sta davvero portando ottimi risultati.
Coach Ballarini non aveva a disposizione molti dei titolari ma i ragazzi scesi in campo sono stati pronti a rispondere con una prestazione intensa ed un buon livello tecnico di gioco, contro un'avversario di prima classe. Il match è terminato 38 a 20 per Jesi, che vince con le mete di Baioni, Penna, Centomani, Marchegiani e Fanesi, trasformate da Fagioli.

Prossimo impegno il 28 ottobre a Macerata.



DAZN ANNUNCIA IL TEST DI CHICAGO E LE GARE DELLE ITALIANE IN CHALLENGE CUP
25/10/2018

Fonte Ufficio relazioni e media FIR
Si fa sempre più ricca l’offerta di DAZN dedicata agli appassionati di rugby, che già include il Guinness PRO14. A partire da questo weekend sulla piattaforma di streaming sportiva sarà infatti possibile vedere anche i migliori incontri delle principali competizioni europee per club, la Heineken Champions Cup e la European Rugby Challenge Cup, che vede al via le franchigie italiane Benetton Rugby e Zebre Rugby Club.
Entrambe le squadre italiane esordiranno sabato 13 ottobre: il Benetton Rugby ospiterà alle 15:00 i francesi del Grenoble, mentre le Zebre voleranno in Inghilterra per affrontare alle 16:00 i Bristol Bears. Entrambe le partite saranno disponibili in diretta o in modalità on demand.
Ma le novità non finiscono qui: sabato 3 novembre, infatti, in diretta dalle 21:00 dal Soldier Field di Chicago, casa dei Chicago Bears della NFL, DAZN trasmetterà in esclusiva il primo dei test match autunnali della nazionale italiana, che lo vedrà opposta all’Irlanda, reduce dal Grande Slam nell’ultima edizione del Sei Nazioni. Questo appuntamento segnerà inoltre il debutto per una nazionale italiana sulla piattaforma di streaming sportiva.
DAZN trasmette in esclusiva 114 partite della Serie A TIM (3 per giornata), tutte le partite di Serie BKT, LaLiga e Ligue 1, tutte le partite della SSC Bari, il meglio di Copa Libertadores, Copa Sudamericana, FA Cup e EFL Cup, oltre a sport americani (NFL, NHL e MLB), sport da combattimento (boxe, MMA), rugby, e molto altro. È possibile accedere all’intera offerta di DAZN con un’unica tariffa di €9,99 al mese, con il primo mese di prova gratuita e la possibilità di disdire l’abbonamento in ogni momento.
DAZN è disponibile su una vasta gamma di dispositivi connessi a internet, tra cui Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco. Per ogni account, è possibile associare fino a 6 dispositivi, di cui 2 utilizzabili contemporaneamente..

DAZN:
DAZN è un servizio di sport in streaming live e on demand che permette agli appassionati di vedere lo sport che amano quando e dove vogliono. I tifosi possono guardare la loro squadra del cuore e i loro idoli sportivi, e con una sola tariffa accedere a tutti i contenuti sportivi trasmessi dalla piattaforma. DAZN mette a disposizione il primo mese di prova gratuita e la possibilità di cancellare l’abbonamento in ogni momento.
DAZN è già disponibile in Italia, Germania, Austria, Svizzera, Giappone, Canada e USA, sulla maggior parte dei device connessi a Internet, tra cui Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco. DAZN fa parte del Gruppo Perform, media group sportivo di livello mondiale.
Perform Group:
Perform Group è il leader digitale e tra le realtà più in crescita nelle sport media company. Con quasi 3.000 dipendenti in più di 30 Paesi, si occupa di ogni aspetto attraverso cui i tifosi possono interagire con il loro sport preferito.
Perform Group si occupa della trasmissione dei contenuti sportivi agli appassionati attraverso DAZN, il suo servizio unico di streaming live e on-demand. È partner dei maggiori detentori dei diritti, come WTA, NFL, FIBA e CONMEBOL, per commercializzare al meglio e far crescere le competizioni in tutto il mondo. Produce contenuti e dati in maniera migliore, più veloce e più dettagliata per i broadcaster, le media company, i club e i loro sponsor. Inoltre, è editore di alcune delle piattaforme digitali sportive più grandi al mondo, come Goal.com e Sportingnews.com.



LA MAGLIA "ALTERNATE" DELL'ITALIA 18/19
24/10/2018

Fonte Ufficio Relazioni e media FIR

FIR E MACRON SVELANO LA MAGLIA ALTERNATE DELL'ITALIA 18/19
Roma - La Federazione Italiana Rugby e Macron, sponsor tecnico che dallo scorso anno e fino al 2025 vestirà le nazionali azzurre, hanno presentato la nuova maglia “Alternate”che i ragazzi di Conor O’Sheaindosseranno nella stagione 2018-2019. Unanuovastagione che dal prossimo mese entra nel vivo con i ‘Cattolica Test Match’ in programma il 10, 17 e 24 novembre a Firenze, Padova e Roma e che proseguirà con il prestigioso appuntamento del ‘Sei Nazioni’ per concludersi infine con la Coppa del Mondo in Giappone.
La divisa “Alternate”, secondo lo stile dell’azienda bolognese, è di grande impatto e di altissima qualità e tecnicità, nata dalla stretta collaborazione tra lo staff della FIR e l’ufficio stile di Macron, brand leader nel mondo del rugby e del calcio.
Il biancoè il colore dominante della nuova maglia “Alternate”2018-2019 che ha il collo tuxedo con allacciatura a tre bottoni intorno al quale spicca una riga azzurra. Il backneck è personalizzato con il logo della FIRe la scritta F.I.E.R.O.(Fitness-Intensità-Energia-Reazione-Obiettivi), scritta che ritroviamo anche nel tergisudore elastico presente nel colletto. Sia sulle maniche che nel corpo anteriore e posteriore della maglia sono presenti delle righe embossate che alternano il verde e il rosso, i due colori che insieme al bianco rappresentano la bandiera italiana ricamata anche sul retro del colletto, insieme alla scritta ITALIA al centro delle spalle, sotto alla quale è inserita la tasca per il Gps.
La divisa è completata da shortsazzurri con coulisse piatte azzurre e puntale tricoloree calzettoni bianchicon righe orizzontali verdi e rosse e la scritta ITALIA in azzurro. La vestibilità è Body Fite i tessuti utilizzati sono Armevo e Bodytex che oltre alla leggerezza e traspirabilità, assicurano la massima resistenza.
La leadership di Macron nel mondo del rugby è confermata, oltre che dalle prestigiose sponsorizzazioni della Nazionale italiana e scozzese, entrambe presenti nel Torneo 6 Nazioni, anche dalle partnership tecniche con la Federazione Portoghese, la Federazione Tedesca e laNew Zealand Rugby League. A livello di club, Macron in Europa, veste le franchigie gallesi dei Cardiff Blues e degli Scarlets, le scozzesi Edinburgh Rugby e Glasgow Warriors, Northampton Saints in Inghilterra, Section Paloise, LOU Rugby e Biarritz Olympique Pays Basque in Francia. Dallo scorso anno Macron è inoltre Match Official Kit Supplier del Guinness Pro 14fornendo materiale tecnico agli arbitri e allo staff del prestigioso torneo.
Macron Company Profile
Macron (www.macron.com) è leader europeo nella produzione e vendita di activesportswear.Macron opera in quattro principali aree di business: Teamwearabbigliamento e accessori per sport di squadra (calcio, rugby, basket, volley, baseball, pallamano, calcetto, running); Merchandisingofficial kit, articoli free time e accessori per i tifosi dei club sponsorizzati; Running & Fitnessabbigliamento tecnico per individual runner e per sedute di training in palestra; Athleisureabbigliamento sports inspiredper il tempo libero, per chi vuol vestire Macron anche fuori dal campo. Macron basa il proprio successo sulla capacità di interpretare al meglio le esigenze di chi pratica sport, sviluppando prodotti di alta tecnicità e qualità.



Spazio Club
23/10/2018

Fonte Fabriano Rugby
Riparte il campionato di Serie C2 per il Fabriano Rugby, per una prima giornata che ha messo a confronto i Fabbri di Coach Morichelli contro i Lupi dell’Urbino Rugby. Subito difficile l’impatto con il campionato 2018/19, molte le assenze per infortunio e gli indisponibili che hanno portato ad una panchina cortissima: solo 1 cambio per i fabrianesi.

Dopo un minuto di silenzio (chiesto dai padroni di casa per rispettare il dolore di un componente della prima squadra che ha tragicamente perso il fratello), il calcio di avvio.

La partita inizia tesa, con le squadre che cercano di capire le difficoltà degli avversari. Primi minuti di predominio fabrianese (in maglia blu scuro con inserti celesti), rotti però dalla prima meta dei ragazzi di Urbino, che hanno allargato il gioco all’ala fino ad ottenere una superiorità numerica che sono stati in grado di marcare con i primi 5 punti della stagione 2018/19. Fabriano non demorde, con Lombardi accorcia le distanze con un calcio piazzato ed aumenta la pressione. 5 a 3. Non va a buon fine una seconda punizione per i cartai e dal ribaltamento di campo seconda meta per i Lupi. 10 a 3. Anche questa non trasformata. Altre due punizioni di Lombardi ed il vantaggio è ridotto ad un solo punto, 10 a 9. Ma ad una manciata di secondi dalla fine dei primi 40 minuti la meta trasformata dai padroni di casa: 17 a 9.

Secondo tempo subito con una partenza in salita per un giallo al mediano di mischia Ragni: Fabriano in 14. Nonostante l’inferiorità numerica i ragazzi in blu reggono l’impatto, rintuzzano gli attacchi ma non trovano soluzione per la quarta meta di giornata di Urbino. Fabriano cerca di reagire, inizia una fase di gioco favorevole agli ospiti e l’attacco cerca di sfondare la linea di difesa avversaria. Prima meta stagionale per il Fabriano Rugby messa a segno da Morichelli dopo una percussione ed un paio di placcaggi rotti.

Inizia a diluviare, il campo si fa pesante ma la pressione fabrianese non cala. Caccia aperta al punto bonus, che arriva allo scadere degli ottanta minuti regolamentari, dopo una serie di falli dei padroni di casa a 5 metri dalla linea di meta. A marcare la seconda meta fabrianese Ragni. Risultato finale 24 a 23 per Urbino.

Prossimo appuntamento per il Fabriano Rugby domenica prossima, 28 ottobre, alle 14.30 in via Romagnoli. Il Campo Sportivo Cristian Alterio metterà a confronto il Fabriano Rugby con il Rugby Gubbio.

Così in campo Fabriano Rugby: Ronchetti, Morichelli, Sorrentino, Nigro, Tola, Piermartini, Olivari, Capalti, Ragni, Lombardi, Gentili, Tortolini, Spuri e Ramadoro. A disposizione: Ciaboco.

Urbino Rugby: Stefanelli, Bonfiglio, Datola, Romiti, Gabrielli, Vaccaro, Egidi, Lattante, Fallarino, Tucconi, Persico, Ambrosini, Minutelli, Denti e Politino. A disposizione: Veltri, Cottini, Cicoli, Gerardi, Migliore e Pellegrini.

Fonte Fano Rugby
Il Fano Rugby concede il bis e ora è primo in classifica
Dopo aver espugnato Macerata, i rossoblù vincono in casa contro l’Anconitana e approfittano dei risultati degli altri campi per issarsi in cima alla vetta

Fano, 22 ottobre 2018 – Che la vittoria e la classifica non siano i primi obiettivi della società è cosa nota ma vedere lo sforzo dei duri allenamenti ripagato dai risultati, è sicuramente un’ulteriore spinta per proseguire nel cammino intrapreso.
Il Fano Rugby concede il bis e dopo aver espugnato il campo di Macerata al debutto, ieri ha travolto l’U.R. Anconitana in casa issandosi in solitaria in cima alla classifica del campionato di C1. E’ ancora presto, siamo solo all’inizio, ma due vittorie su due sono sicuramente un segnale importante dell’impronta che la società vuol dare a questa stagione.
A differenza dell’esordio in cui la vittoria era arrivata all’ultimo secondo, ieri la squadra ha stretto alle corde l’avversario fin da subito nonostante un campo ai limiti della praticabilità a causa del nubifragio.
I primi 7 punti del match portano la firma di Alessandro Gasparini che al 18esimo va in meta e segna il conseguente calcio piazzato. Lo score dell’Anconitana si muove per la prima ed unica volta al 31esimo quando gli ospiti segnano un calcio di punizione prima della meta a fil di sirena di Luca Branchini (non trasformata) che chiude il primo tempo sul 12-3 per il Fano.
Come detto nella ripresa la pioggia torrenziale abbattutasi su Fano e sul Falcone-Borsellino non aiuta certo le squadre ma i padroni di casa sono comunque in grado di andare a bersaglio ancora due volte, la prima al 20esimo con Gabriele Breccia e la seconda al 38esimo con Stefano Rossolini, due segnature che fissano il risultato sul 22-3 dando al Fano altri 5 punti che lo proiettano in vetta da sola.
Il pareggio interno del San Benedetto con la Polisportiva Abruzzo, infatti, consente al Fano di guardare tutti provvisoriamente dall’alto al basso e questo da sicuramente morale in vista della sfida di domenica prossima sul campo del Forlì, squadra che tallona i ragazzi di patron Giorgio Brunacci a 4 lunghezze di distanza.
Contento, e non potrebbe essere altrimenti, il tecnico Walter Colaiacomo che elogia i suoi per come sono riusciti a leggere la gara: “Con un meteo così – ammette il coach di Segni – era praticamente impossibile fare il gioco arioso che ci eravamo preparati a fare. I ragazzi però hanno fatto di necessità virtù e hanno seguito alla perfezione le indicazioni mie e di Franco (Tonelli, ndr), vale a dire utilizzare più del solito il calcio per guadagnare metri. Nessuno ha mai perso lucidità, tutti sono rimasti concentrati fino alla fine e siamo riusciti a portare a casa una vittoria che ci proietta verso un futuro in cui potremmo toglierci belle soddisfazioni. Peccato per gli infortuni che anche ieri abbiamo subito e che continuano a condizionare l’assetto delle gare costringendoci a cambiare i programmi in corsa”.
Da segnalare il debutto in prima squadra degli Under 18 Alessio Spinaci e Andrea Bitti che confermano la politica societaria, ovvero quella di dare spazio il più possibile agli elementi del vivaio.
Esce sconfitta dal derby di Pesaro invece l’Under 16 che paga i troppi errori commessi nel secondo tempo ma è autore comunque di una prova soddisfacente. 
Da applausi invece le performance dei piccolini con Fano che sabato 20 ottobre ha ospitato il raggruppamento regionale di minirugby con le società di Jesi, Pesaro, Ancona, Fabriano, Falconara e Urbino.
202 i ragazzi totali, dai 6 ai 12 anni, divisi nel campo principale di Via Tomassoni e in quello di Via Frusaglia per un pomeriggi di sport che si è concluso con il classico terzo tempo nella club house.



Spazio Club
22/10/2018

Fonte Paspa Pesaro Rugby
Una Paspa Pesaro mai doma trova a Firenze la prima storica vittoria in trasferta in serie A. Senza dubbio una grande prestazione quella snocciolata dai pesaresi in terra toscana, che pur trovandosi a seguire per l’intera partita, proprio allo scadere hanno trovato la meta di  Mokom trasformata da Joubert che ha sancito il 25-24 finale. Che Pesaro andasse a Firenze per giocarsela a viso aperto era cosa annunciata dal capitano Villarosa, ma da qui a portare a casa la seconda vittoria su due in questo campionato ce ne passava. La Toscana Aeroporti I Medicei infatti davanti il suo pubblico vuole fare una bella partita e la partenza a spron battuto ne è la prova con la meta di D’Andrea, trasformata da Petrangeli che in giornata avrà il cento per cento. Pesaro risponde subito presente ed è Tripodo a concludere al meglio una maul trovando il momentaneo pareggio. I Medicei però pungono ancora con i suoi trequarti allungando con D’Aliesio con il primo tempo che si chiude sul 14-7. Al rientro Pesaro torna a fare la voce grossa con i suoi primi otto uomini e questa volta è il tallonatore Pozzi, oggi autore di una prova maiuscola, ad accorciare con una meta al gioco aperto. Al 70’ però è Biagini a trovare la terza meta toscana e Pesaro si trova sotto per 24-15. Mancano solo dieci minuti ma i giallorossi non si danno per vinti. Joubert accorcia con un piazzato e al 79’ Mokom, eletto miglior giocatore di giornata, trova il pertugio giusto per la terza meta pesarese. La trasformazione di Joubert decreta il sorpasso e il successo pesarese. Una vittoria sofferta, figlia però di una squadra conscia dei propri mezzi, una squadra nel vero senso della parola, consapevole dei suoi punti di forza, in primis la mischia, e di debolezza, ma pronta a sacrificarsi tutta per sopperire all’errore altrui. Una squadra che ieri ha avuto la forza di supportare il ritorno in prima squadra del mediano Tarini, certo di disputare il capitano con la cadetta e che vista l’emergenza al numero nove ha scelto di aiutare la prima squadra, una squadra pronta a sostenere i tanti giovani che ne fanno parte pronta a festeggiare una domenica in cui ad andare in meta sono stati un 2000, un ’98 e un ’97. Di certo la festa sul pullman di ritorno da Firenze è stata grande. Anche per quel terzo posto in classifica da cui Pesaro riparte per la sfida di domenica a Perugia.
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – domenica 21 ottobre 2018
Serie A, II giornata
Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti v Pesaro Rugby  24 – 25  (14-7 )
Marcatori: p.t. 3’ m. D’Andrea tr. Petrangeli (7-0); 27’ m. maul Pesaro tr Joubert (7-7); 30’ m. D’Aliesio tr. Petrangeli (14-7);  ; s.t. 50’ m Pozzi (14-12); cp Petrangeli (17-12); cp. Joubert (17-15); 70’ m. Biagini tr. Petrangeli (24-15); cp. Joubert (24-18); 79’ m. Mokom tr. Joubert (24-25);
Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti: Reale (59’ Rios); D’Aliesio, D’Andrea (50’ Elegi D.), Petrangeli, Elegi N.; Bartoli, De Castro (50’ Taddei); Burattin, Meyer (cap.) (59’ Fissi), Di Donna; Massimo (48’ Biagini), Savia; Panerai (52’ Santi), Kapaj (48’ Bartolini), Piccioli (52’ Chiostrini).
All. Lo Valvo
Pesaro Rugby: Nardini; Salvi, Mokom, Erbolini, Jaouhari; Joubert, Tarini (50’ Panzieri); Antonelli, Villarosa (cap.), Del Bianco; 20 Campagnolo, 4 Koloofai; Tripodo (61’ Solari), Pozzi (51’ Sangiorgi), Maccan.
All. Mazzucato
Arb. Odoardi (Pescara)
AA1 Meschini (L’Aquila) AA2 Giurina (L’Aquila)
Cartellini:  37’ giallo a Jouhari (Pesaro Rugby); 64’ giallo a Mokom (Pesaro Rugby).
Calciatori: Petrangeli (Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti) 4/4; Joubert (Pesaro Rugby) 3/6;
Note: giornata soleggiata, 23°, campo in ottime condizioni, spettatori 450.
Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 1; Pesaro Rugby 4
Ruffino Man of the match: Peter Boris Mokom (Pesaro Rugby)

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970
Seconda giornata del campionato di serie B, girone 2. Al Barca di Bologna i Leoni affrontano il Reno Rugby, formazione esperta della categoria, già incontrata due stagioni fa.
I ragazzi di coach Fagioli cercano di dare continuità di risultati dopo l'esordio vincente contro Modena, ma devono fare a meno di Battisti, Santoni e Piccinini.
Si inizia con una serie di errori per entrambe le formazioni ma Jesi appare subito aggressiva e veloce.
Proprio da una ingenuità su un calcio arriva la prima meta dei locali (all'8' non trasformata). I padroni di casa si sbloccano e costringono Jesi a difendersi.
Santarelli accorcia su punizione al 16' (5-3) e avanza sempre su calcio di Vittorio al 25' (5-6)
A pochi minuti dal termine del primo tempo Jesi va in percussione: prova a spingere in maule, sbaglia ancora un passaggio ma il Reno stavolta non può approfittare e Iacob rimedia al precedente errore volando in meta. Siamo al 37' e sul punteggio di 5-13. Solo due minuti dopo il momento di gloria è per Vittorio Santarelli che riceve palla da Thomas e vede il varco per allungare fino alla linea di metà. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 5-20.

Nel secondo tempo coach Fagioli effettua il primo cambio del match, dentro Bimbo per Silvi.
Il Reno si porta a -8 grazie ad una meta trasformata in uscita da una mischia (52' 12-20). Con Thomas fermo per un giallo Jesi deve tenere stretti i punti di vantaggio ma i bolognesi si avvicinano pericolosamente a - 5 al 68' (su punizione, 15-20)
Mentre sul campo si abbatte un violento temporale con forti raffiche di vento, che rendono ancor più difficile il gioco, e nonostante l' inferiorità numerica negli ultimi concitati minuti (giallo per Bimbo e Amendola), Jesi conquista il match e tiene botta fino alla fine di un secondo tempo sicuramente meno brillante del primo.

Quattro preziosi punti in classifica per la squadra di Fagioli che conquista la seconda vittoria consecutiva.

RENO RUGBY BOLOGNA - RUGBYJESI 1970 15-20
(primo tempo 5-20)
RENO RUGBY BOLOGNA: Gargan, Savini, Savoia, Cremonesi, Natale, Furetti, Carluccio, Ruggeri, Dall'Omo, Frezzati, Rufail, Babbini, Corsini, Minore, Murgulet. Coach Gian Luca Ogier

RUGBY JESI 1970: Pulita, Ramazzotti, Iacob, Cappuccini, Pierpaoli (54' Santoni) Santarelli, Fagioli (54' Matera), Thomas, Scavone, Filipponi, Feliciani, Albani, Bruciaferri, Piergirolami, Silvi (42' Bimbo) Coach Mariano Fagioli A disp. Mancinelli, Scaloni

Arbitro: Acciari di Perugia
Marcature: 8' Savini (meta nt), 16' Santarelli (cp), 25' Santarelli (cp), 37' Iacob (meta trasformata), 39' Santarelli (meta trasformata), 52' Reno Rugby (meta trasformata)



tutti i risultati delle marchigiane nel fine settimana
21/10/2018

Di seguito tutti i risultati, dai campi di gioco, degli incontri odierni e le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni dei Giudici sportivi competenti) per le squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18, Under 18 Femminile, Under 16 ed Under 16 Femminile.
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 2 A
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD , Ris. : 10 / 17
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL , Ris. : 34 / 24
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD - IVPC RUGBY BENEVENTO , Ris. : 42 / 31
PRIMAVERA RUGBY ASD - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : 20 / 13
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 24 / 25
 
Serie A, Girone 3 / Classifica:
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD : 10
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD : 9
ASD PESARO RUGBY : 8
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL : 6
IVPC RUGBY BENEVENTO : 6
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA : 5
PRIMAVERA RUGBY ASD : 5
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 3
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL : 1
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL : 1
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 2 A
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - ROMAGNA R.F.C. , Ris. : 5 / 40
LIVORNO RUGBY - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    , Ris. : 5 / 20
C.U.S. SIENA - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. , Ris. : NP / NP
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - FLORENTIA RUGBY , Ris. : 12 / 14
RENO RUGBY BOLOGNA - RUGBY JESI 1970 , Ris. : 15 / 20
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - VASARI RUGBY AREZZO , Ris. : 53 / 0
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
ROMAGNA R.F.C. : 10
FLORENTIA RUGBY : 9
RUGBY JESI 1970 : 8
AMATORI PARMA RUGBY CLUB : 6
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. : 6
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    : 5
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. : 4 risultato non pervenuto
LIVORNO RUGBY : 1
RENO RUGBY BOLOGNA : 1
VASARI RUGBY AREZZO : 0
C.U.S. SIENA : 0 risultato non pervenuto
ARIETI RUGBY RIETI 2014  : -4
 
Risultati:
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 2 A
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - BANCA MACERATA RUGBY ASD , Ris. : 27 / 3
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD , Ris. : 8 / 8
FANO RUGBY SSD A R.L. - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 22 / 3
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase / Classifica:
FANO RUGBY SSD A R.L. : 10
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 6
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 : 6
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY : 3
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 1
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 0
 
Risultati:
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 1 A
Rugby Gubbio - Rugby Pesaro , Ris. : 46 / 10
Urbino Rugby - Rugby Fabriano , Ris. : 24 / 23
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase / Classifica:
Rugby Gubbio : 5
Urbino Rugby : 5
Rugby Fabriano : 1
Rugby Pesaro : 0
 
Classifica del Raggruppamento:
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. RIPOSA
 
Risultati:
Under 18 - 1^ Fase, Girone 1 G. 2 A
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : 95 / 0
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - RUGBY CLUB TORTORETO ASD , Ris. : 28 / 24
FTGI ADRIATICA RUGBY CLUB ASD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD , Ris. : 0 / 20
 
Under 18 - 1^ Fase, Girone 2 G. 2 A
ASD PESARO RUGBY - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : 20 / 0
ASD RUGBY GUBBIO 1984 - BANCA MACERATA RUGBY ASD , Ris. : 15 / 24
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 38 / 20
 
Under 18 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD : 10
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 10
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD : 5
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD : 5
RUGBY CLUB TORTORETO ASD : 2
FTGI ADRIATICA RUGBY CLUB ASD : -8
 
Under 18 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 10
ASD PESARO RUGBY : 10
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 5
BANCA MACERATA RUGBY ASD : 5
ASD RUGBY GUBBIO 1984 : 0
FANO RUGBY SSD A R.L. : -4
 
Risultati:
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 G. 2 A
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD , Ris. : 39 / 8
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD , Ris. : 26 / 36
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - RUGBY JESI 1970 SSD ARL , Ris. : 0 / 20
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 G. 2 A
ASD PESARO RUGBY - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : 53 / 0
RIPOSA - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY , Ris. : /
RUGBY PERUGIA SSD ARL - FTGI CENTAURI RUGBY ASD , Ris. : 55 / 12
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL : 10
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD : 10
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD : 5
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD : 5
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD : 1
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO : -4
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
RUGBY PERUGIA SSD ARL : 10
FTGI CENTAURI RUGBY ASD : 5
ASD PESARO RUGBY : 5
FANO RUGBY SSD A R.L. : 1
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY : 0


Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
20/10/2018

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18, Under 18 Femminile, Under 16, Under 16 Femminile, Under 14, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. 2 A
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA - UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL - UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD - IVPC RUGBY BENEVENTO
PRIMAVERA RUGBY ASD - RUGBY PERUGIA SSD ARL
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL - ASD PESARO RUGBY
 
Serie B, Girone 2 G. 2 A
ARIETI RUGBY RIETI 2014  - ROMAGNA R.F.C.
LIVORNO RUGBY - CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE   
C.U.S. SIENA - R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP.
AMATORI PARMA RUGBY CLUB - FLORENTIA RUGBY
RENO RUGBY BOLOGNA - RUGBY JESI 1970
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. - VASARI RUGBY AREZZO
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 2 A
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 - BANCA MACERATA RUGBY ASD
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD
FANO RUGBY SSD A R.L. - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. 1 A
Rugby Gubbio - Rugby Pesaro
Urbino Rugby - Rugby Fabriano
 
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. RIPOSA
 
Under 18 - 1^ Fase, Girone 1 G. 2 A
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - RUGBY CLUB TORTORETO ASD
FTGI ADRIATICA RUGBY CLUB ASD, RINUNCIA - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD
 
Under 18 - 1^ Fase, Girone 2 G. 2 A
ASD PESARO RUGBY - FANO RUGBY SSD A R.L.
ASD RUGBY GUBBIO 1984 - BANCA MACERATA RUGBY ASD
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
 
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche G. 1
COLORNO :
- RUGBY COLORNO FC
- HIGHLANDERS FORMIGINE
- PIACENZA LE PANTERE
- ASD PESARO RUGBY
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 G. 2 A
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - AMATORI RUGBY ASCOLI ASD
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - RUGBY JESI 1970 SSD ARL
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 G. 2 A
ASD PESARO RUGBY - FANO RUGBY SSD A R.L.
RIPOSA - ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY
RUGBY PERUGIA SSD ARL - FTGI CENTAURI RUGBY ASD
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche Giornata 14 RIPOSA
 
Under 14 - Raggruppamenti Marche
SAN BENEDETTO 10:30 : SAN BENEDETTO - ASCOLI - FERMO
ANCONA 10:30 : ANCONA - JESI - FABRIANO
FANO 10:00 : FANO - PESARO - FALCONARA
 
Under 14 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche Giornata 14 RIPOSA
 
MINIRUGBY: Under 12, U.10, U.8, U,6 - Raggruppamenti Marche
si svolgono di norma il sabato pomeriggio
1- MACERATA : MACERATA, ASCOLI, SAN BENEDETTO, FERMO
2- FANO : FANO, JESI, FABRIANO, PESARO1, PESARO2, FALCONARA, SAN LORENZO


Spazio Club
20/10/2018

Fonte Paspa Pesaro Rugby
Paspa Pesaro domenica a Firenze. Capitan Villorsa: "Non abbiamo nulla in meno dei nostri avversari"

Prima trasferta di serie A per la Paspa Pesaro. Domenica alle 15.30 sarà di scena a Firenze contro la Toscana Aeroporti I Medicei in una sfida che ha il fresco sapore del salto di categoria. I toscani infatti lo scorso anno erano stati l’altra compagine impegnata assieme a Pesaro nel campionato di serie B ad esser promossa in A. Oltre a questo fu l’unica squadra a battere la compagine giallorossa e questo avvenne proprio a Firenze. “Avremo subito l’occasione per rifarci della brutta prestazione dell’anno scorso- racconta il capitano giallorosso Carlo Villarosa – Non potremo scendere in campo con quell’atteggiamento remissivo da chi teme la squadra avversaria. Non abbiamo nulla in meno dei nostri avversari”.
Grande euforia a Pesaro dopo la vittoria all’esordio stagionale. La squadra è riuscita a restare concentrata nella preparazione alla partita? “Ammetto che c’è un bell’entusiasmo e che la vittoria ha contribuito ad aumentarlo. Mi aspettavo un esordio diverso da quello di due anni fa, quando perdemmo di brutto a Benevento, ed ero fiducioso rispetto la squadra, ma ammetto anche che partire sotto 10-0 non è stato facile. Però siamo stati bravi a risollevare la testa e la coesione del gruppo ha fatto il resto. In settimana però abbiamo rivisto la partita e abbiamo capito e preso coscienza che abbiamo ancora molto da lavorare”.
Su che cosa migliorare da questa domenica? “Dobbiamo crescere ancora in difesa, guardando al ripiazzamento difensivo e soprattutto alla salita difensiva. Inoltre in attacco dobbiamo crescere nel possesso, senza aver fretta di ridare palla ai nostri avversari”.
La Paspa continua però ad avere problemi in mediana visto che dopo l’infortunio a Cardellini, domenica è arrivato quello a Fulvi Ugolini: “Purtroppo Matteo si è rotto il malleolo e a lui va il nostro in bocca al lupo. Per il resto però, ad eccezione di Soavi, la squadra dovrebbe essere al completo e abbiamo tutti una gran voglia di fare bene”.
A cosa fare attenzione quindi contro Firenze che arriva da una sconfitta a Roma contro la Capitolina ? “A non fare errori che in un campionato che sembra molto equilibrato come questo si pagano sempre molto caro. Inoltre dovremo limitare i falli e adattarci all’arbitraggio”.



Spazio Club
19/10/2018

Fonte Fano Rugby
Fano Rugby, vietato distrarsi: dopo la vittoria all’esordio,  i fanesi cercano il bis contro l’Anconitana
Dopo aver espugnato Macerata, i rossoblù debuttano in casa domenica 21 ottobre
A Fano invece in arrivo 200 under per il raggruppamento regionale del Mini Rugby

Fano, 18 ottobre 2018 – Difficile non pensare a quella meta all’ultimo secondo che è valsa la vittoria contro Macerata al debutto, ma in casa Fano Rugby sanno perfettamente che il tempo di gioire è bene che lasci spazio alla concentrazione perché domenica è vicina e l’esordio in casa è alle porte.
A tenere a battesimo l’impianto Falcone-Borsellino di Via Tomassoni nella gara valida per la seconda giornata del campionato di C1 sarà l’U.R. Anconitana, squadra che al debutto è stata sonoramente sconfitta in casa per 34-0 dal San Benedetto e che sicuramente arriverà a Fano con tanta fame di riscatto.
“L’esordio casalingo regala sempre emozioni particolari – afferma il tecnico, Walter Colaiacomo – ed è bene arrivarci con la giusta carica senza però eccedere perché sappiamo benissimo che la troppa euforia può portare a cali di concentrazione. L’avversario è sicuramente alla portata ma anche la scorsa stagione abbiamo sofferto con squadre del nostro livello salvo poi dare il massimo con formazioni di rango maggiore e stiamo lavorando proprio per far si che questo non accada. Domenica a Macerata i ragazzi mi hanno dimostrato di esserci alla grande dal punto di vista mentale e chiedo loro la giusta ‘cattiveria’ e motivazione anche per la partita interna. Dal punto di vista tattico abbiamo commesso diversi errori alla prima, errori che sono stati analizzati in settimana per evitare che si ripresentino”.
Ancora dubbi sulla formazione in seguito a diversi acciaccati, che saranno sciolti solo all’ultimo. Chi non ha dubbi invece è Riccardo Sancilles, tecnico che con la sua Under 16 farà visita al Pesaro: “Dobbiamo ripartire dal secondo tempo della sfida contro Città di Castello – ammette – solo facendo così potremmo osare e tener testa ad un avversario che sicuramente è tra i più forti del campionato”.
Derby Fano-Pesaro anche in Under 18 (si gioca a Pesaro alle 12-30) mentre ad aprire il week end della palla ovale sarà il raggruppamento regionale Mini Rugby organizzato proprio a Fano e previsto per sabato 20 ottobre dalle 16. In campo oltre 200 ragazzi dai 6 ai 12 anni provenienti dai vivai di Fano, Falconara, Jesi, Ancona, Fabriano, Pesaro, San Lorenzo in Campo e Urbino.
Si giocherà sia al campo principale di Via Tomassoni (dove sarà presente anche il gazebo Avis per sensibilizzare gli sportivi alla donazione di sangue) sia in quello di Via Frusaglia, con terzo tempo finale nella club house della società rossoblù che poi sarà aperta anche domenica mattina in occasione del triangolare Under 14 tra padroni di casa, Falconara e Pesaro che farà da “antipasto” alla sfida dei seniores del pomeriggio in calendario per le 15.30.


Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970
La formazione jesina si aggiudica il primo match stagionale di serie B contro l'esperto Modena chiudendo sul 25 a 23.
Domenica 14 ottobre prende il via il campionato di serie B per i ragazzi di coach Fagioli che mettono in campo grinta e tecnica, con la giusta mentalità, per gestire il match fino alla fine.
Due le mete, una per tempo (24' Ramazzotti e 62' Pierpaoli), e ben 5 punizioni magistralmente realizzate da Vittorio Santarelli (5/7) in un match che ha visto Jesi gestire il vantaggio nel primo tempo, con la meta realizzata da mischia laterale e dallo slancio di Scaloni che porta Ramazzotti alla realizzazione, fino a chiuderlo in vantaggio (17-13) e subire la meta degli ospiti solo poco prima dei 40' dopo il giallo inflitto dall'arbitro ad Albani.
Ottimi spunti di gioco, hanno dimostrato a Mariano Fagioli che i nuovi giocatori si sono ben inseriti. Nel secondo tempo Modena cerca di raggiungere Jesi e si avvicina grazie a una meta trasformata ed un calcio di punizione. Ma Santarelli e Pierapaoli scrivono il punteggio finale. La meta che chiude il match al 62', grazie alla complicità di Iacob che col piede serve sulla sinistra Pierpaoli, ben piazzato per trovare il varco e andare in meta. Entrambi erano appena entrati.
Jesi si aggiudica match e 4 dei 5 punti in palio. "La mentalità con cui la squadra ha giocato ha fatto la differenza, bravi tutti, i nuovi sono perfettamente in sintonia e i giovani non hanno deluso le aspettative". Soddisfatto coach Fagioli, in una domenica ottima per tutto il club: vincono infatti tutte le formazioni scese in campo oltre alla Seniores,Under 14,16 e 18.
RUGBY JESI 1970 - MODENA RUGBY 1965 25 - 23 (primo tempo 17-13)
RUGBY JESI 1970: Pulita, Scaloni (47' Iacob), Piccinini, Cappuccini, Ramazzotti (44' Pierpaoli), Santarelli, Fagioli Lucas (67' Matera), Thomas, Scavone (50' Feliciani), Mancinelli, Battisti, Albani, Bimbo, Piergirolami, Silvi (50' Filipponi). A disp Amendola, Diagne. Coach Mariano Fagioli
GIACOBAZZI MODENA: Biskupec; Pianigiani, Daupi, Trotta, Di Pascale; Petti (18’ Pilati, 24’ Barbolini), Esposito (68’ Uguzzoni); Covi, Venturelli L., Furghieri (59’ Stachezzini); Cojocari (75’ D’Elia), Mariani; Righi (55′ Malisano), Rodriguez, Flammia (50’ Rizzi). All. Ivanciuc.
Arbitro: Gabriele Di Nardo (L’Aquila)



Spazio Club
18/10/2018

Fonte Rugby Jesi 70

Tante le novità nella rosa della Seniores e una società in costante crescita su tutti i settori. La squadra al completo si è presentata alla stampa giovedì 11 ottobre, alla vigilia dell'avvio del campionato. Con i ragazzi anche la Femminile e coach e capitani della U16 e U18.

Dopo una lunga e meticolosa preparazione, la Seniores ha affrontato con successo (vincendo sul Modena) il primo passo del ritorno in serie B: domenica 14 ottobre è partita ufficialmente la stagione 2018/2019 con i ragazzi di coach Fagioli carichi per far bene sin dalla prima giornata di campionato contro il Modena. Così infatti è stato.
Quali sono le carte in più che coach Fagioli si giocherà per questa stagione? Su tutti una rosa più ampia, da una parte rinvigorita dall'arrivo in prima squadra di giovani promesse dalla Under18, consolidando le presenze di alcuni giocatori che hanno già esordito positivamente nello scorso campionato di serie C come Matera, Lotito e Santarelli, e poi il ritorno da Pesaro di giocatori importanti come Scavone e Pierpaoli. Arriva sempre da Pesaro anche Battisti e ritorna a Jesi dal Bologna 1928 il fenomeno Eduje.

Mariano Fagioli carica i suoi in vista della prima giornata casalinga di una serie B riconquistata con tanta determinazione, ma soprattutto con la voglia di dimenticare l'esperienza di due stagioni fa: "Stavolta siamo consapevoli di essere all'altezza della categoria, siamo rinforzati nell'organico ma anche nell'entusiasmo perché abbiamo disputato un ottimo campionato in C fino alla vittoria e al salto di categoria".
Rinnovato entusiasmo ed un organico da serie B: "Siamo della categoria, sono estremamente fiducioso e non voglio illudere nessuno ma penso che questa squadra possa centrare l'obiettivo della salvezza".
La Seniores (confermati Nicola Pulita capitano e Matteo Albani allenatore in seconda) inizia in salita questo campionato per via di qualche infortunio, nonostante la preparazione sia iniziata con largo anticipo. E' ancora in fase di recupero Loccioni, dopo la rottura del crociato della scorsa stagione, e anche Feliciani non è in forma. "Siamo comunque pronti a mettere in campo la migliore prestazione consapevoli di affrontare una squadra - Modena - che ha militato in A ed è tra le formazioni più esperte della serie B che punterà a stare in alto nella classifica. Ma noi ce la giocheremo alla pari", rassicura coach Fagioli.

Nel frattempo sul fronte societario buone notizie: il piano triennale avviato l'anno scorso dal responsabile sviluppo club, Francesco Possedoni, è decisamente a buon punto e con anticipo su diversi degli obiettivi prefissati: il ritorno in B della Seniores, la partecipazione della formazione Under16 ai battage per l'Elite, "un'esperienza davvero importante grazie al confronto con realtà forti ed esperte" come confermato dal capitano Simone Faccenda e dal coach Mirco Paradisi.
Poi, una squadra femminile più numerosa (tra loro tante nuove giocatrici da 20 a 47 anni) e in costante crescita allenata da questa stagione da Andrea Angelucci e pronta per la Coppa Italia (si inizia il 28 ottobre).
Ma l'ampliamento della base, anche grazie al nuovo progetto (Rugbytots) di sviluppo della motricità nei bimbi da 2 anni e mezzo a 5, in tutto una quarantina, e la crescita dei tesserati dal minirigby al settore giovanile, è motivo di orgoglio per il presidente Luca Faccenda, che ha visto il club crescere sotto tutti gli aspetti. Tanta e qualificata la formazione per i tecnici, nuovi approcci grazie alla presenza di Marco De Rossi, i giovani della 18 sempre guidati dall'esperto Ernesto Ballarini - entrambi proseguono infatti la collaborazione con Jesi - danno ancor più stimoli a tutta la grande famiglia del Rugby.
Non poteva mancare l'in bocca al lupo dell' amministrazione comunale: "Non importa se si vince o si perde, quando scenderete in campo darete il massimo e metterete in pratica dei valori che questo club vi ha impresso", queste le parole dell'assessore allo sport Ugo Coltorti ha rivolto alla squadra.

Il pubblico ha colto l'invito e domenica 14 ottobre una tribuna stracolma ha applaudito i Leoni che hanno aperto il campionato con una bella quanto sofferta vittoria!



UNDER 20 IN RADUNO DAL 15 AL 18 OTTOBRE
17/10/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR
UNDER 20 IN RADUNO DAL 15 AL 18 OTTOBRE
Roma – Fabio Roselli ed Andrea Moretti, tecnici della Nazionale Under 20, hanno convocato per il raduno in programma a Calvisano (BS) dal 15 al 18 ottobre, ventisei atleti...

Mercoledì 17 è previsto un allenamento contrapposto con la formazione di TOP12 del Patarò Calvisano.
Di seguito l’elenco dei giocatori convocati.
Albert Einstein BATISTA (RUGBY ETRUSCHI LIVORNO 1995)
Stefano BETTI (ASD RUGBY MILANO)
Luca BORIN (FEMI CZ RUGBY ROVIGO DELTA)
Andrea CHIANUCCI (TOSCANA AEROPORTI I MEDICEI)
Lorenzo CITTON (VALSUGANA RUGBY PADOVA ASD)
Davide CUSIMANO (CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO)
Giacomo DA RE (MOGLIANO RUGBY 1969)
Matteo DRUDI (FRASCATI RUGBY CLUB 2015)
Andrea FACCENNA (UNIONE RUGBY CAPITOLINA)
Mirco FINOTTO (MOGLIANO RUGBY 1969)
Alessandro FUSCO (RUGBY NAPOLI AFRAGOLA)
Paolo GARBISI (MOGLIANO RUGBY 1969)
Davide GOLDIN (ARGOS PETRARCA RUGBY)
Kouassi Antoine KOFFI (PATARO’ RUGBY CALVISANO)
Gianmarco LUCCHESI (LIONS AMARANTO)
Damiano MAZZA (PATARO’ RUGBY CALVISANO)
Matteo NOCERA (FIAMME ORO RUGBY ROMA)
Thomas PAROLO (FEMI CZ RUGBY ROVIGO DELTA)
Gianmarco PIVA (FEMI CZ RUGBY ROVIGO DELTA)
Alberto ROSSI (VALSUGANA RUGBY PADOVA)
Davide RUGGERI (RUGBY COMO)
Giovanni SCAGNOLARI (MOGLIANO RUGBY 1969)
Niccolò TADDIA  (FEMI CZ RUGBY ROVIGO DELTA)
Andrea TURCATO (VALSUGANA RUGBY PADOVA ASD)
Alex George VARNEY (FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY)
Andrea ZAMBONIN (RUGBY VICENZA)



ALL'OLIMPICO IL 24 NOVEMBRE TORNANO I CAMPIONI DEL MONDO
16/10/2018

Fonte Ufficio relazioni media FIR

ITALIA v ALL BLACKS, LANCIATO L'EVENTO DEL 24 NOVEMBRE
ALL'OLIMPICO IL 24 NOVEMBRE TORNANO I CAMPIONI DEL MONDO
Roma - I Campioni del Mondo della Nuova Zelanda tornano sul palcoscenico più prestigioso del rugby italiano, lo Stadio Olimpico di Roma, per affrontare l’Italia di Conor O’Shea sabato 24 novembre (ore 15, diretta DMAX canale 52) nel Cattolica Test Match che chiude il trittico autunnale di gare interne degli Azzurri.
Una sfida di altissimo livello per Parisse e compagni, all’ultima verifica prima del 6 Nazioni 2019, contro l’unica Nazionale capace di sollevare per tre volte (1987, 2011 e 2015) la Webb Ellis Cup, il trofeo riservato alla squadra vincitrice della Rugby World Cup, e leader indiscussa del ranking World Rugby.
Ma, per la FIR e per tutto lo sport italiano, anche un evento capace di trascendere gli ottanta minuti di gara, attirando nella cornice unica della Capitale e del Parco del Foro Italico appassionati di lungo corso e neofiti dell’ultima ora, da portare alla scoperta dei valori del Gioco così come, grazie alle numerose iniziative collaterali, dei Musei della Capitale e del Terzo Tempo Peroni Village.
Per togliere il velo al Cattolica Test Match Italia v All Blacks, oggi a Roma, una location d’eccezione, il Chiostro del Bramante, uno degli innumerevoli gioielli architettonici della Capitale, uno spazio espositivo unico al mondo in cui il Presidente del CONI Giovanni Malagò, il Presidente FIR Alfredo Gavazzi e l’Amministratore Delegato di Cattolica Assicurazioni Alberto Minali hanno lanciato l’avvicinamento finale alla partita di novembre, a poco più di due mesi dal fischio d’inizio.
Nell’occasione, FIR e lo sponsor tecnico Macron hanno svelato anche la maglia da gioco alternate dell’Italrugby, da oggi disponibile sullo store online della FIR (shop.federugby.it), con il flanker Maxime Mbandà e il pilone Federico Zani modelli d’eccezione.
“I Cattolica Test Match rappresentano un momento di promozione del nostro sport verso il grande pubblico, e gli eventi in programma allo Stadio Olimpico di Roma segnano tradizionalmente il momento più alto, emozionante e coinvolgente della nostra visione del grande rugby internazionale” ha dichiarato il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi.
“La partita contro gli All Blacks – ha proseguito il massimo dirigente federale – sarà un formidabile appuntamento sportivo, dove la Nazionale avrà la possibilità di testarsi contro quanto di meglio il nostro sport sappia offrire a meno di un anno dal via della rassegna iridata giapponese del 2019 e, al tempo stesso, un’occasione unica per portare gli appassionati di tutta Italia a toccare con mano il nostro impegno nell’offrire un efficace mix di sport, divertimento, cultura, valorizzazione delle eccellenze del nostro Paese, per offrire un prodotto che va al di là di un grande test-match di rugby”. 
“Sono davvero felice di poter presentare un evento di tale portata – ha dichiarato Alberto Minali, Amministratore Delegato del Gruppo Cattolica Assicurazioni – La sfida che l’Italia si appresta ad affrontare contro gli All Blacks, la squadra di rugby più vincente di tutti i tempi, rappresenta non solo un appuntamento imperdibile per gli appassionati della palla ovale, ma un emozionante spettacolo sportivo e di intrattenimento per tutti. Sarà molto più di un match: sono sicuro che i giocatori della nostra Nazionale faranno di tutto per onorare la maglia e regalarci un pomeriggio di grande sport. Nell’immaginario collettivo, il team neozelandese, con le sue vittorie, è la metafora perfetta di come unione significhi forza e successo. A noi di Cattolica piace pensare ad un parallelismo con questo mondo. La nostra società abbraccia la stessa comunità di valori: coesione, partecipazione, talento, rispetto dell’avversario e sano agonismo. Valori per i quali abbiamo scelto con convinzione di diventare nuovo sponsor ufficiale di Fir, mettendo orgogliosamente il nome di Cattolica sulla maglia azzurra” ha concluso Minali.
“La nostra Nazionale è chiamata ad affrontare la squadra che più di chiunque altra rappresenta la storia del rugby. Siamo sicuri che non avrà timori reverenziali e che saprà confrontarsi con i migliori del mondo, consapevole del valore e della forza degli avversari, ma anche convinta delle proprie possibilità e capacità. Siamo contenti, di svelare oggi, in occasione di questa partita, la nuova maglia Alternate, che porta il nostro nome. Cattolica ha deciso di accompagnare nei prossimi anni la crescita dell’intero movimento rugbistico nazionale, nei cui valori si indentifica” ha aggiunto Paolo Bedoni, Presidente del main sponsor FIR.
I biglietti per la gara dell’Olimpico, così come per tutti i Cattolica Test Match 2018, sono in vendita dall’estate a partire da 24€ tramite i consueti canali messi a disposizione da Gruppo TicketOne, il partner ufficiale FIR per la biglietteria:
- online su www.listicket.com
- nei punti vendita LIS di tutta Italia
- tramite Call Center 892.101



Spazio Club
15/10/2018

Fonte Unione R. San benedetto

Unione rugby Anconitana – FI.FA. Security Unione R.S.Benedetto  0-34

Esordio positivo della FI.FA. Security S. Benedetto nel campionato di serie C1 di rugby,la formazione dei coach Laurenzi ed Alfonsetti si imposta nettamente sul campo dell'Unione rugbystica Anconitana per 0-34 frutto del dominio in tette le fasi di gioco soprattutto in mischia e nelle touche. Le mete sono state realizzate  da Alemanno 2, Fratalocchi, Alesiani ,e De Lucia , con le trasformazioni di Alesi 1 e del Prete 2 e la trasformazione di un calcio piazzato sempre di Del Prete.

La fomazione scesa in campo : Ghidini, Jemmali,  Valeri, Coppa, Celani, Alesiani, Del Prete, Alesi, Fratalocchi, Gianfreda, Patragnoni, De Prete A., Alemanno, De Lucia, Mignucci. A disp. Straccia, Muratore, Pellei, Benigni, Coccia, Scipioni, Squicciarino.
Il prossimo turno  vedrà la FI.FA. Security  impegnata in casa con la Polisportiva Abruzzo rugby l'appuntamento e al Campo Nelson Mandela  in Zona Agraria domenica 21/10/2018 con inizio alle ore 15.30.



TUTTI I RISULTATI DELLE MARCHIGIANE DI DOMENICA
14/10/2018

Di seguito tutti i risultati, dai campi di gioco, degli incontri odierni e le classifiche aggiornate (in attesa delle omologazioni dei Giudici sportivi competenti) per le squadre marchigiane di Serie A, B, C1, C2, Coppa Italia Femminile Senores, Under 18, Under 18 Femminile, Under 16 ed Under 16 Femminile.
 
Risultati:
Serie A, Girone 3 G. 1 A
ASD PESARO RUGBY - PRIMAVERA RUGBY ASD , Ris. : 23 / 19
RUGBY PERUGIA SSD ARL - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD , Ris. : 34 / 38
IVPC RUGBY BENEVENTO - CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL , Ris. : 26 / 20
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA , Ris. : 7 / 25
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL , Ris. : 31 / 17
 
Serie A, Girone 3 / Classifica:
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD 5
IVPC RUGBY BENEVENTO 5
AMATORI RUGBY ALGHERO ASD 5
BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA 4
ASD PESARO RUGBY 4
RUGBY PERUGIA SSD ARL 2
PRIMAVERA RUGBY ASD 1
CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL 1
RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL 0
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL 0
 
Risultati:
Serie B, Girone 2 G. 1 A
ROMAGNA R.F.C. - LIVORNO RUGBY , Ris. : 32 / 22
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - C.U.S. SIENA , Ris. : 63 / 0
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - ARIETI RUGBY RIETI 2014  , Ris. : 23 / 13
FLORENTIA RUGBY - RENO RUGBY BOLOGNA , Ris. : 54 / 0
RUGBY JESI 1970 - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. , Ris. : 25 / 23
VASARI RUGBY AREZZO - AMATORI PARMA RUGBY CLUB , Ris. : 7 / 40
 
Serie B, Girone 2 / Classifica:
FLORENTIA RUGBY 5
AMATORI PARMA RUGBY CLUB 5
ROMAGNA R.F.C. 5
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. 4
RUGBY JESI 1970 4
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    1
MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP. 1
LIVORNO RUGBY 1
RENO RUGBY BOLOGNA 0
C.U.S. SIENA 0
ARIETI RUGBY RIETI 2014  -4
VASARI RUGBY AREZZO -4
 
Risultati:
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 1 A
BANCA MACERATA RUGBY ASD - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : 23 / 24
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - ER-LUX RUGBY FORLI 1979 , Ris. : 20 / 17
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY , Ris. : 0 / 34
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase / Classifica:
FANO RUGBY SSD A R.L. 5
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD 4
U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY 1
BANCA MACERATA RUGBY ASD 1
ER-LUX RUGBY FORLI 1979 1
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD 0
 
Risultati:
Under 18 - 1^ Fase, Girone 1 G. 1 A
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - FTGI ADRIATICA RUGBY CLUB ASD , Ris. : 20 / 0
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD , Ris. : 78 / 12
RUGBY CLUB TORTORETO ASD - RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD , Ris. : 7 / 85
 
Under 18 - 1^ Fase, Girone 2 G. 1 A
BANCA MACERATA RUGBY ASD - ASD PESARO RUGBY , Ris. : 14 / 30
FANO RUGBY SSD A R.L. - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 0 / 68
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - ASD RUGBY GUBBIO 1984 , Ris. : 64 / 0
 
Under 18 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD 5
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD 5
RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD 5
RUGBY CLUB TORTORETO ASD 0
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD 0
FTGI ADRIATICA RUGBY CLUB ASD -4
 
Under 18 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD 5
RUGBY JESI 1970 SSD ARL 5
ASD PESARO RUGBY 5
FANO RUGBY SSD A R.L. 0
ASD RUGBY GUBBIO 1984 0
BANCA MACERATA RUGBY ASD 0
 
Risultati:
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 G. 1 A
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD , Ris. : 43 / 10
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD , Ris. : 0 / 35
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL , Ris. : 5 / 44
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 G. 1 A
ASD PESARO RUGBY - RIPOSA , Ris. : /
FTGI CENTAURI RUGBY ASD - FANO RUGBY SSD A R.L. , Ris. : 34 / 20
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY - RUGBY PERUGIA SSD ARL , Ris. : rinviata /
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 / Classifica:
RUGBY JESI 1970 SSD ARL 5
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD 5
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD 5
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD 0
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD 0
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO 0
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 / Classifica:
FTGI CENTAURI RUGBY ASD 5
FANO RUGBY SSD A R.L. 1
ASD PESARO RUGBY una partita in meno
RUGBY PERUGIA SSD ARL una partita in meno
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY una partita in meno


Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
12/10/2018

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18, Under 18 Femminile, Under 16, Under 16 Femminile, Under 14, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questo fine settimana. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Serie A, Girone 3 G. 1 A
ASD PESARO RUGBY - PRIMAVERA RUGBY ASD
RUGBY PERUGIA SSD ARL - AMATORI RUGBY ALGHERO ASD
IVPC RUGBY BENEVENTO - CAVALIERI UNION R.PRATO SESTO ARL
UNIONE RUGBY L'AQUILA SSD ARL - BINGO FAMILY AMATORI RUGBY CATANIA
UNIONE RUGBY CAPITOLINA ASD - RUGBY CLUB I MEDICEI SSD A RL
 
Serie B, Girone 2 G. 1 A
ROMAGNA R.F.C. - LIVORNO RUGBY
CIVITAVECCHIA R.CENTUMCELLAE    - C.U.S. SIENA
R. PARMA F.C.1931 SOC.COOP. - ARIETI RUGBY RIETI 2014 
FLORENTIA RUGBY - RENO RUGBY BOLOGNA
RUGBY JESI 1970 - MODENA RUGBY 1965 SOC.COOP.
VASARI RUGBY AREZZO - AMATORI PARMA RUGBY CLUB
 
Serie C1, Girone E poule 2 - 1^ Fase G. 1 A
BANCA MACERATA RUGBY ASD - FANO RUGBY SSD A R.L.
POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD - ER-LUX RUGBY FORLI 1979
UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD - U.R.SAN BENEDETTO FI.FA.SECURITY
 
Serie C2, Girone Umbria-Marche - 1^ Fase G. RIPOSO
 
Coppa Italia Femminile - Seniores Marche/Abruzzo G. RIPOSO
 
Under 18 - 1^ Fase, Girone 1 G. 1 A
LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD - FTGI ADRIATICA RUGBY CLUB ASD
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - POLISPORTIVA ABRUZZO RUGBY ASD
RUGBY CLUB TORTORETO ASD - RUGBY SAMBUCETO 2008 ASD
 
Under 18 - 1^ Fase, Girone 2 G. 1 A
BANCA MACERATA RUGBY ASD - ASD PESARO RUGBY
FANO RUGBY SSD A R.L. - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
RUGBY JESI 1970 SSD ARL - ASD RUGBY GUBBIO 1984
 
U. 18 FEMMINILE - Raggruppamenti EmiliaRomagna/Marche RIPOSO
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 1 G. 1 A
AMATORI RUGBY ASCOLI ASD - LEGIO PICENA R. SAN BENEDETTO ASD
ASD UNIONE RUGBY SAN BENEDETTO - UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA SRL SD
RUGBY FALCONARA DINAMIS ASD - RUGBY JESI 1970 SSD ARL
 
Under 16 - 1^ Fase, Girone 2 G. 1 A
ASD PESARO RUGBY - RIPOSA
FTGI CENTAURI RUGBY ASD - FANO RUGBY SSD A R.L.
ASD UNIONE ORVIETANA RUGBY - RUGBY PERUGIA SSD ARL
 
Under 16 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche RIPOSO
 
Under 14 - Raggruppamenti Marche
ASCOLI 9:30 : ASCOLI - SAN BENEDETTO - FERMO
JESI 10:30 : JESI - FANO - FABRIANO
PESARO 10:30 : PESARO - ANCONA
 
Under 14 FEMMINILE - Raggruppamenti Marche RIPOSO
San Benedetto (Mandela)
 
MINIRUGBY: Under 12, U.10, U.8, U,6 - Raggruppamenti Marche
RIPOSO


Spazio Club
11/10/2018

Fonte Fabriano Rugby

Fine settimana dedicato alle under 8, 10 e 12 quello appena passato per le giovanili del Fabriano Rugby.

150 “mini rugbisti” sul campo del Rugby Jesi e 5 squadre in campo, comprese Fabriano e Falconara.

Oltre ai padroni di casa e le juniores in rosso anche le squadre di Falconara, San Benedetto del Tronto e Fano.

I giovani atleti del Fabriano Rugby si sono presentati con le under 10 e 12.
Buona la prestazione di entrambe le squadre scese in campo, con l’under 12 a conquistare 2 vittorie su 3 partite disputate.

L’Under 10, dopo 2 sconfitte iniziali, ha vinto la terza ed ultima partita conquistando una vittoria convincente.



Spazio Club
10/10/2018

Fonte Fano Rugby

Oltre 250 tesserati dai 6 ai 50 anni
La grande famiglia del Fano Rugby è pronta a ripartire

Nella club house della società presentazione di tutte le formazioni e dello staff tecnico
che saranno protagonisti della stagione 2018/2019
Fano, 8 ottobre 2018 – C’erano il sindaco Massimo Seri, l’assessore allo Sport, Caterina Del Bianco e il presidente regionale della Federazione Italiana Rugby Maurizio Longhi. Ma soprattutto c’erano 250 ragazzi in divisa pronti a vivere un’esaltante stagione. Si è alzato ufficialmente ieri il sipario sulla stagione 2018/2019 del Fano Rugby che nella splendida club house dell’associazione, adiacente al campo da gioco di Via Tomassoni a Fano, si è presentato alla città con tanto di messaggio benaugurante da parte delle istituzioni.
“Un in bocca al lupo per la nuova stagione a questa bella realtà sportiva che cresce anche numericamente, e che ogni anno si presenta con uno staff tecnico sempre più qualificato”. Questo il messaggio dell’assessore allo Sport Del Bianco cui ha fatto eco quello del primo cittadino Massimo Seri, che nonostante i numerosi impegni del week end, non è voluto mancare ad un vernissage che è ormai diventato un rito alla vigilia del campionato: “Il Fano Rugby – ha detto – è un esempio di associazionismo dove le famiglie stesse si mettono in gioco. Oltre a crescere e migliorarsi come sportivi, l’aria che si respira qui e gli insegnamenti che vengono dati ai ragazzi, permettono loro di crescere anche dal punto di vista umano”.
La giornata di ieri è stata occasione per dare la giusta visibilità a tutte le rose, dall’Under 6 agli amatori, e per presentare lo staff di allenatori e preparatori. Confermato il tandem di guide per la prima squadra che anche quest’anno disputerà il campionato di C1. Al timone ci sono Walter Colaiacomo e Franco Tonelli con Alberto Emanuelli che si occuperà della parte atletica.
Daniele Falcioni ed Emanuele Vespaziani saranno invece i coach degli amatori, altra bella realtà societaria impegnata periodicamente in allenamenti ed incontri amichevoli con i “pari età” di tutta la Regione ed oltre.
Venendo al settore giovanile, fiore all’occhiello del Fano, ben 12 sono i tecnici impegnati nelle varie categorie: Alice Malerba e Giulia Delbene (Under 6-8), Alberto Emanuelli e Valentina Torcoletti (Under 10), Jacopo Barattini ed Andrea Mencarelli (Under 12) saranno gli “angeli custodi” dei piccoli del mini rugby, con la dottoressa Giulia Delbene che avrà anche l’incarico di responsabile del progetto motorio.
Alessandro Gasparini e Francesco Collacchi, invece, saranno gli allenatori dell’under 14, Alessandro Ascierto e Riccardo Sancilles dell’Under 16, Alessandro Bussaglia e Annunzio Subissati dell’Under 18, tutte categorie queste che avranno alla parte atletica la supervisione di Giancarlo D’Amen, preparatore del Pesaro Rugby in prima squadra fino allo scorso anno e attualmente referente del comitato regionale Marche rugby per la preparazione fisica.
E dopo le strette di mano e i saluti, domenica 14 si inizierà a far sul serio con la prima squadra che debutterà in casa del Rugby Macerata. Le altre formazioni inserite nel girone E di C1 insieme ai fanesi sono Polisportiva Abruzzo, Rugby Forlì, San Benedetto e Unione Rugby Anconitana.
Per i più piccoli invece le vacanze sono già finite con il mini rugby che sabato 6 ottobre a Jesi è sceso in campo per il primo raggruppamento regionale dell’anno e l’under 14 che invece ha già effettuato due triangolari a Pesaro e Montemarciano.



Spazio Club
09/10/2018

Fonte Unione Rugbistica Anconitana

L'URA SI AGGIUDICA IL 1°TROFEO AVIS CITTA' DI ANCONA

Una gran giornata di rugby giovanile quella vissuta domenica dall'UNIONE RUGBISTICA ANCONITANA. Nello splendido scenario del Nelson Mandela - Campo della Palla Ovale URA Ancona, Fano Rugby e Amatori Rugby Ascoli hanno dato vita al1°TROFEO AVIS – CITTÀ DI ANCONAanimando l'intera giornata. Prima le sfide sul campo poi premiazione e terzo tempo il tutto in un mix incredibile tra agonismo e condivisione, capisaldi del nostro sport.

La manifestazione ha riguardato le categorieUNDER18eUNDER16delle tre società che hanno messo in mostra una grande organizzazione corale, unita a delle interessantissime individualità. Gli incontri sono iniziati alle 9.00 e sono terminati verso le 15.00 e tutti sono stati caratterizzati da un alto contenuto di spettacolarità.

Ad aggiudicarsi entrambi i trofei i padroni di casa dell'Unione Rugbistica Anconitana che hanno confermato quanto di buono si dice sulle proprie formazioni giovanili. Grande felicità da parte dei tecnici presenti per la bontà del lavoro svolto dagli allenatori e preparatori fino a questo momento. Da segnalare le importanti prove a livello individuale diMANUEL ALVINIper l'U16 eMICHELE PEZZOTTIper l'U18.



A volte crollo sul letto e, quasi privo di sensi...
08/10/2018

EXTRA - Rugby oltre le sbarre
[ dalla Casa Circondariale Pesaro - Villa Fastiggi ]
lettera trascritta | R. K. | 29 settembre 2018

A volte crollo sul letto e, quasi privo di sensi, mi addormento provando ancora una lunga sensazione dolorosamente “piacevole”.

Il ritorno alla realtà è terribile, non riesci a sopportarlo, quindi ti ripieghi nuovamente in te stesso e cerchi di dormire, di sognare.
È strano come a volte, quando la mente si allea con il buio, i brutti ricordi si trasformino in incubi; quanto porto dentro da anni è archiviato in una parte del mio cervello e durante il sonno, se arriva, non ti lascia scampo.
Resto inchiodato, prigioniero di quello che la mente rimanda... sono persino arrivato a nominare il sonno come “veleno”; l'oscurità della camera mi regala vuoto e tristezza, accompagnati da silenzio, solitudine e una nuova dose di “veleno”.
Il “veleno”, però, ti dà anche la possibilità di riguardare tutta la tua vita passata, ripassando tutto fino alle più piccole minuzie; ti giudichi inesorabilmente e quella solitudine che tanto temevo fuori, mi ha dato la possibilità di arrivare a questo sereno giudizio su me stesso.
Interrogarmi sullo scopo della vita, sembrava esagerato e fuori contesto, ma quale fosse il fine del mio giocare a Rugby, era obbligatorio e, apparentemente, più semplice: AVANZARE PER FARE META!
Ognuno di noi vuole vincere perché, dicendoci la verità, a nessuno basta partecipare, non più... è nella stessa natura dell'uomo; ciascuno vive per migliorare il proprio “IO”, per avere successo, una vita piena di emozioni e tanto altro.
A dire il vero IO ero uno di quegli uomini, IO volevo fare meta... in tutto! Non importava né come, né quante persone avessi scavalcato o quanti amici, compagni di squadra in altri sport, dovessero proteggermi per riuscire nell'intento.
Nella mia mente era impressa soltanto la META, il come lo lasciavo ad altri: IO volevo quel punto tutto per me, per la MIA gloria personale; ma ora non più...
Nella vita fai scelte sbagliate, perdendo gli affetti e ritrovandoti steso a terra come giocando a Rugby; però, se hai forza devi lottare, lo devi a te stesso, ai compagni che ti sostengono e, soprattutto, a coloro che ami.
Lo scopri a tue spese e grazie a qualcosa di “EXTRA”... che più che un corso sportivo in carcere è una condotta di vita.

Dura, ma efficace.



Tutti gli incontri delle marchigiane nel fine settimana
05/10/2018

"Di seguito tutti gli incontri riguardanti le Squadre Marchigiane di serie A, B, C1, C2,  Coppa Italia Femminile Seniores, Under 18, Under 16, Under 16 Femminile, Under 14, Under 14 Femminile, Under 12, Under 10, Under 8 ed Under 6 di questa domenica. Dettagli sulla programmazione consultabili nell'apposita sezione ""commissione organizzazione gare"". NB - i raggruppamenti del minirugby U12, U10, U8 ed U6 si svolgono di norma il sabato pomeriggio."
 
Under 14 - Raggruppamenti Marche
FALCONARA 10:30 : FALCONARA - JESI - PESARO 07/10/2018
 
MINIRUGBY: Under 12, U.10, U.8, U,6 - Raggruppamenti Marche
si svolgono di norma il sabato pomeriggio
Jesi : Jesi, Falconara, Fano, San Benedetto, Fabriano


Spazio Club
04/10/2018

Fonte Rugby Jesi 70

Sabato 28 settembre è andato in scena "Tutto è illusione nel mondo", una Social Opera inserita all'interno del Festival Pergolesi Spontini, uno spettacolo nato dalla fusione tra il mondo dell'educazione, quello scolastico, della disabilità e, grazie alla partecipazione della Seniores, anche dello sport. Hanno lavorato duramente dietro le quinte studenti del terzo e del quarto anno di tre scuole superiori di Jesi coinvolti dalla Fondazione in “Banco di scena”: i giovani del Liceo Artistico “E. Mannucci” hanno realizzato le scene dello spettacolo, gli studenti dell’I.I.S. “Marconi Pieralisi” indirizzo moda hanno realizzato i costumi, quelli del Liceo Classico “Vittorio Emanuele II” si sono occupati della comunicazione, sotto la guida attenta di Gianfranco Frelli, di operatori teatrali esperti e dei loro insegnanti.

La scena dello sbarco degli Achei ha visto protagonisti i giocatori della Seniores, la formazione guidata da Mariano Fagioli, che è anche un educatore. Uno spettacolo che ha unito tanti mondi diversi attorno alla disabilità: oltre alla Fondazione Pergolesi Spontini, l'A.S.P. Ambito 9, il Comune di Jesi, Umea Unità Multidisciplinare Età Adulta, Asur Marche Av2 Jesi, Cooss Marche, Teatrococuje.it, la scuola, i danzatori di Motus Danza, il maestro Carlo Morganti al pianoforte, educatori e attori coinvolti nel laboratorio teatrale “OperaH".

"Ho chiesto ai ragazzi se volessero partecipare - ci racconta coach Fagioli - e la loro risposta è stata positiva..ci tenevo davvero che come squadra lavorassero insieme per un progetto che vede coinvolti i ragazzi con disabilità mentale, che toccassero con mano questo mondo oltre ad altre realtà, dove si aiuta ma soprattutto si riceve tantissimo, credo sia stata per loro un'esperienza di gruppo molto forte".
In realtà non è la prima esperienza in cui i ragazzi del Rugby Jesi 70 fondono lo sport al sociale: nel Natale scorso infatti avevano fatto visita agli ospiti della Comunità Albachiara, non solo per gli auguri di rito ma anche per qualche sorriso e touche improvvisate!



Spazio Club
03/10/2018

Fonte Fabriano Rugby

Fabriano Rugby si parte. Ufficializzato il calendario che vedrà i ragazzi di Coach Morichelli confrontarsi con società umbre e marchigiane.

La composizione del girone

Oltre ai fabrianesi nel gironcino l’Urbino Rugby, Il Rugby Gubbio, il Rugby Falconara e la cadetta del Pesaro Rugby. Partenza del girone il 14 ottobre, con subito giornata di riposo per i fabrianesi che debutteranno in trasferta (Pesaro) il prossimo 21 ottobre.

Partenza del girone dal prossimo 14 ottobre dicevamo, con una 10° fissata per  il prossimo 27 gennaio 2019. Ma la composizione e calendario campionato Regionale serie C gruppo 2 sarà caratterizzato da altri 2 gironi: uno umbro ( 5 squadre) ed uno abruzzese (4 squadre).

Al termine della prima fase le due prime classificate di ogni girone disputeranno partite di andata e ritorno per determinare la o le Società ammesse a disputare il prossimo campionato di serie C gruppo 1.

Le restanti società disputeranno una seconda fase per raggiungere il numero minimo di 14 gare.



Spazio Club
02/10/2018

Fonte Fano Rugby

Domenica la presentazione e poi il campionato
Il Fano Rugby torna con diversi assi nella manica in più
Il 7 ottobre open day per tutti i bambini poi passerella per squadra e dirigenti
alla vigilia della nuova stagione. In organico due tecnici provenienti dalla serie A
Fano, 7 maggio 2018 – Sudano e corrono in campo dal 20 agosto e per loro è arrivato il momento di avere la giusta vetrina prima di mettersi giù a testa bassa per una stagione che potrebbe essere quella della svolta. Il condizionale è d’obbligo in casa Fano Rugby, l’unica squadra della città e seconda della provincia a cimentarsi nella palla ovale che conta e che anche quest’anno, dopo la salvezza della passata stagione, disputerà il campionato di serie C1.
“Impossibile dire che campionato sarà – ammette il confermatissimo tecnico laziale Walter Colaiacomo -. Di sicuro, lavorando con continuità con lo stesso gruppo di ragazzi dell’anno scorso cui si sono aggiunti un paio di innesti, le premesse per fare bene ci sono, poi saranno le prime partite a dirci se dovremmo lottare per mantenere la categoria o poter arrivare a quei play off che lo scorso anno sono sfuggiti per delle imprecisioni che adesso cercheremo di evitare”.
Ancona, Jesi, Pesaro Cadetta e Urbino sono le squadre affrontante in preparazione e dal quale il coach ha avuto segnali positivi soprattutto dal punto di vista fisico, complice anche un ritiro di tre giorni a Belforte all’Isauro dove la squadra ha avuto modo anche di “fare gruppo”, componente questa fondamentale nello sport, rugby in particolare.
Domenica 7 ottobre alle 17 l’impianto Falcone-Borsellino di Via Tomassoni a Fano e l’adiacente club house si vestiranno a festa per un pomeriggio dove a presentarsi alla città e ai tifosi non sarà solo la prima squadra ma anche tutto il settore giovanile (dall’under 16 all’under 18) e i due volti nuovi approdati alla corte di Giorgio Brunacci: Giancarlo D’Amen, preparatore del Pesaro Rugby in prima squadra fino allo scorso anno e attualmente referente del comitato regionale Marche rugby per la preparazione fisica e Annunzio Subissati, neo tecnico dell’Under 18 fanese e anche lui ex Pesaro Rugby dove allenava l’Under 16.
L’arrivo di due figure esperte e con anni di serie A alle spalle che hanno sposato il progetto rendendo il Fano una delle squadre con lo staff tecnico più qualificato della Regione, è sicuramente sinonimo di garanzia anche se sull’asse Fano-Pesaro c’è da registrare anche un altro spostamento, questa volta in direzione opposta, vale a dire quello di Matteo Fulvi Ugolini, prodotto della “cantera” fanese e approdato alla massima categoria con la Paspa. E proprio per lui sono le prime parole della nuova stagione del presidente Giorgio Brunacci: “Da sempre – esordisce il patron – lavoriamo per far crescere i giovani sia dal punto di vista morale che sportivo. Matteo è l’esempio di come lavoro, forza di volontà e competenze possano dare risultati eccellenti. Ho avuto la fortuna di allenarlo per 4 anni e non posso che esser orgoglioso del percorso che ha intrapreso. Ovviamente è stato ceduto in prestito – scherza Brunacci – lo aspettiamo a braccia aperte il prossimo anno ancora più forte”.
Alla vigilia della nuova stagione, è però doveroso un messaggio a tutto l’entourage del Fano Rugby: “Lo dirò anche domenica ai ragazzi e alle loro famiglie – conclude il presidente -: è importante l’apporto di tutti perché questa società sportiva è davvero come una famiglia dove ci si aiuta e dove tutti fanno la loro parte, dal genitore del ragazzino di 6 anni che accompagna il figlio e l’amico agli allenamenti, al signore di 50 anni che il lunedì e venerdì si allena con la squadra amatori in attesa di una sfida con i ‘pari età’ e della cena finale. Ci piace vincere è ovvio, ma se anche al termine di questa stagione avremmo fatto crescere i giovani e fatto star bene i meno giovani avremmo fatto comunque qualcosa di buono”.
La giornata di domenica sarà inoltre anticipata da un Open Day per bambini e bambine dai 4 ai 14 anni dove lo staff fanese, in primis Roberto Ciavaglia, Alessandro Ascierto e Giulia Delbene del mini rugby, faranno conoscere ai piccoli interessati i primi rudimenti della palla ovale.
Venendo al lato prettamente tecnico, il Fano Rugby debutterà domenica 14 in casa del Rugby Macerata. Le altre formazioni inserite nel girone E di C1 insieme ai fanesi sono Polisportiva Abruzzo, Rugby Forlì, San Benedetto e Unione Rugby Anconitana.



IL CONSORZIO DI TUTELA DEL SALAME DI FELINO IGP IN MISCHIA CON LO ZEBRE RUGBY CLUB
01/10/2018

Ufficio Stampa Zebre Rugby Club

Un’altra eccellenza enogastronomica del territorio parmense si lega allo Zebre Rugby Club per diffondere il proprio marchio in Italia e nei paesi in cui la franchigia di base a Parma gioca le sue gare internazionali, si tratta del Consorzio di tutela del Salame Felino IGP.
Dopo il Consorzio di Tutela della Coppa di Parma IGP anche il logo del famoso insaccato le cui origini risalgono al XV secolo sarà al fianco delle Zebre nelle gare internazionali che si giocheranno in Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda, Russia, Scozia e Sudafrica.
Nel 2013 il Salame Felino ha ottenuto dall'Unione europea il riconoscimento di prodotto agroalimentare a indicazione geografica protetta (IGP); il logo del Consorzio campeggia sulla manica destra della maglia da gioco dello Zebre Rugby Club a fianco di quello del Consorzio di Tutela della Coppa di Parma IGP, in un ideale spazio dedicato ai prodotti tipici del territorio parmense che dal 2012 ospita la franchigia di Guinness PRO14 ed EPCR Challenge Cup.
Oltre ad essere due realtà che veicolano nel mondo il nome di Parma e delle sue eccellenze, anche la tipica forma oblunga, “a becco di flauto”, della fetta di Salame Felino IGP accomuna il celebre prodotto con il mondo del rugby. Quattordici i produttori aderenti al consorzio che vede alla presidenza Carletto Ferrari; il Salame Felino IGP deve le sue peculiari caratteristiche ad una serie di fattori geografici naturali ed umani che riguardano le materie prime, le tecniche di produzione, gli ambienti di stagionatura e soprattutto la loro integrazione.
Soddisfazione da parte di Roberto Avesani dell’ufficio commerciale delle Zebre per questo nuovo accordo di partnership tra il club ed un importante marchio del territorio parmense: "Siamo davvero contenti che sulla scia di quanto già fatto con il Consorzio di Tutela della Coppa di Parma IGP, un'altra importante realtà abbia scelto di iniziare un percorso insieme a noi. La risposta del territorio e le scelte strategiche delle eccellenze che esso rappresenta sono indicatori importanti della giusta direzione intrapresa".
Così il Presidente del Consorzio di Tutela del Salame Felino IGP Carletto Ferrari commenta la partnership: "Abbiamo scelto di associare il nome del Consorzio alle Zebre Rugby Club perché, attraverso la partecipazione al campionato Guinness PROP14 e alla European Rugby Challenge Cup, questo team rappresenta un ottimo ambasciatore a livello europeo del brand Parma e della sua eccellenza gastronomica, come testimoniano anche le maglie da gioco griffate “Parma, UNESCO City of Gastronomy”. Ricevendo a Parma delegazioni di tifosi stranieri e potendo organizzare, in occasione delle partite all'estero, sessioni di degustazione per foodie e curiosi, avremo la concreta possibilità di favorire la diffusione della cultura del Salame Felino IGP all'estero. Inoltre, il rugby è uno sport dai forti valori educativi, sano, con un seguito crescente di giovani: tutto ciò si riflette positivamente sulla reputazione del Consorzio".
La partnership è rafforzata dal fatto che tra i nuovi partner dello Zebre Rugby Club figura anche il Gruppo P.I.U. Hotels, che annovera nel suo portfolio - oltre a ristoranti e sedi congressuali - anche cinque strutture ricettive tra cui la splendida location del Castello di Felino (PR), sede del Museo del Salame Felino che racconta la storia del celebre insaccato



Under 18 Marche Abruzzo Umbria
28/09/2018

Comunicato Stampa C.R. Marche

pubblicati nella sezione Commissione Organizzazione Gare i calendari incontri dei gironi U18 per il campionato interregionale Marche-Abruzzo-Umbria



Spazio Club
27/09/2018

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970

Termina il cammino della formazione Under 16 verso l'Elite, cui Jesi ha preso parte per la prima volta. I barrage hanno visto i ragazzi jesini gareggiare con il Molon Labe - affrontato domenica scorsa nell'ultimo degli incontri previsti dal girone - Perugia e Reno Bologna. Un girone estremamente difficile, composto da formazioni già all'altezza dell'Elite.

Domenica scorsa, 23 settembre, Jesi ha chiuso i barrage con la terza partita: i leoni hanno lasciato una netta vittoria ai toscani del Molon Labe, una formazione molto preparata che aveva la categoria Elite praticamente in tasca, prima nel girone. I ragazzi di coach Ballarini, al di là del risultato finale, hanno messo in campo una buona prestazione, nonostante di fronte avessero una squadra di buon livello tecnico e fisicamente pronta per la categoria.

Si chiude l'esperienza per la Under 16, una competizione di alto livello tecnico, al termine della quale si guarda il bicchiere mezzo pieno. I ragazzi sono stati superbi nell'affrontare questa nuova esperienza - cercata e meritata dalla società e già negli obiettivi del piano triennale partito la scorsa stagione - maturando e migliorando in ogni allenamento di preparazione ed in ogni match, portando a casa un bagaglio decisamente pesante.

Affrontare i barrage per l'Elite ha anche fornito allo staff tecnico che ha seguito i ragazzi un'ottima opportunità di crescita, grazie all'incontro con altre realtà di indiscusso livello nel panorama del rugby nazionale. Che sia un punto di partenza per correggere i punti deboli emersi negli incontri, ora testa sul campionato.

Un ringraziamento speciale va ai dirigenti accompagnatori e soprattutto alle famiglie dei ragazzi, che hanno davvero partecipato con impegno e collaborato per l'ottima riuscita del torneo.

Qualificazioni girone Elite 2018/19
Girone 1
Rugby Parma F.C. 1931 vs Rugby Colorno 38-6 (5-0)
Riposa: Florentia Rugby

Classifica:
10 Rugby Parma 1931
5 Rugby Colorno
0 Florentia Rugby*
*una gara in più

Girone 2
Rugby Lyons 1963 Vs Pesaro Rugby 47-7 (5-0)
Riposa: Ghibellini Rugby

Classifica:
9 Ghibellini Rugby*
7 Rugby Lyons
0 Pesaro Rugby
*una gara in più

Girone 3
Valorugby Emilia vs Amatori Rugby Rosignano 14-21 (1-4)
Riposa: Mascalzoni del Canale Rugby

Classifica:
9 Amatori Rugby Rosignano
4 Mascalzoni del Canale Rugby*
2 Valorugby Emilia

Girone 4
Rugby Jesi 1970 vs Molon Labe Rugby 0-31 (0-5)
Rugby Perugia Vs Reno Rugby 1967 Bologna 12-22 (0-5)

Classifica:
14 Molon Labe Rugby
10 Reno Rugby Bologna
6 Rugby Perugia
0 Rugby Jesi



CONTINENTAL SHIELD: UFFICIALIZZATO IL CALENDARIO 2018/19
26/09/2018

Alcuni club da Italia, Georgia e Belgio si affronteranno nel Continental Shield 2018/19 da cui potranno ambire ad aggiudicarsi un pregiato posto nella Challenge Cup.

Quattro rappresentanze del Campionato Italiano di Eccellenza – Argos Rugby Petrarca, Pataro Calvisano, Femi-CZ Rugby Rovigo Delta e GS Fiamme Oro Rugby – saranno affiancate dai RC Locomotive Tbilisi della Georgia e dai rappresentanti belgi del Belgium Rugby Barbarians XV, in due gironi da tre.

Fare clic QUI  per scaricare i loghi dei club del Continental Shield 

Locomotive Tbilisi, Calvisano e Fiamme Oro di Roma sono stati sorteggiati nel Girone A mentre il Girone B è composto da Petrarca, Belgium Rugby Barbarians XV e Rovigo. I club dello stesso girone si affronteranno in casa e in trasferta e i vincitori dei due gironi giocheranno un play-off di andata e di ritorno per decidere quale club si qualificherà per la Challenge Cup 2019/20.

Un altro posto nella Challenge Cup 2019/20 verrà deciso da un play off in casa e in trasferta tra i russi dell'Enisei-STM e i Timisoara Saracens della Romania entrambi in gara per la Challenge Cup di questa stagione.

L’obiettivo del Continental Shield è quello di ampliare la presenza del rugby per club in Europa e offrire sia ai club emergenti sia a quelli ben attestati di vari paesi l'opportunità di qualificarsi per la Challenge Cup.

Il Continental Shield, che per la seconda volta è stato vinto dagli Enisei-STM a Bilbao la scorsa stagione, è organizzato dall'EPCR in collaborazione con Rugby Europe e la Federazione Italiana Rugby (FIR).

GIRONE A
RC Locomotive Tbilisi (Georgia)
Pataro Calvisano (Italia)
GS Fiamme Oro Rugby (Italia)

GIRONE B
Argos Rugby Petrarca (Italia)
Belgium Rugby Barbarians XV (Belgio)
Femi-CZ Rugby Rovigo Delta (Italia)

CALENDARIO DELLE PARTITE

Round 1 – Sabato 13 ottobre
RC Locomotive Tbilisi - Pataro Calvisano, Avchala Rugby Stadium, 15.00
Femi-CZ Rugby Rovigo Delta - Argos Rugby Petrarca, Stadio Mario Battaglini, 15.00

Round 2 – Sabato 20 ottobre
Pataro Calvisano - GS Fiamme Oro Rugby, Pata Stadium, 15.00
Belgium Rugby Barbarians XV - Argos Rugby Petrarca, Stade Nelson Mandela, 15.00

Round 3 – Sabato 8 dicembre
GS Fiamme Oro Rugby - RC Locomotive Tbilisi, Fiamme Oro Stadium, 15.00
Argos Rugby Petrarca - Belgium Rugby Barbarians XV, Argos Arena, 15.00

Round 4 – Sabato 15 dicembre
Pataro Calvisano - RC Locomotive Tbilisi, Pata Stadium 15.00
Femi-CZ Rugby Rovigo Delta - Belgium Rugby Barbarians XV, Stadio Mario Battaglini 15.00

Round 5 – Sabato 12 gennaio 2019
RC Locomotive Tbilisi - GS Fiamme Oro Rugby, Avchala Rugby Stadium, 15.00
Argos Rugby Petrarca - Femi-CZ Rugby Rovigo Delta, Argos Arena, 15.00

Round 6 – Sabato 19 gennaio 2019
GS Fiamme Oro Rugby - Pataro Calvisano, Fiamme Oro Stadium, 15.00
Belgium Rugby Barbarians XV - Femi-CZ Rugby Rovigo Delta, Stade Nelson Mandela, 15.00

Play-offs – 30 marzo 2019
Vincitore del Pool A - vincitore del Pool B
Enisei-STM - Timisoara Saracens

Play-offs – 20 aprile 2019
Vincitore del Pool B - vincitore del Pool A
Timisoara Saracens - Enisei-STM



Spazio Club
25/09/2018

Fonte Spartan Queens Montegranaro

Grande inizio di stagione per le Spartan Queens di Montegranaro (FM).
La squadra Under 16 del presidente Zallocco ha infatti partecipato domenica 23 a Frascati alla prima edizione del  torneo "Frascati Seven" femminile, aggiudicandosi il torneo e qualificandosi prime assolute.

Le ragazze marchigiane, sotto la guida attenta del Tecnico Gianluca Cappella ed affiancato dal coordinatore regionale per l'attività femminile Fabrizio Ciavatta, hanno affrontato le squadre delle società di Frascati, della Capitolina di Roma, di Aprilia e dell' Amatori Napoli, vincendo tutte le quattro partite disputate ed aggiudicandosi il torneo.

Ad assistere al successo delle marchigiane anche la responsabile Nazionale F.I.R. per l'attività femminile, Cristina Tonna, che si è voluta personalmente complimentare con le nostre ragazze ed i loro tecnici per la bellissima prestazione messa in campo.

Continua così il buon momento del movimento femminile marchigiano, e grande soddisfazione per la vittoria in un torneo che diventerà un punto fermo  nell'avvio di stagione per i prossimi anni .

Il presidente Longhi, raggiunto al telefono con la notizia del successo ha dichiarato "un gruppo di ragazze veramente eccezionale, una dirigenza attenta e solida alle spalle ed un risultato meritatissimo per la società di Montegranaro e di grande prestigio per tutto il movimento femminile regionale". 



Spazio Club
24/09/2018

Fonte Falconara Dinamis

E’ andata felicemente in archivio la terza edizione del Trofeo Grankiominuto 3.0, dedicato alle categorie del minirugby Under 8, 10 e 12.
Grazie alla organizzazione del Comitato Regionale della Federazione Italiana Rugby, il Grankiominuto 3.0 ha ospitato anche il torneo dedicato alla categoria Under 14.

Allietati da una splendida giornata estiva, gli atleti e il pubblico si sono divisi nei cinque campi da gioco approntati nello stupendo impianto calcistico Luigi di Gregorio, messo a disposizione dalla società Montemarciano Calcio 1926, con cui il Falconara Rugby ha attuato virtuose sinergie che si sono magicamente realizzate nella finalizzazione di un evento di questa portata, grazie alla comune dedizione ai valori dell’attività sportiva. Il Montemarciano Calcio ed il Falconara Rugby hanno lavorato insieme nella neo approntata cittadella del rugby per supportare l’attività logistica, agonistica e ristorazione dei numerosissimi partecipanti all’evento.

La giornata è stata allietata dall'accompagnamento musicale dei "Granchiantanti" e dagli intermezzi del gruppo Majorette di Chiaravalle.
Un sentito ringraziamento va agli sponsor, al Comune di Montemarciano e all'A.V.I.S di Montemarciano, per il supporto offerto nello svolgimento dell'evento.

I numeri dell’evento sono appunto stati:
• più di 250 atleti partecipanti dalla Under 8 alla Under 14,
• provenienti da 9 Società (Falconara, Ancona,  Jesi, Fano, Pesaro,  Perugia, Senigallia, Recanati, Fabriano)
• suddivisi in 18 squadre delle varie categorie.

I tornei hanno visto primeggiare nella categoria under 8, nella categoria Under 10  e nella Categoria Under 12 il Rugby Perugia. Il torneo Under 14 è stato invece vinto dal Rugby Pesaro.
I riscontri positivi ricevuti anche in questa edizione dagli organizzatori, oltre a gratificarne gli sforzi, sono stati tali da poter annunciare fin d’ora l’edizione 2019 del Torneo Grankiominuto 4.0



DUE MESI ALLA SFIDA DELL'EUGANEO TRA AZZURRI E WALLABIES
21/09/2018

CATTOLICA TEST MATCH ITALIA v AUSTRALIA LANCIATO A PADOVA

Padova – La Nazionale Italiana Rugby torna in scena sul prato dello Stadio Euganeo di Padova per la quinta volta negli ultimi dieci anni, ospitando il prossimo 17 novembre i due volte Campioni del Mondo dell’Australia nel secondo dei Cattolica Test Match 2018,  
Il XV di Conor O’Shea arriverà all’appuntamento con i Qantas Wallabies dopo il debutto stagionale di Chicago contro l’Irlanda e la sfida sentitissima del “Franchi” di Firenze contro la Georgia, sfidando di fronte all’appassionato pubblico veneto una delle sole tre squadre – insieme agli All Blacks e all’Inghilterra – mai superate dall’Italrugby nei precedenti scontri diretti.
Una sfida, quella ai canguri in maglia oro-verde, che Padova ha già ospitato in due occasioni, nel 1996 (18-40) e nel 2008 (20-30), quando l’Italia allora guidata da Nick Mallett tenne testa sino allo scadere alla potenza  dell’Emisfero Sud.
Oggi presso la sede del Comune di Padova a Palazzo Moroni, il Presidente della FIR Alfredo Gavazzi, il Sindaco di Padova Sergio Giordani, l’Assessore allo Sport Diego Bonavina, il Direttore Eventi FIR Pierluigi Bernabò, il Direttore della Comunicazione di Cattolica Assicurazioni Emanuela Vecchiet e il veterano azzurro Alessandro Zanni hanno ufficialmente tolto il velo all’evento a due mesi esatti dal calcio d’inizio.
“Ancora una volta la Nazionale di  rugby ha scelto Padova per uno dei più affascinanti test match di quest’anno. Battere gli australiani sarebbe un’impresa storica e noi siamo certi che qui i tantissimi tifosi che affolleranno l’Euganeo saranno “l’uomo in più” che potrebbe aiutare a rendere l’incontro davvero memorabile. Sfidare una delle migliori squadre del mondo, mai sconfitta prima d’ora, è uno stimolo grandissimo per i nostri atleti e per tutto il movimento rugbystico.   Ringrazio anche io la Federazione per avere portato a Padova questi incontri e sono certo che assieme potremo immaginare e programmare altri eventi in futuro, perché qui il rugby è più di uno sport, è una filosofia di vita, un modo di creare legami e amicizie che reggono nel tempo”  ha detto, dando il benvenuto ai presenti, l’Assessore allo Sport del Comune di Padova, Diego Bonavina.
“L’Australia è una delle grandi potenze del rugby internazionale – ha dichiarato il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi – e poter sfidare i Wallabies è sempre un importante momento di verifica per il rugby azzurro, in particolare nell’anno che porta alla rassegna iridata giapponese del prossimo settembre. Farlo a Padova, una delle capitali del nostro sport in Italia, davanti ad un pubblico che non possiamo che attenderci come numeroso e competente, aggiunge a questa sfida un’ulteriore rilevanza”.
“I Cattolica Test Match – ha proseguito il Presidente federale – sono e devono continuare a costituire uno strumento di promozione del nostro sport sul territorio e, grazie alla messa in onda in diretta in chiaro su DMAX, in tutto il Paese, offrendo ad appassionati vecchi e nuovi non solo ottanta semplici minuti di rugby internazionale ma anche un’atmosfera senza pari all’interno dello stadio e fuori, grazie a una serie di appuntamenti coerenti con la nostra visione di un evento che, prima e dopo il calcio d’inizio, vuole offrire divertimento e opportunità culturali ai nostri appassionati. Una formula che ha confermato negli anni il proprio successo e che ha contribuito a rendere il nostro movimento appetibile presso grandi aziende nazionali, non ultima Cattolica Assicurazioni che, da questa stagione e sino al 2025 firmerà le finestre internazionali d’autunno dell’Italia”.
Alessandro Zanni, seconda linea friuliano della Benetton Rugby e della Nazionale, uno dei veterani del gruppo azzurro con 106 caps,,ha dichiarato: “Sfidare gli australiani è sempre entusiasmante, si tratta di una delle migliori squadre del panorama internazionale, un avversario di altissimo livello. Nell’anno che porta ai Mondiali, per il nostro gruppo è cruciale potersi confrontare con i migliori, sfidarli e acquisire sempre maggiore abitudine al massimo livello. Se vogliamo vincere questo tipo di incontri, l’unica via possibile è quella di cominciare a farlo. Padova ha sempre risposto con calore e affetto in occasione delle nostre partite e non ho dubbi che anche questa volta toccheremo con mano l’affetto del pubblico veneto per tutta la settimana di allenamento a Padova, non solo durante la partita”.
Emanuela Vecchiet, Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali del Gruppo Cattolica Assicurazioni, ha dichiarato: “Per il secondo Cattolica Test Match, il mondo del rugby ha davanti una sfida davvero avvincente: l’Italia scenderà in campo contro una delle squadre più quotate del ranking mondiale, l’Australia, e lo farà a Padova, una delle città italiane che più segue con attenzione e passione questo sport e dove è radicata una lunga tradizione rugbistica. Per questo siamo doppiamente felici di poter regalare ai tifosi una giornata di grande spettacolo, peraltro ospitata in territorio Veneto, dove 120 anni fa, è cominciata la storia di Cattolica”.
“La partita con l'Australia conclude un progetto triennale che ci ha consentito di dare continuità alla presenza della Nazionale a Padova e in Veneto. Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti , ma soprattutto convinti  di poter replicare in questo territorio il format organizzativo del 6 Nazioni a Roma, che ha ottenuto nelle prime 5 edizioni allo Stadio Olimpico il Premio BEA quale miglior evento sportivo dell'anno . Ci auguriamo di poter annunciare a breve l'accordo con un’importante organizzazione locale , con la quale intendiamo realizzare i nostri eventi ai massimi livelli assoluti e all'altezza del valore del nostro sport ,  dell'importanza rugbystica di questo territorio e del prestigio delle Nazionali  che vengono ospitate” ha dichiarato Pier Luigi Bernabò, Direttore Eventi FIR.
“Sono orgoglioso, e con me tutta la città di ospitare ancora una volta la Nazionale di rugby a Padova.  Si può dire, senza tema di dubbio, che la nostra città ha il rugby nel suo dna, e un avvenimento come questo è vissuto con grandissimo entusiasmo da tutti. Sono anche felice dell’ottima collaborazione con la FIR, per la quale voglio ringraziare il presidente Federale Alfredo Gavazzi. Noi vogliamo che la Nazionale, a Padova, si senta a casa propria e faremo tutto il possibile anche in futuro perché questo legame e questa collaborazione proseguano e siano utili ad entrambi. E’ ovvio che per una città come la nostra, la visibilità anche internazionale, che questi match ci assicurano è preziosa per il nostro turismo e la nostra economia.  E questo incontro sarà certamente entusiasmante” ha concluso il Sindaco di Padova, Sergio Giordani.
I biglietti per il Cattolica Test Match tra Italia e Australia sono in vendita, a partire dal prezzo di 13€, tramite i consueti canali messi a disposizione da Gruppo TicketOne, il partner ufficiale FIR per la biglietteria:
online su www.listicket.com
nei punti vendita LIS di tutta Italia
tramite Call Center 892.101
Italia v Australia – Padova, 17.11.18 (Intero/Azzurro XV/Ridotto U16-O65)
Tribuna Ovest 50€/43€/40€
Tribuna Ovest Nord/Sud 40€/34€/32€
Tribuna Est 40€/34€/32€
Gradinata Est/Ovest  30€/26€/24€
Tribuna Est/Nord 35€/30€/28€
Tribuna Fattori 35€/30€/28€
Curva Nord/Sud 17€/14€/13€



RWC 2019, IL 17 AGOSTO CATTOLICA TEST MATCH ITALIA v RUSSIA
20/09/2018

Fonte Ufficio relazioni Media FIR

RWC 2019, IL 17 AGOSTO CATTOLICA TEST MATCH ITALIA v RUSSIA
IL QUARTO TEST COMPLETA LA PREPARAZIONE ESTIVA AZZURRA
Roma – L’Italrugby di Conor O’Shea completa il proprio piano di avvicinamento alla Rugby World Cup giapponese del prossimo settembre con un Cattolica Test Match contro la Russia che si disputerà il 17 agosto su territorio nazionale, in una sede che verrà resa nota successivamente.
La sfida agli “Orsi” in maglia rossa, attualmente diciannovesima forza del ranking internazionale World Rugby, cinque posizioni dietro agli Azzurri, sarà il secondo momento di verifica per la Nazionale Italiana Rugby dopo il test-match del 10 agosto all’Aviva Stadium di Dublino contro l’Irlanda e segnerà una importante tappa nel cammino verso il Giappone: il giorno dopo, infatti, è previsto l’annuncio dei trentuno convocati per la Rugby World Cup da parte del Commissario Tecnico azzurro.
Dopo il Cattolica Test Match del 17 agosto contro la Russia, gli atleti convocati per la rassegna iridata nipponica sosterranno ancora due test-match esterni, il 30 agosto contro la Francia e il 6 settembre a Newcastle contro l’Inghilterra, prima di volare in Giappone per l’ultima fase di acclimatamento e preparazione nel ritiro di Ueda-Sugadaira.
Questo il calendario completo dei test-match estivi 2019 dell’Italia
Dublino, Aviva Stadium
Sabato 10 agosto 2019 – test match
Irlanda v Italia
Sede tbc
Sabato 17 agosto – Cattolica Test Match
Italia v Russia
Sede tbc
Venerdì 30 agosto – test match
Francia v Italia
Newcastle, St. James’ Park
Sabato 6 settembre, test match
Inghilterra v Italia



TOP12, TUTTE LE BIG PARTONO CON IL PIEDE GIUSTO
19/09/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

Roma – L’edizione numero ottantanove del Campionato Italiano TOP12, la massima competizione nazionale di rugby, ha aperto oggi la caccia al tricolore con la prima giornata che, da subito, pare aver determinato alcuni importanti equilibri.
Tutte a segno infatti le squadre più accreditate, con i Campioni in carica dell’Argos Petrarca Padova che hanno piegato con un netto 9-40 in trasferta i cugini del Valsugana, al debutto nel torneo di vertice.
Vittoria con bonus anche per il Rugby Viadana, che ha ritrovato dopo un anno di assenza il proprio capitano Brian Ormson e ha festeggiato travolgendo il Lafer San Donà davanti al pubblico di casa dello “Zaffanella” per 45-17.

RIVEDI TUTTE LE PARTITE ON DEMAND SUL CANALE YOUTUBE DELLA FIR
Cinque punti si sono garantiti anche il Patarò Calvisano, che di fronte al proprio pubblico ha battuto per 37-3 il neopromosso Verona Rugby, bravo a tenere testa per quasi un’ora ai gialloneri bresciani, la Femi-CZ Rovigo che ha scaldato da subito i tifosi accorsi al “Battaglini” con un 41-8 alla Lazio e le Fiamme Oro di “Kuka” Guidi: dopo un buon inizio del Mogliano sul campo in sintetico di Roma, i poliziotti in maglia cremisi hanno preso il largo fissando il risultato finale sul 45-17.
Vittoria esterna di misura per il Valorugby Emilia, che nei minuti finali è andato a prendersi la vittoria al “Lodigiani”, lasciando ai padroni di casa dei Toscana Aeroporti I Medicei solo il punto di bonus difensivo al termine di una gara in equilibrio per tutti gli ottanta minuti.
Sabato prossimo si torna in campo con il secondo turno.
TOP12 – I giornata – 15.09.18
Valsugana Rugby Padova v Argos Petrarca Padova 9-40 (0-5)
Patarò Calvisano v Verona Rugby 37-3 (5-0)
Toscana Aeroporti I Medicei v Valorugby Emilia 22-25 (1-4)
Rugby Viadana 1970 v Lafert San Donà 45-17 (5-0)
Femi-CZ Rovigo v Lazio Rugby 1927 41-8 (5-0)
Fiamme Oro Rugby v Mogliano Rugby 1969 45-17 (5-0)
Classifica:Rugby Viadana, Patarò Calvisano, Femi-CZ Rovigo, Argos Petrarca Padova e Fiamme Oro Roma punti 5; Valorugby Emilia punti 4; Toscana Aeroporti I Medicei punti 1; Mogliano Rugby 1969, Valsugana Rugby Padova, Lazio Rugby 1927, Verona Rugby e Lafert San Donà punti 0
Prossimo turno TOP12 – II giornata – 22.09.18 – ore 16
Lafert San Donà v Verona Rugby
Lazio Rugby 1927 v Rugby Viadana 1970
Petrarca Padova v Femi-CZ Rovigo
Mogliano Rugby 1969 v Valsugana Rugby Padova
Valorugby Emilia v Fiamme Oro Roma
Patarò Calvisano v Toscana Aeroporti I Medicei
Tabellini
Firenze, Ruffino Stadium Mario Lodigiani – sabato 15 settembre 2018
TOP12 I giornata
Toscana Aeroporti I Medicei v Valorugby Emilia 22 - 25 (12-15)
Marcatori: p.t.  3’ m Biffi tr. Newton (7-0); 16’ m Costella tr Gennari (7-7); 30’ m Greeff (12-7); 33’ cp Gennari (12-10); 40’ m Ngaluafe (12-15); s.t. 44’ cp Newton (15-15);  75’ m Maran tr Newton (22-15); 76’ m Amenta tr Gennari (22-22); 77’ cp Gennari (22-25).
Toscana Aeroporti I Medicei: Biffi; Lubian, Rodwell, Cerioni (54’ Lupini), McCann (54’ Basson); Newton, Rorato (60’ Taddei) ; Greeff, Boccardo, Cosi (54’ Cemicetti); Maran (cap.), Minto; Battisti (69’ Romano), Giovanchelli (69’ Broglia), De Marchi (69’ Zileri).
All. Presutti, Basson
Valorugby Emilia: Ngaluafe; Costella, Paletta, Farolini (Cap), Gennari; Rodriguez, Fusco; Amenta, Mordacci (60’ Favaro) , Messori (50’ Rimpelli); Balsemin (60’ Quaranta), Du Preez; Du Plessis (69’ Bordonaro), Manghi (69’ Gatti), Muccignat. 
All. Manghi                
Arb.: Schipani (Benevento)
AA1 Vedovelli (Milano), AA2 Meschini (Milano)
Quarto Uomo: Sergi (Bologna)
Cartellini: 28’ giallo a Ngaluafe;
Calciatori: Newton (I Medicei) 3/4; Gennari (Valorugby) 4/5;
Note: giornata calda, circa 31°, campo in ottime condizioni. Spettatori circa 1000.
Ruffino Man of the Match: Mirko Amenta (Valorugby Emilia)
___________

Calvisano, Stadio S.Michele-Sabato 15 settembre 2019
Top12 I giornata
Rugby Calvisano v Verona Rugby 37-3
Marcatori: p.t. 12’ c.p. Pescetto (3-0), 22’ c.p. Pescetto (6-0), 25’ c.p. McKinney (6-3), 31’ m. Koffi (11-3); s.t. 43’ m. Dal Zilio (16-3), 49’ m. Zdrilich t. Pescetto (23-3), 69’ m. Vunisa t. Pescetto (30-3), 79’ m. Antonini t. Pescetto (37-3)
Rugby Calvisano:Dal Zilio (74’ Susio), Bruno, De Santis, Mazza (64’ Pancereya Garrido), Balocchi, Pescetto, Casilio (70’ Semenzato), Koffi (64’ Vunisa), Archetti (cap), Zdrilich (74’ Cavalieri), Van Vuren, Andreotti, Leso (74’ Gavrilita), Morelli, Zanusso (20’ Fischetti, 69’ Antonini)
All.Brunello
Rugby Verona: Conor, Buondonno, Pavan, Mortali (68’ Quintieri), Beltrame (66’ Cruciani), McKinney, Soffiato (64’ Leso), Bernini, Zanini, Salvetti (cap), Groenewald (65’ Signore), Montauriol (59’ Rossi), Cittadini (55’ D’Agostino), Silvestri, Lastra Masotti (64’ Furia). 
All.Zanichelli
Arb.Bottino (Roma)
AA1Rizzo (Ferrara) AA2 Pennè (Lodi)
Quarto Uomo: Renzi Francesco (Roma)
Cartellini:al 71’ giallo a Van Vuren (Rugby Calvisano), al 79’ giallo a Bernini (Verona Rugby)
Calciatori:Pescetto (Rugby Calvisano) 5/7; McKinney 1/1
Note:giornata calda, 24° circa, campo asciutto. Circa 800 spettatori.
Punti conquistati in classifica:
Man of the Match: Matteo Archetti (Rugby Calvisano)
___________
Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 15 settembre 2018
Top12 I giornata
FEMI-CZ Rovigo v S.S. Lazio Rugby 1927 41-8 (17-3)
Marcatori: p.t. 3’ c.p. Ceballos (0-3), 14’ m. Ferro non tr. (5-3), 18’ m. Rossi tr. Mantelli (12-3), 24’ m. Odiete non tr. (17-3); s.t. 46’ m. Odiete tr. Mantelli (24-3), 59’ m. Odiete non tr. (29-3), 66’ m. Halvorsen tr. Mantelli (36-3), 69’ m. Giancarlini non tr. (36-8), 72’ m. Odiete non tr. (41-8).
FEMI-CZ Rovigo: Barion; Borin, Modena (5’ Majstorovic), Angelini, Odiete; Mantelli (74’ Visentin), Piva (65’ Loro); Ferro (cap.), Lubian, Vian (50’ Venco); Nibert (41’ Halvorsen), Cicchinelli; D’Amico (41’ Pavesi), Cadorini (41’ Momberg), Rossi (41’ Brugnara). all. Casellato
S.S. Lazio Rugby 1927: Bonifazi; Bonavolontà F. (56’ Vella), Guardiano (70’ Teresi), Coronel; Borzone; Ceballos, Bonavolontà D. (70’ Brui); Bruno; Filippucci (cap); Pagotto; Ocampo, Blessano (47’ Giancarlini); Bolzoni (47’ Forgini), Baruffaldi (67’ Amendola), Cafaro (64’ Marsella).
All. Montella
arb.: Angelucci (Livorno)
AA1 Spadoni (Padova), AA2 Russo (Milano)
Quarto Uomo: Russo (Treviso)
Cartellini: 16’ giallo a Bruno (S.S. Lazio Rugby 1927); 63’ giallo a Ferro (FEMI-CZ Rovigo); 63’ giallo a Filippucci (S.S. Lazio Rugby 1927)
Calciatori: Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 3/6; Ceballos (S.S. Lazio Rugby 1927) 1/1; Borin (FEMI-CZ Rovigo) 0/1
Note: giornata soleggiata e calda, circa 27°, campo in buone condizioni. È stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Andrea Previati, dirigente rossoblù prematuramente scomparso ieri. Come di consueto alla prima partita casalinga dei Bersaglieri, il capitano ha posato un mazzo di fiori sul monumento dedicato a Mario “Maci Battaglini” per onorare la sua memoria. Spettatori circa 1300.
Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; S.S. Lazio Rugby 1927 0
Man of the Match: Odiete (FEMI-CZ Rovigo)
___________

Viadana, Stadio Luigi Zaffanella - Sabato 15 settembre 2018
Top12, I giornata
Rugby Viadana 1970 v Rugby San Donà 45-7 (17-0)
Marcatori: p.t.21’ cp Ormson (3-0); 23’ m Menon tr. Ormson (10-0); 31’ m. Spinelli tr. Ormson (17-0) s.t. 44’ m Brandolini tr Ormson (24-0); 46’ m. Gregorio tr. Ormson (31-0); 63’ m Ferrarini tr. Ormson (38-0); 72’ m. Derbyshire tr. Biasuzzi (38-7); 42’ m. Tizzi tr. Ormson (45-7)
Rugby Viadana 1970:  Apperley (61’ Di Marco), Manganiello, Menon, Pavan (48’ Tizzi); Spinelli (51’ Tizzi), Ormson (c), Gregorio (61’ Bacchi), Tupou (55’ Moreschi), Ferrarini, Ghigo, Guillemain, Gelati (61’ Chiappini); Brandolini (51’ Garfagnoli), Silva (51’ Ribaldi), Denti Antonio (49’ Balboni)
All. Frati/Sciamanna
Rugby San Donà: Owen (57’ Petrozzi), Crisantemo, Iovu, Bertetti, Bardella (49’ Biasuzzi), Reeves, Crosato, Derbyshire, Bauer, Bacchin G. (72’ Bacchin E.), Cecchato (65’ Vian), Sutto (65’ Pasqual), Ros (57’ Dal Sie), Nicotera, Zanusso
All. Green Craig
Arb. Stefano Bolzonella (Cuneo)
AA1 Ghecchi (Brescia), AA2 Imbriaco (Bologna)
Quarto Uomo: Locatelli (Bergamo)
Cartellini: 40’ giallo a Guillemain (R. Viadana 1970);
Calciatori:Ormson (R. Viadana 1970) 7/7; Owen Brendan (Rugby San Donà) 0/1; Biasuzzi (Rugby San Donà) 1/1
Note: giornata soleggiata, campo in ottime condizioni, circa 1100 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1970 5; Rugby San Donà 0.
Man of the Match: Pietro Gregorio (Rugby Viadana 1970)
___________
Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – sabato 15 settembre 2018
TOP12 I giornata
Fiamme Oro Rugby v Mogliano Rugby 1969 45-17 (14-14)
Marcatori: p.t. 3' m. Ambrosini tr Ambrosini (7-0), 15’ m. Scagnolari tr Gubana(7-7), 20’ m. Gabbianelli tr Ambrosini (14-7), 35’ m. Ferraro tr Gubana (14-14); s.t. 43’ cp Gubana (14-17), 53’ m. Bacchetti tr Ambrosini (21-17), 57’ m. Biondelli (26-17), 60’ m. Bacchetti (31-17), 77’ m. Ambrosini tr Biondelli (38-17), 80’+2’ m. Bacchetti tr Biondelli (45-17)
Fiamme Oro Rugby: Biondelli; D’Onofrio G., Gabbianelli. Forcucci (65’ Massaro), Bacchetti (65’ Masato); Ambrosini (79’ Bacchetti), Marinaro; Favaro (47’ Bianchi), Cristiano (cap.), De Marchi (47’ Caffini); McCarthy, D’Onofrio U. (57’ Fragnito), Vannozzi (51’ Nocera), Moriconi (70’ Bergamin), Zago (70’ Iovenitti)
all. Guidi
Mogliano Rugby 1969: D’Anna; Pavan, Scagnolari, Guarducci, Uncini (53’ Zanatta); Da Re (78’ Ceccato), Gubana (62’ Fabi); Finotto, Corazzi (80’ Vizzotto), Baldino (65’ Key); Bocchi, Delorenzi; Michelini (66’ Cincotto), Ferraro (69’ Mengotti), Buonfiglio (66’ Di Roberto)
All. Cavinato
arb.: Piardi (Brescia)
AA1 Meconi (Roma), AA2 Rosella (Roma)
Quarto Uomo: Masini (Roma)
Cartellini: //
Calciatori: Ambrosini (Fiamme Oro Rugby) 3/5  Gubana (Mogliano Rugby) 3/4 , Biondelli (Fiamme Oro Rugby)
2/2
Note: Giornata soleggiata. Spettatori: 1000 ca.
Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 5; Mogliano Rugby 1969 0
Man of the Match: James Ambrosini (Fiamme Oro Rugby)
___________

Padova - Stadio “Plebiscito” - sabato 15 settembre 2018
TOP 12 I giornata
Valsugana Rugby Padova v Argos Petrarca Padova 9 - 40 (p.t. 9-33)
Marcatori : Coppo tr. Menniti-Ippolito (2’) c.p. Roden (3’) c.p. Roden (6’) Conforti  tr. Menniti-Ippolito (8’) Conforti tr. Menniti-Ippolito  (23’) c.p. Roden (30’) Cortellazzo (35’)  Ragusi (37’) Meta punizione (48’)
Valsugana Rugby Padova : 15. Paluello (s.t. 32’ Sartor), 14. Lisciani ,13. Dell’Antonio A. ,12. Calderan (s.t. 14’ Rigutti ), 11. Beraldin, 10. Roden, 9. Citton (s.t. 19’ Scapin R.), 8. Ferraresi (s.t. 38’ Turcato), 7. Sironi,  6. Sturaro, 5. Albertario, 4. Scapin M. (s.t. 28’ Baldelli), 3. Barducci (st. 22’ Trevisan), 2.Shipp (s.t. 28’ Cesaro), 1. Swanepoel (s.t. 28’ Michielotto),
All. Polla Roux
Argos Petrarca Padova : 15. Ragusi (s.t. 21’ Zini) , 14.  De Masi, 13. Riera, 12. Benettin (s.t. 14’ Belluco), 11. Coppo; 10. Menniti-Ippolito, 9. Cortellazzo (s.t. 10’ Francescato); 8. Manni (s.t. 22’ Goldin), 7. Nostran, 6. Conforti; 5. Gerosa; 4. Saccardo (cap.) (s.t. 10’ Cannone), 3. Mancini Parri (s.t. 4’ Rossetto) , 2.Santamaria (s.t. 4’ Cugini), 1. Rizzo (s.t. 1’ Braggiè).
All. Andrea Marcato
Arb.Emanuele Tomò (Roma)
AA1Clara Munarini (Parma), AA2Filippo Bertelli (Brescia)
QuartoUomo: Tommaso Battini (Bologna)
Cartellini : Albertario (28’) Scapin M. (s.t. 11’) Gerosa (s.t. 11’) Beraldin ( s.t. 21’)
Calciatori : Menniti-Ippolito 3/4; Roden 3/3
Note : Giornata soleggiata, 2500 spettatori
Punti conquistati inclassifica : Argos Petrarca Rugby 5 - Valsugana Rugby Padova 0
Man of the Match : Federico Conforti



O'SHEA VISITA LE SEDI DI GARA AZZURRE UN ANNO AI MONDIALI: IL CT IN GIAPPONE CON TROIANI E ATKINSON
18/09/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR


RUGBY WORLD CUP 2019, 
Roma – Mentre il conto alla rovescia per la Rugby World Cup 2019 sta per entrare nella propria fase finale, con poco più di un anno a separare gli appassionati dal calcio d’inizio del mondiale giapponese – si apre il 20 settembre a Tokyo con Giappone v Russia – l’Italia comincia a preparare nei minimi dettagli la lunga trasferta iridata nel Paese del Sol Levante.
Oggi il CT Conor O’Shea, il Manager azzurro Luigi Troiani e il Responsabile della Performance FIR Pete Atkinson sono volati a Tokyo e, dalla capitale, si sposteranno nei prossimi giorni in un serrato tour di visite per definire la logistica della prima fase dei Mondiali.
Campi di allenamento, hotel, cibo, palestre, piscine, trasferimento, connettività, nulla sarà lasciato al caso nel corso di una visita che porterà i vertici dello staff tecnico azzurro a visitare Osaka, Fukuoka, Shizuoka e Toyota City, le quattro città dove, tra il 22 settembre e il 12 ottobre dell’anno venturo, la Nazionale affronterà nell’ordine Namibia, la vincente del turno di ripescaggio, il Sudafrica e i Campioni del Mondo in carica della Nuova Zelanda.
“E’ importante andare, vedere, toccare con mano quella che sarà la logistica con cui dovremo confrontarci, essere assolutamente consapevoli e certi di cosa ci attende sotto ogni punto di vista perché– specialmente con le prime due partite nell’arco di quattro giorni – non possiamo permetterci di non essere perfettamente preparati sotto ogni aspetto possibile”  ha dichiarato il CT azzurro Conor O’Shea.
Di seguito il calendario completo della Nazionale Italiana Rugby per la preparazione alla Rugby World Cup e per la fase a gironi (Pool B) di “Giappone 2019”:

Irlanda v Italia Dublino 10.8.19 (test match di preparazione)
Italia v Russia tba 17.8.19 (test match di preparazione)
Francia v Italia tba 30.08.19 (test match di preparazione)
Inghilterra v Italia Newcastle 06.09.19 (test match di preparazione)
Italia v Namibia Osaka 22.9.19 (Rugby World Cup; I giornata)
Italia v Repechage Winner Fukuoka 26.9.19 (Rugby World Cup, I giornata)
Sudafrica v Italia Shizuoka 4.10.19 (Rugby World Cup, I giornata)
Nuova Zelanda v Italia Toyota City 12.10.19 (Rugby World Cup, I giornata)



LE TRE ROSE RUGBY IN VISITA A CITTA' DEL VATICANO
17/09/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

Roma – Dopo la Nazionale, cinque anni fa in occasione della sfida interna dell’Olimpico contro l’Argentina, un’altra squadra del panorama rugbistico nazionale è stata ricevuta presso Città del Vaticano da Sua Santità, Papa Francesco, in occasione dell’Udienza generale odierna.

A partecipare all’appuntamento infrasettimanale sul sagrato della Basilica di San Pietro sono stati gli atleti de “Le Tre Rose Rugby” di Casale Monferrato, la formazione composta da richiedenti asilo inserita all’interno del “Progetto Migranti” della Federazione Italiana Rugby e che partecipa, grazie a una modifica regolamentare approvata dal Consiglio Federale che permette al Club di schierare un numero eccezionale di atleti extracomunitari, al Campionato Italiano di Serie C, Girone 2.

Paolo Pensa, Presidente de “Le Tre Rose Rugby”, ha dichiarato: “I messaggi di Papa Francesco ed il valore che Sua Santità ha dato al significato di accoglienza sono alla base del nostro lavoro quotidiano con questi giovani, e sono pienamente coerenti con i valori istituzionali su cui il rugby si fonda. Per me, ma soprattutto per questi giovani, poter vivere una giornata come quella di oggi rappresenta un forte stimolo a continuare nel cammino che abbiamo intrapreso anni orsono con il nostro Club. Un cammino non sempre facile ma, grazie anche alla collaborazione attiva della FIR, carico di soddisfazioni umane e sportive”.

Ad accompagnare Le Tre Rose a Città del Vaticano, in rappresentanza di FIR, la coordinatrice dei progetti di responsabilità sociale della Federazione, Daniela De Angelis.

CLICCA QUI PER SCOPRIRE TUTTI I PROGETTI DI RESPONSABILITA’ SOCIALE DI FIR



Spazio Club
14/09/2018

Fonte Banca Macerata Rugby
PRESENTAZIONE E CONFERENZA STAMPA
La realtà del Banca Macerata Rugby è pronta ad affrontare una nuova stagione agonistica, con tutta la professionalità, la voglia, l’entusiasmo ed il coraggio che da sempre la contraddistingue. Siamo orgogliosi di notare la forte crescita del movimento rugbistico nella nostra città e siamo desiderosi di continuare questo percorso in quanto, secondo noi, è un ottimo inizio per raggiungere traguardi importanti.
Abbiamo puntato molto su questa nuova stagione ed è necessario proprio in questo momento fare il salto di qualità e di riconoscimento per garantirci un futuro più sereno.
Gli sforzi del nostro gruppo sono sempre più improntati verso il settore giovanile con l’idea di creare una realtà in evoluzione capace di inculcare i valori propri del nostro sport a tutte le generazioni di età.

È quindi in programma Martedì 18 c.m. alle ore 10.00 presso la Sala del consiglio di Banca Macerata, sita in via Carducci n. 63 a Macerata la conferenza stampa di presentazione della nuova stagione; per chi ci conosce e ci sostiene sarà l’occasione di scoprire le novità ed essere pubblicamente ringraziato, per chi si avvicina per la prima volta sarà un momento importante per scoprire la nostra realtà.



Corso di Formazione/Aggiornamento obbligatorio per direttori di raggruppamento
13/09/2018

Comunicato Stampa C.R. Marche – settore Tecnico

Si terrà lunedì 24/09/2018 dalle ore 19:00 alle ore 21:00 presso la sala del CONI Provinciale di Ancona il Corso di Formazione/Aggiornamento obbligatorio per i Direttori di Raggruppamento s.s. 2018/2019.

Si rammenta che il corso è obbligatorio anche per coloro che hanno già conseguito la qualifica di direttore di raggruppamento nelle precedenti stagioni sportive.

Per l’iscrizione è necessario compilare il modulo apposito (scaricabile nella sezione modulistica) inviandolo agli indirizzi di posta elettronica crmarche@federugby.it ed all.ciavattafabrizio@federugby.it



ITALIA v GEORGIA, LANCIATO A FIRENZE IL PRIMO CATTOLICA TEST MATCH
12/09/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR 

Firenze – Sarà lo Stadio “Artemio Franchi” di Firenze a tenere a battesimo sul suolo di casa la Nazionale Italiana Rugby di Conor O’Shea nella lunga stagione che porta alla Rugby World Cup giapponese del 2019. 

Sul prato che nel novembre 2016 vide gli Azzurri centrare una storica vittoria contro i due volte Campioni del Mondo del Sudafrica il XV di Conor O’Shea tornerà sabato 10 novembre (ore 15.00, diretta DMAX canale 52) nel primo dei Cattolica Test Match 2018, quello contro la Georgia.

Una sfida, quella alla formazione del Caucaso meridionale, lungamente attesa tanto dagli Azzurri che dal XV georgiano, che ha scalato negli anni il ranking internazionale World Rugby e reclama ora un posto sulla grande scena internazionale. 

Oltre mille i georgiani che hanno già acquistato un biglietto per la gara del “Franchi”, a testimonianza dell’interesse che la partita di Firenze riveste per ambo le squadre, con l’Italia chiamata a una sfida sulla carta tanto accessibile quando importante per porre fine a un dibattito che ha animato l’opinione pubblica rugbistica europea degli ultimi anni. 

Abbiamo il più profondo rispetto per il rugby georgiano, capace di rafforzare sensibilmente il proprio ruolo in Europa e nel mondo negli ultimi anni– ha dichiarato il Vice-Presidente Vicario della FIR, Avv. Nino Saccà  – ma vogliamo iniziare la stagione dei Mondiali con un risultato di prestigio, che ci permetta tanto di migliorare il ranking che di ribadire come il nostro rugby meriti il proprio posizionamento tra i Paesi Tier 1”. “Firenze ha vissuto due anni fa una delle giornate più prestigiose nella storia del rugby azzurro– ha aggiunto Saccà – con la vittoria contro il Sudafrica: la partita del 10 novembre contro la Georgia chiude un percorso triennale avviato insieme al Comune e ho fiducia che sapremo salutare nel migliore dei modi uno Stadio e un pubblico che hanno dimostrato grande affetto per la maglia azzurra in questi anni”. 

I Cattolica Test Match – ha proseguito il vice Presidente federale – sono e devono continuare a costituire uno strumento di promozione del nostro sport sul territorio e, grazie alla messa in onda in diretta in chiaro su DMAX, in tutto il nostro Paese, offrendo ad appassionati vecchi e nuovi non ottanta semplici minuti di rugby internazionale ma anche un’atmosfera senza pari all’interno dello stadio: una formula che ha confermato negli anni il proprio successo e che ha contribuito a rendere il nostro movimento appetibile presso grandi aziende nazionali, non ultima Cattolica Assicurazioni che, proprio dalla partita con la Georgia, darà sino al 2025 il naming alle finestre internazionali d’autunno dell’Italia”. 

Emanuela Vecchiet, Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali del Gruppo Cattolica Assicurazioni, ha dichiarato: “La sfida con la Georgia rappresenta il debutto dei Cattolica Test Match: ci auguriamo che possa essere l’inizio di un percorso ricco di soddisfazioni per l’intero movimento rugbistico. Siamo felici di scendere in campo con gli atleti della Nazionale che, per la prima volta in Italia, esibiranno il logo di Cattolica sulla maglia. Ci auguriamo di poter condividere con tifosi e cittadini di Firenze la bellezza della sfida e del confronto in un match atteso e che acquista ancora più fascino in una città che per storia, cultura e tradizione ha una naturale vocazione internazionale”.

Giovanni Licata, terza linea siciliano delle Zebre Rugby Club e della Nazionale, con cui ha debuttato appena ventenne l’anno passato a Catania, ha dichiarato: “La sfida con la Georgia, una settimana dopo la trasferta di Chicago contro l’Irlanda, sarà un momento fondamentale per la nostra stagione. Sta per prendere il via una stagione lunga e impegnativa, che culminerà con l’appuntamento in Giappone con la Rugby World Cup, e ogni test-match sarà un importante momento di verifica per tutti noi, come squadra e come singoli. Vogliamo arrivare ai Mondiali non solo per giocare, ma per vincere le partite che contano, e essere competitivi e vincenti sin da questo novembre sarà cruciale per continuare a sviluppare la nostra mentalità e la nostra abitudine a esprimerci ad alto livello lungo tutto l’arco delle partite internazionali”. 

Italia v Georgia – Firenze, 10.11.18 

(Intero/Azzurro XV/Ridotto U16-O65)
Poltronissime 45€/38€/36€
Tribuna Laterale - Esterna35€/30€/28€ 
Parterre Tribuna 35€/30€/28€
Parterre Maratona Coperto 35€/30€/28€
Tribuna Maratona 30€/26€/24€
Parterre Maratona 30€/26€/24€

I biglietti per il Cattolica Test Match tra Italia e Georgia sono in vendita, a partire dal prezzo di 12€, tramite i consueti canali messi a disposizione da Gruppo TicketOne, il partner ufficiale FIR per la biglietteria.

- online su www.listicket.com- nei punti vendita LIS di tutta Italia
- tramite Call Center 892.101



6 NAZIONI 2019, IN VENDITA I BIGLIETTI PER LE TRASFERTE DELL'ITALIA
11/09/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

Roma – Due trasferte, due appuntamenti da non perdere in alcuni degli impianti che maggiormente hanno contribuito a costruire l’epos del Torneo.

Da oggi, sul sito del ticketing partner ufficiale di FIR TIcketOne (www.ticketone.it), sono disponibili i biglietti per le due gare esterne che il 2 febbraio e il 9 marzo vedranno la Nazionale Italiana Rugby nel 6 Nazioni 2019: primo appuntamento fuori casa a Murrayfield contro la Scozia, nello stadio teatro di due storiche vittorie italiane nel 2007 e nel 2015, per la giornata inaugurale; il mese successivo, nella quarta giornata, la squadra di Conor O’Shea fa tappa a Twickenham, fortezza del rugby inglese e del XV della Rosa di Eddie Jones, chiamato a riscattare un 2018 al di sotto delle aspettative. 

Biglietti a partire da 49€ per l’appuntamento scozzese, da 59€ per Inghilterra v Italia.

Per ulteriori informazioni sulla biglietteria del 6 Nazioni, tanto per le gare interne che quelle esterne, è possibile consultare l’area dedicata del sito FIR, ticket.federugby.it

Gli abbonamenti e i tagliandi singoli per le gare interne dell’Italia sono disponibili per l’acquisto su:

tramite Call Center 892.101



Spazio Club
10/09/2018

Fonte Paspa Pesaro Rugby

Al via la campagna abbonamenti per la stagione di serie A della Paspa Pesaro Rugby

Giallorossi Siam Nati. E’ un grido d’orgoglio il lancio della campagna abbonamenti della Paspa Pesaro Rugby che in questo slogan racchiude tutta la sua identità, voglia di far bene nella stagione del suo ritorno in serie A , di riunire l’intera famiglia rugbistica pesarese  e di avvicinare tante nuove persone a questo sport.

“Sappiamo che è uno sport le cui regole sono ancora oscure a tanti – spiega il presidente Simone Mattioli alla presentazione della campagna abbonamenti – Ma sono convinto che aldilà di queste, che pian piano si imparano, magari sedendo in tribuna al fianco dei tifosi storici, vedere una partita di rugby dal vivo sia comunque un’esperienza da provare. La fisicità di questo sport è davvero avvincente e sono certo che in tanti tornerebbero a seguire le partite. La serie A avrà bisogno del sostegno di tutti quelli che fanno attualmente parte del club, di coloro che ne hanno investito la maglia ed hanno contribuito, ma anche dei tanti curiosi che seguono il rugby in tv, ma che non conoscono ancora la squadra della loro città. Per questo abbiamo pensato ad un abbonamento accessibile per tutti, con la possibilità per la prima volta di farlo anche on line su Liveticket”.

Questo il costo dell’abbonamento valido per le 9 partite casalinghe:

euro 40per tutti i maggiorenni

Gratuito per i minorenni

Biglietto singolo: euro 6

La prevendita inizierà domenica al campo Toti Patrignani in occasione della prima amichevole prestagionale alle 17.00 contro i cugini dello Jesi ’70 promossi lo scorso anno in serie B.

La vendita degli abbonamenti sarà attiva fino all'inizio del campionato in occasione di tutte le partite casalinghe.

Già attiva la vendita online  su https://www.liveticket.it/evento.aspx?Id=219276&

Queste le 9 partite casalinghe comprese nell’abbonamento:

  • 14/10/2018 ore 15.30 - Pesaro Rugby - Primavera Rugby
  • 04/11/2018 ore 14.00 - Pesaro Rugby - US Rugby Benevento
  • 09/12/2018 ore 14.30 - Pesaro Rugby - Unione Rugby Capitolina
  • 23/12/2018 ore 14.30 - Pesaro Rugby - Cavalieri U. Rugby Prato
  • 27/01/2019 ore 14.30 - Pesaro Rugby - Rugby Club I Medicei
  • 17/02/2019 ore 14.30 - Pesaro Rugby - Rugby Perugia
  • 24/03/2019 ore 14.35 - Pesaro Rugby - Unione Rugby L'Aquila
  • 07/04/2019 ore 15.30 - Pesaro Rugby - Amatori Rugby Catania
  • 28/04/2019 ore 15.30 - Pesaro Rugby - Amatori Rugby Alghero


Area Comunicazione e Relazioni Media FIR
07/09/2018

RUGBY WORLD CUP 2019, TEST-MATCH CON IRLANDA E INGHILTERRA NELLA PREPARAZIONE AI MONDIALI GIAPPONESI

Roma – Va sempre più definendosi il percorso di avvicinamento della Nazionale Italiana Rugby ai Mondiali giapponesi del 2019.

La Federazione Italiana Rugby ha raggiunto accordi con l’Irish Rugby Football Union e con la Rugby Football Union inglese per la disputa di due test-match che vanno ad aggiungersi a quello, già annunciato, del 30 agosto in trasferta contro la Francia.

Clicca qui per maggiori dettagli sulla preparazione azzurra alla RWC 2019

Gli Azzurri, dopo la preparazione estiva, debutteranno nella stagione 2019/20 il 10 agosto all’Aviva Stadium di Dublino nel primo test pre-Mondiale contro l’Irlanda, secondo forza del ranking World Rugby mentre sarà la sfida con l’Inghilterra del 6 settembre a chiudere la lunga marcia d’avvicinamento alla rassegna iridata con un test-match in programma al St. James’ Park di Newcastle, dove l’attesa per la prima assoluta del XV della Rosa sarà altissima. 

Un quarto test-match verrà disputato dalla Nazionale il 17 agosto, in sede da definire  su suolo italiano, contro un’avversaria Tier 2 attualmente in fase di definizione. 

Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha dichiarato: “Manca solo un anno alla Coppa del Mondo e la qualità dei test match di preparazione che abbiamo organizzato riflette sia le nostre ambizioni, sia la direzione che vogliamo avere come movimento. Abbiamo deciso di avere una serie di test che ci consentano di arrivare ai Mondiali dopo aver giocato contro i migliori, pronti non solo a giocare ma a vincere grandi partite. Abbiamo moltissimo lavoro da fare nei prossimi dodici mesi, gli ultimi due anni hanno visto molti cambiamenti per il rugby italiano, ora sentiamo di essere veramente sulla strada del progresso come Paese e siamo ansiosi di muovere i prossimi passi avanti del nostro viaggio”. 

Questo il calendario completo della preparazione azzurra alla Rugby World Cup “Giappone 2019”:

Dublino, Aviva Stadium 
Sabato 10 agosto 2019 – test match
Irlanda v Italia 

Sede tbc
Sabato 17 agosto – test match
Italia v Tier 2

Sede tbc
Venerdì 30 agosto – test match
Francia v Italia

Newcastle, St. James’ Park
Sabato 6 settembre, test match
Inghilterra v Italia



CATTOLICA TEST MATCH 2018, TORNANO I VOLONTARI DEL RUGBY
06/09/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

Il conto alla rovescia per la ripresa dell’attività sportiva della Nazionale entra nel vivo con il lancio della campagna di comunicazione “Novembre è rugby” dedicata ai Cattolica Test Match al via il prossimo 10 novembre e, insieme a Parisse e compagni, anche i Volontari del rugby sono pronti a fare il proprio ritorno.

La Federazione Italiana Rugby aprirà mercoledì 5 settembre il processo di reclutamento per tutti coloro che desiderino prestare la propria passione e le proprie competenze per la finestra internazionale di novembre 2018, che vedrà l’Italrugby affrontare la Georgia il 10 novembre al “Franchi” di Firenze, l’Australia il 17 novembre all’Euganeo di Padova e i Campioni del Mondo della Nuova Zelanda il 24 novembre all’Olimpico di Roma.

Clicca qui per registrarti come volontario dei Cattolica Test Match
Iscriviti al Gruppo Facebook e rimani sempre aggiornato sulle attività
Scopri l’attività dei volontari nel video istituzionale FIR

Dal 2010 ad oggi i Volontari FIR sono divenuti una presenza ben riconoscibile, colorata e apprezzata dalle decine di migliaia di fans al seguito della Nazionale: una comunità di centinaia di appassionati che, test match dopo test match, scendono idealmente in campo al fianco degli Azzurri e della macchina organizzativa FIR.

Le partite della Nazionale – ha dichiarato Pierluigi Bernabò, Direttore Eventi della FIR – costituiscono non solo un grande spettacolo sportivo, ma anche un momento di celebrazione del nostro sport e dei valori che ne sono alla base. Di questi valori, i Volontari FIR sono meravigliosi ambasciatori, impegnati al servizio delle squadre e del pubblico per contribuire con una passione che non ha età alla riuscita dell’evento. Non vediamo l’ora, sia per la finestra dei Cattolica Test Match 2018 e per il 6 Nazioni, di poter tornare ad accogliere al nostro fianco questa straordinaria comunità di rugbisti




05/09/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR
Novembre è rugby!
Solo due mesi ai Cattolica Test Match 2018!
Come ogni autunno, il grande rugby torna negli stadi d'Italia con i Cattolica Test Match che vedono protagonista la Nazionale Italiana Rugby.

Di ritorno dalla trasferta contro l'Irlanda al Soldier Field di Chicago, gli Azzurri sfidano la Georgia il 10 novembre al "Franchi" di Firenze in uno scontro diretto che le due squadre attendono da anni.

Una settimana dopo, a Padova, la tappa centrale del tour autunnale mette Parisse e compagni di fronte ai Qantas Wallabies dell'Australia.

Si chiude il 24 novembre a Roma, nel contesto unico dell'Olimpico e del Parco del Foro Italico, con il Cattolica Test Match Italia v All Blacks che oppone gli Azzurri alla mitica Nuova Zelanda, l'unica squadra capace di sollevare per tre volte la Coppa del Mondo, da quasi dieci anni consecutivi in vetta al ranking mondiale.

Info biglietti su ticket.federugby.it e listicket.com 

Novembre è rugby


Lo spettacolo oltre gli ottanta minuti di gioco

Due tempi di gioco per vivere l'epos tipico del grande rugby; un terzo tempo per condividere con amici e avversari l'atmosfera del post partita; un quarto tempo per andare alla scoperta di Firenze, Padova e Roma, le tre città che ospitano i Cattolica Test Matchb 2018. Visite gratuite nei Musei e tante altre iniziative speciali dedicate a tutti voi che sostenere la Nazionale. Scopritele su www.federugby.it/IVtempo!



Spazio Club
04/09/2018

Fonte Paspa Pesaro Rugby

La Paspa Pesaro, oltre alla serie A, presenta anche una squadra in C2

La Paspa Pesaro raddoppia le squadre seniores. Oltre alla squadra che militerà in serie A, da quest'anno Pesaro avrà una seconda squadra seniores che giocherà nel campionato di C2. "Era qualche anno che volevamo dare vita ad una squadra cadetta - spiega il presidente Simone Mattioli - Due anni fa avviammo l'esperienza con il Misano e fu positiva, salvo poi non portarla avanti per la distanza e la nostra concomitante retrocessione. Ora vogliamo ridargli vita facendola giocare direttamente a Pesaro. Per il momento avremo qualche problema di spazio, ma con il secondo campo sarà tutto più semplice".

Una squadra senza particolari pretese di risultato, come spiega il direttore sportivo Massimo Pozzi: "È l'occasione per tutti coloro che hanno giocato a rugby ma che non si sentono da serie A di continuare a divertirsi con questo sport. Una squadra importante per noi per dare modo a tutti i ragazzi che escono dall'under 18 di continuare a giocare e di crescere per arrivare in serie A, per tanti ex di tornare al campo e rindossare le scarpette e per chi lo vuole di venire a provare il nostro sport".

E conclude: "Ad allenare la squadra sarà Moreno Tinti, tecnico di San Lorenzo in Campo che ringraziamo per la disponibilità e la voglia di mettersi in gioco. A lui il compito di creare un gruppo che domenica dopo domenica abbia voglia di crescere e divertirsi".

Per chiunque volesse unirsi alla squadra, il ritrovo è martedì 4 settembre alle 19.30 al campo Toti Patrignani di Pesaro. Gli allenamenti saranno il martedì e il venerdì.



Spazio Club
03/09/2018

Fonte Fabriano Rugby

Per una prima squadra che da una settimana ha già ripreso la marcia, ci sono tutte le under che da a qui a 10 giorni riprenderanno a calcare il manto erboso del campo sportivo “Cristian Alterio”.

Under 18 (2002) - under 16 (2003-2004) - under 14 (2005 – 2006)

I corsi di allenamento per queste categorie avranno inizio martedì 11 settembre dalle 18 alle 20. Nella prima seduta di allenamento (martedì 11 alle 18) sono invitati tutti i genitori alla riunione organizzata nella sede del Fabriano rugby utile per comunicare tutte le info sulla nuova stagione sportiva per le categorie interessate.

Minirugby under 12 (2007-2008) under 10 (2009-2010)

I più piccoli dell’under 12 e dell’ under 10 prenderanno il via lunedì 10 settembre dalle 18 alle 19.30. Nella prima seduta di allenamento saranno chiamati tutti i genitori per una riunione in cui il Fabriano rugby presenta il settore tecnico e le attività in essere per la nuova stagione sportiva.

Per chi volesse provare la pratica del rugby da settembre 2 settimane di prova sul campo gratuite.

Segreteria
Tutti i giorni dal lunedì al venerdì (dalle 16.30 alle 18) la segreteria del Fabriano rugby rimarrà aperta all’interno del reparto sportivo “Cristian Alterio” (via Romagnoli) per tutte le informazioni sugli allenamenti delle varie categorie e per le iscrizioni.
Per altre informazioni è possibile chiamare al numero telefonico 3282231970.



corsi allenatori
31/08/2018

Comunicato Stampa C.R. Marche – settore Tecnico

di seguito le date nelle quali, in Regione, verranno svolti i corsi allenatori.

Le sedi (dove non segnalate) saranno comunicate alla chiusura delle iscrizioni e saranno individuate in base alle iscrizioni pervenute.

CORSO BAMBINI

Sabato   15/09 h 9-18 sede da definire

Domenica 16/09 h 9-19 c/o Pesaro

Domenica  23/09 h 9-18 c/o Ancona

CORSO ADOLESCENTI

Lunedì  08/10 h 18-22 c/o Ancona

Venerdì 12/10 h 18-22 c/o Ancona

*Sabato 13/10 h 10-19 sede da definire

Lunedì  15/10 h 18-22 c/o Ancona

Venerdì 19/10 h 18-22 c/o Ancona

*Sabato 20/10 h 10-19 c/o Fano

Sabato  27/10 h 10-19 c/o Ancona

*Sabato 13 e Sabato 20 il corso è valido come upgrade per gli EX educatori per acquisire l'abilitazione alle categorie U16-U18

UPGRADE EX I LIVELLO

Sabato 29/09 h 9-18 c/o Ancona



ITALSEVEN FEMMINILE, DE ANGELIS: "EMOZIONATO PER IL NUOVO INCARICO. A KAZAN PER RISCATTARCI"
30/08/2018

Area Comunicazione e Relazioni Media FIR

Roma – Mancano tre giorni all’esordio della Nazionale Italiana Seven Femminile al Women Grand Prix Series di Kazan. Le Azzurre saranno impegnate sabato 1 e domenica 2 settembre nella seconda tappa dei tornei targati Rugby Europe dedicati al Seven.

L’Italia, inserita nella Poule C e in partenza per la Russia nella mattinata di domani, nella fase a gironi del torneo affronterà Irlanda, Inghilterra e Polonia.

“Sono molto emozionato – ha dichiarato Alfredo De Angelis, tecnico della Nazionale Italiana Seven Femminile all’esordio sulla panchina Azzurra – in vista del torneo di Kazan. E’ una grande opportunità poter allenare l’Italseven Femminile. Le ragazze sono molto motivate e disponibili: ho a disposizione un bel gruppo. Vogliamo riscattare una prestazione con luci ed ombre a Marcoussis. Abbiamo un girone difficile, ma sono sicuro che la squadra abbia le qualità giuste per ben figurare in Russia”.

Menzione anche per il “passaggio di consegne” con Andrea Di Giandomenico, ex tecnico dell’Italseven Femminile e attuale Responsabile Tecnico della Nazionale Italiana Femminile: “Il rapporto con Andrea è di lunga data. Ci conosciamo da più di venti anni sul campo da rugby. Abbiamo condiviso tante belle esperienze sia da compagni di squadra che da avversari e tutt’ora il rapporto è più che ottimale. Ci siamo confrontati a 360 gradi sull’Italseven Femminile e sicuramente mi è stato di aiuto nel mio inserimento nel gruppo che lui conosce benissimo”.

Il torneo sarà trasmesso in diretta streaming su rugbyeurope.eu. a partire dalle 9 di sabato 1 settembre. Primo match dell’Italia in programma alle 10.06 contro l’Inghilterra.

Questa la lista delle Azzurre convocate:

Ilaria ARRIGHETTI (Stade Rennais)

Micol CAVINA (Cogoleto & Prov. Ovest)

Arianna CORBUCCI (Frascati Rugby Club 2015)

Giada FRANCO (Rugby Colorno)

Elisa GIORDANO (Valsugana Rugby Padova)

Maria MAGATTI (Rugby Monza 1949)

Benedetta MANCINI (Unione Rugby Capitolina)

Aura MUZZO (Iniziative Villorba)

Laura PAGANINI (Cus Milano)

Francesca SBERNA (Patarò Calvisano)

Michela SILLARI (Rugby Colorno)

Sofia STEFAN (Stade Rennais



Spazio Club
29/08/2018

Fonte Fabriano Rugby

5 settimane di preparazione e 4 allenamenti a settimana. Scattata da lunedì pomeriggio la preparazione del Fabriano Rugby in vista del prossimo campionato.

Si ricomincia a sudare sul campo sportivo Cristian Alterio, si ricomincia a correre per iniziare a costruire una stagione che si preannuncia impegnativa.

Diverse le novità nel lavoro che i ragazzi del Fabriano Rugby si troveranno ad affrontare in questa fase fondamentale per costruire una stagione positiva. Importante anche la collaborazione con il Rugby Jesi, un supporto tecnico e logistico che andrà a rendere ancora più concreta la corsa verso la prossima stagione dal punto di vista tecnico e tattico.

“Una stagione che vuole essere diversa rispetto a quelle precedenti – ha spiegato il Presidente del Fabriano Rugby Pascal Antoine – più impegno ed auspicabilmente più successi sul campo. Dobbiamo dare tutto il massimo”.

Un percorso diviso in 3 fasi che, una dopo l’altra scandiranno i tempi dei ragazzi di Coach Morichelli ogni 3 mesi.

Al centro di tutto i cardini della palla ovale: impegno, sostegno, avanzamento e forza per affrontare la stagione 2018 / 2019.

Per chi volesse entrare nella famiglia ovale del Fabriano Rugby è possibile fare riferimento alla pagina facebook oppure telefonare al numero 328 223 1970 .



CATTOLICA TEST MATCH 2018, IN VENDITA I BIGLIETTI DI NOVEMBRE
28/08/2018

Fonte Ufficio Relazioni Media FIR

 "PRIMA" A FIRENZE CON LA GEORGIA IL 10, GLI ALL BLACKS ALL'OLIMPICO IL 24

 Roma – La Georgia il 10 novembre a Firenze, per una sfida contro una Nazionale che, nelle ultime stagioni, ha mostrato una crescita di valore assoluto e per la quale non far mancare il sostegno agli Azzurri; poi l’appuntamento di Padova contro l’Australia, il 17 novembre, per un test contro una delle grandi potenze del rugby mondiale, affrontata l'ultima volta poco più di un anno fa nell'emozionante scontro diretto di Brisbane.

Il gran finale il 24 novembre, all’Olimpico di Roma, contro gli All Blacks Campioni del Mondo in carica, al ritorno nella Capitale dopo due anni, per una partita che la presenza dei tuttineri tramuta nell’evento sportivo principe dell’autunno romano.  

I Test Match 2018, per la prima volta firmati dal nuovo main sponsor federale Cattolica, offrono un trittico di appuntamenti imperdibili per gli appassionati che, da oggi alle ore 12, possono acquistare i biglietti per le tre gare novembrine della Nazionale.

I canali di vendita sono quelli a cui il pubblico di Italrugby è abituato da tempo: online sul sito del ticketing partner ufficiale, www.ticketone.it, nei punti vendita TicketOne presenti in tutta Italia o tramite Call Center 892.101, con prezzi a partire da 13€.

Ulteriori informazioni nell'area dedicata al ticketing del sito FIR, ticket.federugby.it

Questi i prezzi dei biglietti per i Cattolica Test Match 2018: 

Italia v Georgia – Firenze, 10.11.18 (Intero/Azzurro XV/Ridotto U16-O65)
Poltronissime 45€/38€/36€
Tribuna Laterale - Esterna35€/30€/28€
Parterre Tribuna 35€/30€/28€
Parterre Maratona Coperto 35€/30€/28€
Tribuna Maratona 30€/26€/24€
Parterre Maratona 30€/26€/24€

Italia v Australia – Padova, 17.11.18 (Intero/Azzurro XV/Ridotto U16-O65)
Tribuna Ovest 50€/43€/40€
Tribuna Ovest Nord/Sud 40€/34€/32€
Tribuna Est 40€/34€/32€
Gradinata Est/Ovest  30€/26€/24€
Tribuna Est/Nord 35€/30€/28€
Tribuna Fattori 35€/30€/28€
Curva Nord/Sud 17€/14€/13€

Italia v All Blacks – Roma, 24.11.18(Intero/Azzurro XV/Ridotto U16-O65)
Tribuna Monte Mario TOP 90€/77€/72€
Tribuna Tevere TOP 75€/64€/60€
Tribuna Monte Mario 70€/60€/56€
Tribuna Tevere 60€/51€/48€
Distinti 40€/34€/32€
Curve 30€/25€/24€



Spazio Club
27/08/2018

Fonte Paspa Pesaro Rugby

Ecco il tallonatore che mancava, Sangiorgi alla Paspa Pesaro

È Christian Sangiorgi l'ultimo tassello della Paspa Pesaro che si sta preparando per a serie A. Tallonatore classe 1996, alto 1,75 x 98 kg, è originario di Castel San Pietro (BO) ed arriva in prestito da Reggio Emilia dove fa parte della rosa della Top 12. Anno scorso ha giocato a Capoterra, squadra con cui è stato protagonista dell’ottima stagione in serie B, mentre l’anno prima ha giocato col Bologna 1928. "E’ un giocatore al quale eravamo già interessati l'anno scorso per il campionato di serie B, ma poi non si sono verificate le condizioni per il suo arrivo. - spiega il direttore sportivo Massimo Pozzi - Siamo davvero contenti di essere riusciti ad averlo con noi". Sangiorgi è un tallonatore molto mobile, che ama molto anche il gioco aperto e sarà senza dubbio un'arma in più nelle mani del tecnico Mazzuccato.



SELEZIONE 7s, I CONVOCATI PER IL TORNEO DI HARPENDEN
24/08/2018

Fonte Ufficio Relazioni Media FIR

Mogliano Veneto (Treviso) – La Selezione Italiana 7s volerà venerdì mattina in Inghilterra per partecipare nella giornata di domenica alla cinquantatreesima edizione del National Pub Sevens, storico torneo a inviti organizzato dall’Harpenden RFC nell’Hertfordshire.

Per la Selezione azzurra guidata da Andy Vilk, da alcuni giorni in raduno a Mogliano Veneto, il torneo di Harpenden rappresenterà un momento chiave nella preparazione alla quarta e ultima tappa del Grand Prix 7s del prossimo 8-9 settembre in Polonia, dove la Nazionale 7s maschile sarà chiamata a migliorare il proprio piazzamento nella classifica generale dopo aver chiuso rispettivamente al terzo, settimo e decimo posto le prime tre tappe del circuito  continentale.

Questi i dodici atleti convocati con la Selezione Italiana 7s per il torneo di Harpenden: 

Jacopo ABRAM (Ruggers Tarvisium)
Simone BALOCCHI (Patarò Calvisano)
Giulio BERTACCINI (Amatori Parma)
Andrea BRONZINI (Benetton Rugby)
Gabriele BRONZINI (Rugby Colorno)
Lorenzo Maria BRUNO (Sitav Lyons Piacenza)
Simone CORNELLI (Toscana Aeroporti I Medicei)
Mattia D’ANNA (Mogliano Rugby)
Roberto DAL ZILIO (Rugby Calvisano)
Gabriele LEVERATTO (CUS Genova)
Federico MORI (Rugby Etruschi Livorno)
Federico PAVAN (Mogliano Rugby)
Riccardo RUSSO (Mogliano Rugby)
Andrea TROTTA (Argos Petrarca Rugby)
Gianmarco VIAN (Femi-CZ Rovigo)
Luca ZINI (Argos Petrarca Rugby)



MONDIALI 2019, LA NAMIBIA QUALIFICATA NEL GIRONE DELL'ITALIA
23/08/2018

Fonte Ufficio Relazioni Media FIR

Windhoek (Namibia) –Un solo posto rimane da assegnare nella Pool B della Rugby World Cup giapponese dell’anno prossimo dopo che questo pomeriggio, a Windhoek, la Namibia si è aggiunta ai Campioni del Mondo in carica della Nuova Zelanda, il Sudafrica e l’Italia superando per 53-28 il Kenya davanti al pubblico di casa.

Il successo nel derby africano ha dato alla Namibia, oltre all’accesso alla rassegna iridata del 2019 in Giappone, anche il successo nella Gold Cup africana, la principale manifestazione continentale.

Le speranze keniane di raggiungere per la prima volta il Mondiale, comunque, restano vive: con il secondo posto conquistato alle spalle dei namibiaini, il Kenya si è garantito l’accesso al girone di ripescaggio in programma il prossimo novembre in Francia insieme a Canada, Germania e  Hong Kong. La vincente del girone di ripescaggio sarà la ventesima e ultima squadra a partecipare ai Mondiali 2019, inserita a sua volta nella Pool B.

La Namibia affronterà l’Italia nella prima giornata della Pool B, il 22 settembre 2019 all’Hanazono Rugby Stadium di Higashiosaka City.



CHALLENGE CUP, ANNUNCIATO IL CALENDARIO 2018/19
22/08/2018

Fonte Ufficio Relazioni Media FIR

Roma – La Benetton Rugby inizierà davanti al pubblico amico del “Monigo” il cammino nella Challenge Cup 2018/19 affrontando i francesi del Grenoble sabato 13 ottobre alle ore 15; un’ora più tardi, lo stesso giorno, le Zebre Rugby Club debutteranno nella competizione europea facendo visita ai Bristol Bears inglesi, neopromossi nella Premiership.

EPCR, organo responsabile dell’organizzazione della Champions Cup e della Challenge Cup, ha ufficializzato oggi i calendari della fase a gironi delle due due competizioni. 

Le Zebre Rugby Club, inserite nella Pool 4, ospiteranno proprio la compagine inglese una settimana più tardi al “Lanfranchi” per poi andare a sfidare i russi dell’Enisei STM, in sede da definire, concludendo il girone d’andata con la trasferta in Russia l’8 dicembre. I bianconeri riceveranno poi l’Enisei il 15 dicembre a Parma prima di affrontare il doppio impegno contro in francesi dello Stade Rochelais l’11 gennaio in riva all’Atlantico e sabato 19 gennaio nella gara di ritorno in Italia. 

CLICCA QUI PER I CALENDARI COMPLETI DI CHAMPIONS CUP E CHALLENGE CUP

La Benetton Rugby, dopo la “prima” casalinga nel match inaugurale della Pool 5, farà visita all’Agen il 19 ottobre per poi chiudere il girone d’andata ricevendo a Treviso gli Harlequins inglesi l’8 dicembre, con ritorno sette giorni dopo al Twickenham Stoop.

Sabato 12 gennaio ultima uscita casalinga nella fase gironi per i Leoni di Kieran Crowley contro l’Agen che venerdì 18 saranno a Grenoble nella sesta e ultima giornata.

La formula della Challenge Cup 2018/19 prevede, al termine della fase a gironi, la qualificazione ai quarti di finale per le vincenti di ciascuna delle cinque Pool e per le tre migliori seconde.

Finale il 10 maggio 2019  al Saint James Park di Newcastle. 

Calendario Challenge Cup 2018/19 – fase a gironi (orario nel fuso locale)
I giornata13 ottobre, ore 15.00: Benetton Rugby v Grenoble – Pool 5
13 ottobre, ore 15.00: Bristol Bears v Zebre Rugby Club – Pool 4

II giornata
19 ottobre, ore 19.30: Grenoble v Benetton Rugby – Pool 5
20 ottobre, ore 15.00: Zebre Rugby Club v Bristol Bears – Pool 4

III giornata
8 dicembre, ore 15.00: Benetton Rugby v Harlequins – Pool 5
8 dicembre, ore 15.00: Enisei STM v Zebre Rugby Club – Pool 4

IV giornata
15 dicembre, ore 15.00: Harlequins v Benetton Rugby  -Pool 5
15 dicembre, ore 15.00: Zebre Rugby Club v Enisei STM – Pool 4

V giornata 
11 gennaio, ore 20.00: Stade Rochelais v Zebre Rugby Club – Pool 4
12 gennaio, ore 15.00: Benetton Rugby v Agen – Pool 5

VI giornata
18 gennaio, ore 19.45: Grenoble v Benetton Rugby – Pool 5
19 gennaio, ore 16.00: Zebre Rugby Club v Stade Rochelais – Pool 4



Spazio Club
21/08/2018

Fonte Falconara Dinamis

Oggi 20 agosto inizia la preparazione agli ordini di coach Adrian Di Giusto.
Come ogni inizio preparazione, la pausa estiva e l'inattività hanno appesantito le gambe e la testa dei nostri ragazzi che però hanno effettuato un ottimo allenamento che si è suddiviso in parte atletica ed il restante in lavoro con la palla.
Coach Adrian ha voluto inoltre parlare alla squadra sottolineando che per arrivare a qualunque risultato esiste un solo modo, con il lavoro.
Lavoro fatto di costanza, sacrificio, sostegno e voglia di impegnarsi nel creare sempre di più un senso di appartenenza che la senior deve fare suo ed essere da esempio a tutto il club!
C'è molto da lavorare, sono sempre più convinto che Adrian sia la persona giusta e che saprà infondere nella squadra i valori sopracitati e che io ed i miei compagni ci impegneremo a fare che ciò accada.
Termino con delle parole che Adrian ripete in continuazione e che io condivido in toto:

Il club è di tutti noi e tutti noi dobbiamo fare qualcosa per migliorarlo!

Come sempre FORZA FALCO!!!!!🦀🏉🦀



serie B - il gironi della nuova s.s.
20/08/2018

Fonte Ufficio Relazioni Media FIR

La Commissione Organizzatrice Gare ha definito il calendario del Campionato Italiano di Serie B 2018/19 al via il prossimo 14 ottobre. Quattro le promozioni in palio in Serie A.

In luogo dell’Amatori Rugby Alghero, ripescato in Serie A, sulla base dei regolamenti vigenti la FIR ha disposto il ripescaggio della Società Rugby Varese nel Girone 1.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL CALENDARIO COMPLETO

La formula della Serie B 2018/19

Al via il 14 ottobre 2018 con quarantotto squadre divise in quattro gironi geografici da dodici squadre ciascuno, il Campionato Italiano di Serie B 2018/19 prevede quattro promozioni in Serie A e otto retrocessioni in Serie C. 

La formula prevede partite di andata e ritorno tra le componenti di ciascun girone, con promozione diretta in Serie A per ciascuna squadra classificatasi al primo posto del proprio girone.

Retrocederanno in Serie C – Girone 1 le ultime due classificate di ciascun girone al termine della stagione regolare. 

Questa la composizione dei Gironi:

Girone 1
Amatori Novara, Monferrato Rugby, Rugby Sondrio, Amatori & Union Milano, ASR Lecco, Rugby Lumezzane, Rugby Rovato, Piacenza Rugby, Rugby Bergamo 1950, Amatori Genova, Rugby Varese, Amatori Capoterra

Girone 2
Romagna RFC, Rugby Parma 1931, Amatori Parma, Modena Rugby 1965, Reno Rugby Bologna, Rugby Jesi 1970, Florentia Rugby, Livorno Rugby, Vasari Rugby Arezzo, Cus Siena, Arieti Rieti, Civitavecchia Centumcellae

Girone 3
Venjulia Trieste, Rubano Rugby, Cus Padova, Villorba Rugby, Mogliano Rugby, Rugby Casale, Rugby Mirano 1957, Riviera Rugby 1975, Verona Rugby, Rugby Viadana 1970, Cus Ferrara, Rugby Bologna 1928

Girone 4
Polisportiva Paganica, Avezzano Rugby, Rugby Roma Olimpic, Frascati RC 2015, Rugby Frascati Union (sostituisce Colleferro Rugby 1965 Rugby ai sensi art. 4 Reg. Organico), Arvalia Villa Pamphili, UR Capitolina, Rugby Napoli Afragola, Partenope Rugby, Arechi Rugby, CLC Messina, Cus Catania



SERIE A: UFFICIALIZZATO IL CALENDARIO DEL CAMPIONATO 2018/19
17/08/2018

Fonte Ufficio Relazioni Media FIR  

La Commissione Organizzatrice Gare ha definito il calendario del Campionato Italiano di Serie A 2018/19 al via il prossimo 14 ottobre. Trenta squadre si contenderanno il Titolo in palio e le due promozioni al Campionato Italiano TOP12  2019/20.

Rispetto alla scorsa stagione, dove figuravano ventiquattro squadre, la Serie A 2018/19 sarà composta da 30 squadre divise in tre gironi. Previste quattro retrocessioni in Serie B.

Non iscritta al Campionato L’Aquila Rugby Club: sulla base dei regolamenti vigenti, la FIR ha disposto il ripescaggio della Società Amatori Rugby Alghero.

Di seguito gli accoppiamenti per la prima giornata di gare:

SERIE A – GIRONE 1 – and. 14.10.18 – rit. 20.01.19

Edinol Biella Rugby v Accademia Nazionale Ivan Francescato

Cus Genova v Cus Milano

Rugby Milano v TK Group Rugby Torino

Rugby Parabiago v Sitav Rugby Lyons

Cus Torino v Pro Recco Rugby

SERIE A – GIRONE 2 – and. 14.10.18 – rit. 20.01.19

Ruggers Tarvisium v Amatori Rugby Badia

Rugby Colorno 1975 v Rugby Udine Union

Rangers Vicenza v Rugby Noceto

Argos Petrarca Rugby v Rugby Paese

Junior Rugby Brescia v Valpolicella

SERIE A – GIRONE 3 – and. 14.10.18 – rit. 20.01.19

Pesaro Rugby v Primavera Rugby

Rugby Perugia v Amatori Rugby Alghero

Rugby Benevento v Cavalieri Prato sesto

Unione Rugby L’Aquila v Amatori Rugby Catania

Unione Rugby Capitolina v Toscana Aeroporti I Medicei

CLICCA QUI PER SCARICARE IL CAMPIONATO COMPLETO

La formula della Serie A 2018/19

Al via il 14 ottobre 2018 e valido per l’assegnazione del titolo di Campione d’Italia di categoria, il Campionato Italiano di Serie A 2018/2019 garantirà due promozioni nel Top12 2019/2020 e quattro retrocessioni in Serie B. 

La formula prevede tre gironi all’italiana da dieci squadre ciascuno, composti su base geografica e meritocratica, con partite di andata e ritorno tra le componenti di ciascun girone.

Le prime classificate di ciascun girone si qualificano automaticamente alle semifinali unitamente alla vincente del turno di barrage tra le tre seconde classificate di ciascuna pool.

Il turno di barrage, con partite di sola andata tra le tre seconde classificate, si disputerà tra il 5 e 19 maggio e qualificherà la prima classificata del girone a tre alle semifinali, che si disputeranno con gare di andata e ritorno il 26 maggio e 2 giugno 2019 secondo il seguente schema:

Vincente Barrage v 1° classificata Girone 1
1° classificata Girone 3 v 1° classificata Girone 2

Le vincenti del doppio turno di semifinale saranno automaticamente promosse nel Top12 2019/2020 e si contenderanno il titolo di Campione d’Italia di Serie A nella Finale in programma il 9 giugno in gara unica in campo neutro.

Retrocederanno direttamente in Serie B le squadre classificate al decimo posto di ciascun Girone e la squadra peggio classificata del girone di play-out che, tra il 5 e il 19 maggio, vedrà partecipare le squadre che avranno concluso  al nono posto di ciascun girone la stagione regolare. 

Parteciperanno alla Serie A 2018/19 le seguenti squadre:

Girone 1:Pro Recco Rugby, Cus Genova, Cus Torino, TK Group Rugby Torino, Edinol Biella RC, ASR Mlano, Cus Milano, Rugby Parabiago, Sitav Rugby Lyons, Accademia “Ivan Francescato”

Girone 2: Junior Rugby Brescia, Rugby Colorno, Rugby Noceto, Rangers Vicenza, Valpolicella Rugby, Argos Petrarca Rugby, Ruggers Tarvisium, Rugby Paese, Rugby Udine Union, Amatori Badia

Girone 3: Cavalieri Prato Sesto, Toscana Aeroporti I Medicei, Pesaro Rugby, Rugby Perugia, Unione Rugby L’Aquila, Amatori Rugby Alghero, Primavera Rugby, UR Capitolina, Rugby Benevento, Amatori Catania



LE AZZURRE PER IL WOMEN 7S GPS DI KAZAN
16/08/2018

Fonte Ufficio Relazioni Media FIR

ITALSEVEN FEMMINILE, LE AZZURRE PER IL WOMEN 7S GPS DI KAZAN

Roma – Alfredo De Angelis, tecnico della Nazionale Italiana Seven Femminile, ha ufficializzato la lista delle dodici atlete convocate per il Women Grand Prix Series di Kazan, seconda tappa al femminile dei tornei Seven targati Rugby Europe.

Le Azzurre, alla prima uscita sotto la guida del nuovo tecnico, si raduneranno al CPO Giulio Onesti di Roma martedì 28 agosto. Nella mattinata di giovedì 30 è prevista la partenza per la Russia dove l’Italia sarà impegnata sabato 1 e domenica 2 settembre nel WGPS di Kazan.

Questa la lista delle atlete convocate:

Ilaria ARRIGHETTI (Stade Rennais)

Micol CAVINA (Cogoleto & Prov. Ovest)

Arianna CORBUCCI (Frascati Rugby Club 2015)

Giada FRANCO (Rugby Colorno)

Elisa GIORDANO (Valsugana Rugby Padova)

Maria MAGATTI (Rugby Monza 1949)

Benedetta MANCINI (Unione Rugby Capitolina)

Aura MUZZO (Iniziative Villorba)

Laura PAGANINI (Cus Milano)

Francesca SBERNA (Patarò Calvisano)

Michela SILLARI (Rugby Colorno)

Sofia STEFAN (Stade Rennais



Spazio Club
14/08/2018

Fonte Paspa Pesaro Rugby

La rapidità del centro Mokom al servizio della Paspa Pesaro

 La Paspa Pesaro Rugby giorno dopo giorno prende sempre più forma. Da lunedì si è aggregato alla squadra che affronterà la serie A anche il nuovo secondo centro, Peter Boris Mokom. Classe '97, alto 1.78 per 85 kg, sarà il secondo centro del quindici guidato da Nicola Mazzuccato, portando la sua freschezza dovuta alla giovane età, ma anche una buona dose di esperienza come racconta il direttore sportivo Massimo Pozzi: "Andrà a costituire con Giorgio Erbolini la nostra coppia di centri titolari. Nato in Camerun è un giocatore di formazione italiana che ci è stato concesso in prestito da Viadana, società di Eccellenza con cui lo scorso anno si è allenato collezionando due presenze e impegnandosi per il resto dell'anno nella loro squadra cadetta di serie B. Un giocatore però troppo forte per la B e non ancora maturo per l'Eccellenza e per questo da noi potrà fare quell'esperienza che gli manca per arrivare nella massima serie. Si tratta di un centro molto rapido ed esplosivo, con un fisico non indifferente. In caso di necessità inoltre potrà darci una mano anche in altri ruoli".

Peter si aggiunge così ai ragazzi che nonostante il cado si stanno impegnando tanto nella preparazione atletica. "La squadra si sta allenando bene e con entusiasmo – spiega Pozzi – Seguono con attenzione Jacopo Terenzi, il nuovo preparatore che sta cercando di coinvolgerli al meglio rispetto al lavoro fisico e atletico. In merito al mercato chissà che in settimana non riusciremo ad annunciare gli ultimi arrivi"



6 NAZIONI FEMMINILE, LE SEDI 2019
13/08/2018

Fonte Ufficio Relazioni Media FIR

LE AZZURRE IN CAMPO A LECCE, PARMA E PADOVA

DEBUTTO STAGIONALE IN NOVEMBRE CON LA SCOZIA A CALVISANO
Roma – Lecce, Parma e Padova saranno i campi di casa della Nazionale Italiana Femminile nel 6 Nazioni 2019.
Lo ha deliberato giovedì a Bologna il Consiglio Federale di FIR nella quinta riunione del 2018.
La Puglia, dopo il grande successo riscontrato in marzo con l’ultima giornata del 6 Nazioni U20 a Bari, sarà chiamata a far sentire nuovamente tutto il calore di una Regione in fase di forte sviluppo domenica 10 febbraio quando, al “Via del Mare”, Barattin e compagne riceveranno il Galles, battuto l’anno scorso al “Principality Stadium”, nella seconda giornata del Torneo.
Domenica 24 febbraio l’Italdonne sarà invece di scena al “Lanfranchi” di Parma contro l’Irlanda, con organizzazione affidata al Rugby Colorno per la gara valida per la terza giornata.
Infine, come l’anno passato, la Nazionale Femminile chiuderà il proprio 6 Nazioni al “Plebiscito” di Padova ricevendo le campionesse in carica della Francia e organizzazione a cura del Valsugana Padova Rugby.

Questo il calendario completo del 6 Nazioni Femminile 2019:
Domenica 3 febbraio – sede tba
Scozia v Italia
Domenica 10 febbraio - Lecce
Italia v Galles
Domenica 24 febbraio - Parma
Italia v Irlanda
Domenica 10 marzo – sede tba
Inghilterra v Italia
Domenica 17 marzo – Padova
Italia v Francia
La stagione internazionale 18/19  delle Azzurre prenderà il via già in autunno, con un test-match contro la Scozia che si disputerà domenica 4 novembre al “PataStadium” di Calvisano (BS



LA FIR RICONOSCEUFFICIALMENTE "IL MUSEO DEL RUGBY"
09/08/2018

Fonte Ufficio Relazioni Media FIR

Roma – “Il Museo del Rugby” di Artena entra a far parte delle associazioni ufficialmente riconosciute dalla Federazione Italiana Rugby a seguito della delibera assunta dal Consiglio Federale in occasione della riunione di Bologna del 2 agosto scorso. 

“Il Museo del Rugby”, fondato il 14 novembre del 2012 e precedentemente collezione privata avviata nel 2007 da Corrado Mattoccia, è oggi ospitato presso Palazzo Traietti, edificio storico del borgo medievale laziale, e raccoglie oggi oltre 16.000 memorabilia da tutto il mondo rugbistico.

Maglie delle Nazionali di tutti i Paesi dal 1894 ai giorni nostri, dagli All Blacks all’Italia, da Tahiti all’Inghilterra, scarpe da gioco, giornali, pubblicazioni e molto altro ancora sono visitabili ogni giorno a “Il Museo del Rugby” di Artena – il cui ingresso è gratuito in ogni momento dell’anno – o in una delle tante mostre organizzate sul territorio dalla Fondazione “Fango e Sudore”, titolare del Museo. 

Oggi, in occasione della nomina  de “Il Museo del Rugby” ad Associazione riconosciuta da FIR, il Presidente federale Alfredo Gavazzi ha simbolicamente consegnato a Corrado Mattoccia, Presidente della Fondazione “Fango e Sudore” e tra i fondatori del Museo, i caps di tutti gli Azzurri le cui famiglie non è stato possibile rintracciare o i cui Club non risultano più affiliati da quando, nel 2012, FIR ha iniziato il processo di riconoscimento di tutti gli atleti che, dal 1929 ad oggi, sono scesi in campo con la maglia della Nazionale Maschile e della Nazionale Femminile.

“Con oltre dodicimila visitatori all’anno presso la propria sede di Artena e altre decine di migliaia sparsi tra le varie mostre che la Fondazione organizza– ha dichiarato il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi – il Museo del Rugby costituisce un’eccellenza del nostro movimento, contribuendo con la propria opera filantropica alla promozione del nostro sport in Italia. Il riconoscimento ad associazione ufficialmente riconosciuta dalla FIR è un atto dovuto per un’istituzione che, negli anni, è cresciuta e si è consolidata nel panorama del nostro sport, attirando visitatori, donatori e amici da tutto il mondo. Voglio congratularmi con il Presidente Mattoccia e con tutti i suoi collaboratori per mettere a disposizione di tutti gli sportivi italiani un così prezioso patrimonio di cimeli del rugby mondiale”.   

Corrado Mattoccia, fondatore de “Il Museo del Rugby” e Presidente della Fondazione che lo cura, ha dichiarato: “Ringrazio il Presidente federale e tutto il Consiglio per aver ufficialmente accolto il Museo nella grande famiglia del rugby italiano. Il Museo è e rimarrà sempre gratuito per tutti coloro che desiderino visitarlo, questo ha sempre costituito il cuore della missione della nostra Fondazione, sostenuta interamente da donazioni spontanee di privati o Enti. Il riconoscimento ufficiale di FIR garantisce al Museo quella legittimità all’interno dell’ecosistema rugbistico italiano che non potrà non contribuire positivamente al continuo sviluppo della struttura. In questo momento tanto importante per il Museo voglio estendere un sentito ringraziamento al Sindaco di Artena, Felicetto Angelimi, che ha da sempre creduto nel progetto mettendo a disposizione una sede di prestigio”



Spazio Club
07/08/2018

Fonte Elleffe-Baldi Rugby Jesi 1970

Sono stati ufficializzati i programmi dei campionati di serie A e B. La Seniores del Rugby Jesi 70, vincitrice dello scorso campionato e quindi promossa nel campionato di serie B, è stata inserita nel girone 2.

Si troverà contro alcune squadre già note come il Romagna RFC, Rugby Parma 1931, Amatori Parma, Modena Rugby 1965, Florentia Rugby, Livorno Rugby, Vasari Rugby Arezzo, e alcune nuove come la neopromossa Cus Siena, Arieti Rieti, Civitavecchia Centumcellae. Delle due formazioni bolognesi, non ci sarà il Bologna 1928 inserito nel girone 3, ma solo il Reno Rugby.

Il Campionato Italiano di Serie B 2018/19 conta 48 squadre divise per aree geografiche in 4 gironi da 12. Inizierà il prossimo 14 ottobre, con la prima fase con partite di andata e ritorno, con promozione diretta per la prima squadra classificata di ogni girone (quindi 4 promozioni in Serie A) mentre retrocedono le ultime 2 di ogni girone (otto retrocessioni in serie C).

"Sono molto fiducioso- commenta il presidenteLuca Faccenda - perché partiamo da una rosa che ha disputato un ottimo campionato di serie C, vincendo tutte le partite della poule promozione. In più sono appena tornati due ex,Tommaso Scavone e Pablo Pierpaoli,che si uniranno alla rosa a disposizione di coach Mariano Fagioli".

I due giocatori, Scavone e Pierpaoli, hanno disputato a Pesaro la scorsa stagione in serie B. "Sono ottimi giocatori che si inseriscono in una base già solida. La voglia e l'entusiasmo non mancano, ci saranno novità, ma per ora puntiamo sui nostri giovani, che saliranno dalla Under 18, talenti coltivati nel nostro vivaio e che hanno già ben figurato in alcune partite della scorsa stagione".

Anche se resta ancora qualche settimana prima dell'avvio ufficiale della preparazione, i ragazzi della Seniores non hanno mai realmente smesso di allenarsi e stanno attualmente lavorando su una preparazione mirata all'attività estiva, insieme ai giovani della Under 16 e 18.

Sul fronte tecnico, lo staff è stato confermato in toto, l'unica variante riguarda il giocatore-allenatore Matteo Albani che allenerà la formazione Under 12 anziché la 14. Il tecnico pesarese Ernesto Ballarini resta alla guida della 18 e anche Marco de Rossi continuerà ad affiancare lo staff tecnico di tutte le categorie, un tassello importante anche nella formazione dei tecnici. "Stiamo rispettando i piani del progetto tecnico, anticipando tre degli obbiettivi triennali, che sono già stati raggiunti in una stagione: 120 giovani iscritti, il ritorno in serie B della Seniores, l'Under 16 in un campionato Elite..". A settembre, infatti, i ragazzi jesini disputeranno i Barragge e si stanno già allenando per questo prestigioso obbiettivo. Francesco Possedoni, responsabile sviluppo club impegnato durante l'anno in numerosi corsi di formazione in tutta Italia, conferma il clima positivo: "Tutto il club è coinvolto nei piani di azione della società, c'è entusiasmo dalla Seniores fino al settore giovanile. La prima stagione ha pagato bene, ora correggeremo qualche errore, ma abbiamo già stilato un buon bilancio del primo anno".

Tornando al campionato di serie B, il presidente Faccenda non nasconde gli obbiettivi della prima squadra: "Possiamo puntare a fare un campionato di metà classifica. Ora i ragazzi devono credere nei propri mezzi e allenandosi duro potranno togliersi delle soddisfazioni".

Ecco il Girone 2:
Romagna RFC, Rugby Parma 1931, Amatori Parma, Modena Rugby 1965, Reno Rugby Bologna, Rugby Jesi 1970, Florentia Rugby, Livorno Rugby, Vasari Rugby Arezzo, Cus Siena, Arieti Rieti, Civitavecchia Centumcellae.



Ufficializzati i quadri Tecnici 2018-2019
06/08/2018

Fonte Ufficio Relazioni Media FIR
NAZIONALI, ACCADEMIA E CENTRI DI FORMAZIONE


IL CONSIGLIO FIR UFFICIALIZZA I QUADRI TECNICI 2018/19
Roma –Il Consiglio Federale, sentito il parere del Direttore dell’Area Tecnica Prof. Francesco Ascione e del Responsabile Tecnico della Formazione di giocatori e allenatori Stephen Aboud, ha ufficializzato la composizione degli staff tecnici delle Squadre Nazionali, delle strutture di formazione federali per la Stagione Sportiva 2018/19 e dei tecnici regionali.
La Federazione desidera in questa occasione esprimere un sentito ringraziamento al dott. Francesco Cavatorti che, dopo dodici stagioni consecutive nel ruolo di Manager dell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”, ha comunicato alla FIR la propria volontà di interrompere con un anno di anticipo la propria collaborazione per valutare nuove posizioni in seno al movimento rugbistico nazionale.
La professionalità, la passione e la serietà con cui, anno dopo anno, il dottor Cavatori ha ricoperto un incarico complesso e altamente impegnativo hanno rappresentato un prezioso contributo allo sviluppo e al consolidamento della principale struttura federale per la formazione di alto livello: a Cavatorti vanno i migliori auguri della FIR per le future sfide professionali.

Questa la composizione dei quadri tecnici 18/19:
Squadra Nazionale Femminile
Capo allenatore: Andrea Di Giandomenico
Assistente allenatore:Tito Cicciò
Preparatore atletico:Filippo Gargaglia
Video-analyst: Matteo Mizzon
Squadra Nazionale 7s Maschile
Capo allenatore:Andy Vilk
Preparatore atletico:Riccardo Di Maio

Squadra Nazionale 7s Femminil
Capo allenatore: Alfredo De Angelis

Squadra Nazionale U20
Capo allenatore:Fabio Roselli
Assistente allenatore:Andrea Moretti
Preparatore atletico:Massimo Zaghini
Video-Analyst:Massimo Lombardo

Squadra Nazionale U18
Capo allenatore:Mattia Dolcetto
Assistente allenatore:Agustin Cavalieri, Alessandro Castagna
Preparatore atletico:Pierosario Giuliano
Video-Analyst:Simonluca Pistore

Squadra Nazionale U17
Capo allenatore:Paolo Grassi
Assistente allenatore:Cesare Marrucci, Paul Griffen
Preparatore atletico:Stefano Gelsi
Video-Analyst:Marco Natali

Accademia Nazionale U20 “Ivan Francescato” di Remedello (BS)
Manager: da definire
Capo allenatore: Andrea Moretti
Assistente allenatore: Giovanni Raineri
Preparatore atletico:Massimo Zaghini, Marco Duca
Video-analyst: Massimo Lombardo
Centro di Formazione Permanente U18 di Milano
Manager: Roberto Fulgoni
Capo allenatore: Paul Griffen
Assistente allenatore: Massimo Mamo
Preparatore atletico:Giuliano Pierosario
Video-analyst: Federico Riva

Centro di Formazione Permanente U18 di Prato
Manager: da definire
Capo allenatore: Paolo Grassi
Assistente allenatore: Carlo Pratichetti, Elia Guastini
Preparatore atletico:Stefano Gelsi
Video-analyst: Marco Natali

Centro di Formazione Permanente U18 “Lorenzo Sebastiani” di Roma
Manager: Andrea Saccà
Capo allenatore: Cesare Marrucci
Assistente allenatore: Alessandro Castagna
Preparatore atletico:Filippo Gargaglia
Video-analyst: Massimo Gallo

Centro di Formazione Permanente U18 di Treviso
Manager: Federico Angeloni
Capo allenatore: Mattia Dolcetto
Tecnici specialisti: Marco Bortolami, Fabio Ongaro, Corrado Pilat
Preparatore atletico:Alessandro Gerini
Video-analyst: Simonluca Pistore

Tecnici Regionali
Roberto Novarese – Piemonte
Diego Scaglia – Lombardia
Matteo Mazzantini – Veneto
Matteo Ambrosini – Friuli Venezia Giulia
Stefano Romagnoli – Emilia Romagna
Alessandro Bottino – Liguria
Enrico Romei – Toscana
Fabrizio Fastellini – Umbria
Alessandro Ascierto – Marche
Antonio Colella - Abruzzo
Bruno Formicola – Lazio
Crescenzo Vigliotti – Campania
Maurizio Assenti – Puglia
Sabrina Melis -Sardegna



CATTOLICA ASSICURAZIONI NUOVO MAIN SPONSOR FIR
03/08/2018

Fonte Ufficio Relazioni Media FI